Duttile ma poco convincente: l’anonima avventura al Torino di Laxalt

Focus on / L’uruguaiano è tornato al Milan dopo appena cinque mesi di permanenza al Torino

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0
Laxalt

Alla fine è tornato al Milan – dopo appena 5 mesi di prestito in granata – Diego Laxalt, esterno uruguaiano classe ’93 arrivato al Toro durante l’ultima sessione di calciomercato estivo. Viste le prestazioni offerte, la sua partenza è una tegola più dal punto di vista della quantità che da quello della qualità: certamente il suo addio priva il Torino di un elemento che numericamente non è stato sostituito nel mercato di gennaio.

Serie A, il tabellone del calciomercato: tutti i movimenti di gennaio

NON HA CONVINTO – In ogni caso, volendo tracciare un bilancio, l’esperienza in granata di Laxalt non è stata particolarmente memorabile. Per lui, sotto la gestione Mazzarri, appena 588′ di gioco spalmati in 16 apparizioni (circa una mezz’ora a gara di media) in Serie A, numeri che aumentano di 120′ contando la sfida in Coppa Italia contro il Genoa e di appena 8′ contando anche la sfida – sempre in Coppa Italia – contro il Milan. Laxalt non è mai stato un titolare di questo Toro (o meglio, lo è stato solo in 4 partite di campionato), e peraltro non ha lasciato evidente traccia del suo passaggio. Malgrado le aspettative riposte su di lui ad inizio stagione, l’uruguaiano non è riuscito ad imporsi, pur avendo dimostrato in questi pochi mesi spirito di adattamento (per 5 volte ha giocato da centrale di centrocampo ed una da terzino sinistro) ed una indubbia professionalità.

Toro, il mercato invernale si chiude senza acquisti: è la prima volta nell’era Cairo

IL MERCATO – E infatti il Torino non ha mai posto particolari ostacoli all’ipotesi che Laxalt potesse lasciare il club granata. L’uruguaiano è stato conteso prima dal Mallorca, poi dal Milan, che da tempo valutava il rientro anzitempo del proprio giocatore e, negli ultimi sprazzi della sessione, della Fiorentina, che – attivissima – ha corteggiato (ed acquistato) molti giocatori. Già a metà gennaio c’era stato un incontro tra l’agente del giocatore ed il Milan, che ha dato il via alle interlocuzioni tra i rossoneri, i granata e l’entourage del giocatore, che aveva rifiutato il passaggio alla Fiorentina. Poi, nel tardo pomeriggio, e complice gli intrecci di mercato del Milan, l’ufficialità del rientro a Milano: il Torino ha perso quindi Laxalt, il cui apporto non è stato sicuramente decisivo. La sua partenza ha comunque esposto la squadra ad alcuni rischi, in quanto il sostituto non è arrivato.

 

44 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vit71 - 9 mesi fa

    La gazzetta di oggi, voce anonima di Cairo, che ha sempre assurdamente difeso Mazzarri e il toro, spiega bene le scelte di mercato….
    Dal numero ai giovani, a obiettivi ormai inesistenti per la stagione….
    Ci sono 2 scelte per me incomprensibili…. Bonifazi che avrebbe invece dovuto giocare al posto di altri e Singo che è un centrale che io sappia….
    Ma sappiamo tutti che gazzetta e ToroNews sono la voce di Cairetto!?!?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. EraldoPecci - 9 mesi fa

    Uno dei “campioni” arrivati a fine mercato estivo ad una squadra difficilmente migliorabile decantati dal Pres…
    Non si è inserito nei meccanismi del Mazzarri…
    Ce lo ricorderemo per le sue treccine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pupi - 9 mesi fa

    Laxalt non una gran perdita, scarso. Ma quello che è arrivato al suo posto è ancora più scarso, scommetto che da qui a fine campionato non toccherà palla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Vit71 - 9 mesi fa

    Laxalt incapace, è L aggettivo giusto!!!!
    Se per duttile si intende giocare male in ogni ruolo, allora è anche duttile….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paul67 - 9 mesi fa

    Si può essere d’accordo che le 4 cessioni sono indolori visto che nn vedevano il campo, ma almeno 2 giocatori dovevano arrivare per colmare le tante lacune della squadra, invece niente il nulla. Ditemi voi se questo è modo di fare calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabrizio - 9 mesi fa

    resta da capire perche’ lo hanno comprato dopo un anno intero in panchina al milan….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Muller 66 - 9 mesi fa

      Penso per le treccine

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. r.ponzon_13686323 - 9 mesi fa

        Forse x gli occhiali

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 9 mesi fa

          Come i miei.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Salvatoro - 9 mesi fa

      Semplicemente perché costava poco o niente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ale_gran79 - 9 mesi fa

    Continuo a leggere commenti in cui si parla di Singo paragonandolo a Laxalt (secondo alcuni sarebbe anche meglio).
    Guardate che Singo è un DIFENSORE CENTRALE di piede destro che Sesia, su suggerimento di Mazzarri, ha cercato in questi mesi di “svezzare” anche come terzino destro. Non per niente ha il fisico imponente da difensore.
    Laxalt invece è un esterno a tutta fascia mancino, rapido ma anche leggero, e con piu esperienza. Paragonarli è come voler decidere se è meglio un fuoristrada o una spider…sono completamente diversi!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. spiritolibero - 9 mesi fa

    Magari Singo avrà modo ora di mettersi in luce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata70 - 9 mesi fa

    Deludente. Dove è finito il laxalt del genoa…Condivido l’uscita ma mi sarei aspettato un acquisto a centrocampo. Penso si sia dato fiducia al rientro di baselli e ansaldi e si sia puntato su millico ed edera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata70 - 9 mesi fa

      Vai col pollice giu…bah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. EraldoPecci - 9 mesi fa

        Credo siano di… default

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. renato (quello vero) - 9 mesi fa

      Dato fiducia a…?
      Puntato su…?
      Granata70, sono parole grosse, ti rendi conto di ciò che dici?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. GlennGould - 9 mesi fa

    Davvero poca roba, partenza indolore.
    Doloroso è tutto il resto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. tric - 9 mesi fa

    Non lo rimpiango

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. ciscomarco8_14322509 - 9 mesi fa

    Senza parole , vattene via Cairo e abbi pietà per il Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Muller 66 - 9 mesi fa

    Bravo Pesce, i tifosi negli anni precedenti lo acclamavano a gran voce ad ogni calciomercato, quando era evidente che fosse un giocatore modesto. D’altronde, sempre gli stessi tifosi anni fa avevano accolto con gioia il siluramento di uno che ha fatto due mondiali con il Brasile per far spazio al fenomenale canterano Bresciani….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 9 mesi fa

      Bravo. Müller 66., adesso tutti a insultare Cairo perché abbiamo ceduto i ns gioielli Parigini e Laxalt e Bonifazi… tutti e tre sono giocatori che neppure dovevano essere in organico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 9 mesi fa

        nella cairese vanno bene anche quelli

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ale_gran79 - 9 mesi fa

      Beato te che capisci di calcio e sai tutto a priori, a me invece pareva e pare ancora un buon giocatore. Al Milan era fuori ruolo con Gattuso che faceva il 4-3-3 perchè non è un terzino, da noi ha fatto il tappabuchi, come è inevitabile che succeda quando hai una rosa striminzita e sei l’ultimo arrivato nel gruppo.
      Magari con un minimo di continuità nel suo ruolo (esterno del 3-5-2) la storia sarebbe stata diversa. Tanto non sapremo mai chi ha ragione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. r.ponzon_13686323 - 9 mesi fa

        Invece lo sappiamo: guarda che carrierona ha fatto Laxalt… direi che un giocatore da salvezza, nulla di oiu

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ale_gran79 - 9 mesi fa

          Che carrierona….è nazionale Uruguay, e Tabarez non e’ che sia esattamente uno che capisce poco di calcio. Ha toppato clamorosamente la scelta nel momento cruciale della carriera: è andato al Milan nella stagione peggiore possibile. Comunque non ha ancora 27 anni.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Muller 66 - 9 mesi fa

            Lasciamo lo pure al Milan, almeno si butta dentro Millico e vediamo se oltre ai numeri ha anche la testa

            Mi piace Non mi piace
          2. r.ponzon_13686323 - 9 mesi fa

            In tutto l’Uruguay ci sono meno abitanti che nel solo Piemonte,
            Facile che li giochi….ma da noi i risultati sono questi.
            Andiamo su, se rimpiangiamo Laxalt siamo person Messi peggio di quanto pensava.
            Oppure tutto ciò è solo un pretesto x protestare ?

            Mi piace Non mi piace
          3. ale_gran79 - 9 mesi fa

            L’Uruguay è nazionale tuttaltro che modesta (Cavani, Godìn, Suarez….hai presente?), e il mio non è un pretesto. Al contrario non sopporto la leggerezza di chi giustifica l’ennesima dimostrazione di una gestione scarsa e lacunosa della mia squadra del cuore.
            Se poi l’effetto sarà maggiore spazio per i nostri giovani, tanto di guadagnato, ma non si dica che questo è frutto di una qualche programmazione. Adopo e Millico qualche settimana fa stavano per sbolognarli in Serie B senza troppi complimenti.

            Mi piace Non mi piace
          4. Muller 66 - 9 mesi fa

            Dai ale non dirmi che godevi per Laxalt ehhhh

            Mi piace Non mi piace
          5. ale_gran79 - 9 mesi fa

            Godere no, di sicuro ce n’erano pure di meglio (ma tanto non verrebbero al Toro). Ma ho visto sicuramente di peggio.

            Mi piace Non mi piace
          6. Muller 66 - 9 mesi fa

            di peggio ne abbiamo avuti tanti, ma nessuno che si beccasse 1,1 milioni (mezzo milione a carico del Toro) di contratto.

            Mi piace Non mi piace
        2. Ardi2 - 9 mesi fa

          Ronzon, ma ancora difendi la società? Se davvero Laxalt fa schifo non dovevano prenderlo, se invece se ne fossero accorti adesso, avrebbero dovuto prendere un sostituto e pure migliore. Ma questo non lo dici. Ma ti pagano?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Muller 66 - 9 mesi fa

            Ronzon forever, sono con te!

            Mi piace Non mi piace
  14. TooDrunkTo*uck - 9 mesi fa

    Ora vattene, vendi la NOSTRA squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Bela Bartok - 9 mesi fa

    Paradossalmente la cessione di questo onesto gregario senza infamia né lode è quella che mi lascia più basito. Capisco che la nostra stagione sia finita ma restare con così pochi esterni per risparmiare sei mesi di ingaggio è veramente assurdo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata70 - 9 mesi fa

      Sicuramente non serviva non ci sono altre chiavi di lettura . E sinceramente sono d’accordo. Unica cosa che mi sarei aspettato è un cc. Ma ce ne vorrebbe uno di qualità alta un allan avrebbe fatto fare il salto di qualità davvero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Toro Forever - 9 mesi fa

    In compenso abbiamo tenuto Meite, che è una vera “sciccheria”. Da leccarsi le sopracciglia. Roba da buongustai!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tric - 9 mesi fa

      Non credo ci fosse qualcuno disposto a comprarlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granata70 - 9 mesi fa

      Meglio meite. Tanto cappellate ne hanno fatte entrambi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. byfolko - 9 mesi fa

      Eppure nei primi 2-3 mesi che ha giocato (Meitè) mi era sembrato persino buono. In effetti all’inizio fece alcune buone partite. Poi la catastrofe. Credo di non essermi mai sbagliato tanto su un giocatore, che alla luce dei fatti si è rivelato un pippone mica da ridere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Pesce - 9 mesi fa

    Adesso però, dopo questo passaggio anonimo in maglia granata, mi piacerebbe sentire qualche voce, qualche mea culpa, di quelli che questa estate hanno tanto tifato per l’acquisto di Laxalt. Ho preso montagne di insulti sostenendo che non era più il giocatore di due anni prima a genoa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ale_gran79 - 9 mesi fa

      Guarda che se ne è andato perchè il Milan ha voluto cautelarsi sulla fascia (loro) in quanto gli è saltato l’acquisto di un terzino all’ultimo minuto. Dare giudizi su un giocatore che ha giocato così poco (e spesso fuori ruolo) non mi pare granchè onesto – considerato pure che per le tasche di Cairo costava troppo gia in partenza e se ne sarebbe andato comunque a giugno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Toro Forever - 9 mesi fa

    Meglio non avere nessuno, vero? Siamo alle comiche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 9 mesi fa

      Laxalt non è meglio di singo per quel che ho visto, il difensore nella finale contro l’Atalanta è stato il migliore del Torino…..meglio di millico è meglio di rauti…mentre nell Atalanta il migliore kulusevski che adesso tutti conoscono

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy