Da Izzo a Nkoulou: chi potrebbero essere gli “scontenti” di cui parla Cairo

Calciomercato / Il patron granata apre alla cessione degli scontenti: “Basta che me lo chiedano”. Ecco a chi potrebbero portare i primi indizi di mercato

di Nicolò Muggianu

Cairo apre alla cessione degli “scontenti”. Sono di ieri le parole del patron granata Urbano Cairo, che in un’intervista esclusiva rilasciata alla Gazzetta dello Sport ha dichiarato: “Se qualcuno, alla fine del campionato o anche a gennaio, preferirà andare via io non ho problemi: tutti quelli che hanno questo tipo di esigenza possono andare. Basta che me lo dicano, e noi li accontenteremo“. Parole che confermano l’impressione che all’interno dello spogliatoio ci sia qualche giocatore che preferirebbe cambiare aria, magari già nel prossimo mercato di riparazione.

LEGGI ANCHE: Cairo: “I giocatori dimostrino amor proprio. Accontenteremo chi vorrà andare via”

Cairo

CAIRO – Ma chi potrebbero essere i suddetti “scontenti”? I primi indizi portano a quei giocatori che, chi per motivi tecnico-tattici chi per questioni economico-contrattuali, potrebbero richiedere la cessione nei mesi a venire. Il riferimento è ad esempio ad Armando Izzo: sceso in campo nella ripresa di Udinese-Torino, ma da tempo fuori dai radar di mister Giampaolo. Sono di una decina di giorni fa, a tal proposito, le dichiarazioni del suo procuratore Mino Raiola che ai microfoni di Tuttosport aveva paventato l’ipotesi di una partenza del suo assistito già nel corso del prossimo mercato di riparazione. “Izzo? Vediamo se riusciamo a trovargli subito una squadrale parole pronunciate in quel frangente dal potente agente del numero 5 granata.

“SCONTENTI” – Tra gli altri potenziali “scontenti” potremmo poi individuare Salvatore Sirigu – molto criticato dal popolo granata negli ultimi giorni a causa dei sorrisi immortalati dalle telecamere di Sky al termine del match perso dal Torino contro l’Udinese – e Nicolas Nkoulou. Il centrale camerunense, in particolare, è in scadenza di contratto a luglio 2021 e in caso di mancato rinnovo potrà accordarsi per trasferirsi a parametro zero in un’altra squadra nel corso del prossimo mercato estivo. Infine, tra coloro che potrebbero chiedere di partire nel corso della prossima finestra di calciomercato, ci sono i giovani Edera e Millico. Entrambi non stanno trovando spazio con Giampaolo e per loro lasciare il Torino – magari in prestito – potrebbe rappresentare una buona occasione per trovare continuità e ritrovare il sorriso.

LEGGI ANCHE: Cairo: “I giocatori dimostrino amor proprio. Accontenteremo chi vorrà andare via”

76 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. FuriaGRANATA - 4 settimane fa

    Sicuramente i citati nkoulou izzo sirigu…sono scontenti.
    Io da tifoso sono inca…,deluso e mi sento preso in giro.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Moltrasio - 4 settimane fa

    Madame Granata, come leggo tra questi commenti, lei può aggiungere un altro titolo alla sua lunga collezione: ghostwriter della società.
    Mi fa molto sorridere.
    Con lo stesso sorriso la vedo tornare a scrivere sulle pagine di questo sito. Avevo già scritto un post su di lei tempo fa, lamentando la sua assenza. In tempi di covid, auguro il bene a tutti.
    Per non essere frainteso, non sono un suo fan, anzi spesso non ho condiviso il suo punto di vista e meno ancora il suo impeto nell’esprimerlo. Ma ho sempre rispettato quello che ha scritto un altro tifoso, la sua “granatitudine”. Che parola esaustiva.
    Quando vado leggere i commenti ritrovo spesso questa qualità in tanti di voi (e con onore dico “di noi”), anche se spesso abbiamo opinioni differenti, livelli espressivi diversi e linguaggi dissonanti.
    Ancora per non essere frainteso, quando leggo i commenti mi fa piacere “vedere” tanti di voi: Mimmo75, Daniele abbiamo perso lanima, Policano67, il grana ta londinese, Bacigalupo, Leojunior, Messere Granata, Glenn Gould, Héctor Belascoarán (grande citazione), Héctor Belascoarán. Kieft (Wim, quello originale, è stato prima uno dei miti, poi uno dei miei amici), Garnet Bull. Toroperduto, Emilianozapata, Bischero, Mah…, e tanti altri ancora che non riesco a citare ora ( e mi scuso con loro).
    Di tantissimi di voi ho imparato a conoscere lo stile, le opinioni, i modi.
    Qualcuno è molto competente, qualcuno ama provocare, qualcuno è genuino, qualcun altro è ingenuo e dispersivo, qualcuno è impulsivo, qualcuno sbotta facile, qualcuno fa congetture, qualcun altro le smonta, qualcuno è prolisso (io senz’altro), qualcuno è lapidario e laconico, qualcuno fa pensieri acuti, qualcuno dà risposte ottuse, ma quando vado sul sito, prima a leggere l’articolo, spesso leggo prima i vostri commenti.
    A volte mi fate arrabbiare, altre volte dite con altre parole le stesse cose che direi anche io, altre volte ancora i pensieri sono gli stessi, spesso mi fate riflettere, altre volte mi fate sentire ancora in “curva” con voi a gridare FORZA TORO, tutti insieme. Altre volte ancora mandate tutto e tutti a quel paese, ma poi tornate a soffrire insieme per la maglia granata.
    Come per Madame Granata, non sono sempre in accordo con voi, con quello che dite e come lo dite, ma mi fa piacere ritrovarvi su queste pagine, mi dà quel senso di “granatitudine” che non dobbiamo mai dimenticare.
    Chi rispetta questo, rispetta l’essenza granata. Per questo vi dico grazie.
    Questa squadra e questa società dovrebbero onorare per prima cosa questa nostra passione, questa “granatitudine” che accomuna persone così diverse. Invece questo Torino FC non ci merita.
    Quindi a tutti voi dico acnora grazie e auguro a tutti un buon Natale.
    E poichè Babbo Natale è più autentico, concreto e sincero di Urbano Cairo (pensateci bene: Babbo Natale mantiene le promesse, ha uno staff di Elfi all’altezza della situazione, ha strutture all’avanguardia, movimenta un giro di regali da paura, ha una attenzione fortissima all’immagine e al marketing, sa valorizzare la propria storia, non dimentica le proprie radici, ma sa affrontare i cambiamenti, inoltre da anni è ai vertici della classifica alla faccia della Vecchia Signora, la Befana), allora spero che porti a tutti un anno migliore del 2020 ed entrando nelle vostre casa dica: FORZA TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 4 settimane fa

      Ciao, è la prima volta che ti leggo, o magari non ricordo bene. Però ti invito (se ti va) a farlo più spesso visto come ti esprimi e soprattutto ciò che esprimi. Buone feste anche a te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. policano67 - 4 settimane fa

    L unica cessione utile e quella societaria.il resto conta poco.con lui nn cambiera mai niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gm - 4 settimane fa

    Gentile Madama, se Lei è realmente solo una tifosa prima di contestare verifichi, se può, la veridicità di quello che ho scritto; se invece Lei, come in molti su questo forum asseriscono è realmente una ghostwriter della Società, sa perfettamente che quanto esposto è purtroppo la realtà. Lei, madama stranamente ha scelto un nickname che ha un lieve olezzo di gobbo il che pregiudica i suoi interventi su un forum granata. La pregherei, in assenza di argomenti o di fatti che possano smentire quanto da me affermato, di evitare insinuazioni assurde, è libera di credere o non credere ma non di alludere. Le assicuro che non ho ne tafani, ne cimici, ossequi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 4 settimane fa

      Per me fa parte della Primavera. Come segretaria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. gm - 4 settimane fa

    Sirigu, Nkoulou, Zaza, Edera, Millico, Segre, mi risulta vogliano andare via.. il problema è che vogliono il premio per la EL che Cairo non ha pagato ed è l’origine della ribellione dei primi tre; Zaza vuole una buonuscita e fa sciopero bianco, Edera voleva restare con Sinisa ed è in combutta con Millico che si è trovato al Toro come risarcimento di Kean. Lui (Millico) si sente un fenomeno ed ha mostrato sia da noi che in nazionale atteggiamenti da star presuntuosa; i numeri li avrebbe ma non si rende conto che prima deve dimostrare coi fatti. Giampy mi risulta essere pronto a dimettersi per l’assenza di appoggio concreto dalla società (s minuscola). Urbano pare abbia venduto non si sa a chi ma tiene acceso il lumino fino a che non si chiarisca quanti soldi dal fondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 4 settimane fa

      Quante “notizione”!!
      Una mosca intrufolata con microfono-spia negli ambienti, (intesi proprio come locali, come vani, come stanze) che contano, o un tarlo per intrufolarsi e leggere ciò che pensano gli altrui cervelli?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 4 settimane fa

        Sicuramente non le piace l’ultima parte del post di gm.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. GRANATORO - 4 settimane fa

    Le solite menzogne del ciarlatano, poteva già aver venduto chi non voleva rimanere, è che sicuramente spara cifre esose. Basta cercare sempre di capire, sono anni, non credo più a una virgola di quello che dice, sta sempre e solo in difesa, manca di onesta’intellettuale, BASTA con tutte queste stronzate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Athletic - 1 mese fa

    Mah, non ci voleva un indovino per sapere che questi erano da cedere o dare in prestito in estate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bela Bartok - 1 mese fa

    Sono molto favorevole alla cessione di tutti e cinque. Nkoulou e Sirigu sono in scadenza, potrebbero chiedere la risoluzione e andare dove gli pare, converrebbe a tutti. Dei due baldi giovani sarebbe bene monetizzare qualcosina ma mi sa che nessuno li vuole nemmeno gratis, quindi prestito. Izzo ha mercato e con poco più di dieci milioni lo compri, non credo sarà difficile cederlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

      Ricordo che ultima richiesta è stata di 25 milioni. Attendiamo Rodrigo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

    Molti qui non si rendono conto di una cosa: questi scontenti, senza essere Maradona, sono buoni giocatori che possono ambire a stipendi ben più importanti e/o giocare in società con ambizioni e progetti. Probabilmente hanno accettato la cairese non tanto per lo stipendio attuale, ma per la possibilità di avere uno stipendio e visibilità migliore, in base alle promesse del nano per il futuro. Poi sono atterrati di fronte alla nullafacenza in EL, zero rinforzi. A quel punto io credo che Nkoulou abbia tirato i remi in barca, come Izzo, con la promessa di essere lasciati liberi. Sirigu ha fatto ottimamente la sua parte, dietro promessa di essere lasciato libero. Alla resa dei conti erano solo balle e loro si accomodano. Ricordate che da qualsiasi altra parte prendono lo stesso come minimo, ma in società con più struttura/ambizioni. L’unica perla rara è il Gallo ma credo a fronte di soldi extra non a contratto, promessigli e garantitigli da quel famoso incontro di Bormio. Bravo ed onesto si, ma non credo coglione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spiritolibero - 1 mese fa

      Bisogna vedere se tra società e giocatori si era stabilita una certa cifra per poter andare via

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

        Me lo vedo don Rodrigo accordarsi coi giocatori in uscita, tipo Izzo a 25. Neanche Izzo è cosi coglione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. spiritolibero - 1 mese fa

          Questo matrimonio non sa’da fare

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Madama_granata - 4 settimane fa

      Quindi x lei Beloti è un corrotto disonesto che intasca soldi sottobanco x non pagare le tasse??
      Conosciamo la stima che lei ha per Cairo, ma ora anche al nostro Capitano riseva la stessa considerazione, lo stesso rispetto??!!
      Non è che incolpiamo e accusiamo sempre gli altri di quegli sbagli a cui noi stessi siamo avvezzi??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 4 settimane fa

        Per me il Gallo è sacro, lo seguirei anche al CSKA. Ma non credo sia un pirla che può guadagnare 4 o 5 milioni e sta alla cairese, con zero soddisfazioni, e guadagnare la metà, per fare il favore alla madama granata. È meglio che scenda dal pero, rischia di cadere con la bocca aperta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. donato - 4 settimane fa

      Mi presenti il tuo pusher fratello? Scemenza a parte, hai sparato una serie di cose a caso, scusa se te lo dico. Dimmi, in quale squadra Zaza avrebbe un ingaggio superiore? Già tutto lusso se si riesce a trovargliela una squadra, sono 2 anni che ci si prova.
      Millico ed Edera poi…. quest’estate c’era la fila per chiederli.
      Izzo, lo voleva l’Inter ma con così tanta convinzione che non ha abbozzato nemmeno una trattativa
      Nkoulou, dopo l’ammutinamento di EL non è che abbia tanti estimatori.
      Sirigu poi, ADL nemmeno lo scambio con Sepe ha accettato
      Insomma i nostri peones sono talmente fenomeni che non li vuole nessuno.
      Poi la storia di Bormio…. ti prego!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 4 settimane fa

        Dici tutto tu. Ma chi ha mai cacato Zaza, Millico, Edera, Verdi e Meite. Io sto parlando dì giocatori nell’ambito delle rispettive nazionali. Non distorcere ciò che nessuno scrive. Per me Zaza e Verdi sono marchette dovute. I due giovani, boh, invalutabili.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Bischero - 4 settimane fa

      Concordo su tutto. Rincaro la dose dicendo che secondo me nkoulou e izzo volevano andare via appena finita la stagione dei 63 punti. Sopratutto nkoulou. Zaza? Non so.. Ma francamente giocava gioca e giocherà poco. Ci sta voglia andare via. Su Sirigu non so. Quello che é scontato é che andrebbero a guadagnare tutti di più da un altra parte. Mi pare irrazionale e stupido negarlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. iugen - 1 mese fa

    Nessuno sgancerà soldi per questi qua a gennaio, quindi diamoli tutti via in prestito con diritto di riscatto o in cambio del prestito di qualcuno più utile (un regista, possibilmente). L’importante è ripulire un po’ l’aria all’interno dello spogliatoio.
    Certo però che lo si sapeva già prima che erano scontenti, abbassando un po’ le pretese qualcuno poteva già levarsi di torno quest’estate, e invece…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. faina76 - 1 mese fa

    Ho fatto un copia e incolla del post che ho scritto in data 4/2/2020 in occasione del ritorno di Moreno Longo.
    “In bocca al lupo e bentornato Moreno. Certo ti sei preso una bella gatta da pelare. Il gruppo degli insoddisfatti che rema contro alla società da Agosto e che cammina per il campo è abbastanza ampio e la mancanza societaria e di un direttore vero che quando serve scenda negli spogliatoi e ne appenda qualcuno all’armadietto ha fatto il resto. La vedo complicata, comunque forza Moreno e forza Toro!” Ora la domanda è:come è possibile che io e molti miei colleghi di tifo avessimo capito come stavano le cose quasi un anno fa e gli addetti ai lavori no? Avevamo la sfera di cristallo? O gli addetti ai lavori,in primis in società ma anche chi fa il giornalista di professione e scrive di Toro vive in un mondo virtuale? Come puo’il nostro direttore dirci: chi si aspettava un inizio così? Tutti e lo abbiamo scritto. Carta canta. Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toroperduto - 1 mese fa

      E ci aggiungo tanti tifosi.
      Perché è allucinante

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

      Sai come si dice: perseverare è diabolico. In questo senso, sportivamente parlando, credo che Cairo sia la figura più vicina a un satanasso che io conosca. 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Madama_granata - 1 mese fa

    Tutti sempre a dire: “È colpa di Cairo, tutta colpa solo di Cairo…”
    Dissentite finché volete, ma, in nome della libertà di pensiero e parola, io continuo a dire che Cairo ha fatto i suoi errori (che non sono pochi), ma che non è certo l’unico ad aver sbagliato!
    Certi giocatori, tutti professionisti strapagati e coccolati dai tifosi che li giustificano un po’ troppo, secondo me, si comportano in modo indegno!!
    A partire dal signor Nkoulou, aprifila e capostipite dei dissenzienti, per arrivare ad Izzo e, mi spiace moltissimo, a Sirigu, obbligo e dovere per tutti doveva essere parlare con il Presidente, che x l’ennesima volta ha detto molto chiaramente “basta che me lo dicano: se vogliono andarsene io non li trattengo a forza!!!”.
    Se sei un professionista serio e corretto, chedi di andartene, ma continui nel frattempo a giocare nel MIGLIORE dei modi:
    1°) per ONORARE sempre LA MAGLIA che indossi
    2°) per rispetto ai tifosi, che di te avevano fatto il loro idolo
    3°) perché comunque “quel” Presidente ti paga profumatamente e regolarmente, come se tu ti comportassi al massimo delle tue possibilità!
    Premetto: se le cose stanno realmente così, se è solo perché vogliono andarsene nel calcio che conta che giocano così tanto male, sono veramente indegni di idossare la maglia di Capitan Mazzola e Capitan Ferrini, di Meroni e Claudio Sala, di Pulici e Zaccarelli e Castellini, ed oggi di Capitan Belotti!!!
    Quanto ai giovani Edera e Millico, aggiungo Segre e Buongiorno, io prego che non siano venduti, ma il loro “dissenso”, se c’è, è ininfluente: purtroppo “non si sente e non pesa” perché non vengono MAI utilizzati!
    Magari, con loro in campo al posto delle “primedonne”, il Toro non avrebbe fatto tutte queste pessime, vergognose, indecenti figure!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

      A me piacerebbe il Toro facesse parte del calcio che conta. Ma alla cairese fanno solo di conto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 1 mese fa

      Ma lei davvero crede che chi voleva andare non lo abbia detto a Cairo? Cioè, mi spieghi… io voglio andare via ma non lo dico: sono un genio assoluto!!! Ma come fa a credere una roba del genere? Come fa soprattutto dopo il caso N’Koulou, che lei condanna senza appello ma che il suo presidente ha pubblicamente ammesso di aver trattenuto a forza. Si ricorda le parole di Cairo, in quei giorni, riguardo al “tenere tutti” sulle orme del Grande Torino? Ma come fa a dare ancora credito a quel che dice questo presidente? Se li ricorda i 4 acquisti chiesti da Mazzarri e promessi come operazioni da fare “subito e bene” da Cairo? Divennero via via 3, poi 2, quindi uno (Verdi) all’ultimo secondo. Stesso refrain con Giampaolo, presentato dicendo che avrebbero lavorato sul mercato per mettergli a disposizione in fretta tutto ciò che gli serviva per fare il suo calcio. Mancano almeno un difensore centrale con precise caratteristiche, un play (cioè il perno sul quale gira il gioco di Giampaolo) un trequartista di ruolo, mentre la seconda punta presa (Bonazzoli) al momento non è pienamente pervenuta. Ricorda le promesse sui soldi da investire sul Fila? Dimezzati. Mi fermo che tanto solo chi non vuol capire non capisce.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

        STA NASCENDO UN GRAN BEL TORO.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. sigfabry - 1 mese fa

        Mimmo vuole andare chi ha l’acquirente o chi non gioca .
        Altro dato che ti sei perso è che i giocatori in prestito non sono tuoi , quindi Aina Djidji Laxalt e Verdi a casa tua quanto fa ??A me sembra quattro ,il tutto alla modica cifra di circa 40 pippi.
        Aggiungi il rientro di Bonifazi e altri prestiti tra cui Segre e Lyanco
        e siamo a minimo sette , promozione in prima squadra di Millico e fa 8, con rinnovo dopo solo 12 mesi al pupillo del mister Izzo. A tutti questi capolavori dettati dal caro Walterino come ciliegina c’è il reintegro di Nkoulou su sua chiara richiesta. Questo è un comportamento mirato a non accontentare un mister e mi fermo tanto come dici tu solo chi non vuol capire non capisce .
        Sei sempre troppo preciso sul pezzo e anni luce avanti nella comprensione del tutto
        Mazzarri un Grande Punto
        Mimmo più grande ancora due punti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mimmo75 - 4 settimane fa

          Perdonami ma non riesco a capire il tuo post. Se ti va spiegamelo meglio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

      Di un giovane promettente, che si fa le foto slinguazzando la maglia di Duballe, ne faccio a meno. Manco fosse Maradona, sto Segre.
      A parte Singo, sono tutte mezze pippe. Mezze perché giovani, hanno ancora tempo a diventare intere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. donato - 4 settimane fa

      Condivido tutto eccetto le ultime 2 righe; Millico ed Edera hanno spesso dimostrato di non essere all’altezza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Fb - 1 mese fa

    Izzo Nkoulou Edera Lyanco e Sirigu via a Gennaio
    E pure Zaza che secondo me non ci fa: ci e’!

    E poi via alla lotta per la salvezza con Insigne, Torreira, Ramirez, Tonelli, Zapata, Nainggolan e Verissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

      Insigne quello del Benevento? Per quello del Napoli devi dargli in cambio Belotti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

        Zapata possiamo prenderlo dal Genoa, x quello della bergamasca deve prima vendere RCS.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 1 mese fa

      Lyanco assieme a singo mi sembra il migliore ….e cosa c’entra edera che non gioca mai . A Milano in 5 minuti è stato il più pericolo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 4 settimane fa

        Colpevolizzare, o meglio ancora insultare i giovani granata, cresciuti nel Toro, è uno degli “sfoghi più gettonati” dei nostri co-tifosi!
        Edera, Millico, Segre, Buongiorno, Rauti,e prima Parigini e Bonifazi, che ci siano cresciuti, o abbiano militato anche solo un anno nella nostra Primavera, sono per questo motivo da bollare come brocchi sempre, da deridere, schernire sbeffeggiare, criticare, malgiudicare.
        Per loro non si può far altro che chiedere la vendita, no, la svendita in serie B o meglio in serie C!!!
        Nessuno vede quando fanno bene, tutti rimarcano e sottolineano se fanno qualche cosa che non va!
        Lei sa le invettive che mi sono ricevuta x aver detto che speravo che Bonifazi non fosse venduto: era un tronista capace solo di andare in vacanza e di mettersi il gel nei capelli, uno da serie B, nulla di più.
        Io invece ero una anziana madama svampita, senza “onestà intellettuale”, che non capiva nulla di calcio.
        Ora, proprio uno che mi aveva più volte apostrofata con questi termini, mi ha lasciata senza parole sabato scorso quando, visto Bonifazi surclassare i nostri prodi eroi, e giocare benissimo, impunemente ha scritto che Cairo, tra gli atri infiniti errori, ha pure fatto quello di permettete che Bonifazi venisse venduto!!!
        Diamo via Edera, e se diventerà un buon giocatore, la colpa sarà ancora di Cairo che lo ha venduto!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. sigfabry - 4 settimane fa

          Madama fidanziamoci , voglio una donna come te per sempre al mio fianco o avanti o dove preferisci.
          Ti bramo
          Sono seriamente attratto dalla tua “Granatitudine”!!!
          😉

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Madama_granata - 4 settimane fa

            Sarà un po’ difficile: per anagrafe potrei essere mamma, zia e pure nonna di molti, se non di tutti voi!!
            Non ti converrebbe: in futuro potrei diventare la vecchietta da portare all’ospizio!
            E poi credo che la bigamia non sia ancora ammessa in Italia!!
            Scherzi a parte, grazie per la “Granatitudine” che mi riconosci, che ci accomuna, e alla quale non dovremo mai rinunciare!

            Mi piace Non mi piace
    3. Leojunior - 4 settimane fa

      Io prenderei Messi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 4 settimane fa

        Il cuggino

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Messere Granata - 1 mese fa

    Metodo Cairo. Lui non ha mai fatto la “manutenzione” programmata della sua auto. Aspetta che si rompa e poi cerca un meccanico qualunque. È sempre andata così. E in Società, siccome non li vuole, non esistono bravi ingegneri, ma solo dei lava auto e dei “parcheggiatori”. E lui è contento così. Quindici anni senza cambiare almeno l’olio? Il motore “fonde”. Appunto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toroperduto - 1 mese fa

      Ahahahah.
      Non è neanche così, invece di cercare un meccanico qualunque cerca un macellaio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. bordeauxgranata - 1 mese fa

    É davvero la peggiore situazione in cui una società di calcio può ritrovarsi: giocatori scontenti, demotivati e menefreghisti con a capo un incapace bugiardo…un mix letale..se facciamo 20 punti fino a maggio é un miracolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Leojunior - 1 mese fa

    Il grosso problema di questa squadra, oltre Rincon regista, è che non ci sono figure di spessore umano, a parte il Gallo che comunque non ha un carattere particolarmente carismatico e mi sembra molto timido.
    Inoltre ritengo che in serie A, dove tutti gli allenatori sono tecnicamente preparati, il grosso lo fa il saper tenere in pugno lo spogliatoio, in questo Gianpaolo proprio è moscio. Non ci sono quindi figure carismatiche che possano dare una svegliata agli altri, tipo un Mihajlovic un Ibrahimovic o un Glik. Lo stesso Ventura che al Toro aveva il controllo della squadra, quando si è trovato i vari Buffon e De Rossi che non gli riconoscevano autorevolezza è miseramente naufragato.
    Poi sarà ma io di mano dell’allenatore non la ho vista neanche nel gioco, grandi passaggi lunghi e un po di ordine tattico, solo apparente però, perchè la pappina la prendiamo sempre. Gol su calci d’angolo, su iniziative del Gallo, o su errori degli avversari.
    In questo senso servirebbe davvero fare una rivoluzione, e prendere un allenatore navigato, autorevole o almeno con gli occhi di Tigre, non uno che legge Sepulveda, parla bene ma sembra un cane bastonato. In questo almeno Longo lo vedevi dagli occhi che sprizzava di grinta e cazzimma. Se hai allenatore e giocatori mosci non vai da nessuna parte soprattutto in questa situazione. E un’altra cosa, credo che anche Belotti se ne voglia andare, e se andiamo in serie B non rimane di sicuro. Allora forse converrebbe oltre ad epurare i varii Izzo, Edera e compagnia cantante, vendere anche lui e rifondare la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 1 mese fa

      Sono d’accordo sul fatto che ci siano poche figure con un certo carattere in squadra, e questo è una cosa abbastanza grave. Non so se un sergente di ferro otterrebbe chissà quali risultati, bisogna vedere come la pensano i giocatori dell’allenatore (ma questo non lo sapremo mai) che è la cosa fondamentale per capire se è giusto andare avanti con lui o esonerarlo.
      Anche se il Toro rimanesse in serie A (cosa che al momento onestamente mi sembra un miraggio) credo anche io che ci sarà una rivoluzione. Probabilmente Belotti verrà ceduto dato che è arrivato all’età giusta per puntare al contratto della vita (sopratutto se dovesse giocare bene gli europei) e, piaccia o meno, forse è la cosa giusta.
      Per il prossimo anno mi aspetto una squadra che avrà come ossatura Lyanco, Bremer, Singo, Vojvoda, Lukic, Linetty, Goyak(??), Bonazzoli e poco altro della squadra di adesso.
      Mi aspetto che tra gennaio e giugno vengano ceduti gli scontenti (Izzo, N’Koulou, Sirigu) gli inutili (Edera, Millico, Zaza) e i vecchi (Rincon, Ansaldi) rimpiazzati da giocatori che spero saranno determinati (forti temo che sia un’illusione).
      Se si dovesse retrocedere, stessa cosa ma un po’ peggio (in questo caso Edera e Millico se non ceduti a gennaio potrebbero rientrare in gioco ma Lukic, Bremer, Lyanco, Singo sarebbero a rischio di essere ceduti anche loro…)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

      Tutte le volte che sento che sarebbe giusto vendere il Gallo Belotti mi cascano le balle per terra…
      Poi ci vogliono ore per rimetterle a posto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Emilianozapata - 1 mese fa

        Il fatto è che il Gallo in b non resterebbe ed è l’unico ad avere mercato vero. L’unico, anche, che potrebbe contribuire a fare cassa e a costruire una squadra competitiva per la b. Perché è alla b che dobbiamo pensare. Ai miracoli non credo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

          Se andate avanti così non riuscirò mai più a rimetterle a posto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Toroperduto - 1 mese fa

            Tu almeno le hai ancora….

            Mi piace Non mi piace
    3. loik55 - 4 settimane fa

      concordo, la “qualità ” dei giocatori di cui tanto si discute è il nulla, di fronte alla mancanza di coesione di gruppo, fuori e dentro il campo, cazzimma appunto e organizzazione, quindi disciplina… e in questo aimè anche io non sono sicuro che il buon Giampaolo sia l’uomo giusto, prima che l’allenatore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Granata71 - 1 mese fa

    Non voglio difendere i giocatori, perchè sono il primo che vorrei vedere 11 Belotti in campo.
    Anzi: mi accontenterei di molto meno.
    Però è facile per il sig. Cairo (che di signore ha dimostrato di avere veramente poco) puntare il dito sui calciatori, quando loro non hanno la possibilità di spiegare la reale situazione della squadra, dello spogliatoio, dei rapporti con la società (e poi quale società?)e magari (e dico magari) delle promesse e degli accordi fatti e poi non mantenuti sempre dal ns Sig. Presidente?
    Non facciamo il suo gioco: presidente e società per primi dovrebbero chiedere scusa a tutti i tifosi del Toro; assumersi le responsabilità di questa situazione drammatica, e farsi da parte, perchè quello che non è mai stato fatto in 15 anni non potrà mai, e sottolineo mai, essere fatto adesso e in futuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paulinStantun - 1 mese fa

      Io proprio non riesco a capire: pur di dare tutta la colpa a Cairo ci si arrampica sui vetri.
      Cairo ha la parte più grande di colpe, non fosse altro che le responsabilità cadono (o almeno dovrebbero cadere) direttamente su chi dirige una qualsiasi attività.
      Però non ha nessun senso questo difendere i giocatori (o almeno quella parte sotto accusa) che poverini vengono additati come colpevoli.
      Cairo è responsabile di tutto quello che succede fuori dal campo (e non è poco) ma, da quando piantano i tacchetti sul prato Cairo non deve più centrare nulla!!!
      Mi sembra palese che alcuni giocatori non stiano profondendo il giusto impegno in campo (e lo vedi anche tu che vorresti 11 Belotti: perché??? Forse perchè lui corre si sbatte e predica nel deserto mentre gli altri pascolano per il campo tranquillamente??) e questo a mio parere non è accettabile: se sono pagati devono fare il loro dovere (Belotti non prende calci e gomitate perchè il suo massimo sogno è lottare all’ultimo posto in classifica, ma lo fa perchè evidentemente è una persona seria).
      Quindi va bene critiche a Cairo per tutte le cose di sua competenza ma assolvere i giocatori proprio no (forse l’unico che assolvo almeno all’80% è l’allenatore: a lui servono giocatori di un certo tipo e non li ha – e questo è colpa di Cairo e dirigenza – e probabilmente si è trovato con uno spogliatoio che era una bomba con la miccia accesa).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata71 - 1 mese fa

        Io non assolvo assolutamente i calciatori, anzi.
        Certi atteggiamenti in campo sono irritanti e poco professionali, soprattutto da chi (pochi) hanno mezzi e qualità….e non li usano.
        Ritengo che però ognuno debba assumersi le proprie responsabilità (giocatori compresi).
        Ripeto: non sappiamo i rapporti tra società e calciatori….non sappiamo nulla.
        Quindi ritengo cosa intelligente non sparare a zero senza conoscere entrambe le campane.
        E sino ad ora abbiamo sentito solo quella di Cairo: e per esperienza credo di più nell’esistenza di Babbo Natale.
        Lavoriamo di fantasia (ma non più di tanto) e facciamo alcune supposizioni.
        Mettiamo per esempio che alcuni giocatori avessero degli accordi ben definiti con la società e non sono stati rispettati, che il nostro presidente non abbia voluto cedere un giocatore al prezzo reale di mercato ma che volesse stra-guadagnare e quindi non abbia trovato un compratore (non tutti i presidenti sono come il nostro che spende 25 milioni di € per un signor/chiavica Verdi).
        E sinceramente alla fine non possiamo neanche prendere sempre come termine di paragone il nostro Capitano, che è una vera mosca bianca, tanto che io stesso, da uomo e tifoso, a volte mi chiedo: “ma chi glielo fa fare”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toroperduto - 1 mese fa

          Non è solo quello.
          Bellotti non può essere preso come esempio per un altro fatto, è fisicamente e atleticamente superiore alla media dei calciatori, chi lo allena sin da giovane lo ha dichiarato a caratteri cubitali affermando che ha capacità di recupero dagli sforzi abbondantemente sopra la media.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Toroperduto - 1 mese fa

        @ PaulinStantum
        Come sempre non leggi i post.
        Premessa del post che hai commentato “non voglio difendere i giocatori”.
        Tua risposta “però non ha nessun senso questo difendere i giocatori”.
        Boh
        O lo fai apposta oppure non so quale problema tu abbia sinceramente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. paulinStantun - 1 mese fa

    Su Izzo e N’Koulou credo non ci siano dubbi (l’hanno praticamente detto pubblicamente in maniera chiara). Probabilmente anche Sirigu si unisce a questi due (anche se, come ho già scritto altre volte, anche i portieri migliori nella loro carriera passano dei periodi in cui per magari metà campionato fanno papere ed errori da principianti).
    Su Lyanco ho qualche dubbio: secondo me lui voleva giocare non andare via a tutti i costi ed ora che è titolare a me sembra che stia bene dov’è; poi chiaro le mie idee le baso sulla gestualità che vedo in campo dato che non ho conoscenze in società e men che meno sono amico di Lyanco. Quando però la squadra esulta mi sembra sempre sorridente e partecipe e anche la gestualità non mi sembra da scazzato (atteggiamenti invece piuttosto evidenti sopratutto in Izzo e N’Koulou e anche un po’ Sirigu).
    Zaza invece mi sembra tutt’altro che scontento, gli scontenti siamo noi che lo vediamo sculettare in giro per il campo facendo smorfie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gior_425 - 1 mese fa

      Se riguardi l’esultanza dopo il pareggio di Bonazzoli ti potresti ricredere su Izzo. Poi che voglia andare via è lampante, ma non a caso dopo, i presunti scazzi nell’intervallo, è stato mandato in campo, quindi Giampaolo non lo considera uno scontento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toroperduto - 4 settimane fa

        Diciamo che le nostre esultanze invece dicono tutto, non c’è cattiveria, non c’è mordente, non c’è entusiasmo.
        Solo se segna il Gallo c’è il marchio suo di un esultanza.
        Ma non è solo quello se osservate bene in campo non c’è un ringhio in campo, non c’è nessuno a muso duro contro nessuno non c’è nessuno che inciti e gasi se stesso o gli altri non c’è nessuno che fa un gesto dovevi darmi la palla qua piuttosto che là….
        Questa squadra è morta come è morto il suo presidente, i suoi dirigenti, i suoi tifosi.
        L encefalogramma generale dell’universo Toro è piatto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. lake - 1 mese fa

    Se teniamo solo i contenti di stare al Toro,o meglio chi lo merita,finiamo per giocare in 5 contro 11.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. user-9011689 - 1 mese fa

    Via! Fuori dalle palle! Basta con questa gentaglia! Ma cosa deve succedere ancora dopo un anno di schifezze! Basta bisogna prendere atto e non cullarsi sul 7 posto conquistato tempo fa. Basta guardare indietro ma avanti con decisione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Watson - 1 mese fa

    Purtroppo non c’è abbastanza spazio per elencare i nomi dei veri ‘scontenti’che sono i tifosi e i simpatizzanti che assistono da molto tempo alla pochezza dei ‘talenti’ che non sono felici di giocare nel Toro: tutti fenomeni (da baraccone) molti dei quali già scartati da squadre che giocavano in Europa o Champions League. Agli scontenti, ridicoli, auguro di trovare maggior fortuna altrove ma dubito che sapranno fare meglio di quel poco che finora hanno fatto qui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Pulster - 1 mese fa

    Izzo è quello più irritante, furbo, non si impegna negli allenamenti e quindi non rischia di giocare e fare figure barbine, a ruota gli altri menzionati nei precedenti messaggi.
    Purtroppo, oltre ad essere in indecenza sotto il profilo professionale, perché se io non adempiessi adeguatamente ai miei impegni lavorativi, incapperei in sanzioni disciplinari, qui non vedo interventi di alcun genere, a livello umano fanno proprio schifo.
    Detto questo la società ha colpe enormi, perché si evince in maniera colossale che i giocatori scontenti non sono stati venduti perché il prezzo corrisposto non era di gradimento al nostro super presidente; risultato: ultimi in classifica!!!!
    Non è modo di gestire una società di calcio, forse sarà un campione sui bilanci, ma bisogna amare il calcio e con un certo equilibrio le cose buone vengono da sole; ma così non se ne viene a capo, facciamo pulizia e cerchiamo di ripartire, una reazione, qualcosa di concreto, altrimenti la fine è vicina! Un abbraccio a tutti!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Cuore granata 69 - 1 mese fa

    Ce ne sono tanti, troppi in questa specie di squadra..basta vedere ip comportamento di Zaza..appena ha il sentore della panchina, di essere messo in discussione cosa fa..mi fa male un po la coscia..e si chiama fuori…io a sti infortuni non credo..se fosse un uomo e uno che tiene al Toro e al gruppo farebve di tutto per prendersi quel ppsto da titolare a suon di prrstazioni all altezza e magari qualxhe gol…invece più semplice chiamarsi fuori..starsene a casa pagati senza fare un caxxo…questi sono i giocatori che fanno le sfortune di sta squadra..idem Millico sempre infortunato ecc ecc …a gennaio vadano fuori dai coglioni loro e chi non ha voglia..anch’io e altri milioni di persone alla mattina si fa fatica ad alzarmi da 35 anni a sta parte per andare a lavorare ma lo faccio…altri un lavoro non ce l’hanno…questi sono privilegiati in tutto e per tutti e se ne fottono..ripeto FUORI DAI COGLIONI..meglio la b coi ragazzi che con sti CU CIALTRONI …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. user-14153144 - 1 mese fa

    Mazzarri miglior difesa degli ultimi anni…blindati dietro con giocatori motivatissimi….izzo che non lo voleva nessuno e poi nazionale,Nkoulou tornava da un infortunio grave e mezza stagione buona in Francia…de silvestri e poco altro…bremer sempre fuori e Lyanco infortunato(ora sono i migliori)…centrocampo rognoso e attacco basato sul gallo e basta…poi qlc ha iniziato a remare contro e addio walterino…
    Longo appena arrivato cosa disse e fece?…squadra che si deve salvare e recuperare nel gruppo certi giocatori…13 punti,pochi ma obiettivo raggiunto e giocatori ritrovati…avrei voluto tanto che si continuasse con lui…
    Ora c è gp e bisogna continuare con lui almeno fino al Bologna…altre sue partite,il Napoli mettiamolo come anticipo rivoluzione/ripartenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Dr Bobetti - 1 mese fa

    Alcuni nomi son scontati.
    Sirigu, Izzo, N’Koulou, Edera, Millico. Su Lyanco ho dubbi, nel senso che è stato di fatto sempre utilizzato e non so quanto sia ancora attratto dalla sirena Mihajlovic.
    Aggiungerei anche Meitè all’elenco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. GlennGould - 1 mese fa

    Oibo’ quale quesito impossibile ci proponete.

    Sirigu
    Izzo
    Nkoulou
    Lyanco

    Millico, ma lui e soprattutto QUALCUNO del suo entourage creerebbero problemi di questo tipo anche giocasse al Barcellona.

    Poi c’è ne un altro, ma è talmente un grande che nessuno se ne è accorto.

    E adesso veniamo al Deus ex machina della situazione.
    Dal nome vigile e dal cognome Egizio.
    Ci andassi in Egitto, a vendere le piramidi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

      Concordo su Millico che nella “mia lista “avevo saltato in quanto riserva, ma nello spogliatoio c’è anche lui e di sicuro non è tipo che migliora l’ambiente: sempre scazzato è riuscito a fare saltare i nervi anche a Longo.
      Vagnati doveva fare piazza pulita e invece non ha tolto nessuno, escluso Lollo che dal punto di vista dello spessore umano forse era il migliore.
      Capisco le difficoltà in un anno di pandemia ma qualcosa di meglio doveva fare. In questo caso ci voleva davvero un Petrachi.
      Temo che avverrà una rivoluzione simile solo a fine campionato e potrebbe essere troppo tardi.
      Gianpaolo avrà da lavorare molto sulle motivazioni ed essere un po’ manager più che maestro …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

    “Tra i potenziali scontenti “ Sirigu ?!
    Lo vede anche un cieco che è totalmente demotivato. Uno se non ha problemi fisici (e non ne ha ) non si trasforma da miglior portiere italiano a peggior portiere della serie A…
    Reputo Cairo il maggior responsabile di questi classifica, ma i vari Sirigu Izzo N’Koulou non sono poi tanto da meno. Anche in questo caso, non è possibile che una delle migliori difese diventi all’improvviso la peggiore di tutte.
    Quel che non tollero è che questi in serie B non andranno mentre noi tifosi si.
    E al solito Cairo minimizzerà i suoi fallimenti e ingigantisce quei pochi successi (si ricordino i vari accostamenti al Grande Torino e i celebri “record “ )
    Quelli negativi che sta stracciando non li vede nemmeno ( lo 0 7 con la Dea, il peggior inizio di campionato in 114 anni di storia )
    Si vergognino tutti, altro che colpe dei tifosi. Altrove avrebbero fatto peggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Mimmo75 - 1 mese fa

    Ci sarebbero anche Lyanco (parole chiarissime di suo padre questa estate) e Verdi, senza dimenticare l’equivoco tattico Zaza e il povero Rincon che dopo onorata carriera è stato costretto a vestirsi da ballerina (lui gladiatore) e che scivolerà inevitabilmente in panchina se dovesse arrivare un vero play.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 1 mese fa

      Eh sì, fanno sei scontenti, metà difesa, guarda caso, quelli che hanno preso 27 goals

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Mimmo75 - 1 mese fa

    Eureka: l’acqua calda!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 1 mese fa

      Il ‘bello’ è che riportano tutti vari indizi, i like allo sporting Lisbona di Lyanco, le liti di Longo con millico ed Edera, le fiamme giallo rosse poi rimosse di Izzo, il tentativo di scambio Last minute di Sirigu con Sepe, ma mai fare un articolo così, un warning ad inizio campionato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toroperduto - 1 mese fa

        Ed erano tutte cazzate dei giornali secondo molti

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy