Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Toro, ricambio in atto in società: ai saluti Sesia, D’Ambrosio, Rizzieri e Storgato

Focus on / Il nuovo responsabile dell'area tecnica granata sta rinnovando lo staff dirigenziale. Bava potrebbe salutare?

Andrea Calderoni

Un passo dopo l'altro Davide Vagnati si sta prendendo il Torino. Le sue prime scelte sono andate nella direzione di portare con sé da Ferrara alcuni collaboratori fidati, dalla panchina della Primavera (Cottafava) alla poltrona della segreteria sportiva (Bernardelli). Chi sta perdendo il posto? Naturalmente gli uomini fidati di Massimo Bava. Ad uno ad uno si sono dovuti fare da parte. Pensiamo al segretario D'Ambrosio, agli scout Rizzieri e Storgato e ultimo, in ordine di tempo, sebbene manchi ancora l'ufficialità, Sesia.Si era già parlato su Toro News in tempi non sospetti di una convivenza che, almeno sulla carta, appariva complicata, tra il nuovo responsabile dell'area tecnica Vagnati e l'ex direttore sportivo della Prima Squadra Bava, tornato dopo un'esperienza di nemmeno un anno ad occuparsi del settore giovanile.

https://www.toronews.net/giovanili/torino-sesia-tra-laddio-e-un-under-la-stagione-termina-con-rimpianti/

E BAVA? - Quello che sta facendo Vagnati in queste prime giornate sotto la Mole è una prassi nel mondo del calcio. C'è da credere che prima di accettare l'incarico a Torino, Vagnati si sia assicurato da Urbano Cairo la possibilità di poter puntellare lo staff dirigenziale con alcuni suoi pretoriani, destinati ad andare a rimpiazzare i fedelissimi di Bava. E Bava cosa farà? Per ora, come ormai è noto, ha accettato l'importante incarico di coordinare il settore giovanile, come aveva fatto, tra l'altro con straordinari risultati, prima della non troppo spumeggiante esperienza in Prima Squadra nell'era post-Gianluca Petrachi. Bava, quindi, per il momento resta nell'organigramma granata, soprattutto per il legame affettivo che lo lega al Torino, società con la quale si è tolto grandi soddisfazioni professionali. L'entusiasmo di rimettersi in gioco nelle giovanili, certamente, non mancherà in Bava, da ottimo professionista, ma attenzione perché gli sviluppi delle ultime settimane hanno stimolato più di un pensiero nella mente dell'ex direttore sportivo.

https://www.toronews.net/toro/primavera-torino-ecco-cottafava-lamico-di-vagnati-che-studia-giampaolo/

IN CASO DI UNA CHIAMATA? - Per intenderci, l'avvicendamento con Vagnati non è stato indenne e a maggior ragione hanno inciso le sue scelte perentorie. Dunque, Bava si è rimesso al lavoro con la dedizione di sempre per migliorare nel prossimo futuro il settore giovanile granata (tante le questioni aperte con i contratti degli allenatori dell'agonistica praticamente tutti in scadenza), ma, a differenza di qualche tempo fa, se dovesse ricevere una chiamata da un altro lido, la prenderebbe seriamente in considerazione. La sua posizione è, perciò, alquanto differente rispetto ad un anno e mezzo fa quando non era stato ancora destinato alla Prima Squadra. A quella altezza cronologica il suo legame e la sua ambizione di far migliorare il Torino l'avrebbero tenuto sotto la Mole anche in caso di altre proposte. Ora, invece, dopo parecchi ribaltamenti, le cose sono cambiate e solo il tempo ci dirà se ci sarà, ed eventualmente se sarà proficua, la collaborazione tra Vagnati e Bava.

Potresti esserti perso