Toro, volevi Joao Pedro ma ora devi fermarlo: “Sono rimasto, nulla di strano”

Le voci / Il rossoblù ha rilasciato alcune dichiarazioni in vista della sfida che lo vedrà fronteggiarsi con i granata

di Redazione Toro News

La ripresa del campionato dopo la sosta Nazionali si avvicina. Il prossimo avversario del Toro sarà il Cagliari di Joao Pedro. Il classe 1992 è stato un obbiettivo granata nell’ultima sessione di mercato, ma, nonostante il gradimento di Giampaolo, Vagnati e della dirigenza tutta, non ha lasciato la Sardegna. Tanti sono stati i tentativi fatti dalla società di Via Arcivescovado nel corso delle settimane per mettere le mani sull’attaccante brasiliano, tra offerte economiche ritenute insufficienti dal Cagliari e ipotesi di scambio, in cui in cui avrebbero potuto essere inseriti anche Simone Verdi e il giovane cagliaritano Riccardo Ladinetti, ma alla fine la trattativa non è mai decollata.

CAGLIARI, ITALY – JUNE 27: Joao Pedro of Cagliari celebrates his goal 4-2 during the Serie A match between Cagliari Calcio and Torino FC at Sardegna Arena on June 27, 2020 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Il numero 10 cagliaritano ha così iniziato una nuova stagione tra le fila dei rossoblù e in vista della sfida contro il Torino ha spiegato, a margine del premio “Davide Astori”, le difficoltà incontrate dalla squadra sarda nelle prime giornate di campionato in cui i rossoblù hanno conquistato il solo punto contro il Sassuolo, cedendo invece il passo ad Atalanta e Lazio: “Abbiamo affrontato tre squadre molto difficili che metteranno in difficoltà tutte – ha detto il giocatore, che poi ha suonato la carica per la sfida contro la formazione di Giampaolo – “Dobbiamo pensare dal Torino in poi e dobbiamo assolutamente fare i primi punti”

CAGLIARI, ITALY – FEBRUARY 01: Joao Pedro of Cagliari celebrates his goal 1-0 during the Serie A match between Cagliari Calcio and Parma Calcio at Sardegna Arena on February 1, 2020 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Di Francesco lo ha voluto adattare al ruolo di esterno ed il classe 1992 è subito tornato in gol, come lui stesso ha spiegato. “C’è stato poco tempo per lavorare sulle richieste del nuovo mister, ma non mi dispiace per niente il nuovo ruolo, crediamo e siamo consapevoli che possiamo fare bene. Bello però tornare a segnare”

Nelle parole dell’attaccante del Cagliari non sono poi mancati i riferimenti al mercato: “Se mi volete sopportare un altro po’, io ci sono… sul mercato c’era poco da dire – ha chiarito Joao Pedro, che poi ha concluso – Ho un contratto e so quanto sono importante a Cagliari – cosa che per altro aveva già sottolineato il ds rossoblù Carta – e quanto Cagliari conta per me, non c’è niente di strano nella mia permanenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy