Toro, cosa manca in entrata? La priorità è il regista

Toro, cosa manca in entrata? La priorità è il regista

Il punto / Dopo Ricardo Rodrguez, ieri i granata hanno trovato l’accordo con Linetty e Vojvoda: sono quindi tre per ora i rinforzi per il neo tecnico granata

di Luca Sardo

Sono giorni molto movimentati per il mercato del Torino. Dopo Ricardo Rodriguez, i granata hanno trovato l’accordo con Linetty e Vojvoda: sono quindi tre per ora i rinforzi per il neo tecnico granata Marco Giampaolo. Ma cosa manca ancora in entrata? La priorità attualmente è il regista, poi spazio ad alternative tra trequarti e attacco. Senza dimenticare le cessioni.

LEGGI ANCHETorino, acquisti veloci e mirati: sono già 16 i milioni spesi sul mercato

REGISTA – Dopo Linetty, adesso il tecnico granata aspetta il tanto atteso regista di centrocampo. A tal proposito, questa che verrà potrebbe essere una settimana cruciale per il regista richiesto da Giampaolo, con Vagnati che in queste ore è al lavoro su più fronti per chiudere nel più breve tempo possibile almeno uno dei profili individuati. Il sogno resta Lucas Torreira – in uscita dall’Arsenal, ma sul quale è forte l’interesse anche di Roma e Fiorentina -, mentre le piste più calde sono quelle che portano a Lucas Biglia e Fausto Vera. Proprio ieri ha parlato l’argentino classe 2000 confermando di fatto l’interesse di due squadre, il Torino è il CSKA Mosca, pur senza nominarle: “Sono arrivate due offerte formali ma entrambe sono state respinte. Né la società né io eravamo d’accordo con quei numeri. Continueremo a parlare con le società interessate. Un’offerta è arrivata dalla Russia e un’altra dall’Italia ma entrambe sono state rigettate. Il mio rappresentante mi dà libertà nella scelta e io ho l’ultima parola“.

LEGGI ANCHE: Toro, rivoluzione centrocampo: ecco Linetty, settimana importante per il regista

TREQUARTI E ATTACCO – Urbano Cairo, pochi giorni fa, in conferenza disse che gli obiettivi erano – oltre al già preso Rodriguez – un regista, una mezzala (Linetty) e un terzino destro (Vojvoda). Ma il Torino può pensare anche ad alcune alternative principalmente tra trequarti e attacco, pensate anche a seconda delle cessioni che il club dovrà fare. Dopo aver trovato il regista per questa squadra, la società dovrà dare priorità infatti alle partenze: il club farà le sue valutazioni e – in base a chi verrà venduto – poi Vagnati interverrà dove sarà necessario. Ma questi sono tutti discorsi in secondo piano: ora come ora la priorità resta il regista. E questa potrebbe essere la settimana decisiva.

74 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 4 settimane fa

    Cmq ho visto un paio di finte di vojvoda, qualche cambio di passo per trovare lo spazio per il cross… robe che a zappacosta non basterebbero due vite da calciatore per riuscire a farle, figuriamoci i nostri con cui abbiamo dovuto convivere, come de silvestri o Molinaro! Ben contento che sia arrivato un calciatore che sa calciare un pallone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 3 settimane fa

      Esattamente abatta68,
      tra Zappacosta, Molinaro e De Silvestri si vedavano forse 10 assist giusti in 35 partite…
      Meglio Darmian e D’Ambrosio, ma nello specifico negli ultimi 3 anni abbiamo dovuto sperare che i gol da Belotti arrivassero da Ansaldi.

      Ora speriamo che con Rodriguez e Vojvoda i cross saranno continui e soprattutto arma micidiale del nuovo Toro targato Giampaolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. christian85 - 4 settimane fa

    Comunque su WIkipedia, nella parte della descrizione caratteristiche tecniche, Torreira dice di ispirarsi a Lucas Biglia. :-O

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. alexcorrent_1669165 - 4 settimane fa

    Buonasera a tutti ! Cosa manca secondo me ? in difesa sono molti i punti interrogativi.
    Sirigu rimane ? Nkolou ? Dijdi? Izzo ? Lyanco ? Da questi 5, ad ogni cessione corrisponde un acquisto . Secondo me rimarrano sia Sirigu che Nkolou, dato che non ci sono grosse squadre che li stanno richiedendo, e dobbiamo tener conto che questo mercato sarà molto al risparmio .
    Izzo e Lyanco secondo me al 99% andranno via e porteranno un tesoretto di almeno 25 milioni.
    La difesa sarà SIRIGU VOJVODA NKOULOU BREMER RODRIGUEZ, con Ansaldi e Aina sulle fasce e un profilo giovane ( MARCHIZZA? ) ed uno di esperienza .
    A centrocampo per me alla fine si prenderà Biglia e forse Vera ( stanno aspettando di vendere Lyanco all’estero ) con Linetty Baselli e Meite Segre , a meno che non arrivi qualche offerta irrinunciabile per Meite il sacrificato sarà Rincon .
    In attacco l’affollamento è alto .
    Belotti Zaza ( De Luca se riescono a vendere il lucano ) Come seconda punta Verdi . Berenguer rimarrà se non arriveranno offerte adeguate , così come Falque .
    Edera secondo me venduto e Millico in prestito .
    Come trequartista Ramirez con un giovane dietro ( il polacco , dove potresti scambiarlo con Damascan e Milinkovic Savic ) .
    Che ve ne sembra?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pedro - 4 settimane fa

      Zaza resta fattene una ragione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. abatta68 - 4 settimane fa

      Mi sembra che nella rosa dei 25 manchino gli 8 provenienti dai vivai italiani, di cui 4 dal nostro vivaio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Messere Granata - 4 settimane fa

    La priorità è senz’altro il regista. Poi, cambiando argomento, ho una curiosità che mi piacerebbe verificare e credo che Giampaolo lo farà. Boye. Sarà maturato in Grecia? A me piaceva questo ragazzo. Spavaldo e “guascone”. Un Berenguer con più fisico e potenza. Testa molto “disordinata” d’accordo, ma chissà? Avremo bisogno anche di riserve e la fisicità e la velocità rivestono un ruolo importante nel gioco di oggi. Meglio se in compagnia della “capoccia”. Che ne pensate amici? Potrebbe essere una valida New Entry a costo zero? Una piacevole sorpresa? Oppure una vana speranza? Votate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 4 settimane fa

      Boye mi ha fatto fare una figuraccia. Mi aspettavo grandi cose da lui. Mi sbagliavo. Tatticamente ci sta. Ma credo sia una causa persa visto le disastrose annate in giro per l Europa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. framantic - 4 settimane fa

        Peró é ancora giovane e i colpi li ha. L’unico problemuccio era che non vedeva mai la porta. Ma forse, con Gianpaolo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 4 settimane fa

          Si ma la porta o la vedi o non la vedi. È giovane ma francamente ne in Grecia ne in serie b inglese ha fatto bene. Per non parlare dei 6 mesi al celta vigo. Francamente non mi aspetto più nulla da lui. Ed é un peccato perché ha fisico e tecnica. Evidentemente I problemi sono altri.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 4 settimane fa

      gran fisico, tecnicamente discreto ma lento lento lento ….il suo grande difetto però è che non vede la porta ….E per un attaccante è Gran Brutto Difetto…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 4 settimane fa

        Boyeeeeee??!!?? Ma fa ancora il calciatore?!?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabry - 4 settimane fa

    Non mi esalto ma non si può dire che la società è rimasta immobile,ha fatto quello che voleva allenatore,strano ma quest’anno prima acquisti e poi cessioni,sarà il campo a parlare e l’allenatore a plasmare la squadra per ora do 7 alla società le altre squadre del nostro livello mi sembrano bloccate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rimbaud - 4 settimane fa

    Bischero ha ragione,purtroppo per il 4312 i movimenti da fare sono ancora moltissimi. Motivo per il quale auspico da un po’ che Giampaolo possa iniziare dal 433 dove la rosa, visti i tanti esterni, sarebbe praticamente già fatta.
    Anche se da “talebano” dubito così possa essere, ma gli errori al milan qualcosa credo gli abbiano insegnato. Vedremo già sabato con il Novara ad ogni modo qual è la strada che prenderemo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 4 settimane fa

      Ha preso giampaolo sapendo cosa comportava. Non si possono fare le cose a metà. Se vuole vende, incassa e reinveste.verrà preso per la gola? Sicuramente.alla fine é normale pagare delle scelte. Ma non credo che molti giocatori fuori dal progetto tattico come Berenguer zaza rincon izzo edera con 1 anno in panchina acquistino valore.tanto vale allora cederli(ma esistono anche scambi) ad una cifra un po’ più bassa ma accontentare l allenatore con profili più idonei.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ALELUX777 - 4 settimane fa

    Torreira

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. LeoJunior - 4 settimane fa

    Per il trequartista gira un accostamento con Jorge Carrascal. Sembra sia un bel talento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 4 settimane fa

      Io invece prenderei gotze e a parametro 0. È vero che é sempre rotto ma se peschi il jolly ti fa svoltare la stagione e cmq ha 28 anni. Come riserva il giovane polacco marchwinski. È un po’ lento ma per avere 18 anni é tanta roba.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Grizzly - 4 settimane fa

        Gotze guadagna 10 mln netti…. circa il doppio lordi a meno che non sia segretamente un tifoso del Toro e decida di ridurre i propri introiti di 10 volte… ti sembra possa venire da noi?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 4 settimane fa

          Non pensavo guadagnasse tanto. Pensavo sui 5 milioni. Tanti cmq percarità ma forse più gestibili con un contratto lungo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. maxx72 - 4 settimane fa

        Eh mizzica Bischero anche a me piacerebbe Gotze ma quello è abituato ad altri stipendi. Assolutamente fuori portata.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Kieft - 4 settimane fa

        2 milioni di ingaggio potrebbero bastare visto che è evidentemente in calo …..sarebbe di gran lunga il nostro miglior giocatore addirittura meglio di lijiaic….però a noi serve un altro tipo di giocatore …in quel ruolo abbiamo Verdi ed edera che tutti snobbano ma dovranno ricredersi …..prima o poi….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      4. Torino FC - 4 settimane fa

        marchwinski è un bel talento, sarebbe bello vederlo qui con noi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bischero - 4 settimane fa

    Mancano ancora i 2 registi. I 2 fantasisti. Una punta giovane al posto di Belotti o Zaza e un centrale di difesa al posto di nkoulou. Ammesso e non concesso che verdi e iago facciamo la punta e già parliamo di adattamento che con verdi ci può stare. Con Iago la vedo dura. Quindi 6 giocatori sicuri in entrata e poi ci sono le cessioni. C’é molto da lavorare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Spliff - 4 settimane fa

      Secondo me alla fine N’koulou rimane e rinnova.. io ti direi 2 registi uni giovane e uno “navigato” e un giovane trequartista (sarebbe interessante questo talento polacco di cui si parla). Poi per me in entrata siamo più che a posto Imho.. altri 6 acquisti la vedo improbabile per non dire impossibile..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bischero - 4 settimane fa

        Spliff ma se voleva andare via dopo un settimo posto e un pass per l Europa secondo te rinnova? Logicamente Giampaolo lo vorrebbe tenere ma come si può pensare di tenere uno che sono 2 anni che ti chiede la cessione? Si deve fare cassa anche accontentandosi di cifre più basse. Anche perché é una plusvalenza sicura.chiaro che se cominci a dire nkoulou vale 15 milioni, izzo 20 lyanco 15 Berenguer 12 e via discorrendo te li tieni sul groppone e scoglionati. Le altre squadre sanno benissimo che molto vogliono andare e altri non sono adatti al modulo e giocano sul prezzo. È la normalità delle cose.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Spliff - 4 settimane fa

          Mah, poi per carità parere mio, ambiva a prendere il contratto della vita vista la grande stagione fatta. Visto che richieste da grandi squadre non sono arrivate penso possa rimanere rinnovando (contratto in scadenza nel 2021 se non sbaglio). Chiaramente è una sensazione mia

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bischero - 4 settimane fa

            I soldi sono importanti sicuramente. Ma bisogna valutare anche l aspetto sportivo. Cmq nkoulou guadagna 1.7 milioni. Prenderebbe come minimo 500000 euro in più all anno in molte squadre che giocano l Europa. Oltretutto ha dimostrato di saper giocare sia a 3 che a 4.non é un aspetto da sottovalutare.

            Mi piace Non mi piace
    2. Bischero - 4 settimane fa

      Chi adesso mette i meno da qui a 4 o 5 mesi poi mi darà ragione e frignerà…” e e peró verdi non é un fantasista?!!?” oppure “perché hanno continuato con Belotti e Zaza….” cose già viste e riviste. E di chi sarà la colpa. Di Giampaolo ovvio… Io come fantasista proverei ola aina… Sia mai che non possa farlo!! 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 4 settimane fa

        Scusa la domanda ma… per te davvero non c’è differenza che parta zaza o belotti? Ho capito bene? (Al di là del fatto che rimarranno entrambi, per motivi diametralmente opposti!)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 4 settimane fa

          No. Non c’é differenza. Se guardo il calciatore é chiaro chi terrei. Ma valuto anche il contesto. Perché oggi se vendo zaza porto a casa 7 o 8 milioni. Se vendo Belotti 40.con 40 milioni faccio determinate scelte. Con 8 ne faccio altre. Pur capendo di essere impopolare… Ma é la squadra nel suo insieme che porta risultati. Alla fine con il miglior portiere in Italia e uno dei migliori bomber in Italia siamo quasi retrocessi. Si deve valutare tutto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. abatta68 - 4 settimane fa

            Se vendi il capitano, unico giocatore amato dai tifosi, e tieni uno forte come un portaombrelli come zaza non hai la coda alla cassa… hai un insurrezione popolare! Il toro oggi è solo belotti, nient’altro. Oggi cairo deve rilanciare la società dopo un anno disastroso e che fai? Vendi il capitano? Per tenere zaza? Forse non stai capendo il polso della piazza… qui allo stadio non ci va nessuno… e non causa covid!

            Mi piace Non mi piace
  10. spiritolibero - 4 settimane fa

    Peccato si sia infortunato gravemente altrimenti io avrei dato una chance a Basellino L’idea mi stuzzicherebbe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. abatta68 - 4 settimane fa

    Il punto è che sia per il Play che per il trequartista servono due nomi di qualità, se vuoi fare il salto di qualità che, tradotto, vuol dire tornare a puntare all EL. Ovvio che se torreira va alla Roma o alla fiorentina, il salto lo fanno loro, non noi con biglia! Questo vuol dire fare investimenti e questo è quello che si continua a rimproverare a cairo. Aspetto a dare un giudizio, ma è ovvio che se viene uno a fine carriera e mi riprendo falque per fargli fare il trequartista… faccio il campionato del parma o del Bologna, non certo ambusco all EL, siamo d’accordo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 4 settimane fa

      Ma se è uno spiantato. Per far quello deve vendere il Gallo, hai voglia di tanti Lyanco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. IpouaGoveaViduCimmi - 4 settimane fa

        Grande Innav! Sempre costruttivo. Forza VeroToro A.s.d. gestito in crowfunding solo dai veri tifosi doc. In serie A?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Pedro - 4 settimane fa

        No il nostro presidente è un grande presidente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. marione - 4 settimane fa

      A meno che tu abbia Gesù Cristo come allenatore, non puoi comprare Rodritguez e co e pensare di andare in EL, visto cfhe tutti quelli che vogliono andarci comprano gente più forte. Se il Napoli compra uno da 80 milioni e tu per 3 ne spendi 16 o hai dei fenomeni, ma uno era alla Spal e l’altro mandato via dal Milan a spron battuto, o altrimenti i soldi fanno. Certo ci sono le eccezioni, io in 15 anni non le ho mai viste qui, sempre campionati penosi. Tra parentesi, il Napoli ha un presidente con meno soldi di Cairo e un bilancio nettamente migliore, oltre che dei campionati a tutt’altro livello. L’Atalanta che qui raccontando balle dicono che è stata bruciata per Vojvodina, ha in quel ruolo Hateboer, provoassero a bruciarli lui o Castagne

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. LeoJunior - 4 settimane fa

        Io però ti chiedo: secondo te Hateboer e Castagne fatti giocare nel Toro degli ultimi anni, che figura avrebbero fatto?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kieft - 4 settimane fa

          Se nel toro ci fosse stato gasperini avrebbero fatto bella figura …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Kieft - 4 settimane fa

          A parte ilicic e gomez sono tutti giocatori che rendono al massimo perché hanno un gioco propositivo ma organizzato ed hanno una preparazione atletica sempre eccellente ….anche rigori nell’atalanta sembrava un fenomeno….poi quando cambiano casacca si vede che sono giocatori di categoria ma emergono i loro limiti ….vedi conti con il Milan

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 4 settimane fa

            Conti e’ sempre infortunato.

            Mi piace Non mi piace
          2. Kieft - 4 settimane fa

            Rigoni

            Mi piace Non mi piace
        3. Bischero - 4 settimane fa

          La stessa fatta all Atalanta Leo junior. Ansaldi che figura ha fatto?ansaldi é adatto a fare l esterno a 5 o 4.desilvestri e aina no.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. pupi - 4 settimane fa

    OT
    Pessina sembra stia acquistando il Pescara, è il terzo più ricco d’Italia. Peccato non voglia il Toro…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. tric - 4 settimane fa

    Saponara mi piaceva molto, ma invece di levitare mi pare, negli anni, molto calato di rendimento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ajthomas69 - 4 settimane fa

      …e aggiungerei “purtroppo”….l’ho scritto anche sul post di Falque; mi è sempre piaciuto come giocatore ma si è sempre “perso”…ha cambiato 1000 squadre e non è mai esploso…deve esserci qualcosa che non va

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. abatta68 - 4 settimane fa

    Il ruolo di regista ha smesso di esistere in parte con la fine dei grandi numeri 10, tipo Rivera o antognoni, in tempi successivi Giannini e Dossena tanto per fare dei nomi. Ma se prima esisteva il libero dietro i difensori e il regista in mezzo al campo (scirea e platini), ora è più attuale il play davanti alla difesa più il trequartista davanti a lui (per noi junior e Dossena, tanto x capirci). In questo caso quello che serve a noi è il playmaker davanti ai 4 della difesa, ovvero il regista basso alla pirlo, che imposta la ripartenza dell azione, per smistare la palla alle mezzali o per giocarla in verticale al trequartista (verdi?)o alla punta che fa da boa e mette a terra il pallone (zaza?).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. gigioscal - 4 settimane fa

    Il regista secondo me è un nodo ormai sciolto, faranno un tentativo di tipo sentimentale con Torreira sperando che preferisca lavorare con Giampaolo piuttosto che guadagnare un sacco di soldi e poi prenderanno Biglia e Vera che aspetta solo un affondo finale sul suo ingaggio. Invece secondo me è fondamentale sbrogliare la matassa del trequartista, personalmente ho una passione per Saponara, è rimasto l’ultimo giocatore italiano a saper usare il genio per verticalizzare negli ultimi 25 metri, con lui il Gallo farebbe 30 gol. E non credo sia un profilo inarrivabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 4 settimane fa

      Sono convinto che sul regista ci sia massima attenzione. Troppo importante. Credo che Torreira voglia essere allenato da GP e la società sta facendo il possibile per capire se sia un’operazione percorribile. Temo solo con prestito e diritto. Useranno la tattica di far puntare i piedi al giocatore. Non dovessero farcela allora andranno su altre soluzioni.
      Come ho già detto in altra occasione, non sono convinto che il 3/4 sarà Verdi. Se ci prova sarà solo per non cederlo con minusvalenza. A quel punto servirebbe un giovane o un usato sicuro. E pensavo anch’io a Saponara. Mi chiedevo: ma è stato allenato all’Empoli da GP? Perchè se così fosse non sarebbe una cattiva idea

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gigioscal - 4 settimane fa

        Confermo, ha già lavorato ad Empoli con Giampaolo e con ottimi risultati, Pucciarelli e Maccarone facevano caterve di gol

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pau - 4 settimane fa

      Anche Barella è uno che spesso libera l’attaccante con passaggi magistrali

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kieft - 4 settimane fa

        Il regista nell’inter di Conte lo fa brozovic

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Pau - 4 settimane fa

          si vero, ma Barella mi piacerebbe vederlo al Toro, più offensivo, uno così ci manca.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Kieft - 4 settimane fa

            Piacerebbe anche a me ….:)

            Mi piace Non mi piace
      2. Kieft - 4 settimane fa

        Barella è molto forte

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Spliff - 4 settimane fa

    Ok bene con gli acquisti fatti.. Ma ci serve il pane qualcuno che sia in grado di dettare i tempi.
    Biglia più il giovane volante argentino sarebbe un’ottima prova di maturità. Per l’eventuale trequartista ci sarà tempo. Ma il play serve il prima possibile..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Gallochecanta - 4 settimane fa

    Premesso: ne capisco copo di moduli e tattica.
    Dubbio: a me la parola regista sa di vecchio, ma esiste ancora? Io gli ultimi che mi ricordo aver visto giocare nel Toro sono Sabato e Romano, poi francamente ho visto utilizzata la parola per descrivere il giocatore lento che lancia, forse, e non scatta né segna mai, un Valdifiori lasciatemi dire.
    E come se adesso cercassimo sul mercato un libero, ruolo bellissimo, che mi pare non esista più.
    Mi spiegate cos’è il regista oggi e mi dite chi ricopre il ruolo nei grandi club? Perché a me sembra che le grandi squadre abbiano tutti centrocampisti di movimento che coprono, tirano e segnano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 settimane fa

      Pirlo, busquets, thiago alcantara, modric….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 4 settimane fa

      Non sono io che metto pollici verso il basso …..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. framantic - 4 settimane fa

        Quello che si definisce “regista” non è il regista vecchio stampo del vecchio calcio a ritmi bassi, ma, nel calcio moderno, è un calciatore che sappia impostare l’azione partendo dal vertice basso di centrocampo. Da un punto di vista tattico, è un giocatore che viene a prender palla dalla difesa e fa partire l’azione. Un ruolo fondamentale per le squadre “possessose”, cioé che giocano a partire da un possesso palla elaborato. Nella Juve lo faceva Pjanic (ora sará Arthur), nell’inter Sensi (poi Brozovic), nel Barcellona Busquets, nel PSG Verratti, nel Valencia Parejo (ora venduto al Villareal), nell’Espanyol Marc Roca, nell’Udinese Mandragora, nel Brescia Tonali, nel Sevilla Banega. Molte squadre non lo utilizzano, o lo utilizzano limitatamente, perché costruiscono l’azione in modo diverso o non la costruiscono affatto. Inoltre è un ruolo difficile da interpretare, perché richiede creativitá e acume tattico, e nel calcio di oggi anche un po’ di fisico, e un giocatore cosí puó arrivare a costare moltissimo, per cui molte squadre preferiscono farne a meno e investire su centrocampisti meno tecnici e con meno visione ma piú completi. Da notare che in molti casi, per esigenze tattiche o scelta tecnica, questa funzione viene svolta da un centrocampista di movimento in squadre di approccio difensivo (Pogba nel Manchester, Koke o Saúl nell’Atletico, Baselli nel toro, Merino nella Real Sociedad) o addirittura da una mezzapunta (Ilicic nell’atalanta, Modric nel Real Madrid, Thiago nel Bayern) in squadre dall’attitudine piú offensiva. Valdifiori era un regista, ma di tipo classico, nel senso che sapeva fare una cosa bene (lanciare i giocatori e venire a prendere la palla) ma gli mancava tutto il resto, e infatti lo abbiamo pagato poco e lasciato andare via proprio per questo: un gioctore con tutti questi limiti infatti non è decisivo. Comunque il punto non è tanto il ruolo, ma la funzione e chi la svolge. Al toro di oggi, per il gioco che vuole impostare, serve un metodista basso, con visione, che sappia giocare a calcio ma anche difendere un po’ e dettare i tempi, sfruttando i movimenti delle due mezzeali e del trequartista. Spero che questo risponda alla tua domanda 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. framantic - 4 settimane fa

          Nel Barcellona di Guardiola, la squadra piú possessosa che si sia mai vista, questa funzione la ricopriva Busquets (che non è, né sará mai un regista: il regista era Xavi): era Busquets che arretrava allaltezza dei difensori per dar loro un’opzione di passaggio e che poi faceva partire l’azione scaricando sul terzino (Abidal, Dani Alves) o filtrando verso le mezzeali Xavi e Iniesta. Questo consentiva al Barça di iniziare l’azione scavalcando la pressione degli attaccanti avversari e trovandosi cosí in superioritá numerica fin da subito. La qualitá dei solisti che aveva davanti poi faceva il resto. Ovviamente Xavi, che era un regista di natura, è stato spostato piú avanti da Guardiola nel centrocampo a 3, facendone di fatto un regista avanzato. Peró la funzione, in sé, era svolta da Busquets. Invece nel Barça di Reijkard la funzione era svolta proprio da Xavi, che si “abbassava” e aveva un radio d’azione piú limitato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Kieft - 4 settimane fa

    valentin rongier

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. iugen - 4 settimane fa

    Se Giampaolo per caso decidesse di passare al 433 saremmo a posto, regista (e cessioni) a parte. Per il 4312 non si capisce bene invece quali siano i piani per trequartista e seconda punta. Finiremo probabilmente con Verdi-Belotti-Zaza, ahimé. Ma poi il trequartista di riserva? Falque riadattato a seconda punta? E di Berenguer e Edera che ne facciamo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 settimane fa

      Con Longo edera ha giocato dietro belotti e zaza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iugen - 4 settimane fa

        Sì, e ha fatto schifo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kieft - 4 settimane fa

          3 goal e un assist dopo due anni di panchina ….belotti prima della lock down e anche l’anno scorso ha fatto schifo ma guai a toccarlo … ha fatto 16 goal e la metà su rigore però è intoccabile ….bisticcia con il pallone non salta mai l’uomo ma lo fate passare per levandoski….se la squadra non ha un gioco e non funziona nulla come si può aspettare che edera cambi la squadra dopo due anni di panchina …ma chi cazzo lo sto spiegando ….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ajthomas69 - 4 settimane fa

      sarebbe il mio sogno…..433 e pedalare, ma temo che il “Mister” difficilmente lo usi come primo schema…se non sbaglio lo utilizzava, eventualmente, a partita in corso per rimediare al risultato.
      Credo che (avendo ovviamente un “centrale” di centrocampo con gli attributi) li davanti noi abbiamo gli uomini giusti per il 433

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Simone - 4 settimane fa

    Sono decenni che non abbiamo un C(!)entrocampista e sarebbe dovuto essere il nostro primo acquisto a costo di vendere mezza squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Diablo - 3 settimane fa

      Concordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. loik55 - 4 settimane fa

    A proposito di giocatori pensanti ed esperti di milano, mi è sempre piaciuto Borja valero come play lo vedrei bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 settimane fa

      Ma aspetterei ancora un paio d anni , anche per biglia. Minimo 36 anni , nel massimo dello splendore atletico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 4 settimane fa

        …è che a una certa ora poi… si chiude! 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 4 settimane fa

        Chissà come penseranno a 36, piena maturità.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy