Olanda-Italia 0-1, decide Barella di testa: non impiegati Belotti e Sirigu

Olanda-Italia 0-1, decide Barella di testa: non impiegati Belotti e Sirigu

Nazionale / Niccolò Barella segna a fine primo tempo su assist di Immobile

di Redazione Toro News

Grande vittoria dell’Italia ad Amsterdam. Ha vinto 1 a 0 la selezione azzurra grazie al gol di testa di Niccolò Barella. Si tratta del primo successo nella seconda edizione dell’Uefa Nations League per l’Italia, che sale a quota 4 punti. Nell’altra gara del girone la Polonia di Karol Linetty ha conquistato la Bosnia-Erzegovina 1 a 2. Nessun minuto giocato ad Amsterdam contro l’Olanda per i due granata italiani: Salvatore Sirigu e d Andrea Belotti.

LEGGI ANCHE: Calciomercato, il patron dell’Argentinos su Vera: “La trattativa con il Toro è a un vicolo cieco”

CRONACA – Roberto Mancini, come annunciato, ha stravolto l’undici iniziale rispetto al pareggio per 1 a 1 contro la Bosnia. In panchina Belotti. Ciro Immobile al centro dell’attacco insieme a Lorenzo Insigne e a Niccolò Zaniolo. Tra i confermati della prima giornata di Uefa Nations League Gigio Donnarumma con Sirigu ancora costretto a guardare i propri compagni dalla panchina. Il primo tempo dell’Italia è ottimo. Gli azzurri giocano con personalità su un campo molto ostico contro una Nazionale ricca di talento. Nel recupero della prima frazione l’Italia passa in vantaggio, un vantaggio sacrosanto. L’azione è splendida. Insigne inventa, Immobile crossa e Barella si inserisce per lo 0 a 1. Prima del gol primo cambio obbligato per Mancini: fuori l’infortunato Zaniolo (problema al ginocchio), dentro Kean. Nella ripresa è proprio l’attaccante dell’Everton ad avere per due volte il colpo giusto per il raddoppio azzurro. Bravo, inoltre, Donnarumma in un paio di circostanze, ma in generale l’Italia fa meglio dell’Olanda anche nei secondi 45 minuti, nonostante gli assalti finali orange. Mancini pesca dalla panchina Cristante per Locatelli a 9 minuti dalla fine e al 90′ Chiesa per Insigne. Sirigu e Belotti non possono far altro che applaudire i compagni dalla panchina.

LEGGI ANCHE: Le operazioni di mercato del Torino: tre riflessioni sulla cessione di Aina

LEGGI ANCHE: Calciomercato Torino, Djidji ai saluti: piace a Spezia e Dinamo Zagabria

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BiriLLo - 2 settimane fa

    .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14287754 - 2 settimane fa

    basta che non si fanno male il gallo e sirigu poi tutto va bene!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gallochecanta - 2 settimane fa

    #chissenefrega.
    Non oso nemmeno pensare come sarebbero le nostre prospettive se al posto di Zaniolo questa sera ci fosse stato Belotti.
    Ha ragione il vituperato e ‘bugiardo’ De Laurentiis queste partite inutili delle nazionali sono una sciagura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. marikus - 2 settimane fa

    Sono l’unico a pensare che l’unica cosa che mi freghi è che i nostri non si facciano male?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 2 settimane fa

      +1

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Junior - 2 settimane fa

    Doveva entrare il Gallo e non certo quel paracarro di Kean che si è mangiato due gol fatti. Ciro un po’ sottotono, qualche errore di troppo in conclusione. Ma alla fine abbiamo meritato di vincere. Spero il Gallo presto in campo, oggi avrebbe fatto veramente bene nelle ripartenza e recupero palloni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy