Serie A, Torino ottavo nella classifica degli stipendi: c’è il sorpasso della Fiorentina

Approfondimento / Cala il monte ingaggi, la pandemia si fa sentire sugli stipendi. Da 1 miliardo e 360 milioni di euro il fardello è sceso a 1 miliardo e 288 milioni

di Marco De Rito, @marcoderito

Ammonta a 51 milioni di euro il monte ingaggi del Torino, che è l’ottavo in questa speciale classifica della Serie A. Lo evidenziano i dati sul totale degli stipendi al lordo riportati dalla Gazzetta dello Sport (qui gli stipendi dei calciatori del Torino stagione 2020/2021). I granata scendono di tre milioni rispetto alla scorsa stagione (qui la fluttuazione del monte ingaggi del club granata negli ultimi cinque anni), una frenata che ha coinvolto anche molti altri club di Serie A.  Si è interrotta una corsa che sembrava irrefrenabile e che un anno fa aveva portato le squadre del massimo campionato a spendere 1 miliardo e 360 milioni di euro. Oggi la spesa totale delle squadre di A è arrivata a 1 miliardo e 288 milioni. Ci sono delle eccezioni però, come l’Inter: il monte stipendi nerazzurro è aumentato di una decina di milioni. Ma anche la Fiorentina sale di 5, superando in questa speciale classifica il Toro e piazzandosi al settimo posto. I granata perdono una posizione, ma la scorsa stagione ha insegnato che la correlazione tra il monte ingaggi e i risultati del campo non è sempre automatica. Urbano Cairo, infatti, un anno fa era il settimo presidente che spendeva di più per gli stipendi dei giocatori, ma ha visto la sua squadra terminare il campionato addirittura al 16° posto. All’estremo opposto c’è l’Atalanta, che ha ancora oggi solo l’undicesimo monte ingaggi a fronte di risultati sul campo che hanno visto la squadra di Gasperini arrampicarsi al terzo posto in campionato e ai quarti di finale Champions.

LA CLASSIFICA  – Le prime due posizioni sono ricoperte da Juventus e Inter. Con i bianconeri che detengono il calciatore più pagato, ovvero, Cristiano Ronaldo con i suoi 31 milioni netti. La Juve però ha risparmiato 58 milioni rispetto a un anno fa. In generale l’abbassamento degli stipendi è stato effettuato attraverso varie misure. I giocatori hanno effettuato delle piccole, ma doverose, rinunce. Hanno influito anche le norme del Decreto Crescita del Governo. Gli stranieri hanno potuto tenere alte le retribuzioni grazie a una tassazione ridotta del 50%. Ciò però comporta un danno ai calciatori italiani che costando di più rischiano di rimanere penalizzati. Al terzo posto c’è la Roma, con Dzeko il giocatore più pagato (circa 7,5 milioni di euro). I giallorossi però sono tra le società che hanno risparmiato facendo scendere il monte ingaggia da 125 milioni del 2019 a 112 nel 2020. I cugini biancocelesti registrano invece un aumento da 72 a 83, in questo caso pesano i rinnovi e i nuovi acquisti.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bergen - 1 settimana fa

    Il virus sta facendo quel che nessuno aveva il coraggio di fare. Cioé far scoppiare la bolla del calcio.

    Con ulteriori tagli ai ricavi (già insufficienti) la maggior parte delle società é in totale dissesto finanziario.

    La juve ha perso 90 milioni al 30 giugno ed ha debiti finanziari per quasi mezzo miliardo di Euro, essendosi già mangiata l’aumento di capitale da 300 milioni di inizio 2020.

    Se dobbiamo muovere delle critiche a Cairo non facciamolo sul versante della gestione.
    Se siamo una delle poche società che si é mossa sul mercato é perché le condizioni di equilibrio finanziario sono state mantenute.
    Poi si può criticare all’infinito la qualità del mercato.

    Ma il contesto é drammatico e andrà ancora peggio nel 2021.

    La lettura che ne dò personalmente é positiva perché i grandi cambiamenti non avvengono mai sponteaneamente ma per effetto di grandi traumi.

    La bolla del calcio é destinata ad implodere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 1 settimana fa

      Mah, staremo a vedere.
      Ho letto che in Francia (??) le squadre hanno chiesto soldi al governo per ovviare allo stop del campionato scorso.
      A me girerebbero un po’ le balle se i soldi delle mie tasse andassero a mantenere gli stipendi milionari dei calciatori.
      E non mi si dica che i soldi servono per i magazzinieri: un taglio del 1% (numero a caso) ai calciatori top basterebbe per coprire tutte i salari ‘normali’.

      Un po’ come nel mondo finanziario di qualche anno fa: se chiedi sostegno per uscire dalla crisi e poi dai dividendi e bonus milionari c’e’ qualcosa che non va

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Guevara2019 - 1 settimana fa

    Con questo dato un qualsiasi dirigente di una media-grande azienda, sarebbe silurato nel giro di un nanosecondo.
    Al contrario i tifosi devono continuare a “ciucciarsi” il nano malefico.

    Il giorno che avrà la dignità di dimettersi vendendo la società, sarà sempre troppo tardi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. NEss - 1 settimana fa

    L’altra cosa che colpisce sono i 2.5M a Glik.

    Piu’ di ogni altro nel Torino per un giocatore del Benevento a fine carriera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BiriLLo - 1 settimana fa

      Se non paghi il passaggio di proprietà ma lo stipendio perché ti sorprendi.. Pure noi potevamo prendere Ribery oppure Llorente, ma il fine era acquisire anche a 5mln annui senza passaggio di proprietà un gran play. Non i 24 di Torreira(magari ma troppo per MaCairo). Ci tocca sperare nei giovani e che GP si accorga che deve piegarsi, perché con Rincon rompi il gioco, non lo proponi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BiriLLo - 1 settimana fa

        Correttore pessimo lavoro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. NEss - 1 settimana fa

        Perche’ fatico a credere che Glik valga piu’ di Belotti, per fare un esempio semplice.
        Poi magari ci sono motivi fiscali (ritorno dall’estero) o che so io.
        Buon per Glik, in ogni caso

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Anonimo - 1 settimana fa

        ribery chi??? ma dai …ancora qui’ ce gente come te che crede alle favole?? secondo te un giocatore come ribery sarebbe mai venuto al toro??? torreira??? ancora co sta’ storia..51 milioni solo xke’ nessuno ha voluto izzo nkoulu ljanco zaza..altrimeti sarebbe stato 40 massimo 41..la vostra presunzione sulla storia del grande torino vi riportera’ in serie b..negli ultimi 30 anni dimmi chi. e stato il vostro giocatore piu’ forte..cosi almeno capirai xke’ tu un giocatore come ribery te lo puoi solo sognare..e non confonderti con la classifica della viola d oggi..xke nel giro d 2 o 3 anni sara’ lassu’..centro sportivo..e stadio arrivano..birillo lascia stare!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. NEss - 1 settimana fa

    piu’ che il sorpasso della Fiorentina colpisce, in negativo, la disparita’ con tutte le altre.
    Lazio, la piu’ vicina, a 90 milioni.

    Un po’ come dire: ‘2 milioni in piu’ a ciascuno degli 11 titolari’
    I soldi sono importanti, eccome

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nero77 - 1 settimana fa

    Il monte ingaggi è la testimonianza del fallimento dell edicolante.Sassolo,Atalanta,Bologna Verona e tra poco Monza sono l esempio di come si può ottenere risultati con la programmazione e uomini chiave.Credere di poter fare tutto da solo e con il pallino del risparmio ci spedirà dritti in B.Grazie Urbanetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fantomen - 1 settimana fa

      Ottima analisi ……..aggiungo che scegliere Vagnati e sempre un voler fare da solo ,spera di prendersi il merito di aver scoperto lui un ds a poco prezzo che non gli rompe le scatole per quello che non fa o che fa male ……..ps .ma quelli che hanno messo pollice in giù come fanno a non vedere l’evidenza….booooo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granataLondinese - 1 settimana fa

    Il monte ingaggi non fa testo, perche’ sperperiamo su profili che non hanno impatto.
    La grandezza dell’Atalanta sta in questo, undicesimi ma primi in classifica.

    Putroppo capendone poco di calcio e circondato da yes-man il nostro Patron continua a fare errori lampanti anni dopo anno sperperando soldi che potrebbe investire per una vera crescita a lungo termine

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy