Torino-Juventus: Mazzarri nulla può contro la panchina lunga di Sarri

Torino-Juventus: Mazzarri nulla può contro la panchina lunga di Sarri

Il confronto / Ecco chi ha vinto il duello in panchina nel Derby della Mole

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Termina sul risultato di 1-0 per la Juventus il Derby della Mole giocato all’Olimpico Grande Torino. A decidere l’incontro ci ha pensato De Ligt, che al 70′ ha trafitto Sirigu dopo essere stato protagonista di un episodio controverso, da lui giustificato così. Per quel che riguarda la sfida in panchina però Mazzarri ha tenuto testa al collega Sarri. Vediamo perché.

Fotogallery – Torino-Juventus 0-1: i granata escono dall’Olimpico a testa alta

SQUADRE IN CAMPO – Il Toro, reduce da un paio di giorni di ritiro, appare ordinato e combattivo come non si vedeva da tempo. Mazzarri sceglie di utilizzare Belotti unica punta con Verdi a supporto: dietro di loro un centrocampo a cinque per contrastare l’irruenza e la fantasia dei bianconeri (che invece hanno Bernardeschi a supporto di Dybala, poi sostituito da Higuain, e Cristiano Ronaldo) inserendo. garanzia di quantità. Malgrado però le solite insicurezze difensive juventine (De Ligt non si è ancora ambientato nel nostro campionato e De Sciglio non aiuta a dare qualità), le occasioni offensive generate dal Toro sono poche. I granata attaccano il portatore di palla con aggressività già nella metà campo bianconera, questo porta alla concessione di alcune occasioni da rete per la Juventus: provvidenziali in questo senso le parate di Sirigu, che mette le solite pezze alla difesa granata.

Le pagelle di Torino-Juventus 0-1: Gallo cuore di capitano, per Sirigu tre miracoli inutili

CAMBI – Il Derby della Mole, a maggior ragione in questo momento storico delle due squadre, è una gara dove l’estro ed il bel gioco possono essere lasciati da parte. Lo sa Mazzarri e lo sa anche Sarri, ed infatti le due squadre si danno letteralmente battaglia a viso aperto in mezzo al campo. La partita non si sblocca e Sarri ricorre alle sostituzioni: la vittoria dell’Inter costringe la Juventus a cercare i tre punti. Il tecnico toscano lascia invariato il 4-3-1-2 cambiando gli interpreti: dentro Higuain per Dybala, Ramsey per Bernardeschi e Khedira per Bentancur. Proprio il Pipita è il cambio più azzeccato: prima costringe Sirigu al miracolo con una gran botta al volo, poi su azione di calcio d’angolo azzecca la sponda giusta che mette sul piede di De Ligt il gol del pari. Non sorprende, insomma, che Sarri abbia trovato dalla panchina le risorse giuste per vincere la partita, considerando la grandissima qualità dell’arsenale a sua disposizione. Mazzarri, una volta subito il gol, tenta il tutto per tutto gettando nella mischia le alternative offensive su cui può contare, ben diverse da quelle della Juventus (Zaza per Rincon, Lukic per Verdi e Millico per Baselli). Un tentativo, questo, che non sortirà gli effetti sperati sebbene il Torino reagisca con orgoglio e provi a dare tutto fino alla fine.

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. leoj - 11 mesi fa

    Ma che cazzo c’entra adesso la panchina? Non era in confusione per i troppi giocatori? Ma si vergogni di esistere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fgbomp - 11 mesi fa

    Sto dando un’occhiata a Genoa Udinese (sono veneto vicino al Friuli) e vedo due squadre che pur essendo sotto di noi giocano alla grande, contropiedi, tiri a volontà, rovesciamenti di fronte e penso non abbiano una rosa sopra la nostra. Mentalità, non tiki taka inutili come facciamo noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GRANATORO - 11 mesi fa

    Nel breve fuori mazzarri, poi strutturare la società che allo stato attuale fa pena

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bergen - 11 mesi fa

    Il (solito) furto offre un’alibi perfetta per non affrontare i problemi strutturali.
    Vecchio trucco della politica di buttarla sulla politica estera come diversivo.

    La società continua ad avere un peso nullo, con le attenuanti del sistema che è marcio.
    Mazzarri ha perso la presa sui giocatori o comunque c”e scollamento.
    Sennò perché la reazione solo ieri?
    Poi penso che Mazzarri finirebbe per pagare anche colpe non sue ma tant’e ‘.
    Si chiama accountability.
    Che per uno che porta a casa 2 milioni netti all’anno ci sta.

    Come allenatore sceglierei Longo. Che si addice perfettamente al profilo di questo Toro.

    Ma non illudiamoci che si possa fare granché se non cambiano le condizioni di contorno.

    Buona fede granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 11 mesi fa

      Se su 21 derby ne perdi 17, se i giocatori dopo essere stati presi a pallate in campo si baciano in bocca con i gobbi e se ti ha portato li la famiglia Agnelli con cui sei in affari (come sottoposto) direi che non è che la società non conta nulla ma che gli sta benissimo così. Ottime plusvalenze, gran visibilità, scalata ai poteri forti e alla finanza che conta e in culo ai tifosi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GRANATORO - 11 mesi fa

    Ma basta con certi discorsi, rosa corta, rosa lunga, bidoni qui bidoni lì, tutte stronzate, noi non giochiamo a calcio, la mettiamo solo sull’agonismo qualche volta, mazzarri deve essere esonerato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FORZA TORO - 11 mesi fa

    non si tratta di corta o meno,ma di qualità e nessuna squadra in italia compete con i gobbi,commenti del cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. policano1967 - 11 mesi fa

      nn mi preoccupa il fatto ke nessuno regge il confronto coi gobbi.so i piu forti e ci sta.mi preoccupa il fatto ke dalla prima all ultima tt reggono il confronto con noi e ci battono.basta guarda la classifica

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. FORZA TORO - 11 mesi fa

        il tuo è un altro discorso e preoccupa anche me,nessuno ha la panchina dei gobbi,la lunghezza della panchina non conta,inutile tirarla in ballo,potrebbe essere anche di 50 giocatori e sarebbero sempre scarsi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. policano1967 - 11 mesi fa

          Appunto.nn e il numero bensi la qualita.noi nn ne abbiamo.cosi si spiega la nostra classifica.io so piu preoccupato di te.tifo toro da pianelli presidente.credimi vedo troppe analogie con la retrocessione dell 89.ero a lecce all epoca.piansi.ma per il toro di cairo nn ne vale la pena

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. FORZA TORO - 11 mesi fa

            io le analogie con l’89,le vedevo già prima della fine del mercato,pensa te

            Mi piace Non mi piace
          2. marione - 11 mesi fa

            Purtroppo me lo ricordo bene pure io, anche se non ero a Lecce ma allo Sweet a seguire via radio. E le analogie le vedo anch’io, anche se secondo me Vatta a Mazzarri non lo vede nemmeno

            Mi piace Non mi piace
  7. policano1967 - 11 mesi fa

    La rosa corta l ha voluta mazzarri e ora gli vogliamo da questo alibi?corta e mediocre aggiungerei io.ha scelto lui la rosa e gli uomini quindi materialmente il fallimento e tt suo.ma tt sappiamo ke dividera il fallimento con cairo ke ne e il regista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. suoladicane - 11 mesi fa

    Articolo che dimostra la po’ hezza del nostro allenatore
    MAZZARRI VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Toro 8 Scudetti - 11 mesi fa

    Sembra incredibile che Sabato faremo uno spareggio salvezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 11 mesi fa

      Giocheremo con il Brescia x la zona-salvezza.
      Vediamo i giocatori
      Nel Toro giocano:
      Belotti,Sirigu,Izzo(Nazionali)
      Rincon, Aina, Meité,Lukic Lyanco, Nkoulou(Nazionali pure loro, anche se in squadre quasi tutte di fascia minore)
      Baselli, Zaza, Verdi, Laxalt, De Silvestri, Bonifazi: giocatori di buona qualità, alcuni con esperienza internazionale, stimati, spesso richiesti anche da altre squadre importanti.
      Aggiungiamoci poi giovani di buone (si spera) prospettive come Millico, Parigini, Edera, Berenguer,

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 11 mesi fa

        Scusate, proseguo.
        Aggiungiamoci poi giovani di buone (si spera) prospettive come Millico, Parigini, Edera, Berenguer, Bremer, Djidji
        Aggiungiamoci i 2 portieri di riserva.
        CHIEDO umilmente SCUSA AD ANSALDI: ero convinta di avere inserito già il suo nome, ovviamente TRA I MIGLIORI.
        Forse ho dimenticato qualcuno nell’elenco, e me ne scuso.
        Comunque: come è possibile che una squadra con questo organico lotti x la salvezza?
        Chi guida questi giocatori?
        Chi li allena?
        Chi non detta schemi chiari e precisi?
        Chi non riesce ad amalgamre la squadra?
        Chi fa giocare quasi tutti questi ragazzi fuori ruolo?
        Chi non riesce più ad infondere fiducia ai suoi uomini?
        Chi si è dimostrato troppo confuso lui, x poter dettare un gioco preciso, con posizioni ed incombenze in campo ben definite per tutti i suoi calciatori?
        Mi spiace molto, ma credo che Mazzarri ormai da un po’ non riesca più ad aiutare la squadra, a portarla alla vittoria, a darle forza e convinzione nei propri mezzi, e a farla salire nelle posizioni che le competono.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Alex70 - 11 mesi fa

    ma avete visto Atalanta person con Cagliari
    mamma mia come mi fa incazzare avremmo potuto essere li in quella posizione se solo avessimo CACCIATO MAZZARRI VIA dalle balle già dopo il Wolverhampton per come non aveva gestito la partita

    ORA BASTA

    VIA MAZZARRI non ne possiamo più
    no perdiamo altro tempo senno’ saranno cazzi amari

    ma cosa dobbiamo fare per cacciare MAZZARRI ??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. magnetic00 - 11 mesi fa

      Qualche mese fa una buona fetta di tifoseria incensava il tecnico toscano….. I numeri dicono il contrario

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 11 mesi fa

        Il Cagliari ha fatto più tiri in porta oggi che il Toro in tutta la stagione, ma sono in ripresa e hanno fatto una buona partita. Sono 15 anni che fanno ottime partite, purtroppo la sfortuna, la pioggia, gli arbitri si sono accaniti sul Toro più forte dall’epoca di Ferruccio Novo, forse da prima. Se in Paradiso hanno la tv sono sicuro che Mazzola e co abbiano cambiato canale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. policano1967 - 11 mesi fa

      Cacciato mazzarri ki arrivera trovera sempre una rosa ridotta e mal allestita con troppi giocatori di categoria inferiore.cmq penso ke mazzarri verra cacciato dopo brescia.poi vedremo se urbanetto lo kiamera ancora top player.magari per l ingaggio si.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 11 mesi fa

        Vero, ma se hai un gioco decente ti salvi, certo non vai da nessuna parte, ma se titi in porta qualche gol magari lo fai pure. Ora d’accordo con te che la società è quello che è ma se i giocatori li metti nel loro ruolo un miglioramneto si vede

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Alelux77 - 11 mesi fa

    Al Toro sta mancando il fantasista, gli altri a fasi alterne ci sono cmq tutti. Ma Verdi rimane evanescente e 25 milioni per lui non si comprenderanno mai… Falque non è ancora rientrato, Berenguer si è volatilizzato. Non si può chiedere a Millico nulla di più di quel che fa.
    25 milioni spesi così da Cairo non si capiranno mai..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 11 mesi fa

      Si è scelto di privarsi di quello che avevamo e che era pure bravo.
      Ecco i risultati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Toro Forever - 11 mesi fa

    Scusate Redazione, ma il titolo dovrebbe essere: “Mazzarri nulla può”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Madama_granata - 11 mesi fa

    Ma se proprio lui, Mazzarri, lamenta di volere la “panchina corta”!
    E poi, se usasse tutte le risorse a sua disposiziine, e trattasse tutti i giocatori allo stesso modo, la panchina lunga ce l’avrebbe pure lui!
    Certo, nel Toro solo Sirigu, Belotti, Ansaldi, Izzo e forse Baselli e Rincon sono all’altezza dei
    giocatori-Juve.
    Ma tanti onesti e dignitosi ragazzi che giocano a pallone li abbiamo pure noi: basterebbe sfruttarli tutti ed essere in grado di saperli far rendere al massimo!
    Senza pregiudizi né differenze nei confronti di nessuno.
    Provarli tutti e scegliere non solo sempre gli stessi, ma quelli che in quel momento, e per quella partita, sono i più adatti, i piu in forma, i piu pronti.
    Non dimenticando mai le spinte emotive, le motivazioni e l’amore per il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Grande Torino i formidabili da 408 reti - 11 mesi fa

    Ragazzi ormai sono anni che andiamo avanti con arbitraggi scandalosi nel derby, si è visto palesemente anche ieri, purtroppo pagare gli arbitri non fa parte della politica calcistica del Toro. Detto questo la partita si è giocata ma senza creare palle gol. Io dico che la situazione in classifica non è per niente tranquilla.per me Mazzarri non ha saputo dare ai giocatori un sistema di gioco ben definito e la squadra va in palla e non è costante nel gioco, direi che può fare le valigie tranquillamente non possiamo continuare con questo gioco inesistente.FVCG.SEMPRE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Simone - 11 mesi fa

    Ha scelto Mazzarri di avere la panchina corta.
    È stata una sua richiesta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. TMark - 11 mesi fa

    E questo è il male del calcio d’oggi. Tornei infiniti, impegni continui e ravvicinati, solo una squadra che si può permettere di avere due rose e mezzo di campioni. E certo che poi vinci gli scudetti, ma a paper mio sono di cartone. Come diceva anni fa una pubblicità? Ti piace vincere facile?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Giampaolo o Gasperini - 11 mesi fa

    Quindi È confermato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 11 mesi fa

      Purtroppo così pare

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy