Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Torino, nuovo ruolo in vista per Buongiorno? Intanto lui si conferma affidabile

Torino, nuovo ruolo in vista per Buongiorno? Intanto lui si conferma affidabile

Complice l'infortunio di Ansaldi, l'allenatore del Torino sta studiando nuove soluzioni per la fascia mancina

Federico De Milano

Dal rilancio contro il Genoa all'ipotesi di un nuovo ruolo, quello di laterale sinistro di centrocampo: Alessandro Buongiorno resta un giocatore su cui Ivan Juric punta anche se fino alla scorsa giornata non aveva ancora giocato dal primo minuto in questo campionato. Il canterano granata ha pagato la rinascita di Rodriguez, che si è assestato su buoni livelli prendendosi stabilmente una maglia da titolare. Ma il tecnico croato ha voluto confermargli la sua considerazione schierandolo dal primo minuto nello scorso turno contro i rossoblù. Buongiorno sta crescendo e vuole scalare sempre più in fretta le gerarchie del tecnico granata.

 ritiro Santa Cristina 2021, Alessandro Buongiorno

AFFIDABILITÀ - Buongiorno quando chiamato in causa ha dimostrato di poter essere affidabile per il presente e per il futuro. Fino a questo momento l'unica sbavatura che ha commesso è la mancata opposizione nei confronti di Victor Osimhen quando il 9 del Napoli ha segnato il gol che ha condannato il Toro alla sconfitta. Juric però conosce le qualità del ragazzo e così la partita seguente contro il Genoa lo ha subito schierato titolare ricevendo in cambio una discreta prova. Questo "premio" della titolarità nello scorso match sottolinea il fatto che il giovane centrale scuola Toro sia una risorsa importante per il suo tecnico che lo tiene in considerazione e ne riconosce le qualità e l'affidabilità. Contro il Milan potrebbe tornare titolare Rodriguez nella linea a 3, ma il campionato sarà lungo e fitto di impegni importanti e per questo Buongiorno avrà le sue possibilità.

POSIZIONE - Ieri in conferenza stampa Juric ha fatto un'affermazione molto interessante sul numero 99 del Torino. L'allenatore granata ha detto che, complice l'infortunio di Ansaldi, dovrà cercare delle soluzioni per la fascia sinistra. “In quel ruolo servono doti aerobiche e forse Buongiorno può adattarsi, anche se non lo abbiamo ancora provato”: sono state queste le dichiarazioni del tecnico croato che ha spiegato come il difensore classe 1999 possa giocare anche in questa posizione. Sarebbe una sorpresa: Buongiorno, difensore mancino, ha sempre giocato centrale in una difesa a quattro, mentre nella difesa a tre il suo ruolo è sempre stato quello di braccetto di sinistra con qualche sporadica apparizione da centrale. Ma a supportare questa idea di Juric ci sono un paio di dati emersi nell'ultima partita contro il Genoa. Il numero 99 granata è stato il quarto giocatore del Toro sia per chilometri percorsi che per velocità massima raggiunta: dati interessanti che possono aiutarlo molto nelle prossime gare per riuscire a raccogliere minuti preziosi anche da esterno. Nelle prossime settimane dunque, Buongiorno potrebbe rivelarsi una risorsa sempre più preziosa e capace di ricoprire più ruoli, una scelta che se si rivelasse funzionale e positiva potrebbe svoltare la sua carriera.

tutte le notizie di