Toro, le prime di campionato dell’era Cairo: il bilancio è positivo. Ma quest’anno…

L’approfondimento / Appena tre sconfitte in quindici anni per i granata, ma il contesto è completamente diverso rispetto alle passate stagioni

di Redazione Toro News
zaza

Sette vittorie, cinque pareggi ed appena tre sconfitte: è positivo il bilancio delle prime giornate di campionato nell’era Cairo. Un aspetto incoraggiante in vista dell’esordio di oggi contro la Fiorentina, anche se il contesto attuale è troppo particolare per trovare analogie con le passate stagioni.

LEGGI ANCHE: La probabile formazione del Torino: Berenguer più di Verdi, Izzo e Murru sulle corsie

LA PREPARAZIONE – L’emergenza sanitaria ha infatti stravolto il mondo del calcio, che si prepara ad intraprendere una nuova stagione decisamente diversa dalla precedenti. Si partirà con un mese di ritardo rispetto al solito, ma il grande problema è rappresentato da una preparazione estiva che per forza di cose è stata ridotta al minimo indispensabile. Una situazione inedita con cui fare i conti, soprattutto per una squadra come il Toro che rispetto alla scorsa stagione ha deciso di intraprendere un cambio radicale, passando dall’idea di calcio di Mazzarri a quella di Marco Giampaolo.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino, il punto: Vera rinnova. Edera congedato da Giampaolo

CANTIERE APERTO – Ad eccezione della particolare stagione 2005-2006, iniziata con la storica vittoria casalinga con l’Albinoleffe, non c’è mai stato così poco tempo per preparare il nuovo campionato. Ed anche il mercato non può ancora dirsi pressoché concluso, come nelle scorse stagioni quando per le prime giornate le squadra necessitava di alcuni ritocchi. Il Toro si presenterà infatti a Firenze ancora privo di un elemento fondamentale come il regista titolare e con in rosa tanti giocatori con le valigie in mano. Il bilancio è positivo, dunque, ma la stagione che inizierà oggi fa storia a sé…

LE PRIME GIORNATE DELL’ERA CAIRO

2005 Torino-Albinoleffe 1-0 (De Biasi)
2006 Torino-Parma 1-1 (Zaccheroni)
2007 Lazio-Torino 2-2 (Novellino)
2008 Torino-Lecce 3-0 (De Biasi)
2009 Grosseto-Torino 0-3 (Colantuono)
2010 Torino-Varese 1-2 (Lerda)
2011 Ascoli-Torino 1-2 (Ventura)
2012 Siena-Torino 0-0 (Ventura)
2013 Torino-Sassuolo 2-0 (Ventura)
2014 Torino-Inter 0-0 (Ventura)
2015 Frosinone-Torino 1-2 (Ventura)
2016 Milan-Torino 3-2 (Mihajlovic)
2017 Bologna-Torino 1-1 (Mihajlovic)
2018 Torino-Roma 0-1 (Mazzarri)
2019 Torino-Sassuolo 2-1 (Mazzarri)

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granataLondinese - 1 mese fa

    15 anni ma ci vuole tempo e pazienza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 1 mese fa

    Importante è fare l’inverso dello scorso anno!
    2 anni fa abbiamo iniziato male, proseguito e finito bene.
    1 anno fa abbiamo iniziato bene, proseguito malissimo e recuperato solo alla fine con la salvezza.
    Pazienza, se il Toro perdesse qualche partita all’inizio: importante è poi proseguire bene e finire meglio, al massimo!
    Auguri a tutti i granata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Casagrande - 1 mese fa

      L’importante è l’atteggiamento che mostrano in campo,il risultato per il momento conta relativamente.Si può anche perdere ma ciò che vogliamo vedere più di Tutto è lo SPIRITO TORO.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy