La moviola di Inter-Torino 4-2: giusti i due rigori, ma il primo goal dell’Inter nasce da un fallo

Moviola / Diversi episodi sotto alla lente d’ingrandimento: La Penna fischia due rigori dopo l’On Field Review

di Silvio Luciani, @Silvio_Luciani

Un lavoro non semplice quello che ha dovuto affrontare il direttore di gara Federico La Penna, in una partita, quella tra Inter e Torino, molto fisica e piena di episodi da moviola. Due, infatti, le volte in cui il fischietto di Roma ha avuto bisogno dell’On Field Review per correggere le sue decisioni. Il bilancio degli episodi arbitrali alla fine, penalizza un po’ il Torino nonostante il rigore concesso per il fallo di Young su Singo. Da rivedere, in particolare, la rete con cui l’Inter ha riaperto il match e il rigore del 3-2.

LEGGI ANCHE: Le pagelle di Inter-Torino 4-2: Nkoulou, altro errore pesante. A San Siro brilla Singo

LA CRONACA – La cronaca degli episodi parte al minuto 45′. Lancio lungo per Zaza, la trattenuta di Bastoni è vistosa (e probabilmente, con l’undici granata lanciato a rete, sarebbe stata una chiara occasione da gol) ma l’attaccante tocca con il braccio vanificando tutto. Al 58′ il rigore per il Torino. Ansaldi cambia campo per Singo che contende il pallone a Young. L’esterno interista cerca di calciare il pallone ma stende Singo che lo anticipa con il petto. La Penna è troppo lontano e lascia giocare, Abisso lo richiama al VAR e dopo più di due minuti e grazie all’ausilio dell’On Field Review l’arbitro concede il penalty. Le proteste dei granata, poi, si concentrano sull’1-2 di Sanchez che accende la rimonta nerazzurra. L’azione del gol, infatti, nasce da un contrasto al limite tra Rincon e Vidal: abbastanza evidente l’infrazione del cileno che prima trattiene l’88 granata con entrambe le braccia e poi lo sgambetta prima di recuperare il pallone. Ma La Penna vede e lascia giocare e proprio per questo non si può neanche procedere alla review.

LEGGI ANCHE: Inter-Torino 4-2: i granata masticano amaro per l’ennesima rimonta subita

NKOULOU-HAKIMI – E passiamo all’episodio clou, il contatto tra Nkoulou e Hakimi che ha causato il rigore del 3-2 in favore dell’Inter. Indiscutibile il contatto: il difensore granata è in ritardo e stende Hakimi, ma La Penna inizialmente ferma tutto per fuorigioco. Tutto ruota intorno allo stop di petto di Nkoulou, che effettivamente è una giocata intenzionale e rimette in gioco Hakimi. Prima del controllo, il giocatore dell’Inter non gli contende il pallone e la sua posizione di offside è quindi ininfluente: sembra corretta, quindi, la decisione di La Penna.

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pupi - 2 mesi fa

    L’ho già scritto ma lo riscrivo qui.
    Bene, ora sto meglio. Per filo e per segno Marelli ha spiegato in TV, tramite un esempio dato dall’UEFA su una partita di premier, che il fuorigioco di Hakimi si concretizza comunque perché mentre N’Koulou cerca di controllare Hakimi cerca di trarre vantaggio togliendo spazio all’avversario partendo da una posizione comunque di fuorigioco. Marelli, che è una mosca bianca, si è preso la responsabilità di evidenziarlo. Ma a mio modo di vedere era palese e comunqu nessuno più ne parlerà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ALELUX777 - 2 mesi fa

    Per me hakimi non può entrare su Nkoulu fino a che lui non ha possibilità di giocare il pallore. Il tocco di petto è un controllo volontario che però non gli da il tempo di giocare la palla per cui hakimi é ancora in fuori gioco quando interviene su Nkoulu. Non era rigore e c era fallo su Rincon nel primo gol.
    Poi di sicuro entrambi dovevano liberarsi della palla senza tante balle, ma l’arbitro si è fatto condizionare dalle “intimidazioni” interiste e questo non deve comunque succedere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MV - 2 mesi fa

      Concordo. Ma soprattutto. Un conto è se un giocatore del Toro l’avesse passata indietro a Nk, e un interista in fuorigioco gli fosse arrivato alle spalle e gli avesse rubato palla: questo NON E’ fuorigioco. Ma se il passaggio verso l’interista in fuorigioco proviene da un altro interista (respinta, seppur involontaria, di Martinez su calcio di Ansaldi), quello che è in fuorigioco NON PUO’ rientrare in gioco così velocemente. E infatti ieri in Napoli-Milan: lancio di un napoletano verso un compagno in fuorigioco, che si disinteressa del pallone tornando verso il campo con braccia “a gibbone”. Un difensore milanista intercetta. Il napoletano in fuorigioco improvvisamente si avventa su di lui per prendergli la palla: scatta il fuorigioco. Da posizione passiva diventa ovviamente attiva.
      Ma si sa: è il famoso lodo-Trezeguet. Ovvero con i Gobbi, e con le big a cascata, decidono un po’ a seconda dell’interesse

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sigfabry - 2 mesi fa

    Non si può convalidare il primo gol dell’Inter e basta .
    Poi perdevamo lo stesso o magari no questo non lo so , ma di certo non avrebbero segnato due minuti dopo il nostro raddoppio .
    Tutto ciò non è una giustificazione è semplicemente il rispetto delle regole che con il var dovrebbe essere abbastanza semplice, ma con noi sembra che proprio non si riesca ad usarlo equamente .
    E con questa abbiamo fatto il paio con il rigore della Lazio e con il mancato rigore sempre a Milano con l’inter etc etc .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. MV - 2 mesi fa

    E su Rincon è fallo tutta la vita. Ed è ovvio che l’arbitro non lo fischia perché deve compensare il rigore che ci ha appena dato, che è un rigore non enorme ma c’é. Quindi gli lascia campo libero ignorando un fallo evidente a 10 m dal limite determinando una palla pericolosissima persa.
    Questo lo capisce chiunque e ieri ha avuto il coraggio di dirlo persino Donati, che commentava. E che ha segnalato che, senza quel gol immediato … chissà come sarebbe finita.
    Poi discutiamo dei nostri crolli psicofisici e di questioni tecnico-tattiche, ma se si analizza l’arbitraggio bisogna dire le cose come le vedono tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MV - 2 mesi fa

    Per favore, non diciamo sciocchezze. Il Var può intervenire su fallo non rilevato dall’arbitro anche se ha visto l azione. Lazio-Bologna: sullo 0-0 gol di Svanberg annullato per fallo precedente di Schouten su Leiva. Irrati vede il contatto ma lascia proseguire, poi il Var lo richiama e lui annulla il gol. È ovvio che il regolamento cambia a seconda della squadra. Almeno voi di Toronews segnalate queste incongruenze e non andate dietro alle veline di Rizzoli, vi prego

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granata69 - 2 mesi fa

    Noi siamo dei polli, pero’ gli errori arbitrali ci sono eccome. Cosa me ne frega se l’arbitro ha visto ( il presunto fallo su Rincon dell’1-2) se il fallo c’è, e secondo me c’è, il Var glielo deve comunicare. Mi sembra una gran cavolata che non si possa andare a rivedere, è capitato tante volte di annullare i gol. Certo che magari li’ l’inter aveva bisogno di un aiutino per rimettere la gara sui binari giusti. Forse sarebbe andata a finire uguale o forse no, se magari annullava il primo gol dell’inter tenevamo botta un po’ e si poteva vincere o pareggiare, nessuno lo sa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. charles - 2 mesi fa

    Proprio cosi’, e’ colpa degli arbitri…..senza queste clamorose sviste saremmo a pari punti con il real sassuolo. 10 reti prese nell’ultimo quarto d’ora….roba che non si vede nemmeno nei campi del cenisia o del mercadante…..prendere calci in cu.o tutti i nostri giocatori che vestono una maglia color granata, lontani dal sapere cosa vuol dire indossare la maglia del TORO, due cose estremamente diverse. Visto che sono solo sporchi mercenari si dovrebbe pagarli a partita, e non a fine stagione….non c’entrano niente gli arbitraggi con queste figure di merxa a livello mondiale !… gente come nkulo, meite’,zaza, rincon,Lyanco….cosa volete che caxxo gliene freghi di sapere cos’e’ il Toro. Toccagli il portafoglio e allora vedi che qualcosa cambia….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. FVCG - 2 mesi fa

    Sul primo goal, è fallo tutta la vita e da tutti i punti di vista. Poi, creiamo i presupposti? Un po’ polli siamo ….ma il fallo è indipendente da cosa sta succedendo in campo e da quali sono le squadre schierate.
    Sul 3o goal mi sembra una stortura dire che non è fuorigioco!
    FV❤️G

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. luizmuller - 2 mesi fa

    Noto soltanto ora, riguardando il fermo-immagine, che l’arbitro era un metro e mezzo, forse due, dall’azione, nella posizione ideale per poter giudicare. E infatti… Su questo frame non sarebbe male montare una campagna-stampa adeguata. Quanto meno far rivedere l’azione a Coverciano, quando ogni tanto si incontrano arbitri e allenatori. Insomma, non farla passare sotto silenzio, perché mi sembra grave.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

    Ci sarebbe da rovesciare il banco. Noi ci mettiamo del nostro ma qui, dopo la Lazio, siamo già alla quinta o sesta ladrata assurda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 2 mesi fa

      Non so quale dovrebbe essere il modo migliore so per certo che non è tacere…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

        Quindi tacere è quello che faremo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Bischero - 2 mesi fa

    Ma non scherziamo. Hakimi parte subito in pressing arrivando da dietro. Nkoulou non lo vede nemmeno arrivare e tenta un controllo in piena area affollata e il pallone non tocca nemmeno terra. Si é forzata una norma. Allora nella classica azione dove su lancio lungo la punta rientra e va sul difensore che prende la palla di testa o prova a prenderla perché si fischia sempre il fuorigioco di rientro? A parti invertite non avrebbe mai dato il rigore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

      Esatto, è la norma “Trezeguet”: se un giocatore di una squadra potente è in fuorigioco esso viene automaticamente rimesso in gioco se nel frattempo ci scappa un gol o un rigore. Si chiama sudditanza e per vincerla ci vorrebbero un presidente e un DG con i controcoglioni che li sputtanassero con le decine di esempi che capitano in ogni partita in situazioni analoghe.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 2 mesi fa

        Bravo… Anche allora tutti a dire che l arbitro aveva preso la scelta giusta. Dopo poco si resero conto tutti che era un errore. Ma poi é logica. L interista in 2 secondi é in pressing su nkoulou dentro l area. Cioè… Ma siamo seri? A me sembrano tutti fuori di testa quelli che sostengono la validità. Oltretutto nkoulou non lo vede nemmeno e il fallo é completamente involontario. Cosa che non ha valenza a livello regolamentare ma dovrebbe essere un ulteriore giustificazione. Nkoulou non ha colpe. Cosa avrebbe dovuto fare? Spazzare via? Allora il fuorigioco veniva fischiato? È un controsenso perché il toro non aveva il chiaro possesso del pallone.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

          Praticamente i fuorigioco non dovrebbero più essere fischiati perché tanto è naturale che tutti vengono rimessi in gioco dal primo controllo del dipendente. Situazione assurda e paradossale.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

            Difendente

            Mi piace Non mi piace
  12. plexy67 - 2 mesi fa

    Io non sono un estimatore di Zaza,ma penso che sia l’unica alternativa al Gallo,ho sempre detto che se ha delle occasioni,prima o poi le sfrutta,ritornava da un assenza lunga,forse gli è mancata un po di lucidità…Ma la mia attenzione va su un giocatore che è impalpabile,Bonazzoli,chi cazzo è????Uno scarpone così,non lo mai visto,avrebbe difficoltà anche in lega Pro,credetemi!Per una volta che Verdi era in partita,ha subito l’infortunio che non ci voleva.Strepitoso Singo,voglia e personalità,anche se un po acerbo,ha grandi potenzialità,ma è un giovane,diamogli tempo,si vede che brucia l’erba!Ingenui come sempre,ma gli errori,sono opera dei soliti noti…La sconfitta ndi ieri brucia,ma se volete è molto meno grave di tante altre dove non abbiamo nemmeno giocato un pallone.La cosa brutta è la classifica che piange tristemente…FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Messere Granata - 2 mesi fa

    Quando l’avversario pressa, generando confusione, il Torino sparisce. Vero, il fallo su Rincon c’è, ma il guaio è che li creiamo noi i presupposti per farci aggredire. Siamo fragili caratterialmente e smettiamo di giocare con lucidità. Nella “baraonda” il Torino si perde. Peccato, perché giochiamo un buon Calcio ma in certe fasi della partita si deve badare al sodo. Palla in tribuna? Benissimo. Ci vuole più cattiveria, e anche i cambi dalla panchina vanno fatti in modo più utilitaristico. Millico a fine partita non significa nulla. Perdere con l’Inter non è un disonore, ma perdere punti da fessi sì. E le colpe sono di tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Pacman - 2 mesi fa

    Se leggete bene il regolamento vi renderete conto che il rigore per l’Inter è un errore. Per non essere in fuorigioco il giocatore dell’Inter non avrebbe dovuto contrastare N’Koulou e doveva essere a più di un metro e mezzo di distanza nel momento in cui il difensore tocca la palla. Inoltre vorrei sapere come mai se noi segnano e mentre la palla entra in porta l’arbitro fischia il fuorigioco, il Var non può intervenire, mentre se fischia fuorigioco per l’Inter è il fischio decreta la fine dell’azione il Var può intervenire. In questo caso l’arbitro aveva fischiato fuorigioco, per cui tutto quello che succede dopo (il fallo) non è passibile di Var

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rolandinho9 - 2 mesi fa

      Troppe … mentali, ne abbiamo butta un altra al gabinetto, niente alibi. Non nascondiamoci. Speriamo sia stata L ultima che regaliamo per quest anno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Garnet Bull - 2 mesi fa

        Si chiama regolamento, altro che alibi, e ovviamente contro di noi vale zero, un po’ come per le milanesi e i gobbi ma al contrario

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pacman - 2 mesi fa

      Ma che alibi e alibi!!! Nessun alibi, becchiamo i goal perché siamo delle pippe e fragili mentalmente: preso il primo goal li avremmo preso comunque. Ma qui, in questo articolo, si parla di regolamenti e si afferma che il rigore è corretto. Lo credevo pure io, ma il regolamento dice un’altra cosa: il rigore dell’Inter non era da fischiare perché il giocatore era in fuorigioco. Si sta commentando non si sta dando alibi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. FVCG-70 - 2 mesi fa

    Avremo tutti i demeriti del mondo,
    ma il fallo di Vidal è evidentissimo e dopo la trattenuta con entrambe le braccia della foto, sgambetta anche Rincon con la gamba sinistra.
    Questo è fallo sempre! Tutta la vita!

    E se non becchiamo subito dopo il 2-0 questo gollonzo (la palla rimane lì in area senza che nessuno la spazzi e sul tiro di Sanchez abbiamo Sirigu e due difensori sulla linea di porta) secondo me non finisce come è finita…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luizmuller - 2 mesi fa

      Sono d’accordo, avevo subito visto, ieri, l’azione fallosa del wrestler cileno (giocasse in squadre normali, e non Juve, Bayern, Barcellona, Inter, sarebbe spesso squalificato). Ma è anche vero che Rincon ha cincischiato alla grande, come spesso gli capita in certe situazioni. Se ha spazio libero va, fa anche qualche buona cosa, come la sgroppata del primo tempo con assist a Zaza, ma quando ha gente intorno (cioè quasi sempre, a centrocampo) va troppo facilmente in confusione totale, quindi o perde palla o fa fallo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy