Torino, con la salvezza più spazio per i giovani? Millico, Singo e Adopo sperano

Focus / Senza pressione potrebbe essere l’occasione giusta per gli ex Primavera di trovare più spazio

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Acquisita la salvezza matematicamente, Moreno Longo potrebbe dare più spazio a Vincenzo Millico, Wilfried Singo e Michel Adopo. Il Torino si è liberato di ogni pressione di classifica e ora potrebbe essere giunto il momento di aumentare il minutaggio a giovani che devono essere testati per capire se possono fare parte o meno della rosa per la prossima stagione. Contro Roma e Bologna i tre ex Primavera potrebbero avere l’occasione di dimostrare il loro valore, dall’inizio o in spezzoni significativi di partita. Considerando anche che Longo ha sempre avuto a cuore i giovani, a maggior ragione visto il suo passato nelle giovanili del Toro.

LEGGI ANCHE: Progetto Taurinorum, ecco uno degli advisor: è la “Console and Partners”

SPAZIO – Millico e Singo, in particolare, sono stati già lanciati nella mischia dall’attuale tecnico granata. Il primo ha collezionato 89 minuti e 6 presenze con Longo in panchina, mentre il secondo 46 minuti in 3 partite (con Mazzarri aveva giocato solamente nei preliminari europei di un anno fa). Longo sta facendo le scelte per formazione iniziale e cambi in vista del match contro la Roma e i due sono certamente presi in considerazione. Non solo: ci sono possibilità anche per Michel Adopo. Il centrocampista francese è anch’esso aggregato alla prima squadra già da prima del lockdown ed esordì nei minuti finali proprio contro la Roma all’andata. Non ci sarebbe da stupirsi se anche lui guadagnasse un altro gettone nelle ultime due partite.

LEGGI ANCHE: Calciomercato, incontro tra Vagnati e Zamuner: sul tavolo Fares e Strefezza

POSSIBILE ESORDIO – Chi invece spera di poter debuttare in Serie A sono Emin Ghazoini e Jean Freddi Greco. Entrambi classe 2001 e quest’anno con la Primavera di Marco Sesia. I due sono sempre stati aggregati al gruppo fin dai primi allenamenti individuali post-lockdown e sono sempre andati in panchina. Quindi ora Longo potrebbe anche regalargli la prima presenza tra i professionisti. I due, tra l’altro, giocano in ruoli dove al momento il tecnico ha poche alternative – Ghazoini esterno e Freddi Greco centrocampista – quindi potrebbero essere pedine per far rifiatare qualcuno dei titolari. Quello che è certo è che ora con meno pressione tutti i giovani possono avere qualche chance in più. E Longo, se ci fosse l’occasione, non ci penserebbe due volte.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. geloofsgranaat - 3 mesi fa

    Cosa aspetti, Moreno, a farli giocare almeno queste due ultime partite da titolari.

    Oppure dobbiamo ancora sorbirci quegli scarponi e fancazzisti nemmen buoni per il campionato dilettanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 3 mesi fa

    Se non ora, quando? A questo maledetto campionato non c’è più nulla da chiedere. Non si può buttare anche questa occasione per cercar di capire se i nostri giovani hanno le qualità che sembrano avere, anche se due sole partite, giocate in condizioni anomale, sono poche per trarre indicazioni significative.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filippo67 - 3 mesi fa

      Singo è un profilo interessante,mi piacerebbe vederlo giocare con piu’ continuità

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. eurotoro - 3 mesi fa

    di certo non vorrei vedere piu in campo i principali responsabili di questa stagione fallimentare!..solo questo chiedo a Moreno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy