gazzanet

Torino, i pagelloni della stagione – Meité 5.5, bene solo nel post-Covid

I voti finali / Una prima parte di stagione disastrosa. Al ritorno in campo invece è più vivo e al centro del gioco

Gualtiero Lasala

Nel post-Covid si è rilanciato, ma ciò non basta ancora per una piena riabilitazione. Quella che ha compiuto Soualiho Meité nel Torino quest'anno è stata una stagione in cui nel complesso non ha dato l'apporto sperato. I lampi del francese nel suo primo periodo in granata (estate-autunno 2018) sono rimasti un ricordo. Nel 2019/2020 ha offerto una serie di prestazioni negative nella parte di stagione prima del lockdown, tali da collocarlo tra i principali imputati per i risultati deludenti del Torino. Al ritorno in campo dopo la sosta per coronavirus, il suo approccio è cambiato ed è riuscito a risollevare il suo bilancio personale. Anche grazie all'intervento di Longo, Meité è stato al centro delle ultime partite del Torino, dimostrando di non aver perso del tutto le qualità che aveva fatto intravedere, forse facilitato anche dai ritmi non velocissimi delle partite del post-Covid. Il fatto che le partite si giocassero a porte chiuse, inoltre, può avergli tolto quella pressione che gli derivava dal fatto che il pubblico granata allo stadio spesso lo beccava per i suoi errori. In generale, la sua è stata comunque una buona parte finale di campionato (pur con qualche strafalcione come quello di Firenze). Ma considerando gli ultimi dodici mesi il bilancio resta agrodolce.

Partita Top – Atalanta-Torino 2-3, il giudizio di Toro News (link): 6,5

Partita Flop –  Torino-Genoa 6-4 (d.c.r.), il giudizio di Toro News (link): 4.5

tutte le notizie di

Potresti esserti perso