AAA ottimismo cercasi

Il Granata Della Porta Accanto / Forse il compassato Giampaolo ci sta dando una lezione su qualcosa che noi tifosi granata ultimamente stiamo tendendo a dimenticare…

di Alessandro Costantino

Il compianto ex presidente del Catania, Massimino, divenne famoso perché intimo’ al suo direttore sportivo di allora di comprare al calciomercato “amalgama” che sembrava essere ciò che mancava alla squadra in quel momento. Parafrasandolo, dopo la sconfitta col Cagliari, la terza su tre partite giocate, per il Torino di Giampaolo sarebbe il caso di investire sul mercato in “ottimismo” che al momento sembra essere l’ingrediente mancante per superare un inquietante inizio di campionato come non si vedeva dal 2002/2003.

È commovente il mister per come cerca di trovare elementi positivi nelle partite del suo Torino, una cosa che gli fa onore, così come il voler proseguire a testa bassa con il suo modulo ed il suo modo di giocare sebbene gli manchino palesemente i giocatori adatti alla bisogna. E’ da ammirare e forse anche da seguire per la tenacia e la pervicacia con cui crede nel proprio lavoro e nelle sue idee sebbene i risultati e le evidenze dimostrino che non ci sono tangibili progressi: in fondo è da spirito granata vero lottare contro tutto e tutti e crederci senza mollare anche quando le cose non vanno nel verso giusto.

LEGGI: Il buono, il brutto e il cattivo

Forse il compassato Giampaolo ci sta dando una lezione su qualcosa che noi tifosi granata stiamo tendendo ultimamente a dimenticare, accecati da anni di promesse mancate e crescite abbozzate e mai concretizzare. Un primo seme di ottimismo che può spuntare dal gelo del freddo zero in classifica del Toro è proprio questa semplice lezione di granatismo che il meno granata (almeno sulla carta) degli allenatori del Toro ci sta dando con il suo ammirevole comportamento. Che poi ci dica che “Rincon dà garanzie come regista”, che “il mercato della società è stato da 10“ o che” lo scouting del Toro ha preso Gojak perché è una mezzala” quando anche i sassi sanno che è stato scelto al posto dell’esoso trequartista Ramirez, sono innocenti bugie di chi vuole fortissimamente remare in unica direzione: il bene della squadra.

Abbiamo tutti puntato il dito contro le mancanze della società, che ci sono e sono giganti ed indiscutibili, ma poi la realtà è che ci sono delle partite da giocare e dei punti da conquistare e, giustamente, Giampaolo si concentra su questo, perché è la squadra che allena e i giocatori che la compongono a dover fare quei punti necessari per salvarsi. Come tifosi possiamo arrabbiarci con questo o quel giocatore (a Zaza e Verdi quanto fischieranno pesantemente le orecchie, vero?), ma proprio come tifosi quello che ci importa di più è vedere il Toro vincere, restare in A e, possibilmente, giocare pure bene. Credo che in questo momento non ci resti nel nostro ruolo di supporter che compiere un vero atto di fede: fidiamoci di Giampaolo, diamogli tempo, soffriamo con lui per tutto il tempo in cui quello zero resterà nella casella della nostra classifica e speriamo che i frutti del suo lavoro si possano raccogliere il prima possibile e ci portino la svolta non solo di questa stagione, ma anche di un orizzonte temporale più lungo. Un lungo cammino comincia sempre con un primo passo, diceva Mao. Questo passo non è ancora stato fatto, ma quando ciò avverrà il cammino sarà intrapreso e sarebbe auspicabile che ci porti il più lontano possibile.

LEGGI: La decrescita (in)felice

Ma se la famosa amalgama di Massimino non si poteva comprare al mercato, anche l’ottimismo non si trova “aggratis” : va spinto da altre azioni che abbiano a che fare con la tenacia, la determinazione, la voglia, la grinta che i giocatori devono mettere in campo andando oltre i propri limiti mentali. Se Verdi avesse messo tutte queste cose in campo contro il Cagliari, magari il suo tiro avrebbe avuto miglior sorte, regalato il pareggio al Toro e il primo punto utile a cominciare quel cammino su cui vuole portarci Giampaolo. Aiutati che Dio ti aiuta, dice il proverbio. Sono i giocatori stessi i primi a dover mettere qualcosa in più e un bell’esempio di qual è la via da seguire ce l’hanno sotto gli occhi costantemente: Belotti gioca con loro, è così difficile prendere spunto da lui?


Da tempo opinionista di Toro News, do voce al tifoso della porta accanto che c’è in ognuno di noi. Laureato in Economia, scrivere è sempre stata la mia passione anche se non è mai diventato il mio lavoro. Tifoso del Toro fino al midollo, ottimista ad oltranza, nella vita meglio un tackle di un colpo di tacco. Motto: non è finita finchè non è finita.

Disclaimer: gli opinionisti ospitati da Toro News esprimono il loro pensiero indipendentemente dalla linea editoriale seguita dalla Redazione del giornale online, il quale da sempre fa del pluralismo e della libera condivisione delle opinioni un proprio tratto distintivo.

71 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Faustoro - 1 settimana fa

    Ma scusate, non ho nulla contro il mister, ma perché chiamarlo maestro di calcio.
    Mi sembra che dal curriculum si possa dire che in buon allenatore,come tanti altri.
    Maestri secondo me sono altri,pochi,ma altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatasky - 1 settimana fa

    Il mandrogno deve aver “sferzato ben bene” Costantino, dopo aver letto i suoi ultimi due articoli delle settimane passate.

    E allora Costantno è ritornato buonino buonino e a cuccia, leccando la mano del suo padrone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bischero - 1 settimana fa

    Io direi AAA presidente cercasi. Si dice che del maiale non si butta via niente. Ma io il nostro suino non lo toccherei nemmeno con il belino di un gobbo. Urbano ma perché non te ne vai?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Andreas - 2 settimane fa

    Il mio pensiero è x pochi, lo so, ma ci provo ugualmente. Penso che non siamo ancora riusciti a toglierci di dosso la negatività della ns tragedia a Superga. Dovrebbe essere il ns dovere andare oltre. Continuiamo a ricercare morbosamente quella negatività nello specifico e la negatività in generale di conseguenza, come se ci mancasse. Non l’abbiamo accettata, metabolizzata, accolta realmente nei ns cuori. Il paragone è un po’ forte ma noi siamo come la figlia picchiata dal padre che crescendo trova un marito che la picchia: in quella situazione si sente a casa, al sicuro. Il Toro si sente inconsciamente al sicuro nel disastro! Ma si può cambiare … se tutti noi volessimo uscire da questo stato di vittima perenne!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Robs - 2 settimane fa

    L’ottimismo non si trova aggratis ma va conquistato.. Perfetto!! Bastava questo a spiegare il momento soprattutto a quei giocatori che a breve chiederanno di remare tutti dalla stessa parte!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. morassut.maur_9001655 - 2 settimane fa

    La verità è una sola ed amarissima: a gennaio saremo già retrocessi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Maroso - 2 settimane fa

    A mio avviso Giammpaollo deve ricorrere al suo buon senso, se non vuol condividere a Torino il destino di Ventura. Sia semplice nelle interviste, deleteri concetti di alta strategia calcistica. Ai tifosi del Torino piace pane ed salame e detestano il caviale. FVGC

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. avvopal_14171626 - 2 settimane fa

    Ribadisco fino alla noia che io Giampaolo non l’avrei preso perchè la stagione 2020/21 è del tutto atipica come tempi e quant’altro e sarebbe stato più “comodo” prendere un mestierante da 3-5-2 palla avanti e pedalare…e invece hanno preso un teorico, un maestro di calcio per un progetto diverso e giocoforza di lunga durata….hanno giocato solo tre partite…hanno giocato tre partite con un’idea di calcio totalmente nuova….siamo capaci di aspettare ancora un pò? Poi non riempitevi la bocca di parole come progetto e poi volete distruggere tutto dopo tre partite solo perchè Cairo vi sta sui coglioni……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 2 settimane fa

      Per me GP DEVE RIMANERE fino a fine contratto! Questa è stata la scelta consapevole di Cairo, che ha allestito consapevolmente la squadra, dichiarando in conferenza stampa che “sta per nascere un bel progetto”… Cairo ora si prenda le sue responsabilità! Invito i tifosi a interpretare la situazione così, altrimenti saremo sempre qui a dire che il toro non va bene perché meitè corre poco, zaza non vede la porta e l allenatore non è adeguato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    Può anche essere vero quel che scrive l’articolista, ma non è il pessimismo cronico dei tifosi che ci ha lasciato a 0 punti in classifica.
    Abbiamo un allenatore rigido nelle sue idee di gioco e interpreti che non sono adatti a lui.
    Non c’è il regista
    Si attende Gojak come trequartista. Ma è tutto da verificare.
    Abbiamo tre esterni su quattro che si adatterebbero meglio in una difesa a tre e idem per i difensori.
    E infine, la mezza punta da affiancare al Gallo non è di qualità, che sia Bonazzoli o Zaza, cambia poco: il primo segna poco e appare impalpabile, il secondo è falloso, spocchioso e segna poco pure lui.
    Ok, proviamo a metterci l’ottimismo e vediamo dove arriveremo con quello, tralasciando tutto il resto…

    Unica nota (non ottimista ) ma che potrebbe salvarci è data dall’emergenza sanitaria. Se continua così il campionato sarà sospeso di sicuro.
    Pensate come siamo messi. Qualunque cosa accada saremo nella merda ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 1 settimana fa

      siamo nella merda SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Mimmo75 - 2 settimane fa

    L’ottimismo (come il pessimismo) altro non è che un’atteggiamento figlio di una proiezione futura di ciò che si conosce oggi e che è in via di evoluzione. Difficile essere ottimisti con quel che si conosce oggi e con il passato della gestione Cairo, ormai arrivata al sedicesimo anno. L’articolo racchiude in se due miei pensieri espressi in due distinti post negli ultimi due giorni. Il primo è quello relativo al comportamento di Giampaolo a fronte di un mercato gravemente carente in due ruoli chiave e nelle uscite, un mercato che gli ha lasciato una rosa elefantiaca in difesa e buchi enormi in mezzo al campo. Il mister è stato pragmatico nella conferenza stampa pre- Cagliari dicendo quel che deve dire chi non vuole rompere con la società, accettando di tirare a campare con il materiale messo a disposizione e assumendosi, di conseguenza, la sua bella fetta di responsabilità se le cose non dovessero andare come tutti auspichiamo. Ha fatto bene, pertanto, ad attribuire quel “dieci” al mercato, dove il dato non è matematico ma simbolico, un messaggio ai nuovi (sono contento del vostro arrivo), a chi era stato messo chiaramente sul mercato ma è rimasto (vi terrò comunque in considerazione) e a chi sarà chiamato a sacrificarsi in ruoli non congeniali (so che potete farcela). Tutti messaggi giusti e utili a fare squadra, a remare tutti dalla stessa parte, a dare un’immagine di serenità e ottimismo all’ambiente esterno. E alle parole ha fatto seguire i fatti: ieri Lyanco ha giocato (come giocheranno Izzo e Verdi) sia per non creare malumori, sia per non arrivare a gennaio con gli esuberi ulteriormente deprezzati dalla lunga inattività e dalla palese (se non giocassero) esclusione dal progetto tecnico. E ha continuato a difendere Rincon in quella che è forse la più pietosa delle interviste pubbliche rilasciate da allenatori del Toro, seconda solo a quella squallida offerta qualche anno fa da Sinisa Mhajlovic sul tema Anna Frank, pur di non prendere posizione contro il becero striscione esposto dai tifosi laziali. Ieri Marocchi (che sarà gobbo ma ha frequentato a lungo e ad altissimi livelli il calcio giocato) ha messo in grande difficoltà il povero Giampaolo che, dopo aver provato elegantemente a eludere la domanda specifica sull’inadeguatezza di Rincon nel ruolo di play, ha iniziato a sudare e a farfugliare fino ad ammettere che il budget messo a disposizione da Cairo ha costretto a compiere una scelta su quale reparto sistemare. Si è scelto l’attacco accontentandosi delle garanzie che Rincon offre e ammettendo che bisognerà modificare qualcosa nello sviluppo della manovra per andare incontro alle caratteristiche del General. E’ la prima, timida e indiretta, ma assolutamente chiara, ammissione del fatto che non ha ciò che vorrebbe nel ruolo più importante e delicato del suo scacchiere. E il discorso successivo su Gojak ha fatto capire tre cose:
    1) il ragazzo è stato una scelta della società e non sua (“lo scouting del Toro lo ha seguito a lungo”);
    2) non sa ancora chi sia e cosa potrà dare (“non mi fido dei video, devo vederlo dal vivo e l’ho visto una volta sola in allenamento”);
    3) si è deciso di lasciare scoperto il ruolo di 3/4 (“Gojak è stato preso per fare la mezz’ala”) adattando uno di quei giocatori (Verdi) che il mister aveva indicato come non adatto al suo gioco e che la società ha provato fino all’ultimo a cedere, mettendolo in competizione con uno che ha sempre fatto la mezz’ala (Lukic).
    Il mio secondo pensiero che trovo nell’articolo è il riferimento all’ambiente esterno, con un richiamo all’ottimismo e alla fiducia in Giampaolo, una sorta di monito (credo) per chi si appassiona all’esercizio di giocare allo sfascio. Ieri son tornati i fischi e i buu allo stadio per Meitè. Così non si va lontano. Se la rosa non è stata rivoltata come un calzino, se al mister non sono stati dati i giocatori congeniali al suo gioco, la colpa non è di chi va in campo o di chi allena. Se io m’impegno a seguire i dettami del mister ma non ne ho le caratteristiche oppure le ho ma mancano a chi gioca intorno a me, entro a far parte di un meccanismo che non funziona e, di conseguenza, vado in difficoltà. Perchè il calcio non è sport individuale e il giudizio sul singolo non può non tener conto del contesto nel quale è calato. Chiedetevi perchè Linetty e Rodriguez non brillano. Eppure conoscono a menadito quel che predica Giampaolo.
    Per questo, da ottimista sfrenato quale sono nella vita, fatico ad essere ottimista pensando al Toro. Sarò realista, il pessimismo non mi appartiene: per fare un campionato tranquillo, diciamo da metà classifica, servirà un miracolo. Come quello che fece Mazzarri due anni fa portando una squadra di molluschi e mercenari (oggi, tolte due o tre eccezioni possiamo dirlo) a sfiorare la CL. Poi è andata come sappiamo tutti, quando la società fu chiamata ad aggiungere 4 elementi di spessore, promise di farlo ma non lo fece. Anche quest’anno ha promesso di operare per mettere Giampaolo in condizione di lavorare bene ma non lo ha fatto. Non retrocederemo, non lotteremo per l’Europa, ci salveremo alla meno peggio. Se poi Giampaolo farà il miracolo… io più ottimista di così non riesco ad essere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sigfabry - 2 settimane fa

      Mimmo tutti hanno un budget e con quello si opera , ma pochi sono i mister che hanno l’agio di incidere nella misura in cui ha potuto il nostro .
      Inoltre da quella dichiarazione la logica non porta alle tue conclusioni, visto che ha ritenuto altre le priorità tanto da scegliere di investire su altri ruoli rispetto al regista le conclusioni sono che lui non lo ha ritenuto come dici tu il ruolo più importante e delicato e la permanenza e la titolarità di Rincon è totalmente farina del suo sacco e non di altri.
      Allucinante , hai riportato la dichiarazione fedelmente e alla riga successiva
      l’hai fatta diventare quello che ti piace a te , roba da matti.
      Mi auguro che tu nella vita non faccia il giudice o cose simili , perchè povero chi ti capita sotto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 2 settimane fa

        L’ho fatta diventare ciò che piace a me? Guarda, lascia perdere quel che penso io, tanto è solo un’opinione. Osserva però quel che accade in campo e quel che dice di Rincon chi di calcio ci ha vissuto e ci vive. Ieri l’hai vista l’intervista di cui parlo? Se l’hai vista non puoi non aver capito che Giampaolo ha ammesso di aver dovuto scegliere (quindi ha dovuto rinunciare a qualcosa, no?) a causa del budget limitato. Una scelta praticamente obbligata visto che davanti poteva contare solo su Zaza, Millico e Belotti (parole sue anche queste “abbiamo investito davanti, perché mancava un attaccante”) accontentandosi delle garanzie che da Rincon anche se queste non si sposano bene con il calcio che vorrebbe predicare. Ha scelto con coscienza, questo l’ho scritto quando ho affermato che si è assunto la sua fetta di responsabilità dando quel dieci simbolico al mercato. Ha scelto da che parte stare, ha accettato le logiche societarie e coerentemente difende l’operato per il bene comune. Lo apprezzo. poi però, ripeto, ci sono i fatti di campo: siamo a zero punti, non riusciamo a mettere le punte in grado di battere a rete un buon numero di volte a partita (ieri, tolto il rigore, due tiri in porta), subiamo un sacco di reti, la manovra non decolla, non è fluida. Tutto questo prescinde dal mio pensiero, dalle mie interpretazioni. Nei salotti televisivi del calcio quando si parla delle difficoltà del Toro l’argomento principe è l’inadeguatezza di Rincon e ciò che ne consegue. Ne parlano fior di campioni ora prestati alla tv e ieri lo stesso Giampaolo ha ammesso di aver dovuto modificare le linee di passaggio per adattare il gioco alle caratteristiche di Rincon. Ascoltati l’intervista se non l’hai già fatto perchè davvero non capisco come tu possa scrivere che ho stravolto il significato delle parole del mister.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. sigfabry - 2 settimane fa

          Mimmo mi sfinisci ,
          Interviste opinioni di Pele Sacchi Maradona Lippi non contano.
          Anche in questo caso giri rigiri interpreti riporti citi,
          per lui ora va bene Rincon punto.
          Io non lo avrei nemmeno comprato figurati cosa ne penso a riguardo, ci sono decine di commenti miei su Rincon, inequivocabili, ma non c’entra nulla.
          Ma cosa mi vuoi far capire che a me è sfuggito riguardo alle sue dichiarazioni , sono inequivocabili soprattutto riguardo Rincon e sono dichiarazioni su canali nazionali di un professionista, su altri professionisti, il tutto senza alcun obbligo di espressione o risposta da parte sua, quindi liberamente e volontariamente rilasciate.
          Non devi capire o evincere, il trapelato non esiste.
          Ma stai parlando di persone che guadagnano e fatturano come una fabbrica di media grandezza , con almeno 30 dipendenti .
          Cerca di non sentirti uno al loro livello che sbagli di grosso , già questo sarebbe una buona partenza .
          Siamo liberi di essere d’accordo o contrari , ma sono scelte tecniche.
          Decidi o non è stato accontentato o ha scelto altro, non puoi abbinare le due cose e questo lo puoi capire anche se di calcio ne sai poco.
          Visto che lui dichiarandolo e tu riportandolo vi siete con chiarezza espressi a favore dell’ ho scelto altro.
          Non pensare ad altro che vai fuori strada .
          Poi nuovamente puoi essere d’accordo o no, zero dietrologia.
          Gli esperti che citi parlano anche loro rispondendo a domanda precisa:” vedi bene Rincon regista?” Ovvio che rispondono no.
          Loro illustre opinione condivisa anche da me da te e da Giampaolo.
          Vedrai che se a Gennaio ci saranno delle cessioni e ancora ci sarà GP si completeranno altri acquisti ad hoc , anche le cessioni non completate sono una possibilità di analisi , cominci a capire le differenti tipologie di approccio ??
          Io credo che se riuscissi a staccarti dal tuo modo di vedere il tutto e per un momento ti fidassi di me , ci potrebbe essere anche la possibilità di intenderci in qualche modo e in qualche tempo
          Ciao Mi e FORZA TORO

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mimmo75 - 2 settimane fa

            Ascolta, davvero… rileggi tutto quel che ho scritto se ne hai voglia. Stiamo dicendo le stesse identiche cose. Siamo d’accordo sul fatto che Giampaolo avrebbe preferito altro al posto di Rincon e sul fatto che ha scelto di tenerselo visto che la società gli ha detto che non avrebbe potuto accontentarlo in tutti i ruoli. Ha scelto di intervenire sull’attacco e di far di necessità virtù in mezzo al campo. Mi sembra surreale sta conversazione, ma di cosa stiamo parlando?

            Mi piace Non mi piace
          2. sigfabry - 2 settimane fa

            Un po’ surreale verissimo , però abbiamo espresso le nostre opinioni , senza insulti gravi .
            Sai che adoro prendere un po’ in giro e usare anche esempi forzati , ma ormai lo avrai capito .
            scrivo anche altro però non esclusivamente critiche o sfottò
            A me non è dispiaciuto il confronto .
            Ho risposto a Mimmo , e che non lo sapevo a cosa mi sarei esposto?
            Troppe ce ne hai fatte leggere di …di… di non mi viene la parola 🙂
            Ciao
            Forza Toro

            Mi piace Non mi piace
        2. Bischero - 1 settimana fa

          Mimmo sei troppo un signore…. mantenere la calma leggendo tante cagate in risposta al tuo commento non é da tutti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sigfabry - 2 settimane fa

      Ti aiuto io che sei veramente un caso umano, se vuoi interpretare a livello calcistico e non da baretto di paese , una possibile lettura è questa (lettura , quindi ipotesi interpretativa non una conclusione certa :
      Lui e Vagnati hanno deciso di investire non sul regista ritenendo che al momento un centrale basso di rottura potesse dare maggiori garanzie rispetto ad un profilo più tecnico. Questa è una interpretazione , giusta o sbagliata che sia.
      Le tue non sono calcio ,sono bar di tifosi
      Veramente pensi che un allenatore tipo GP con anni di esperienza e centinaia di partite di serie A , il suo staff e tutti i componenti della nostra Società,quasi tutti ex calciatori professionisti di primo livello abbiano ritenuto Rincon(33anni) un centrale di qualità con compiti di regia o profilo su cui investire ????
      Amore mio o ci arrivi o ci arrivi , altrimenti sono altri i tuoi problemi .
      Dimmi una cosa con sincerità, sei mai stato tesserato per una qualsiasi società di calcio ?
      Va bene tutto fino alla terza categoria , giovanili , o magari dirigente sempre di società anche dilettantistiche .
      Un qualsiasi contatto reale con il calcio lo hai avuto ?
      Partite fra amici o tornei privati o nei circoli sportivi etc etc non contano.
      Tante partite viste non contano . Tanti articoli sul calcio letti non contano.
      La risposta è no Mimmo , non inventare cose perché pensi che ti sminuirebbe ammetterlo.
      Non ti sto prendendo in giro o altro é più uno sfogo il mio , anzi scusa se ti sei sentito offeso da qualcosa , ma da parte tua in linea con il tuo fanatico ottimismo mi aspetto un modo nuovo di approcciare il calcio
      Il tuo motto da oggi dovrebbe essere :
      “So di non sapere ”
      tanta roba, mi raccomando Mimmo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 2 settimane fa

        Bene, mi dai con certezza del caso umano grazie a una tua “ipotesi interpretativa”. In pratica ammetti di non avere certezze su quel che dici ma sei comunque sicuro che io sia un caso umano per quel che esprimo. Ti rendi conto che cozzano le due cose? E poi non capisco dove ho mai scritto che Giampaolo e il suo staff ritengano Rincon all’altezza di fare il play. Rileggi perchè ho sempre sostenuto e sostengo l’esatto contrario. Boh!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. sigfabry - 2 settimane fa

          Mi sembra che non hai risposto alla mia domanda , concentrandoti su altro e sviando con concetti alquanto marginali e di scarso interesse .
          Se precisi quelle cose, e sul discorso riguardo le tue esperienze calcistiche chiosi alla grande, mi pare più che evidente che non ve n’è alcuna , ma non avevamo dubbi in merito tranquillo , a posto così .

          Si hai ragione , ho capito cosa intendi, mi era sfuggito.
          Non le hai scritte mai quelle cose che hai detto di non aver scritto é vero , le ho capite al contrario io scusa
          Che società di incompetenti , pochi e incapaci , siamo proprio alla frutta .
          Ma la verità arriverà , col presiniente che ti vuoi aspettare ??
          IL NIENTE.
          CAIRO VATTTTENEEEEE

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mimmo75 - 2 settimane fa

            Non ho risposto perchè mi sembrava una battuta. Ho giocato a calcio a lungo in serie D, un’anno in C2. Per quel che conta.

            Mi piace Non mi piace
          2. sigfabry - 2 settimane fa

            Che spettacolo

            Mi piace Non mi piace
  11. Cristiano.123 - 2 settimane fa

    Raggiunta la salvezza nel campionato 2019/20 a 2 giornate dal termine, iniziarono a rincorrersi le voci sul possibile nuovo Tecnico del Toro, era chiaro che non sarebbe stata concessa una chance vera a Mister Longo coadiuvato da Asta. Premesso che personalmente li avrei tenuti magari affiancandogli un Direttore Tecnico “anziano” che rispondesse unicamente al Presidente, i nomi che circolavano erano Giampaolo, Semplici, Pioli (sembrava che al Milan dovesse giungere il DT del Lipsia) e tra costoro mi dicevo, tutti tranne il primo.
    Memore dell’esperienza al Milan dove ha dimostrato di portare avanti il suo credo calcistico quasi fosse una confessione religiosa, sollevato dall’incarico per disperazione, dopo che Maldini e Boban gli hanno ripetuto almeno un milione di volte che occorre adattare lo schema agli uomini e non gli uomini allo schema, leggasi Suso trequartista e Calhanoglu mediano, mi chiedevo in quali mani finisse una squadra con il morale sotto le suole e con evidenti conflitti nello spogliatoio, gente scontenta (Sirigu, Nkoulou, Izzo, etc.).
    Ora se Giampaolo fosse stato limpido e trasparente come ingannevolmente appare, PRIMA della sottoscrizione del contratto avrebbe dovuto mettere in chiaro che aveva bisogno di almeno 2 giocatori di livello in ruoli chiave (senza ripetere quali, che sono nauseato) e presentare una rosa di nominativi possibili, di quelli che puoi acquistare a Genova, a Lecce, in Uruguay (come ha fatto il Cagliari con Nandez che ieri ci ha distrutto) non a Londra dove la merce e’ cara, nemmeno quelli che hanno come Procuratore gente che pretende pagamenti fuori dai canoni, per dirla in modo sibillino.
    Ha accettato e si e’ portato a casa il suo contratto milionario, il Maestro. Ora predica pazienza, lavoro e dedizione, Tutti gli avversari sanno quale e’ il punto debole della squadra e affondano i loro esterni come lame nel burro, in particolare a destra dove ci sono gli uomini che ha preteso, Rodriguez e Linetty, come con l’Atalanta Hateboer, ma almeno questi gli “automatismi” di copertura del Maestro non li hanno ancora appresi?
    Io credo che per il bene della squadra il titolo corretto dell’artcolo debba essere AAA Allenatore pragmatico e scaltro cercasi.
    Giampaolo le sue idee strampalate se le porti a Pescara, e’ li che si sono affermati i suoi maestri, Galeone, Zeman etc. gente che non hai mai vinto nulla e conquistato articoli in prima pagina per aver venduto fumo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. avvopal_14171626 - 2 settimane fa

    Cairo non esonererà Giampaolo: il mister è stato preso per un progetto tecnico che non può durare due mesi….Sappiamo perfettamente che c’è bisogno di tempo con un allenatore come Giampaolo e ancora di più quest’anno con un inizio di campionato atipico ed un mercato particolare. Quanto a ieri, abbiamo giocato un pessimo primo tempo ma una buona ripresa e la papera di Sirigu ha rovinato tutto…certo i punti devono iniziare ad arrivare perchè l’autostima arriva soprattutto da quelli…abbiamo predicato pazienza dal giorno in cui è stato scelto Giampaolo, allenator eche io peraltro non avrei preso per come si è chiusa la stagione scrosa e per il poco tempo che aveva a disposizione…ma buttare tutto a mare ora è da coglioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. luizmuller - 2 settimane fa

    Complimenti all’autore di questo pezzo per la sua laurea in Economia (io non ci sarei mai riuscito) ma ‘amalgama’ è un termine maschile, ne tenga nota, visto che esso continuerà a mancare per un po’ e le potrà capitare ancora di doverne parlare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gpmorano - 2 settimane fa

      Chi pensa di essere più preparato si proponga per scrivere qui (invece di criticare sotto pseudonimo) rimanendo in temi legati alla società e alla squadra.
      Dal dizionario De Agostini:
      “La parola amalgama, di origine araba come molte parole della chimica, non è mai riuscita ad avere un genere ben definito. Gli scienziati l’hanno usata e la usano prevalentemente al maschile; i letterati, forse influenzati dalla finale in -a, qualche volta preferiscono il genere femminile.”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. luizmuller - 2 settimane fa

        Dal Dizionario online Treccani: “amàlgama s. m. (meno corretto l’uso al femm.) [dal lat. degli alchimisti amalgama, prob. deformazione araba del gr. μάλαγμα «impasto2»
        Ma forse il signor Costantino, pur laureato in Economia, ha attitudini letterarie, secondo il De Agostini.
        Sempre valido quel detto orientale (forse cinese, ma non vorrei essere smentito dal De Agostini, per tramite suo), sul dito e sulla luna: a me premeva soprattutto la chiusa del mio commento, ma lei ha considerato soltanto la prima parte, per potermi criticare a sua volta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Il_Principe_della_Zolla - 2 settimane fa

    Articolo riempitivo, inutile, che non dice e non spiega niente dell’attuale baratro societario e tecnico in cui ci dibattiamo. Non si parla di calcio, si spendono spiccioli di sociologia da rotocalco, buoni per passare due minuti dal barbiere.
    La situazione è grave, più grave ancora del disastroso finale mazzarriano e dell’interregno non meno penoso di Longo. Giampaolo arranca, i leader della squadra si riducono al solo Belotti, le espressioni tecniche dei protagonisti in campo sono penose e la tattica stenta a imporsi. Giampaolo deve cambiare e in fretta, entrare in una fase in cui si limitano i danni, fare scelte coraggiose che non siano il mantenimento di uno sterile status quo. Se non sarà cosi’, sarà travolto dagli avvenimenti come i suoi predecessori, aggiungendo la sua pietra all’edificio della nostra scomparsa progressiva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. TOROPERDUTO - 2 settimane fa

    AAAAA società seria cercasi disperatamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. GRANATORO - 2 settimane fa

    Di società meglio non parlare, ma dal punto di vista tecnico non si tratta di pessimismo, chi ha visto le 3 partite avrà visto le stesse cose e cioè che ci sfondano sulle fasce, l’errore di sirigu nasce dall’ennesima azione in fascia, alla fine lo prendi goal, è solo questione di tempo. Non siamo in grado di reggere con questo modulo e, sinceramente, mi sono anche rotto di avere sempre e solo questi allenatori mono-modulari, completamente privi di elasticità mentale, così limitati che o si gioca col loro schema o niente. Con questo modulo le perderemo quasi tutte, non è pessimismo, è oggettività

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Gallochecanta - 2 settimane fa

    AAA PRESIDENTE CERCASI.
    Serio, appassionato, non necessita miliardario, ma indipendenza economica.
    Richiesta serietà e massimo impegno.
    Offresi tifoseria un po’ invecchiata e stanca, ma capace di moti di orgoglio in caso di vorizzazione di propria storia e sentimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. tric - 2 settimane fa

    Ma Ottimismo, in che ruolo gioca?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sigfabry - 2 settimane fa

      Ottimosimen, lo riporto in lingua originale, è o’nuovò bombèr ro’Napule (sempre in lingua originale) !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Guevara2019 - 2 settimane fa

    Non si tratta di pessimismo o ottimismo, si tratta di realismo, questa crisi va avanti da molti mesi,ne riparleremo dopo Sassuolo, Lazio e recupero col Genoa, se rimarremo a zero punti dopo queste tre partite,sarà chiaro e inevitabile di far arrivare Nicola in panca, forse con un tecnico che bada al sodo senza lo schema rigido dell’attuale filosofo, potrebbe salvarci dall’ennesima vergogna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sigfabry - 2 settimane fa

      Ciao Gue, il calendario prevede la sosta dopo la 7• giornata che ci vede impegnati in casa con il Crotone, ad oggi una possibile deadline sembra quella.
      Se come hai scritto tu ci si dovesse giungere senza alcun punto le possibili soluzioni sono poche , pur non essendo un fan di GP vorrei tanto diventarlo credimi anche perché non se ne può veramente più .
      Nicola non mi era venuto in mente bravo Gue .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Guevara2019 - 2 settimane fa

        Ciao Sig, speriamo di non arrivare agli zero punti,prendo quello che viene,ero quasi certo che avremmo vissuto una stagione da disperati,spero di sbagliarmi ma con Gp non si va da nessuna parte.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. luizmuller - 2 settimane fa

          L’evocazione del fantasma di Ventura testimonia, secondo me, dello stato confusionale di una parte cospicua della tifoseria. Quando venne qui, nove anni fa, la situazione era perfetta per lui: esperto di B, carismatico e molto sicuro di sé, ebbe subito in pugno un ambiente depresso. La sua parabola si è compiuta, si sono visti i suoi limiti, qui e altrove, richiamarlo ora che ha quasi 73 anni e ritroverebbe il solo Belotti fra quelli che aveva, sarebbe una mossa da canna del gas. Giusto aspettare ancora qualche partita, poi se proprio si dovesse cambiare, la responsabilità dovrebbe essere in primis del ds, considerando i giocatori a disposizione, le loro caratteristiche tecniche.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Guevara2019 - 1 settimana fa

            E chi ha parlato di Ventura?
            Ormai passato remoto…

            Mi piace Non mi piace
  20. FuriaGRANATA - 2 settimane fa

    Il caro cairo non ha rilasciato nessuna intervista?
    Abbiamo un fenomeno come pres.
    CAIRO VATTENE
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Pavl73 - 2 settimane fa

    Se nn vende in fretta la società andiamo diretti in b

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. gianni bui - 2 settimane fa

    Ci sono arrivato solo adesso… è tutta colpa del Covid 19

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. sigfabry - 2 settimane fa

    Ma in redazione un giornalista che parli di calcio e che sappia fare un’analisi tecnica o un commento minimamente competente ed inerente al calcio giocato lo avete ??
    Appassionati di Toro e della scrittura e Bla Bla Bla , una serie di filosofi, sociologi, dottori in scienza della comunicazione in economia e quant’altro .
    Ho coniato un termine per definirli Mental Writers.
    Uno di tutti sti fantomatici giornalisti sportivi che abbia chiesto al mister della evidente sofferenza sulle fasce, che poi più per fortuna che per meriti non avevamo pagato, visto che i gol sono arrivati per errori individuali , ma comunque due cross un pò troppo in libertà rispetto al dovuto hanno portato agli errori di Lyanco e Sirigu? Le tempistiche dei cambi e solo su questo si apre un mondo. La scelta poco felice di mettere Meite e Vojvoda contro quelle due frecce del Cagliari . Di come secondo lui abbiano giocato Rodriguez e Linetty e se la percezione da fuori di poca brillantezza fosse solo una nostra impressione ?? Ma anche molte altre domandi di calcio che potrebbero servire da spunti per articoli anche per aiutare i tifosi ad uscire dai vari loop mentali dei quali ormai sono praticamente schiavi grazie all’infamità di certa stampata maledetta.
    Il mercato , il mercato il mercato il mercato il mercato il mercato il mercato
    Il ruolo il fuori ruolo il ruolo il fuori ruolo di ruolo fuori ruolo
    Il regista il regista adattato adattato Rincon adattato adattato regista Rincon Rincon Torreira Torreira Torreira Ramirez Ramirez Ramirez adattato fuori ruolo di ruolo adattato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    PORCA TROIA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. ciccio76 - 2 settimane fa

    AAA cercasi presidente , direttore sportivo, allenatore, regista , trequartista …… forse dobbiamo ingaggiare un segugio. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. fabrizio - 2 settimane fa

    E’ il 14 anno che tutti dicono che si continua a non programmare, che ogni anno si fanno gli stessi errori, compresi i giornalisti di TN. come si fa’ a parlare ancora di ottimismo o disfattismo. I FATTI parlano chiaro. Non e’ colpa dei pessimisti, dei tifosi(che oltretutto allo stadio non ci sono o sono in pochi), del COVID, del tempo, se abbiamo (avremo) 0 punti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. ALELUX777 - 2 settimane fa

    Si viene da un anno buio e partire con tre sconfitte non fa altro che alimentare la sfiducia, i dubbi ed i vecchi rancori… Fare gli ottimisti in questo contesto permette alla comunità di dar sfogo al proprio squilibrio e ad etichettarti come pazzo visionario. Nel 76 con radice si vinse un campionato che mancava da decenni e dopo qualche anno la Torino Dell epoca cacciò quel presidente che vinse quell”unico” campionato. Nulla di strano se quindi sono anni che la Torino di ora cerca di cacciare in tutti modi un presidente che ha fatto settimo/ottavo non di più. Nulla è cambiato e nulla cambierà, perché dovrebbe cambiare modulo Giampaolo.
    Però quanto ci corre e segna il Gallo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sigfabry - 2 settimane fa

      ALE non sarebbe da pazzi visionari , sarebbe semplicemente da tifosi .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALELUX777 - 2 settimane fa

        Io son d’accordo con te, ma il gruppone la “comunità” granata è negativa da sempre. La pressione a Torino è altissima, la contestazione è perenne, la ricerca di un capro espiatorio è l’obiettivo settimanale e chi prova a scontrarsi contro queste dinamiche tirando fuori l’ottimismo viene accusato di complicità nel fallimento domenicale…
        Son d’accordo con te, ma il contesto è da fuga…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. f_p_b_qsv_14554814 - 2 settimane fa

    Francamente di una prova di pseudo granatismo derivante da un ottimismo che va oltre l’evidenza da parte di una persona che tra qualche settimana o massimo mese non sarà più parte della storia di questa squadra non si che farmene. Resteranno a pagarne il prezzo le persone che tifano questa maledetta società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Junior - 2 settimane fa

    Abbiamo una difesa che fa acqua e quando per una volta sirigu sbaglia, è fatta. Il Gallo è da fare santo. E aspetto una prova migliore di bonazzoli.
    L’ottimismo viene coi risultati. abbiamo preso una caterva di gol da inizio campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Messere Granata - 2 settimane fa

    Non ho nulla contro Giampaolo. Anzi. Ma, tanto per cambiare, è stato lasciato solo. Dalla campagna acquisti alle dichiarazioni dopo partita. Società sempre assente e ambiguità a go-go. Cairo sarà pure un editore, ma è un pessimo comunicatore. Suoi i diktat del “silenzio”. O parla lui, poco e male, o tutti muti. Siamo in pessime mani, e basta constatare la realtà per rendersene conto. Facciamo basta. È ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. policano67 - 2 settimane fa

    Finche questo abominio sara il propietario allo schifo nn vi sara mai fine.questo essere immondo fara rimpiangere il povero cimminelli.pensare che anche qua sopra ce gente che lo difende ancora e davvero vergognoso.come tt i mali cairo va estirpato e la societa disinfettata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jume Verda - 2 settimane fa

      Il T9 ti ha corretto porco in povero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Fantomen - 2 settimane fa

    Ma quale ottimismo…….Sassuolo e Lazio sono più forti di Cagliari e Fiorentina……..con cui le abbiamo prese, ma prese bene non perse di sfiga ……il povero Giampaolo che verrà esonerato da cairo tra 4 settimane…….deve adattare ricon regista , lukic trequartista zaza seconda punta di movimento………mi dite come facciamo ad essere ottimisti con una squadra in cui tutti giocando nel suo ruolo si è salvata al pelo …..figuriamoci in mano ad un integralista scontento….per altro giustamente scontento è in più con giocatori depressi ……e nuovi inutili …..ps berenguer ha fatto goal da seconda punta ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cuore granata 69 - 2 settimane fa

      Perse bene oggi no dai…concordo sul resto ma se oggi pareggiavi lo meritavi..un po di obbiettività…il cagliari ha fatto il primo tempo..noi il secondo..non ho visto una parata di Sirigu nella ripresa mente ricordo verdi solo sul dischetto calciare alto..mente dal limite fue volte di cui una fuori di niente la rivesciata del gallo..oggi con tutti i problemi che ci sono non meritavamo di perdere..il cagliari ha vinto su nostri errori e nel secondo tempo ha fatto molto meno di questo torello.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cuore granata 69 - 2 settimane fa

        Meite’

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Fantomen - 2 settimane fa

        Vero forse sono stato severo ma con il Cagliari meritavi 1 punto ma non cambia di molto avere 1 o 0 tra 6 giornate……..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Cuore granata 69 - 2 settimane fa

    Ottimisto lo portano i risultati…è fal girone di ritirno celko scorso anno che i risultati sono indecenti,schifisamente indecenti….quindi dopo 20 sconfittelo scorso campionato e le 3 di adesso ma come caxxo si fa ad essere ottimisti??? 4 partite per dare un senso se no ennesimo cambio di timone per cercare fi dare una svolta dando ovviamente colpa al mister che a me non piace e ha dato 10 al mercato spero in modo sarcastico…oramai il torino fc è questo..si prova se va bene ok se no cambi ..leggo Ventura..Semplici caldeggiato da Vagnati..io direi Nicola tanto per sparare un nome nel mucchio…certo prendere Giampaolo con il suo modulo cervellotico di far calcio e poi non dargli o giocatori adatti e proprio da incapaci ..appunto è proprio da Cairo..e comunque a me un mister che ha solo un piano a e insiste non mi piace..quibdi se serve mandar via questo per trovare un motivatore uno vhe svegli sto gruppo lo si faccia..Giampaolo di granata mi da l’impressione di non aver capito nulla…colpa comunque di chi lo ha preso..poi magari e me lo auguro batte Sassuolo e Lazio e parte un nuovo campionato..sogno magari si..notte!! FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Maroso - 2 settimane fa

    Mi dichiaro moderatamente ottimista in prospettiva perchè il Mr sta lavorando bene e sfrutterà presto potenzialità inespresse lavorando su uomini e gioco. Si tratta di lavorare e il lavoro paga.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. byfolko - 2 settimane fa

      Per pagare paga, visto che uno come Meitè si becca 1 milione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Maroso - 2 settimane fa

        Perchè Negitè lavora? Non fraintendere volutamente SAI BENE ChOSA INTEENDO.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Granata nel cuore - 2 settimane fa

    Con tutto il caos dato dalla pandemia mi vergogno abbastanza a parlare di calcio e di Toro e di GP e di Cairo e di Vagnati e di Rincon e di Verdi e di Meité e di ottimismo e di come arriveremo al 10 posto.
    L’unica verità se mi posso permettere che questa società non merita la B , ma il dilettantismo.
    Io e tutti voi non meritiamo ne Cairo, ne tantomeno il Costantino di turno!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. marione - 2 settimane fa

    Peccato che sia pagato per allestire una squadra, e non per sparare cazzate. Su tuttomercatoweb si parla di contatti Cairo-Ventura. Auguri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 2 settimane fa

      Ventura avrebbe senso come direttore generale, questo si.come allenatore credo che chiunque possa andare bene, quando c’è una società ben organizzata. Qui invece la società non esiste, non esiste organizzazione e, di conseguenza, non esiste alcun progetto che non sia quello di mantenere la squadra in serie A per usufruire appieno dei diritti tv. È questo il dramma! Giampaolo, longo, mazzarri, mhjailovic… oggi siamo tornati al pre-sinisa, quando si credeva al processo di crescita. Il problema è che non ci crede più nessuno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Maroso - 2 settimane fa

      Perchè Negitè lavora? Non fraintendere volutamente SAI BENE ChOSA INTEENDO.1

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Aussie - 2 settimane fa

    Ma di cosa stiamo parlando? Dopo il cappotto che ci rifilerà il Sassuolo venerdì sera, avrete ancora di cercare opttimismo a tutti i costi? O Giampaolo rivoluziona la squadra ed epura brocchi conclamati quali Meitè e Rincon, sempre più inutili ed inguardabili o retrocederemo seduta, in questa momento questa squadra non è in gradi di prendere un singolo punto contro nessuna delle compagini di serie A. Tutte le squadre in questo momento ci sono superiori in tutto. Noi siamo semplicementr il nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. pieffe6_12241756 - 2 settimane fa

    Se non si vince in casa col Cagliari come si fa ad essere ottimisti? Forse facendo sei punti con Sassuolo e Lazio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andreas - 2 settimane fa

      esatto !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. granataLondinese - 2 settimane fa

    Non mancano gli interpreti a Giampaolo, e oggi si è visto, lui schiera gente più difensiva per non rischiare (vedi lukic sulla tre quarti ma anche rincon regista), è bilanciato, ha spinto di più gli ultimi dieci minuti con gente più propensa alla spinta.
    Non ci possiamo permettere di spingere.
    Secondo me la sua intelligenza e pacatezza sono benvenute, dopo Miha che metteva attaccanti a caso a ribaltare i risultati o Mazzarri primo non prenderle a costo di non giocare.
    I progressi si vedono, e risultati purtroppo non ci sanno ancora ragione.
    Ma abbiamo una fascia destra molto forte (che follia non far giocare di più singo già in passato con la prima squadra!), abbiamo dei buoni nomi in squadra, ma siamo ancora quelli che hanno preso grandi cantonate dall’atalanta al Lecce l’anno scorso.
    Le scorie vanno smaltite, il modulo assimilato, chi non rema contro deve stare fuori dal campo.
    Mi è anche piaciuto il coraggio della formazione, chiaramente gioca chi sta meglio, non i soliti 11.

    Ce la si può prendere con Cairo, con il covid, con la Juve se volete ma Giampaolo va lasciato lavorare in pace, qualcosa di buono lo combina, magari niente di eccezionale, un decimo posto al massimo, ma onesto, con qualche bella giocata.

    PS il gallo gioca benissimo negli schemi del Maestro, farà una caterva di goals.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. byfolko - 2 settimane fa

      Decimo posto? Vuoi dire che ci sono ben 9 squadre più scarse di noi? Ma dai !!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. fresa66 - 2 settimane fa

    Siamo riusciti a perdere con la Pro Vercelli in precampionato, e purtroppo il trend e’ continuato in campionato.Ora essere ottimisti ci sta, il problema che anziche’migliorare le prestazioni risultano essere sempre piu’scialbe e sopratutto gioco zero come i punti in classifica

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy