Roma-Torino 3-1, Giampaolo: “Un messaggio per tutti: noi passiamo, il Toro resta”

Le voci / Il tecnico granata ha commentato la sfida contro i giallorossi di Paulo Fonseca

di Redazione Toro News

LE PAROLE

ROME, ITALY – DECEMBER 17: Marco Giampaolo, head coach of Torino looks on ahead of the Serie A match between AS Roma and Torino FC at Stadio Olimpico on December 17, 2020 in Rome, Italy. The match will be played without fans, behind closed doors as a Covid-19 precaution. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Al termine di Roma-Torino, Marco Giampaolo ha commentato la sfida contro i giallorossi. Il tecnico granata è intervenuto ai microfoni di SkySport ed è partito parlando della prestazione: “Siamo in difficoltà ed è evidente. La squadra è stata in partita giocando 70 minuti in 10 contro una squadra che ha grande palleggio. Abbiamo giocato con dignità. Tra 48 ore ne giochiamo un’altra. Oltre all’espulsione e all’infortunio in corsa, noi giochiamo alle 12 di domenica. Ma non dobbiamo cercare alibi“.

Al tecnico poi viene chiesto dell’espulsione: “Io non parlo mai con gli arbitri. Ma l’episodio della seconda ammonizione di Singo l’ho rivisto. Stavamo facendo un’azione offensiva e non difensiva. Mi sembra un’espulsione regalata. Era difficile giocare questa partita in 11, figurati in 10, le gare gli arbitri devono saperle interpretare“.

Giampaolo è poi intervenuto anche a Torino Channel: “Io parlo di calcio, c’è chi è predisposto a parlare di altre cose. Parlando di calcio, dico che secondo me siamo partiti bene, fino all’espulsione. C’era un buon entusiasmo al cospetto di una squadra forte. Poi la partita si è fatta in salita, è difficile giocare 75′ in 10. La Roma ha grande palleggio e grande qualità. Ma la squadra è stata in campo dignitosamente e nel finale ha avuto una buona reazione. In questa gara la squadra ha dato tutto e un po’ di più, e tra 48 ore bisogna giocare ancora“.

51 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mik - 1 mese fa

    Ah si, belle parole….il toro resta! Mi verrebbe da chiederle mister…e che cosa resta?!?! È tutto qui il problema. Perché vede se ho una grande foresta e il primo anno taglio un bel po di alberi per lucrare ma non ci ripianto nulla al loro posto, e poi così il secondo e il terzo, arrivo a quasi 30 anni è ho solo più il deserto che non fa gola manco più allo straccione più rovinato di turno. Hai voglia a rifarla la foresta per il pazzo che mai comprerà sto terreno…non gli basterà una vita, sempre che ci riesca. Vede Gianpaolo non dico che voi altri siete gli artefici di tutto, state solo però portando benissimo a termine il bel lavoro iniziato tanti anni fa dai vostri illustri predecessori. Chi più chi meno chi con maggiori o minori colpe a seconda anche del ruolo che va ricoprendo, se “ruolo si può dire”, sta dando ora il suo preziosissimo contributo per arrivare a toccare il fondo del fondo. E questo parte dal presidente, attraversa i vari incarichi e figure a scendere, per arrivare fin’anche a lei. Siete tutti colpevoli, con la differenza che le tonnellate di merda e di umiliazioni ce le siamo calando solo noi tifosi. A voi altri solo champagne e ostriche visti i lauti compensi a prescindere!!!!
    Che almeno qualche guscio vi vada di traverso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata63 - 1 mese fa

    Tutte le opinioni vanno rispettate. Per me chi la pensa diversamente da me in questi forum non è uno da offendere o da mancare di rispetto. Vorrei ricordarlo a tutti. Detto questo, 30 gol subiti in dodici partite, un mare di partite perse senza dignità, cambi continui di formazione che non sono turnover, ma mancanza assoluta di idee chiare. Poi, naturalmente, ognuno è libero di prenderlo nel sedere e considerarlo un massaggio prostatico. Ci mancherebbe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Roberto - 1 mese fa

    Non è che la colpa vada riversata solo sull’allenatore, qui può arrivare qualsiasi allenatore, è l’ambiente che è malato, ma se non si dà uno scossone ho paura che la serie B non ce la tolga nessuno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ciao Toro - 1 mese fa

    Potrà sembrare paradossale, ma è l’allenatore più competente e serio che abbiamo avuto nell’era Cairo. Io la penso così, e me lo terrei anche in B, con gente nuova e giovane. E io non smetto di tifare sempre a favore del Toro, che come dice lui, è un concetto che trascende le persone. Questo è sempre stato lo spirito della vera tifoseria del Toro, e fin quando c’è stato i giocatori lo sentivano. Cairo e non Cairo con questo non c’entra niente. Assumiamoci tutti le giuste responsabilità: la Curva Maratona degli anni 80 e 90 faceva volare anche Ezio Rossi e Bonomi. Se si contesta ancora siamo già in B. Ora si tifa, se si scende, si regolaranno i conti alla fine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rolandinho9 - 1 mese fa

      Ti ha fatto il lavaggio del cervello, questo parla bene é più colto della media delle persone che segue il calcio e li frega così, ma quale competente uno che in 15 stagioni solo in 2 ha avuto più vittorie che sconfitte…SVEGLIAAAAAAA questo é il peggior pseudo allenatore della nostra storia. Ma io non voglio che venga cacciato perché becca 4110 euro al giorno. 1 milione e mezzo all anno per due anni e si deve dimettere, non glieli dobbiamo dare per prendere caffè e cornetto al bar. Se non si dimette che ci porti in B é anno prossimo in C così dopo che ha rubato questi 3 milioni non trova più lavoro manco a allenare i pulcini.
      Domenica con questo Bologna vinciamo ma si vede a Napoli chi siamo. Abbiamo media punti di 0,5 a partita e tu dici che é meglio di Ventura Mazzarri Mihajlovic, ma neanche di Longo Lerda Camolese e Mazzarri
      SVEGLIAAAAAAAA

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rolandinho9 - 1 mese fa

        7 lavaggi del cervello destinati a salire bruscamente ma già lo sapevo, d altronde se non fosse un affabulatore sensazionale non si riciclerebbe con questa maestria il maestro. Devo dire che é un venditore sensazionale

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Toroperduto - 1 mese fa

        Ma che cazzo dici?
        Ma non ti rendi conto che continuiamo a cambiare allenatore e non cambia niente.
        Ti svegli o continui a dormire.
        Ti sei accorto che il Milan è cambiato quando è arrivato Ibrahimovic o sei così il malafede da non essertene accorto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Wolverine - 1 mese fa

    Ai tifosi del toro basta che uno sia una brava persona…poi se ti mandano in lega Pro non importa…L importante è che sei una brava persona

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rolandinho9 - 1 mese fa

      Esatto me ne sto accorgendo anche io.
      Gente che tratta come un genio uno che é durato a Cagliari 11 partite ( 2/3/6 ) a Siena 10 (1/2/7) a Cesena 9 (0/3/6) al Milan 7 (3/0/4) e qui sta facendo il copia incolla con un 1/3/8 nelle prime 12

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. otto88 - 1 mese fa

    Poi dovete spiegarmi una cosa ……ieri sera ho rivisto uno dei nostri ragazzi Edera ….mi e’ sembrato superiore a molti dei pipponi che fa giocare abitualmente GP…….uno dei pochi con i piedi buoni…..ma perché sta in naftalina? Ma che allenatore sei ?…….ma durante la settimana non vedi chi allenì barbun ? Vattene !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toroperduto - 1 mese fa

      Con Mazzarri non giocava, con Longo non giocava con Giampaolo non gioca, è un fenomeno e gli allenatori sono tutti coglioni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. tric - 1 mese fa

    Quel maledetto arbitro ha dato un alibi a Giampaolo! Una vera rovina! Sta prendendo delle decisioni a casaccio e peggiora la situazione di giorno in giorno per non dire di minuto in minuto! Se avesse dignità darebbe le dimissioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. otto88 - 1 mese fa

    Ma tu quando passi GP ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. leggendagranata - 1 mese fa

    Vedo che Giampaolo ha ancora molti estimatori, che definirei acritici. Cioè: va bene qualunque cosa faccia. Io non l’ho accolto con il coltello fra i denti, anzi, ero contento che arrivasse uno che ci facesse finalmente giocare al calcio (dopo due orribili stagioni da questo punto di vista). Certo, quei suoi reiterati esoneri, quella sua messa alla porta dopo pochissimo tempo da parte del Milan mi davano da pensare. Ora l’ elenco degli errori di Giampaolo si sta allungando e non nascondo le mie perplessità. Non basta a fine partita commentare con una qualche onestà ciò che è avvenuto in campo, per essere bravi allenatori. Ci vogliono lucidità e indicazioni chiare alla squadra. Due caratteristiche che sono del tutto mancate. E si vede. Siamo partiti con il 4-4-2 (o 4-3-1-2), pressing alto, palla bassa e triangolazioni rapide. C’ era il cronometro che dava i tempi. Ora, da qualche partita si gioca col 3-5-2 (o 5-3-1-1) (salvo poi ripensamenti negli ultimi quarti d’ ora), giro palla lento fra i difensori, lancione lungo per le povere, disgraziate punte (o unica punta, come ieri). E poi quei continui cambi o anche quei cambi tardivi: ed erano sicuramente tardivi, tanto che da due partite, dopo avere preso lezioni di strategia da Conte, Ranieri e Pirlo, Giampaolo inizia ad effettuarli dopo 45′. Ed anche la testardaggine nel tenere in campo due centrocampisti assolutamente insufficienti, Lynetti e Meitè; o ancora, silurare un portiere come Sirigu per mettere in porta un ceppicone come Milinmcovic Savic, legnoso lungagnone che ieri su due palle base ha mostrato mani di pastafrolla e sul primo gol della Roma si è scansato per paura. Basterebbe andarsi a vedere che cosa ha fatto questo signore nelle stagioni passate per capire che il cambio col pur non in grande forma Sirigu è perdente.
    Per non parlare della campagna acquisti con la richiesta di avere giocatori mediocrissimi da lui già allenati. Insomma poche idee, ma confuse e la confusione attanaglia chi va in campo, per altro, come ieri, anche con discreto impegno. Chi ha scelto Giampaolo (sono convinto sia stato il presidente, un bauscione secondo il quale solo chi è passato da Milano vale qualcosa), ha commesso un grossolano errore: primo perchè non c’ era il tempo per far fare una rivoluzione tattica alla squadra, secondo perchè non c’ erano i soldi per prendere un trequartista e un regista di sicuro valore. Il mai tanto rimpianto Pianelli portò il Toro alle vette della classifica con allenatori emergenti, Giagnoni e Radice, forse era quello che si doveva fare, ma un emergente non serve per vendere fumo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cristiano.123 - 1 mese fa

      Finalmente una analisi corretta, mi vorrei complimentare con te. Davvero incomprensibile il credito di cui ancora gode tra i tifosi granata che intervengono su questo sito, come hai sottolineato l’unico dato che emerge in maniera efficace dal CV del Maestro giulianovese, e’ il numero degli ESONERI. Dove avrebbe espresso il suo fantomatico gioco orchestrato e con quali migliori risultati? Per quanto mi riguarda abbiamo un gatto nero in panchina, li sta frantumando tutti i record negativi di una storia centenaria.
      Dovremmo parlare anche di Vagnati poiche’ ieri proprio contro la Roma mi sono acccorto del lavoro prezioso di Petrachi, pessima persona, uomo ruvido da nascondere alle telecamere, ma un mercato con 0 Euro (lo scorso anno) scovando talenti giovani e promettenti dalla serie B spagnola come Villar o elementi in sovrannumero da squadre prestigiose della Premier come Smalling e Mkitharian, restano testimonianza di capacita’ e pragmatismo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

      Il ragionamento ha una sua logica, opinabile ma tutto è chiaro e lineare. Fino all’ultima frase, dove tutto casca. A parte l’imparagonabilità del calcio anni 70 con quello attuale, ma anche se l’esempio è preso a fini esplicativi, in sostanza si imbrogliano le carte. Se Radice avesse ereditato la squadra e l’ambiente di Giampaolo non solo non avrebbe vinto lo scudetto, ma sarebbe sprofondato nei bassifondi. Non c’è la prova? No, certo. Ma date a Giampaolo l’equivalente di Castellini, Sala, Zaccarelli e Pulici (il Graziani ce l’ha, e si chiama Belotti) e poi vediamo se non ci staremmo a raccontare un’altra storia, anche oggi, in questo disgraziato 2020.
      Nessuno assolve Giampaolo dalle sue responsabilità, ma nemmeno il Mago Silvan riuscerebbe in tre mesi a cavar qualcosa dal disastro sportivo e societario in cui versa il Torino FC. Fare raffinate considerazioni tecnico-tattiche e paragoni azzardati lascia il tempo che trova, purtroppo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. leggendagranata - 1 mese fa

        Scusa Principe della Zolla, non ho fatto nessun paragone, ho solo evidenziato un metodo per scegliere i tecnici più adatti. Un metodo che non può basarsi sull’ apparenza, sul nome, sul fatto che abbia allenato a Milano (lo stesso errore commesso con Mazzarri e in precedenza, ad esempio, con Zaccheroni), ma che deve andare alla sostanza, alla concretezza. Chiaro che il difetto sta nel manico è cioè il Torino degli Anni 70 (allora mi occupavo del mondo del pallone e me lo ricordo bene) era una società ben organizzata, con presidente appassionato, un direttore sportivo eccellente (Beppe Bonetto), un settore giovanile di prim’ ordine. Quello dell ‘era di Cairo è tutto il contrario, con un presidente accentratore e poco competente di cose calcistiche e allora fa scelte azzardate. Sbagliato il tecnico, molte cose vengono di conseguenza, perchè spesso è il tecnico che indica chi prendere e chi cedere (e Giampaolo in questo non può essere assolutamente assolto), che tattica privilegiare, chi mandare im campo e chi in panchina (e anche in questo caso alcune sclete di Giampaolo lasciano molto perplessi, tant’ è vero che ora di parla di una sorta di “rivoluzione” nei ranghi).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. otto88 - 1 mese fa

    6 punti ….30 goal presi…..spogliatoio spaccato…..ma la dignità di dimetterti dove sta ?…….a meno che la serie B e’ l’obiettivo della società per prendere il paracadute economico garantito in caso di retrocessione…..sono inkazzato nero !!!!! Una vergogna !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Toro71 - 1 mese fa

    Zaza, Soriano, Izzo, N’Koulou, Verdi e compagnia bella sono tutti acquisti sbagliati e inutili alla causa granata. Giampaolo dev’essere confermato e speriamo che a gennaio possiamo liberarci da queste zavorre e che al loro posto arrivi gente da Toro. Se poi oltre alle nostre criticità aggiungiamo l’arbitraggio scandaloso di Abisso il quadro è completo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 mese fa

      Quale sarebbe sta causa granata? Gli acquisti non sarebbero stati sbagliati se ci fosse stato unità di intenti e ambizione da parte della società.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

    Abisso e Cairo, stessa faccia, stessa razza: affossatori del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. FuriaGRANATA - 1 mese fa

    Ogni commento è inutile bisogna agire,ritorniamo uniti noi tifosi e reagiamo a ciò che stanno facendo usurpando i nostri colori la nostra squadra la nostra storia e la nostra dignità.
    Cairo Vattene
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. DaveLeg - 1 mese fa

    Per quanto mi riguarda, avanti tutta con Giampaolo, fino alla fine, vada come vada, senza cambi di panca inutili se non dannosi…
    In campo chi ha voglia, testa e tenute psicologiche forti, senza guardare in faccia nessuno…
    A gennaio, Presidente e DS svegliatevi e ingaggiate gente tosta…o sparite da Torino.
    E’ ora di finirla con le prese per il culo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tommydado - 1 mese fa

      Più che avanti tutta direi dietro tutti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Steu68 - 1 mese fa

    Fratelli, lo dico da qualche settimana. Sto Giampaolo inizia a piacermi. Non lo conoscevo ed ero reticente nei suoi confronti, un po’ come tutti. Non so giudicare, se non da tifoso e quindi in modo troppo soggettivo, le sue capacità di tecnico, ma intendo come uomo. Riflessioni sempre ragionevoli e condivisibili. Spero a questo punto che rimanga fino alla fine e la “pulizia” a gennaio riguardi i famosi giocatori scontenti. Le loro cessioni saranno i nostri migliori acquisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pandaniels - 1 mese fa

      Sto provando a ricredermi su Giampaolo, le parole di ieri sera e quanto sta tentando di fare ne fanno aumentare la stima, però perchè a fine calcio mercato ci ha preso per i fondelli dicendo che il mercato fatto era ottimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Tommydado - 1 mese fa

    Si bravo vedi di passare…ho visto qualcosa ….le sta provando tutte…..uomo di calcio…..meglio di Pioli …..stiamo migliorando….maestro …il miglior allenatore per il toro in questo momento…io non sono un intenditore di calcio come voi lettori di ToroNews ma da quando è stato preso questo allenatore ho detto che saremmo andati in B perché questo più passa il tempo sarà il nostro destino provo pena per questa società che ha perso anche la dignità e anche noi tifosi ….questa squadra tranne il capitano è vergognosa società in primis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. DNAbul - 1 mese fa

    Nonostante tutto ho visto qualcosa di positivo nel gioco però non basta per salvarsi. Dobbiamo avere più continuità ma la qualità della squadra lascia un po’a desiderare e questo…haimè… non è un segreto. Non mi sento di condannare il mister per il suo impegno, ma la società si. Grazie Presidente per il meraviglioso Natale che farà passare a noi tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

    Questa squadra con tutti i suoi limiti non può essere tra le ultime tre del campionato.
    Ormai si deve giocare di rabbia e di agonismo fino alla fine, fino a toglierci da questo vergognoso ultimo posto.
    Anche se l’arbitro visto ieri non fa pensare certo con ottimismo.

    A gennaio non deve arrivare “qualcuno “. O “qualcosa faremo “ come dichiarano Cairo e Vagnati: Devono arrivare rinforzi !!!
    E partire chi non vuole restare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Paul67 - 1 mese fa

    Le sta provando un po’ tutte Giampaolo, con coraggio, bisogna dargliene atto.
    Purtroppo tra scarsi, scontenti, ed acciaccati nn si può pretendere più di tanto.
    Cairetto a gennaio nn prenderà quello che serve al mister, nn lo ha fatto in estate….. Prenderà qualcuno ma vedrete, che mancherà sempre qualcuno, è fatto così, finché ci sarà il PRESINIENTE, nn potremo rivedere il TORO, sarà solo cairesefc.
    CAIRO GAME OVER
    VATTENE&LIBERACI.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. lake - 1 mese fa

    Oggi hanno giocato con partecipazione,i cambi nei limiti di una partita falsata dell’espulsione hanno portato maggiore freschezza.Perso per perso,lascerei lavorare il mister,gli consiglierei di insistere con la difesa a quattro e di costringere il nano a prendere a gennaio almeno tre giocatori che completino l’organico,in cambio della cessione di N’kulu,Izzo e Sirigu.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maccabee - 1 mese fa

      cedere anche Verdi e Zaza!
      anche gratis;
      ci liberiamo di scontenti e inutili al nostro gioco, e risparmiamo sul loro altissimo stipendio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. olivia - 1 mese fa

    Per salvarsi necessità mettere in campoingiocatori migliori nella loro posizione motivandoli e i brocchi che giurano lunga fedeltà al Toro prenderli a calci in culo mandarli a casa loro.Giampaolo soprannominato il Sommo Maestro svizzero abruzzese di calcio no capisce un cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Garnet Bull - 1 mese fa

    Serve ancora ripetere che lui è l’ultimo dei colpevoli di questa situazione disastrosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. ddavide69 - 1 mese fa

    Il Toro resta? Chissà, lo spero! Bisogna vedere anche quanti tifosi resisteranno e resteranno alla fine di questa era presidenziale, una autentica epopea…Cairo sembra più al re degli Unni. Dove passava non cresceva più l’erba…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Torello di Romagna - 1 mese fa

    Comunque stasera almeno la squadra era viva ha lottato e chiaramente l’arbitro ha condizionato la partita …. Magari potevamo perdere lo stesso però avessimo giocato così con questo piglio , questa determinazione e voglia tutte le altre partite buttate nel cesso contro squadre ampiamente alla portata ora parleremo in maniera meno drammatica .
    Ora serve battere il Bologna senza se e senza ma altrimenti il cambio di mister sarà inevitabile e calarsi nella mentalità di salvarsi giocando col coltello tra i denti fino a maggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. abatta68 - 1 mese fa

    Purtroppo di questo passo del toro rimarranno solo i ricordi fu chi, come me, ha qualcosa da ricordare. Molti giovani che tifano toro hanno solo conosciuto sto strazio, fatto di anni di serie b derby persi, retrocessioni, promesse fatte e mai mantenute, percorsi di crescita inventati, progetti mai esistiti. Il toro resta nei miei ricordi e con sti morti di fame che ci tocca vedere da un po di anni il toro non ha proprio nulla a che fare. Avete finito di prendere per il culo la gente… trovatevi un lavoro dignitoso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Guevara2019 - 1 mese fa

      È in questo modo che si distruggono le società, piano, piano, anno dopo anno, si disperdono i tifosi, quelli più giovani scelgono le squadre vincenti.
      Trattamento scientifico e chirurgico, e guarda caso non vuole vendere, tempo alcuni anni e ci sarà solo più una squadra di m…a a Torino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Toro71 - 1 mese fa

      Ormai il calcio non è più uno sport è soltanto business…noi del Toro siamo destinati a vivere soltanto di ricordi, di epoche vincenti che purtroppo non rivedremo più. La verità fa male.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Assolutamente - 1 mese fa

    Deve continuare a mettere in campo i giovani … sono quelli che ci possono salvare da B … fuori da lle balle i Sirigu Izzo Zaza Verdi e compari .. adesso solo la voglia dei ragazzi può darci la spinta per la salvezza … poi serve una società che sia gestita da persone capaci e competenti … Cairo s’è circondato di incompetenti da quattro soldi .. se non ha i soldi e la capacità di cambiare la dirigenza o lascia oppure siamo destinati al fallimento della società …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Bischero - 1 mese fa

    Come allenatore é meglio di quello che pensassi anche se a mio avviso ci ha messo troppo tempo per passare a 4 dietro. cmq alla domanda se la squadra ha fatto quello che si aspettasse, Dopo 3 secondi di silenzio, ha detto in poche parole facendolo capire chiaramente che fanno quello che possono. Stanno dando il massimo e si vede che sono con il mister manca qualità per gestire il pallone. Quante reti abbiamo preso quest anno con pallone rubato a centrocampo 3 tocchi e gol? Quanti km percorrono i nostri 3 centrocampisti?meité I questi 2 anni e mezzo lo abbiamo visto giocare Nell ordine:mezzala sinistra in linea. Mezzala sinistra asimmetrica. Mezzala destra in linea. Mediano a 2 e per ultimo in appoggio alla punta.dove può giocare se non in panchina?linetty nella Samp era il portatore d acqua con torreira e praet mentre qua deve andare a pescare il jolly. Rincon lotta come un leone e finché deve rompere il gioco va bene. Ma quando ha la palla fra i piedi rimane dignitoso finché il fisico è di conseguenza la testa regge. Baselli é rotto e si sapeva e lukic é dinamico e attacca lo spazio ma no ha I tempi per gestire la palla. Segre é volenteroso ma finisce lì. Gojak é giovane ed é arrivato il 5 ottobre facendo quasi 20 giorni di covid. Se aggiungiamo che Belotti é tutto fuorché uno tecnico e Zaza é un rincalzo suo come bonazzoli(per me buon prospetto) perché dobbiamo continuare a parlare di izzo nkoulou o Sirigu. A proposito… Se cé qualcuno che ha fatto il portiere qui… Sa benissimo che formazione calcistica ha avuto il serbo. Perché se a quell età non sai fare un”attacco alla palla” non sei un portiere professionista. Se fosse 15 centimetri più basso giocherebbe in serie d. Sirigu sarà demotivato? Il risultato non cambia mettendo savic. Quindi se deve essere ceduto va preso un portiere titolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Nero77 - 1 mese fa

    Dichiarazioni da libro cuore!Patetico & Perdente..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro Loco - 1 mese fa

      Bianco/nero.. Non ti smentisci mai…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Nero77 - 1 mese fa

        Un po troppo ripetitivo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

      Sei fuori tema.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Guevara2019 - 1 mese fa

    Stasera ci sono state tutte le attenuanti grazie al cornuto che ha favorito la Roma in modo scandaloso,si fa così per fare carriera…
    Su cosa è stato il campionato sino ad ora siamo ben al di là del v

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Guevara2019 - 1 mese fa

      Del velo pietoso,infatti sarò proprio curioso di ciò che resterà la prossima stagione,spero che a prescindere dalla categoria,il reset sia notevole a iniziare dalla proprietà.
      Vagnati? Nell’intervista di stasera non ha fatto una bella figura,il Toro merita altro anche in Tv.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. granata63 - 1 mese fa

    La classifica era scontata. Mi sa che per un pò sarà questa la nostra posizione. Comunque, in undici, non eravamo male. Il nostro problema non sono mai stati i primi quindici minuti. La verità è che oggi non fa testo. Aspettiamo la prossima, poi aspetteremo la prossima, la prossima, la prossima………
    CARI FRATELLI GRANATA, PER FAVORE, ANDATE A LEGGERVI SU “SEMPRE IN GRANATA” L’INTERVISTA ALL’AVVOCATO MARENGO. COSI’ SAPRETE CHI E’ CAIRO VERAMENTE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. bordeauxgranata - 1 mese fa

    Stasera voglio solo pensare al fatto che il Toro é ultimo, é una cosa che mi manda fuori di testa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Nero77 - 1 mese fa

    Non so cosa sia più angosciante vedere il maestro o la classifica!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 1 mese fa

      Effettivamente la tua gioventù con il maestro porlo in panchina non è messa benissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy