Toro, ricambio in atto in società: ai saluti Sesia, D’Ambrosio, Rizzieri e Storgato

Toro, ricambio in atto in società: ai saluti Sesia, D’Ambrosio, Rizzieri e Storgato

Focus on / Il nuovo responsabile dell’area tecnica granata sta rinnovando lo staff dirigenziale. Bava potrebbe salutare?

di Andrea Calderoni

Un passo dopo l’altro Davide Vagnati si sta prendendo il Torino. Le sue prime scelte sono andate nella direzione di portare con sé da Ferrara alcuni collaboratori fidati, dalla panchina della Primavera (Cottafava) alla poltrona della segreteria sportiva (Bernardelli). Chi sta perdendo il posto? Naturalmente gli uomini fidati di Massimo Bava. Ad uno ad uno si sono dovuti fare da parte. Pensiamo al segretario D’Ambrosio, agli scout Rizzieri e Storgato e ultimo, in ordine di tempo, sebbene manchi ancora l’ufficialità, Sesia. Si era già parlato su Toro News in tempi non sospetti di una convivenza che, almeno sulla carta, appariva complicata, tra il nuovo responsabile dell’area tecnica Vagnati e l’ex direttore sportivo della Prima Squadra Bava, tornato dopo un’esperienza di nemmeno un anno ad occuparsi del settore giovanile.

Torino, Sesia dice addio alla Primavera tra i rimpianti. Ora può lasciare la società

E BAVA? – Quello che sta facendo Vagnati in queste prime giornate sotto la Mole è una prassi nel mondo del calcio. C’è da credere che prima di accettare l’incarico a Torino, Vagnati si sia assicurato da Urbano Cairo la possibilità di poter puntellare lo staff dirigenziale con alcuni suoi pretoriani, destinati ad andare a rimpiazzare i fedelissimi di Bava. E Bava cosa farà? Per ora, come ormai è noto, ha accettato l’importante incarico di coordinare il settore giovanile, come aveva fatto, tra l’altro con straordinari risultati, prima della non troppo spumeggiante esperienza in Prima Squadra nell’era post-Gianluca Petrachi. Bava, quindi, per il momento resta nell’organigramma granata, soprattutto per il legame affettivo che lo lega al Torino, società con la quale si è tolto grandi soddisfazioni professionali. L’entusiasmo di rimettersi in gioco nelle giovanili, certamente, non mancherà in Bava, da ottimo professionista, ma attenzione perché gli sviluppi delle ultime settimane hanno stimolato più di un pensiero nella mente dell’ex direttore sportivo.

Primavera Torino, chi è Cottafava: dal rapporto con Vagnati al modello Giampaolo

IN CASO DI UNA CHIAMATA? – Per intenderci, l’avvicendamento con Vagnati non è stato indenne e a maggior ragione hanno inciso le sue scelte perentorie. Dunque, Bava si è rimesso al lavoro con la dedizione di sempre per migliorare nel prossimo futuro il settore giovanile granata (tante le questioni aperte con i contratti degli allenatori dell’agonistica praticamente tutti in scadenza), ma, a differenza di qualche tempo fa, se dovesse ricevere una chiamata da un altro lido, la prenderebbe seriamente in considerazione. La sua posizione è, perciò, alquanto differente rispetto ad un anno e mezzo fa quando non era stato ancora destinato alla Prima Squadra. A quella altezza cronologica il suo legame e la sua ambizione di far migliorare il Torino l’avrebbero tenuto sotto la Mole anche in caso di altre proposte. Ora, invece, dopo parecchi ribaltamenti, le cose sono cambiate e solo il tempo ci dirà se ci sarà, ed eventualmente se sarà proficua, la collaborazione tra Vagnati e Bava.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_831 - 3 mesi fa

    Bava ha già un piede fuori.
    Lo dico da quando è stato ufficializzato Vagnati. Sotto il piede che gli rimane dentro, stanno scavando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxxvigg1968 - 3 mesi fa

    ma …. comi rimane ?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. suoladicane - 3 mesi fa

    brava reda che hai cancellato la mia risposta a @granata, però se non conoscete la consecutio e vi offendete perchè ho detto che non scrivete come Brera, beh vi meritate il padrone che avete…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      A me dispiace abbiano cancellato il tuo ed il mio commento. Tu non avevi scritto nulla di male ed io ti avevo risposto citando Manlio Collino che proprio perché scomodo fu ostacolato dalla società. Non vedo all’orizzonte gente scomoda. Vedo invece molti accomodanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sentenza - 3 mesi fa

    Molto bene. Dopo l’opera di “granatizzazione” fallita miseramente, putiamo tutto sull’opera di “spallizzazione”. Eh niente, questa socie…questa squadretta non pone limiti alla propria ambizione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bela Bartok - 3 mesi fa

    Sul fatto che Vagnati avrebbe rivoluzionato l’organigramma societario c’erano pochi dubbi, fan tutti così. Non credo che Bava si attendesse cose diverse e presumo che sia stato interpellato sull’allenatore della primavera. L’aspetto che mi fa un po’ ridere è che arrivino tutti dalla Spal, possibile che non conosca o apprezzi un singolo professionista che non sia passato da Ferrara? Gli han fatto lo sconto comitiva alla stazione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. maxx72 - 3 mesi fa

    Ok adesso bisogna farsela sotto secondo toronews.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bertu62 - 3 mesi fa

    Tradotto: Bava è “attaccato” al Toro, anzi no, cioè però MENO di prima perché l’anno scorso avrebbe rinunciato a lasciarlo qualora avesse ricevuto “proposte indecenti” mentre invece quest’anno, forse le accetterebbe…
    Però, che articolo! Allora anch’io, e la metà di quanti postano qui, saremmo in grado di “fare articoli”!
    Ma dai!!!!!
    E BASTA!!!
    FV♥G!! SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Paul67 - 3 mesi fa

    E comunque Bava ha pagato anche per colpe nn sue.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Paul67 - 3 mesi fa

    Un film già visto con Foschi, andò bene, vediamo se questa volta funziona.
    La storia si ripete, anche perché al comando C è sempre l’illustrissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Granata - 3 mesi fa

    Se i russi dovessero mandare in orbita una navicella spaziale e, questa, dovesse esplodere, si affretterebbero a dichiarare di aver condotto un esperimento su un nuovo tipo di esplosivo e ne decreterebbero il successo. Un po come gli egizi che comunicavano solo i successi nascondendo i fallimenti. Cosa voglio dire ? Che la comunicazione del Torino FC fa … acqua da tutte le parti ma non riesco a trovare un giornalista che faccia domande giuste. Che faccia chiarezza e non gossip. Sta avvenendo un terremoto nel Toro. Queste decisioni in merito a professionisti che abbandonano, sono collegiali o no ? Perché se Bava non ne sa nulla è molto grave. Se invece è d’accordo cambia tutto. Ripartiamo da qui per le domande? Così magari si avranno idee più chiare, no ? Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 3 mesi fa

      LA COMUNICAZIONE FA COME IL RESTO DELLE ATTIVITà DELLA SOCIETà, NON PERVENUTA

      i risultati del settore giovanile degli scorsi anni a mio giudizio sono stati figli di una straordinaria comunità di intenti tra staff tecnico, giocatori e dirigenza; smontato il giochino è mancato il ricambio a tutti i livelli (cominciando dai ragazzi oggettivamente meno forti o meno pronti di chi li ha preceduti);
      quello che scoccia è vedere come nel torino fc non ci sia mai un progetto non dico quinquennale (come sarebbe logico se si vogliono conseguire risultati sportivi degni), ma almeno triennale, cambia tutto perchè nulla cambi…è oltremodo deprimente
      quanto ai giornalisti, questi che scrivono qui sopra, sempre con tutto il rispetto perchè è gente che lavora, con il giornalismo hanno poco a che fare; fossi nell’editore li rimanderei al liceo a ripassare la consecutio temporum e l’uso del congiuntivo, perchè non tutti possono essere Gianni Brera, ma almeno l’italiano corretto bisognerebbe conoscerlo.
      SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 3 mesi fa

        L’unico personaggio conosciuto personalmente che faceva domande e non gossip era un certo Manlio Collino. Aveva fondato Fegato granata, un quindicinale satirico ma nemmeno troppo. Purtroppo per il suo modus operandi era molto ostacolato dalle società che si sono avvicendati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 3 mesi fa

          Avvecendate e credo che molti ,per non rischiare il posto ,siano come dire… accomodanti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. christian85 - 3 mesi fa

    Mi sembra sinceramente un articolo di zizzania pura.
    Non ha senso nulla su quello che è stato scritto, ha delle controversie.

    E comunque, Bava aveva ammesso che fare ds in prima squadra è stato un errore che può capitare, assumendosi colpe non sue, ma se fosse come dice l’articolo, avrebbe già salutato e sarebbe andato alla Juve che da anni lo corteggia.

    Non diciamo fesserie… adesso ok che Vagnati abbia la carica più alta, ma che vada a pestare i piedi a Bava, che sul settore giovanile sicuramente ne saprà più di lui, non credo sia vero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 3 mesi fa

      Ti quoto Christian, ma toronews adora creare zizzania.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. al_aksa_831 - 3 mesi fa

      Invece secondo me è evidente che si stia facendo il vuoto attorno a Bava e che se ne andrà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy