Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Toro, la consapevolezza di Giampaolo: “Datemi tempo e costruirò qualcosa di importante”

Focus on / Il neo tecnico del Toro è parso motivato e lucido nella conferenza stampa di presentazione

Silvio Luciani

"Lucido, motivato ed esigente. È tutto un altro Marco Giampaolo rispetto all'allenatore sfinito e sfiduciato del finale dell'esperienza milanista. Ha voglia di rimettersi in gioco e si vede dalla determinazione e dalla capacità di analisi con cui ha trattato i temi più importanti. L'allenatore abruzzese sa benissimo di essere in una fase della storia del Toro in cui c'è bisogno di ricostruire praticamente da zero, ma ha accettato la sfida ed è stimolato, motivato da questa opportunità: "È una bella sfida. Tra la pensione dorata e assumersi delle responsabilità ho preferito la seconda. Questo ti tiene vivo. A me piace costruire. E il Toro credo abbia le potenzialità per costruire e per assestarsi a un certo livello nel campionato: perchè ha risorse, storia, potenzialità economiche".

"IL TEMPO - Le motivazioni sono importanti, fondamentali, ma lo è anche la consapevolezza: "Non sono preoccupato ma consapevole del fatto che ci sarà bisogno di tempo. Il Torino viene da una tradizione diversa rispetto al mio modo di pensare. So che ci saranno delle difficoltà, so che ci sarà da sputare sangue". Ci sarà bisogno di tempo: per costruire la squadra, per cambiare lo stile di gioco e le abitudini dei calciatori. Ma il Torino ha aperto un nuovo ciclo essendo a conoscenza delle circostanze (sosta brevissima, calciomercato a dir poco anomalo...) e il tempo non dovrebbe comunque essere un problema: "Potrebbe essere il primo alleato ma anche il primo nemico. A volte mi è stato concesso, a volte no. Quando mi è successo, sono riuscito ad aprire cicli importanti. Ne ho parlato con il presidente e il direttore e mi auguro di poter avere un orizzonte temporale tale da poter costruire qualcosa".

"ESIGENZE - Il Toro di Giampaolo, poi, oltre ad aver bisogno di tempo necessita anche degli uomini giusti. In conferenza stampa si è parlato anche di calciomercato e l'allenatore abruzzese non si è nascosto: "Ci sono ruoli che possono avere la priorità. Ma se riuscissimo ad arrivare a quei calciatori che già conosco, i tempi si accorciano. La sintesi è questa. Se non ci riusciamo, si allungheranno". Tra esigenze, motivazioni e voglia di riscatto è iniziata l'era Giampaolo: il Toro è un cantiere aperto, ma col tempo e con gli innesti giusti, Giampaolo vuole trasformarlo in un'opera fatta e finita da consegnare ai tifosi.

Potresti esserti perso