Calciomercato Torino, continua il pressing su Belotti: ora il Manchester passa avanti

Calciomercato Torino, continua il pressing su Belotti: ora il Manchester passa avanti

Trattative / La clausola rallenta ma non annulla le pretendenti: Milan e United le più attive sul Gallo, con gli inglesi che provano il doppio colpo

10 commenti

Non si ferma un attimo la rincorsa a Belotti da parte di alcune tra le più grandi squadre europee, alla ricerca di un attaccante che abbia dato netti segnali di affidabilità in uno dei massimi campionati europei. E chi meglio del Gallo, a segno 37 volte negli ultimi 3 gironi di campionato, può rispondere a questo profilo, tra coloro che non giocano in squadre con una competizione continentale in tasca, Champions o Europa League che sia?

Per questo, nonostante la clausola di 100 milioni valida per l’estero che lega il giocatore al club di Cairo – a cui lo stesso Cairo ha più volte affermato di volersi attenere – le pretendenti su Belotti si fanno insistenti: tra queste, le due principali interessate sono il Milan della nuova proprietà cinese e il Manchester United di Mourinho.

Proprio i Red Devils sembrano al momento essere i più vicini al giocatore granata, visto che i rossoneri hanno aperto una pista verso Diego Costa e visto che pare ormai certo che gli inglesi non rinnoveranno il contratto a Zlatan Ibrahimovic, trovandosi scoperti proprio sul fronte offensivo.

E guai a chi diceva che l’interesse contemporaneo per Morata allontanasse Belotti dall’Old Trafford. Quella che pareva come una delle (poche) regole non scritte del calciomercato, si trasforma in una prova di forza per il club più titolato tra le mura d’Inghilterra, che sogna addirittura di piazzare un doppio colpo atomico con pochi precedenti. Sfumato Griezmann, per il blocco al mercato in ingresso inflitto all’Atletico Madrid che impedirebbe agli spagnoli di sostituire degnamente il francese, lo United punta dunque su Morata, mentre Belotti resta un chiodo fisso. Rimane dunque aperto il corridoio che da Torino ha già portato in Albione Matteo Darmian, ma il finale è ancora tutto da scrivere.

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 3 mesi fa

    Noi godiamo sempre per le fortune o le sfighe degli altri. Siamo solo dei provincialotti delle balle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. die granata - 3 mesi fa

    Io firmerei xuna squadra all altezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ospunda - 3 mesi fa

    Io firmerei col sangue perché Belotti restasse, ma se deve partire 100 milioni in cash e il prima possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 3 mesi fa

    Manchester non è in Lancashire…
    E i siti inglesi (daily mail, non proprio il top della credibilità) riportavano la notizia degli 80M da tuttosport.
    Suvvia tra quel giornale e una serie di siti da quattro soldi le storielle ve le state proprio montando da soli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Jerry - 3 mesi fa

    Gallo,se proprio devi partire, vai in Inghilterra. È il campionato è la società più giusta per te. Lotterai per il titolo, giocherai in champions, prenderai un signor ingaggio, è rimarrai sempre un idolo per noi, perché proprio come Darmian, non lo vedremmo come un tradimento, ma bensì come una opportunità che non puoi perdere… Vai Gallo… Manchester ti aspetta……./

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Franco - 3 mesi fa

      Ma anche no e che cavolo!!! ma siamo seri! ….se proprio devi?? ….Ma da GRANATA DOC quale mi reputo di essere ….MAI ….neanche di fronte l’evidenza , appoggerei una cosa del genere!! IL GALLO è ora del Toro e DEVE restare tale ……perchè cedere ai ricatti delle potenti d’europa? …..di quel Mourinho arrogante e pomposo che èensa di comprarsi tutti e tutto facilmente….tanto i soldi ci sono…..100 milioni cash è l’unica contropartita accettabile…..non sconti e contropartite assurde…..tanto nulla avrebbero da darci in cambio fidati! e comunque sarò anche poco realista ma mi viene da dire che il GALLO non ha prezzo per me tifoso GRANATA! desidero vincere l’europa league con lui il prossimo anno….e sogno anche che possa diventare la nostra bandiera magari un giorno …..alla FERRANTE O MAZZOLA ….PERCHè NO!! MA perchè non siamo ambiziosi….secondo voi i Milanisti pensano come noi? loro lo vogliono e sono convinti che rimanga per sempre! ma è giuato avere questa mentalità da TOP ….noi no…..noi ci rassegnamo e auguriamo pure con un bacino di addio ….il meglio….ma cavolo!! stà andando via!!! stà andando a rinforzare una squadra che non ne vrebbe manco bisogno!! e indebolendo noi…. e sinceramente che me ne frega se ci entrano 70/80 milioni….manco per 100 ….anche se per me sarebee la cifra minima cash! per un giocatore che per quanto mi riguarda ha girato le spalle comunque….può dire quello che vuole….(rimarrete nel mio cuore bla bla bla) intanto te ne sei andato e nel cuore avevi solo i soldi e il successo…..quindi per me sei poco e nulla….come DARMIAN e Glick ….CHE IO REPUTO DEI GRANDI,ma che hanno creduto ad altre realtà comuqnue abbandonando un progetto che poteva comunque essere grande a lungo termine!…..con questo mi sono sfogato…scuste fratelli granata e sempère FVCG!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 3 mesi fa

        Dici che i milanisti hanno una mentalità diversa dalla nostra, in realtà non è proprio così, perché lo stesso problema che abbiamo noi con Belotti, loro ce l’hanno con Donnarumma. Purtroppo è il calcio moderno, con i procuratori e gli ingaggi che decidono tutto. Capisco il tuo sfogo, e a livello sentimentale lo condivido, ma la realtà è diversa, purtroppo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Franco - 3 mesi fa

          Ma veramente TUTTI i Milanisti che conosco , non la pensano come dici tu….e ti garantisco che DONNARUMMA non si sono rassegnati a vederlo andar via…..anzi ….. sono convinti al 100% rimanga perchè credono nella mentalità e nell’ambizione che è nel loro dna….io ho più di 40 anni e ti garantisco che conosco benissimo la realtà del calcio moderno, ma non si sposa con il mio vecchio cuore granata mi spiace….npon mi sento di far parte di una squadretta che si rassegna facilmente a dire addio ai suoi pezzi da 90….a maggior ragione se quei pezzi sono stati fatti sbocciare dal nostro stesso cuore granata! NO mi spiace e dovremmo essere tutti così….non augurargli il meglio….anche perchè in fondo questi ragazzi(pochi) sono legati ai nostri colori….e non aspettano aòtro che andarsene tranquilli e convinti di avere un appoggio morale….MA SIAMO SERI….BASTA!! io GLICK e DARMIAN li adoravo….Glick era il MIO capitano caxxx!!…. come non ce n’erano da tempi immemori, lo vedevo quasi piangere nominando i nostri VERI campioni a SUPERGA (che poi anche lì… dare un compito tanto importante a delle persone che poi neanche 1 anno dopo girano le spalle…tanto vale farlo fare a Cairo e basta)….e cmq che fai…. te ne vai ? e devo essere contento per te? ……no mi spiace, fossero rimasti….avremmo avuto delle bandiere e una difesa più granitica….e forse in europa quest’anno ci andavamo! no mi spiace, sono dell’idea che siamo noi a dover far cambiare le carte….ricordo ancora mio nonno quando mi raccontava di aver contribuito a far uscire le auto senza volanti ai tempi in cui il pecorone aveva venduto MERONI!! ….BASTA! non esiste giustificazione ….non accetto di sentirmi dire “la realtà è diversa , dobbiamo adeguarci ai tempi” …..la raltà è che ABBIAMO PERSO LE PALLE! ….sempre e solo FVCG !

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Athletic - 3 mesi fa

            Tu sei libero di mantenere il tuo punto di vista, sei libero di non rassegnati e continuare a sperare che il calcio romantico di una volta possa tornare, ci mancherebbe. Però oggi tutto si riduce al lato economico, niente altro. Se a Belotti verranno offerti un sacco di soldi, come a Glik e Darmian, lui se ne andrà, punto. Poi che non lo si debba lasciare andare via col sorriso e una pacca sulla spalla, sono d’accordo, ma sarebbe lui per primo a voler andar via. Riguardo Donnarumma, i miei amici milanisti vogliono che si fermi, ovvio, ma sono stufi del tira e molla e dicono che se non è convinto di restare può tranquillamente andare, basta che prenda una decisione. Vedi che anche tra i milanisti, ognuno la pensa a modo suo. Che poi, oggi come oggi, non contano i tifosi, contano poco i giocatori, quelli che manovrano tutto sono i procuratori.

            Mi piace Non mi piace
      2. Torogranata - 3 mesi fa

        A parte il fatto che ormai la bandiere non esistono più,i giocatori vanno dove sanno che c’è un progetto societario in grado di stare sempre ad alto livello e automaticamente essere sempre in mostra oltre che un ingaggio alto.
        A me può dispiacere che vada via il Gallo come è dispiaciuto che sono andati via tutti gli altri migliori,ma essendo un tifoso granata vorrei un Toro in grado sempre di lottare almeno tra le prime 6 e sempre in europa,solo questo è l’unico modo per riuscire negli anni seguenti a trattenere i vari Belotti e magari riuscire ad acquistarli.
        Ora la palla passa a Cairo vediamo se ha veramente voglia di farlo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy