Toro, Edera convince a metà: tanto sacrificio, ma un solo guizzo

Toro, Edera convince a metà: tanto sacrificio, ma un solo guizzo

Focus on / Tanto lavoro sporco per il classe ’97, che esce al 64′ e riceve i complimenti di Longo. Ma il dialogo con Belotti è insufficiente

di Nicolò Muggianu

Era la chance della stagione per Simone Edera. Esordio stagionale dal primo minuto per l’ex Primavera, che con un Verdi in tribuna per la febbre dei giorni scorsi e con Zaza e Millico non al 100% era chiamato a dimostrare di poter stare in questo Toro. Missione compiuta soltanto a metà dal classe 1997, che nel pre-partita aveva ricevuto la benedizione del ds Massimo Bava: “Edera deve cogliere l’attimo – aveva dichiarato a Sky l’uomo-mercato del Torino (LEGGI QUI) – ci aspettiamo che dimostri di essere all’altezza, noi ci crediamo”.

Le pagelle di Milan-Torino 1-0: Berenguer, errori fatali. E Belotti non ha rifornimenti

LA PARTITA – Un’ottima occasione per mettersi in mostra, in uno dei palcoscenici più blasonati d’Italia: San Siro, la “Scala del Calcio”. Edera però le premesse le ha attese soltanto in parte: una prestazione di grande volontà la sua, di grande grinta ma con pochi guizzi di qualità nella metà campo avversaria. Proprio quei guizzi che avrebbe voluto vedere Moreno Longo, suo mentore ai tempi della Primavera. Ad onor del vero però, c’è lo zampino di Edera su quella che di fatto resta la migliore (l’unica) occasione da gol costruita dal Torino. Siamo circa al quarto d’ora di gioco, quando il classe ’97 libera De Silvestri sul fondo con una bella giocata. La palla arriva poi a Berenguer, che però spreca tutto da ottima posizione.

OCCASIONE – Una prestazione tutto sommato sufficiente la sua, anche se offensivamente parlando ci si poteva probabilmente aspettare qualcosa in più. Sessantaquattro minuti che sicuramente hanno messo in evidenza la grande forza di volontà di Edera, ma che difficilmente da soli gli consentiranno di risalire le gerarchie quando Verdi, Zaza e Millico torneranno al top della condizione. Ora non resta che tornare a lavorare, ponendosi come obiettivo quello di costruirsi altre opportunità di “cogliere l’attimo”.

LEGGI ANCHE: La moviola di Milan-Torino 1-0: il goal di Rebic nasce da un fallo su Berenguer

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

43 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. GlennGould - 1 mese fa

    Non ci vuole un tecnico per capire che tra Millico ed Edera, uno ha talento e ci può essere utile, l’altro no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 1 mese fa

      Condivido, bastano 5 minuti per capire che c’è un abisso tra i due.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 1 mese fa

      Quoto anch’io.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rimbaud - 1 mese fa

    Discreta prestazione e meglio di verdi(ci va poco). Millico sembra oggettivamente più forte, ma non è al 100%. Magari Edera non è un campione, ma credo che se rimane umile e lavora per migliorare anche fisicamente può almeno ritagliarsi uno spazio nelle rotazioni di una squadra di serie a. Ed è importante avere anche giocatkri così che tengono alla maglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 1 mese fa

      Be no dai, per quanto Verdi ad oggi non abbia dimostrato di valere il prezzo del cartellino, rimane comunque un buon giocatore che ha dimostrato di valere la serie A. Edera invece…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dennislaw - 1 mese fa

    Ripeto qui l’appello che o scritto anche altrove. A longo ( e ai tifosi di lasciar perdere minacce e violenze, in fin dei conti solo sol calci a un pallone ) Longo non c’è tempo per sperare di tirare fuori il coniglio dal capello e non basta essere un bravo ragazzo del Fila. Lascia perdere esperimenti in attacco improbabili e una mezzala di categoria ( serie B). Fai giocare i giocatori di categoria ( serie A) che ha in rosa: Sirigu, Nkoulou, Izzo, Rincon, Ansaldi, Baselli, Zaza, Belotti e costruisci intorno a loro una schema tattico.OLtre a questi c’è qualche giovane di bella speranza, ma vedo il solo Millico, non so nulla di Adopo e Singo. Forse si può recuperare Verdi schierato sulla fascia( ??) NON fare il contrario. Gli altri sono ( mi tremano le gambe al solo pronuncialo) di categoria inferiore : da serie B. vedo che qualcuno la pensa così ( Athletic hai ragione, almeno siamo in due): Berenguer sarebbe un buon titolare nella Salernitana o giù di lì, Lukic pure.Ragioniamo freddamente: in serie B con i Lukic , Berenguer, Edera , Djidji, Meitè ecc ecc una squadra farebbe fatica a centrare i play off. Tifosi questa è la realtà, bando ai sogni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatadellabassa - 1 mese fa

    Edera? Ha fatto pochino ma era difficile sperare in qualcosa di meglio. Diciamo che ha rotto il ghiaccio e magari la prossima volta trova il guizzo. Ha un sinistro di tutto rispetto. Vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Athletic - 1 mese fa

    Ognuno può avere il suo giudizio su Edera, anche se dopo due anni che non gioca, forse anche Messi convincerebbe solo a metà alla prima partita. E Edera non è Messi. Ma non è questo il punto, domandiamoci piuttosto un’altra cosa. Molti dei nostri giocatori, canterani e non, in quale squadra italiana di serie A sarebbero titolari ? Edera, Millico, Aina, Bremer, Berenguer, Djidji, Meitè, Lukic sarebbero titolari nel Cagliari ? O nel Verona ? O lo sarebbero nella Spal e nel Lecce ? E ci aggiungo Verdi, che per “nome” sarebbe da squadra importante, per rendimento non giocherebbe nemmeno in serie B. Altro che Edera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 1 mese fa

    Giudicare Edera per 64 minuti mi sembra ingiusto fermo restando che non mi pare di aver visto gli altri giocare meglio di lui anzi… per quanto riguarda Parigini all’esordio con la sua nuova squadra ha segnato (come Bonifazi). I Meite gli Aina i Damascan non mi pare valgano tanto più dei nostri Balon boys meglio investire sui Millico e gli Edera sui Segre i Fiordaliso e magari i Gonella e i Celesia piuttosto che spendere 25 milioni per il Verdi di turno in stiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 mese fa

      Sono d’accordo, “Quello che il Toro….”!!
      Finalmente qualcuno che la pensa come me, che da sempre sostengo queste tesi.
      E, per fortuna, ora vedo che siamo in tanti!
      Meité, tanto per fare un esempio, per correre quanto ha corso Edera, quante “partite full-time” impiega??
      3? 4? Forse 5?
      Molti lamentano che Edera ha solo “duettato” con De Silvestri. E lo ha fatto molto bene! Poi altri si sono mangiato il gol che loro due avevano costruito in modo così pregevole.
      Se Berenguer avesse fatto l’assist, ed Edera sbagliato il gol, cosa avrebbero detto i co- tifosi??
      Eppure Edera e De Silvestri, ma non Berenguer, sono tutti e due sotto accusa: di loro si rimarcano solo gli errori!!
      Da quanto tempo (mesi? anni?) non vedevamo 2 granata intendersi così alla perfezione, al volo??
      Effetto Longo? Spero!
      Torniamo all’errore di Berenguer su questa conclusione, che avrebbe dovuto essere più che facile.
      Lo scorso anno, quando Parigini sbagliò un gol non altrettanto semplice, fu “condannato senza appello, radiato, espulso definitivamente dalla squadra”.
      E quasi tutti i co-tifosi qui gioirono e plaudirono alla “epurazione” mazzarriana!
      2 pesi, 2 misure??
      Sono sicura che Longo non agirebbe mai nello stesso modo vergognoso!
      Io ho poi visto Edera
      fare anche altri passaggi “azzeccati”: la palla a Belotti, x il colpo di testa parato da Donnarumma, chi l’ha data, per esempio???
      A paragone: quanti “passaggi indovinati” fa mediamente Meité non in 64 minuti, ma in 95?
      E quanti gol, o rigori, o espulsioni “contro” ha incassato il Toro x sviste/insicurezze/distrazioni di Bremer, Djidji, Aina, Meité e lunedì anche di Lyanco?
      Tutti giovani a cui si perdona sempre tutto: devono farsi, devono maturare, in fondo già sono migliorati..
      Diamo loro il tempo necessario..
      Alcuni hanno scritto che Edera non è da serie A: perché, i sopracitati compagni lo sarebbero, per caso???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GlennGould - 1 mese fa

    Ma scherziamo?
    Convince a metà?

    Mi chiedo che match abbia visto l’autore del titolo.

    Per correre si manda in campo un maratoneta. Perché questo ha fatto Edera, ha corso. E basta. Per il resto, a giocare in 10 era uguale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. maxx72 - 1 mese fa

    Eh avessimo tenuto Parigini e averlo fatto giocare in coppia con Edera la salvezza sarebbe stata supertranquilla…e poi tutti a Dubai a festeggiare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Patatrack - 1 mese fa

      In effetti con Mazzarri, Aina, Meitè, Djidji, Bremer, Zaza, ecc. la possibile retrocessione è diventata ora possibile realtà.

      Longo pre Milan-Torino: “La bagarre salvezza è iniziata, non possiamo tirarci indietro” (Toro News)

      Almeno qualcuno che parla chiaro e ha il coraggio delle proprie azioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 mese fa

        Dottore, posso chiederle di ignorarmi bellamente? Non voglio interloquire con chi tira fuori i kapò e i lager. Grazie.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Patatrack - 1 mese fa

          Secondo me sei te che hai bisogno di un dottore….e anche bravo e competente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 1 mese fa

            Guardi le posso dire che in passato ho avuto bisogno di dottori bravi e competenti quindi le dico che nei confronti di persone delle quali non sa nulla queste battute da bulletto se le può anche risparmiare.

            Mi piace Non mi piace
    2. borntorun - 1 mese fa

      sinceramente tutta sta differenza con verdi non l`ho vista a parte i 25m

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. borntorun - 1 mese fa

      Non capisco tutta questa negativita`con i giovani della primavera, forse non sono dei campioni, ma se siamo in queste condizioni la colpa non e`di Edera sicuramente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Madama_granata - 1 mese fa

      A spese di certi co-tifosi bacchettoni, che avrebbero dovuto pagare pure il “gel” e i nuovi tatuaggi!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. guidopernigott_484 - 1 mese fa

    La delusione e’ sempre proporzionale alla aspettativa ,e ad inizio anno era altissima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. FORZA TORO - 1 mese fa

    ho visto solo 25 minuti di lui ricordo la bella giocata per DeSi e un pallone perso al limite della nostra area e già li è andata bene,per il resto l’impegno,che mi pare il minimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 mese fa

      Se ce lo mettessero tutti, l’impegno, sarebbe già un bel passo avanti!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Kieft - 1 mese fa

    Contiamo le presenze di berenguer ed edera negli ultimi tre anni ……io ieri ancora una volta non ho visto tutta sta differenza tra i due …..se edera avesse avuto tutte le possibilità date allo spagnolo ieri si sarebbe visto un altro giocatore …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Al momento c’è una differenza enorme tra i due sia atletica che tecnica.
      Berenguer nel secondo tempo è stato più ficcante e in grado di saltare l’uomo.
      Edera a parte la bella a Lollo null’altro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Madama_granata - 1 mese fa

      Ma quante, quante volte ho ripetuto le stesse parole pure io, per Edera come per Parigini e Bonifazi e Millico!!!
      Qui qualcuno ha pensato che un giovane ragazzo, che in più non giocava da tutta un’intera stagione perché era già stato da tempo inserito tra gli “scarti-in-procinto-di-partire” dal buon Mazzarri, dovesse avere la capacità, il il dovere anzi, di portare la la “banda sbandata e traumatizzata” del suddetto Mazzarri, quella che le aveva prese 0-7 a Torino e 4-0 a Lecce, a vincere a S.Siro!!
      Prevenuti, solo e sempre prevenuti contro i ragazzi del vivaio!
      Non sono campioni??
      Può darsi, ma meglio di tanti “protetti mazzarriani” lo sono di sicuro!!!
      Almeno, appunto, abbiamo finalmente rivisto in campo impegno e sacrificio!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Patatrack - 1 mese fa

        Cara Madama, qui ci sono solo “palati fini” che si esaltano nel vedere le giocate straordinarie di bidoni come Aina, Meitè, Djidji, Zaza, ecc.

        A contare i punti persi grazie ai loro “strafalcioni” (chiamiamoli così, vah…!!!) avremmmo almeno cinque o sei punti in più.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Paul67 - 1 mese fa

        E basta con sta storia dei protetti, figliocci….. gioca chi lo merita e ieri sera, Edera, purtroppo, ha dato ragione a chi lo ha tenuto in panca, nn solo quel diavolo di Mazzarri.
        Quando esordivano i Francini, Dino Baggio, Cravero, Benedetti, Sclosa…… lo si capiva subito che erano all’altezza della prima squadra, anche senza essere addetti ai lavori. Purtroppo, e ribadisco purtroppo, i nostri ragazzi cresciuti negl’ultimi anni nn sono del livello dei sopracitati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 1 mese fa

          X quel poco che si è visto quando è entrato Millico sembra il più interessante e meriterebbe più spazio

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Salentogranata - 1 mese fa

        Bonifazi non si può annoverare come prodotto del vivaio.. avendo fatto a malapena un anno in primavera

        Penso che ogni tifoso del Toro vorrebbe in prima squadra giocatori della primavera..non si può dare un giudizio completo su edera per 60 minuti fatti..ma nei 60 non ha fatto nulla di che..(come molti) tutto qui

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Veyser - 1 mese fa

      Berenguer è un calciatore…. Edera purtroppo no….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Veyser - 1 mese fa

    Non credo che nessuno voglia gettare la croce addosso a Simone Edera ma spero che finalmente anche l’ultimo baluardo di difesa nei suoi confronti dopo la partita di ieri possa finalmente crollare…. Edera non è all’altezza di giocare in serie A…. punto… non ci sono vie di mezzo… venderlo non credo sia possibile perché non credo abbia mercato ma valuterei anche di non rinnovare più il contratto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Patatrack - 1 mese fa

      Sempre estremamente costruttivo, monòtono e monotono verso certi nostri giocatori, specialmente se provengono dalla Primavera.

      Dopo aver visto all’opera sturalavandini come Niang, Djidji, Meitè, ecc. la prestazione e l’impegno di ieri da parte del ragazzo meritano tutt’altro giudizio.

      La frase finale, poi, si commenta da sola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 1 mese fa

        Bravo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Veyser - 1 mese fa

        Guarda che sono io il primo ad essere triste per questa storia ma mi ritengo obiettivo e se fosse mia la società non rinnoverei il contratto ad Edera, il problema grande è che purtroppo non ha minimamente mercato….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Patatrack - 1 mese fa

          Vedremo….tempo al tempo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giancarlo - 1 mese fa

      Ok. Non è stata una prestazione superlativa, ma non potevamo certo chiedere a Edera, con tutti i suoi limiti, che esordisce praticamente in campionato, di trascinare una squadra con mille problemi alla conquista di San Siro. In una successiva occasione, con un Toro reimpostato (speriamo bene) fisicamente, moralmente e tatticamente, anche lui potrà fare migliore figura. Non è un fuoriclasse, ma, forse, potrà crearsi spazi e consensi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. guidopernigott_484 - 1 mese fa

    Ieri ho visto tanta voglia di fare forse troppa. L’impegno si e’ visto per carita ma troppa confusione crea anche troppo errori e imprecisioni.. consiglierei meno foga e fretta. Cmq ieri mi sono piaciuti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Granata - 1 mese fa

    Non butterei la croce addosso ad Edera. Sta facendo un percorso difficile ed i risultati, se continuerà ad applicarsi, arriveranno. Tornare con i piedi per terra per chi ha volato non è semplice. Non ha inciso in positivo ma neanche in negativo. Forza Simone, gambe in spalla !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Patatrack - 1 mese fa

      Non fa una grinza.

      E poi, se vogliamo dirla tutta, sono due anni che fa panchina continua, a differenza di altri che, invece di giocare, dovrebbero essere dirottati direttamente in tribuna.

      Pretendere che nella sua prima partita da titolare effettivo, debba “spaccare il deretano ai passeri” mi sembra eccessivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Simone - 1 mese fa

    Francamente non ho capito xké abbia scelto lui che non giocava da mesi rispetto a Millico che qualche minuto nella gambe lo aveva.
    In certi frangenti mi è sembrato troppo molle e, vista la situazione in cui ci troviamo, non ce lo possiamo permettere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Cmq la palla geniale che ha dato a Lollo meritava miglior sorte

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. zuzzo1974 - 1 mese fa

    diamo un po’ di tempo al ragazzo, non serve a niente, dargli subito contro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Tra un po’ siamo in B

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy