Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio mercato

Barak, fisico e tecnica: un jolly a centrocampo che può far comodo a Giampaolo

LECCE, ITALY - FEBRUARY 02: Antonin Barak of US Lecce celebrates with his teammates after scoring the 2-0 goal during the Serie A match between US Lecce and  Torino FC at Stadio Via del Mare on February 02, 2020 in Lecce, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Focus on / Dai primi passi con il Příbram, al gol segnato al Torino con la maglia del Lecce

Marco De Rito

"Anton Barak è il nome che in queste ore il Torino sta trattando. Il classe 1994 è di proprietà dell'Udinese anche se l'ultima parte della stagione appena conclusa l'ha passata in prestito al Lecce. Cresciuto nelle giovanili del Příbram (squadra della Repubblica Ceca), ha esordito in prima squadra il 1º giugno 2013, all'età di 18 anni. Nel 2014-2015 ha indossato la maglia del Graffin Vlašim, in seconda serie. Poi, il 30 dicembre 2015  è stato acquistato dallo Slavia Praga, club con il quale ha vinto il campionato.

"LA CARRIERA - Il 4 febbraio 2017 il centrocampista è approdato in Serie A. Il giocatore è passato all'Udinese a titolo definitivo, ma è restato in prestito allo Slavia sino al termine della stagione. Barák ha segnato la prima rete in maglia bianconera nella partita contro il Sassuolo vinta grazie al suo gol. Nelle successive due stagioni il ceco è restato lontano dal terreno di gioco: nel 2018-19 a causa di una lombalgia acuta, in quella appena conclusa ha trovato poco spazio per scelte tecniche dei friulani. Dopo aver collezionato solo 8 presenze a Udine, nel gennaio 2020 è passato in prestito al Lecce. Ha segnato il suo primo gol con i salentini proprio al Torino, lo scorso 2 febbraio.

"CARATTERISTICHE - In carriera ha totalizzato 156 presenze condite da 28 reti. Questo per quanto riguarda i club. Per quanto riguarda la nazionale ceca ha disputato 12 partite e segnato 5 reti. Il profilo interessa al Toro perché si tratta di un trequartista, che all'occorrenza può avanzare anche nel ruolo di seconda punta o anche arretrare in mediana. Un giocatore eclettico che può adattarsi in diverse posizioni nello scacchiere di Marco Giampaolo. Massimo Oddo nell'Udinese lo ha utilizzato come mezzala nel suo 3-5-2. Tra le sua abilità spicca la rapidità e il dribbling. E' alto 1,90 m ed è dotato di una buona tecnica. Molto bravo anche nel palleggio, riesce spesso a sfornare ottimi assist ai compagni di squadra. Il Torino sta cercando di aggiudicarsi il calciatore a titolo definitivo e proprio in queste ore sono in corso dialoghi con l'Udinese, detentrice del cartellino di Barak, per concludere l'operazione il prima possibile.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso