Torino, da Verdi a Bonazzoli: gli infortuni muscolari stanno condizionando Giampaolo

Infermeria / Murru, Zaza, Millico, Ansaldi, Verdi e Bonazzoli bloccati da guai muscolari che hanno condizionato le scelte di Giampaolo nelle ultime settimane

di Andrea Calderoni

Una vigilia nel pallone. Il 23 dicembre si chiuderà il 2020 calcistico per il Torino al “Diego Armando Maradona” di Napoli. E tra i temi che tengono banco in casa granata, c’è anche quello degli infortuni muscolari. L’ultimo in ordine di tempo ha riguardato l’attaccante Federico Bonazzoli, che si è fermato al 27’ contro il Bologna. Per sua fortuna le indagini strumentali hanno escluso lesioni muscolari. Il suo problema ai flessori della coscia sinistra è stato trattato ieri con le terapie del caso. Si capirà in giornata se partirà alla volta di Napoli e figurerà quanto meno nella lista dei convocati, ma al momento pare molto difficile.

LEGGI ANCHE: Rampanti: “Toro, i senatori ti servono per salvarti: non vanno cacciati ma recuperati”

LUNGA LISTA – Bonazzoli, però, è stato soltanto l’ultimo di una lunga serie. Gli infortuni muscolari hanno riguardato Simone Verdi, Simone Zaza, Nicola Murru, Vincenzo Millico e Cristian Ansaldi. L’argentino merita, naturalmente, un discorso a parte essendo particolarmente soggetto a questo tipo di problematica. La sua muscolatura fragile è soggetta troppo spesso a dei fastidi. Marco Giampaolo, però, non ha dovuto fare a meno soltanto del sudamericano, ma anche di altre pedine ritenute importanti nello scacchiere granata. Il tecnico ha dovuto rinunciare nelle ultime partite, a turno, ad alcuni giocatori a causa di infortuni di carattere muscolare. Nessuno di questi acciacchi è poi risultato particolarmente grave, ma ha indubbiamente condizionato le scelte prepartita o a partita in corso di Giampaolo.

TURIN, ITALY – DECEMBER 05: Juan Cuadrado of Juventus competes for the ball with Cristian Daniel Ansaldi of Torino FC during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on December 05, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

PROBLEMA COMUNE – Come si possono spiegare i tanti guai muscolari? Una chiave di lettura potrebbe essere la seguente. Il 2020 è stato un anno sui generis anche per i calciatori. È vero che sono stati fermi durante il lockdown di marzo, ma poi da maggio in avanti, fatta eccezione per le prime due settimane di agosto, hanno sempre giocato e tra l’altro hanno disputato in proporzione più partite che allenamenti. Anche la preparazione agostana è stata differente rispetto a quelle degli anni passati. Inoltre, questa coda di 2020 è caratterizzata da una serie ravvicinata di match che non aiutano muscoli pieni di tossine. Un ultimo aspetto. Gli infortuni muscolari non stanno rappresentando un ostacolo soltanto per il Torino. Anche, ad esempio, l’avversario di domani, il Napoli di Gennaro Gattuso, dovrà convivere con l’emergenza causata da tali acciacchi.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PotenzaGranata - 3 settimane fa

    Anche lo staff di GP non scherza in quanto a incompetenza e incapacità….!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tric - 3 settimane fa

    Gli infortuni muscolari ed il calo negli ultimi venti minuti di gioco sono i sintomi lampanti ed indiscutibili di un allenamento insufficiente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 3 settimane fa

    Eh si, è dipesa solo dagli infortuni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

    Ma del Comitato Taurinorum e dell’offerta, vero o presunta, di 55 milioni non si parla da nessuna parte?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 3 settimane fa

      Non su questo sito. Il che, forse, è un buon segno. Fosse veramente la volta buona che si toglie dall’umido.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bela Bartok - 3 settimane fa

      Sono appena stati scottati dal Papi e dal tizio del Belize, onestamente quante volte può cascarci una qualsiasi testata giornalistica che non sia tuttosport?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy