Calciomercato Torino, Iago Falque ad un passo dal Benevento

In Uscita / Lo spagnolo ormai è ai saluti: quasi chiusa la trattativa, potrebbe essere inserito un diritto di opzione

di Andrea Calderoni

Iago Falque è ad un passo dal Benevento, neopromosso in Serie A. La squadra di Filippo Inzaghi sta lavorando da parecchi giorni per acquistare le prestazioni dello spagnolo, che ha completato la scorsa stagione al Genoa. La base della formula sarà un prestito: ultimi contatti tra i club per definire se sarà inserita o meno un’opzione di riscatto, come era stato fatto lo scorso gennaio per il trasferimento al Grifone. Di certo, è l’ultimo dettaglio o quasi: valigia, dunque, nuovamente in mano per l’iberico che ha accettato la destinazione dopo aver compreso di non essere nei piani di Marco Giampaolo. Dovrà ritrovare continuità di prestazioni dopo un paio di annate molto travagliate.

LEGGI ANCHE: Cairo: “Giocatore positivo? Serve tranquillità per affrontare la situazione”

 

39 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bastone e Carota - 4 settimane fa

    L’errore GROSSO è stato non capire quando era arrivato all’apice e da lì in poi sarebbe solo stato un calare nelle prestazioni, che in questo caso con la serie di infortuni avuti è stato repentino e irrecuperabile; lì si sarebbe dovuto vendere, come nel mercato azionario. Il Toro, quando cresceva come parco giocatori e come prestazioni, sotto Ventura, faceva così, porendeva mezzi giocatori li portava al loro massimo livello e li vendeva a caro prezzo (zappacosta docet).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

      Poi sai come ci saremmo incazzati se vendevano Jago quando era al massimo???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cristiano.123 - 4 settimane fa

    A mio parere andare a rinforzare una diretta concorrente per la salvezza per giunta gratis con un giocatore che ha sempre offerto un rendimento ottimo quando in condizione, e che tra i pochi manifesta intelligenza e carisma, mi sembra un vero peccato.
    L’ennesima conferma della scelta scellerata di un allenatore “integralista”. Prima di Iago Falque troppi giocatori dovrebbero lasciare la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bela Bartok - 4 settimane fa

    Iago è sempre stato uno dei miei preferiti, molto più di Ljajic e sicuramente mille volte più di Verdi. Mi spiacerebbe vederlo andar via anche se la serie di infortuni sembra gli abbia fatto perdere determinazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ajthomas69 - 4 settimane fa

      non hai tutti i torti….ma mi domando…ricordi il gol di Verdi a Ferrara?
      Se lo faceva Mertens c’era la foto sulla Gazzetta….uno che fa un gol cosi, potrà mai essere scarso??Perchè non fa i “numeri” per tutta la partita?Ma che cos’ha quel ragazzo????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Rimbaud - 4 settimane fa

    Comunque Iago Falque , Ljajc e il Gallo sono stati gli ultimi a regalarmi delle emozioni. Non potrò che ricordarli sempre con piacere. Sarebbe bello tornasse determinante come un tempo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Rimbaud - 4 settimane fa

    Certo che se non entrano soldi sarà dura pensare di fare un mercato in entrata. Io avrei venduto anche a poco, ma avrei venduto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Roland78 - 4 settimane fa

    A me dispiace.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bertu62 - 4 settimane fa

    Allora, facciamo un po’ di chiarezza…
    Iago è stato un gran bel giocatore che ci ha dato tanto (in termini tecnici) e tante (soddisfazioni in termini di gol), però adesso è fuori luogo in questa squadra che non gioca con gli esterni d’attacco, in generale, tantomeno poi con un esterno che ha un solo piede (il sinistro) come Lui e che ha un solo movimento, a rientrare da sinistra verso l’interno per giocare col Suo unico piede… Purtroppo per Lui l’età non gli consente neppure di “riciclarsi” come 3/4rtista o mezzala, non ha la visione del gioco non ha fiato per pressare e giocare a ritmi alti per 90′ ed in generale anche quando (raramente ormai) è al 100% della forma riesce ad essere determinante e a “spostare” il gioco a nostro favore…
    Nello stesso identico ruolo abbiamo anche Edera, ad es, che è addirittura più giovane e che SE ci fossero le possibilità avrebbe potuto evidentemente giocarsi la possibilità di restare ma anche con Lui Giampaolo è stato perentorio: sono giocatori che “possono ancora dare” qualcosa in termini tecnici e di apporto MA NON IN QUESTO TORO, facciamocene una ragione…
    Inutile e leziosa poi la storia del “ma al posto di Zaza?”, evidentemente se Giampaolo, che mi risulta essere un allenatore di calcio da molto più tempo di tutti noi messi assieme, non li ritiene adeguati ci sarà una ragione oppure pensiamo che sia AUTOLESIONISTA/MASOCHISTA nel fari giocare Zaza a tutti i costi? Evidentemente il “gioco” che fa Zaza AL MOMENTO non c’è nessuno (purtroppo) in squadra in grado di farlo meglio! Certo è che se Petrachi si fosse fatto i fatti proprio (o non avesse fatto favori alla GEA, diciamo…) e non lo avesse preso proprio (oltretutto DOPO che Mazzarri aveva detto “siamo in troppi là davanti”..) adesso staremmo meglio, soprattutto avremmo 1.600.000 NETTI di ingaggio/Anno in più, fino al 2023!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. rolandinho9 - 4 settimane fa

    Qua si finisce per fare il Ljajic bis svendendo o meglio liquidando uno forte e con qualità uniche in rosa…io ci penserei bene. Iago miglior talento degli ultimi 5 anni probabilmente. Prima di darlo via lo provassimo in tandem col Gallo a posto di Zaza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. 27766fvcg - 4 settimane fa

    Io continuo a pensare che, se nn si compra una punta, sempre meglio Iago con una gamba sola che Zaza…
    Ma il Maestro nn lo vede…
    Ma nn è che abbiamo preso il Bidello?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 4 settimane fa

      Questo ha preso il diploma da maestro all’Università per stranieri di Perugia. Il compito glie lo ha passato Suarez

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft+Bresciani - 4 settimane fa

      Condivido pienamente, meglio Iago con una gamba sola che Zaza.
      Tenere Verdi, Zaza ed Edera e dar via lo spagnolo è da idioti.
      Diamo via il pelato in Polonia e prendiamo Marchwinsky al suo posto !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Mimmo75 - 4 settimane fa

    Ciao Iaguito e in bocca al lupo. Non so cosa ti sia successo ma da troppo tempo non sei più sui livelli che ti hanno reso uno dei migliori esterni offensivi. Spiace vedere che hai perso il posto al Toro, non ti sei ripreso nella “tua” Genova e vai a finire in una matricola neo promossa… Ti avrei dato un’altra possibilità ma nel calcio di Giampaolo nom c’è posto per calciatori con le tue caratteristicje. In ogni caso conservo di te un ricordo bellissimo. Grazie di cuore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. sigfabry - 4 settimane fa

    Farlo rimanere con un allenatore che non punta decisamente su di lui sarebbe controproducente per tutti.
    Iago se si riprende fisicamente é bravo , e anche il rendimento è da giocatore veramente importante , ma l’unico modo per tornare a livelli alti è giocare con continuità e speriamo che al Benevento torni più forte di prima , se il prestito alla fine sarà gratuito contro di noi non lo possono schierare .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. IlGrandePolicano - 4 settimane fa

    Ho solo una domanda:
    ….perché?
    …poi mi rispondo : Cairo.
    …ah beh, allora…
    Niente. Non ce la fa. Non ne fa giusta nemmeno una.
    Nemmeno una.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Simone - 4 settimane fa

    A noi la gente coi piedi buoni non piace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. GRANATORO - 4 settimane fa

    Ciao Iago e grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. gm - 4 settimane fa

    Da non credere… e noi giochiamo con Zaza. Adesso che è arrivato il suo amico Morata avrà con chi uscire la sera. Società in disarmo, penso che Cairo voglia davvero vendere non sono comprensibili queste operazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Ardi - 4 settimane fa

    Mi hanno bannato cinque commenti di critica e persino dove dico perché mi avete bannato. Vediamo se questo arriva

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Nero77 - 4 settimane fa

    Perche rinforzare una diretta concorrente?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Kieft - 4 settimane fa

    Se nessuno lo vuole non è colpa di Cairo ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. grulp_420 - 4 settimane fa

      Colpa di Cairo non averlo ceduto quando aveva mercato…
      Colpa di Cairo avergli rinnovato il contratto regalandogli uno stipendio che non meritava…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 4 settimane fa

        Uno che ha segnato 24 gol in due stagioni giocando da esterno non meritava il rinnovo..???
        Immagino che stai facendo ironia….Voglio sperare…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. martin76 - 4 settimane fa

    Sicuramente non capirò un cazzo di calcio ma seconda punta al posto di quella sciagura di Zaza no? Peggio sarebbe impossibile fare e di palle al Gallo negli anni ne ha date più di una.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 27 marzo 1983 - 4 settimane fa

      Il problema è che allora dovresti dare zaza al benevento ma non lo vuole nessuno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. granataLondinese - 4 settimane fa

    Eppure due anni fa era forte, ma si e’ proprio perso cosi’ nel nulla?
    Infortuni ok, giocare fuori ruolo, ok.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Garnet Bull - 4 settimane fa

    Nemmeno un diritto di riscatto? L’anno prossimo o ci ritorna indietro rivalutato dopo un prestito positivo e fruttuoso (speriamo) oppure più svalutato e con un solo anno di contratto… Non sono convinto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Emilianozapata - 4 settimane fa

    Beh, spero almeno che lo stipendio lo paghi il Benevento…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. bertu62 - 4 settimane fa

    Adesso mancano ancora Lyanco, Izzo, Djidji, Edera, Zaza (magari!!) e uno fra Berenguer e Verdi… Imperativo smaltire (la rumenta) e sfoltire (la rosa) anche per fare spazio ai giovani (Singo e Segre su tutti, ma anche Rauti, Buongiorno, Greco/Adopo…) dopodiché concentrazione su play basso (Vera?) e 3/4rtista (Ramirez?), tanto oramai s’è capito: è un calciomercato “dei poveri” se anche squadroni come Giuve e Inter devono cedere prima di prendere, e il motivo conduttore unico “a ‘sto giro di valzer” sembrerebbe essere “prestito”… Anche l’Atletico Madrid prenderà probabilmente Torreira in prestito con opzione riscatto (obbligatoria o meno) ma la differenza la fa il denaro, come sempre, sottoforma di INGAGGIO, gli Spagnoli non hanno problemi a dargli 3.5Mio/Anno, noi oggettivamente SI’, tutto qua….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emilianozapata - 4 settimane fa

      Spero che tu abbia ragione. Prima agivamo a fari spenti, poi abbiamo rischiato di schiantarci, adesso continuo a vedere accesa la luce d’emergenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. grulp_420 - 4 settimane fa

      Non per cattiveria….
      Ma dove cacchio pensi di andare con singo,adopo,Rauti,greco,Segre,vera…
      Gente del genere sei retrocesso a fine girone di andata…. Secondo te Belotti,Sirigu restano a farsi prendere per il cu*o con sti bambini titolari???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. marione - 4 settimane fa

        Se così fosse il mandrogno se ne va correndo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. grulp_420 - 4 settimane fa

          Ma figurati con lui siamo già retrocesso una volta,restati in B tre anni… Lui non si è spostato si un millimetro dalla sua poltrona… Con i soldi del paracadute cambia bene uguale…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Forzatoro - 4 settimane fa

      Bertu, io sono quasi in toto d’accordo con te, soprattutto sul lanciare i giovani, non capisco perchè al toro ne gli allenatori e ne tantomeno la maggior parte dei tifosi sia a favore di questa cosa (forse è proprio per questo che non cresciamo come società?), vi voglio solo ricordare, senza andare all’estero, dove gli esempi sono ancora più lampanti, che il milan gioca con una formazione titolare con un età media di 24 anni (in cui è compreso ibra, che ha 38 anni) e lo stesso fa l’atalanta, con giovani sconosciuti a tutti che diventano ottimi giocatori. Gasperini, quando l’Atalanta era in una situazione simile alla nostra e stava per essere esonerato, ha fatto giocare una squadra piena di ragazzini che non avevano mai giocato in seire a, vincendo e lanciandone alcuni tipo gagliardini, conti, caldara e kessie. E quella fu la partita della svolta per l’Atalanta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ForzaToro - 4 settimane fa

        Semplice, perche’ abbiamo una delle tifoserie peggiori d’Italia…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Il Giaguaro - 4 settimane fa

          Sulla bassa qualità della tifoseria mi trovi d’accordo, l’ho scritto anch’io più volte; purtroppo anche la qualità del nostro vivaio è simile a quello dei tifosi(l’anno scorso se non fermano il campionato retrocediamo. Abbiamo finito all’ultimo posto utile per non retrocedere grazie allo stop). Quindi c’è quasi nulla da far debuttare in serie A (Segre, Singo e davvero poco altro)…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. bertu62 - 4 settimane fa

            Ciao @Giaguaro…In parte concordo, la parte sulla qualità della tifoseria (purtroppo…) ed in parte dissento, quella sulla qualità del vivaio… Consideriamo che in un colpo solo sono venuti a mancare Bava (portato in prima squadra per “coprire il buco” lasciato aperto dalla vicenda Petrachi (gestita MALISSIMO, ripeto MALISSIMO!!!) ed in più con il passaggio da un allenatore ad un altro (un po’ come sta accadendo alla prima squadra con l’avvicendamento di Giampaolo)… La Primavera dunque s’è ritrovata nel mezzo del “guano” ed ha fatto ciò che ha potuto però non gettiamo la croce addosso ai ragazzi, perché non lo meritano: oltretutto il passaggio dai “ragazzi” ai “grandi” non è così facile/immediato, vedi appunto i vari Parigini, Edera (che hanno avuto tanti tanti allenatori diversi, da Sinisa a Mazzarri a Longo, e se NESSUNO di Loro li ha trovati “pronti” qualcosa vorrà dire no?..) ed ora Millico: tutti molto bravi finché erano tra “ragazzi” ma poi, quando ti trovi a giocare (e non solo, anche ad allenarti, nello spogliatoio, ecc…ecc…) fra “i grandi”, ed è una cosa che tocca TUTTE le squadre, tutte le “giovanili”, non solo il Toro!
            FV♥G!! SEMPRE!!

            Mi piace Non mi piace
  24. grulp_420 - 4 settimane fa

    Cassonetto Urbano presidente da sette in pagella, prima gli rinnova il contratto e poi inizia a prestarlo a tutti incassando 0 euro….
    Dopo operazioni del genere credo che il sette inizi ad essere strettino…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy