Torino, tra buone giocate e una tenuta da migliorare: per Linetty esordio ok

Focus on / Il mediano granata disputa una buona prestazione e dimostra che potrà essere il valore aggiunto della rosa di Marco Giampaolo

di Marco De Rito, @marcoderito
linetty

Un esordio non certo negativo nel Torino per Karol Linetty, che dimostra sin da subito di poter rappresentare un valore aggiunto per il Torino targato 2020-21. Si tratta dell’unico nuovo acquisto entrato in campo dal primo minuto ma è già ben integrato nel sistema di gioco della squadra, anche perché Marco Giampaolo ha avuto già modo di allenarlo ai tempi della Sampdoria.

Leggi anche: Toro, per Zaza un’occasione sprecata: male a Firenze con il mercato ancora aperto

LE STATISTICHE – Quando serve, Linetty recupera pallone (3 volte) e in area granata per due volte chiude in modo provvidenziale su Bonaventura. Ma ci mette anche qualità in fase offensiva. Come quando serve un pallone chirurgico in area ad Alex Berenguer che si divora il gol del possibile vantaggio granata. Le statistiche della Lega Serie A indicano che ha effettuato 35 passaggi, la sua percentuale di passaggi andati a buon fine è il 92% (il secondo migliore della squadra granata, dopo Nicolas Nkoulou). I passaggi in avanti riusciti sono 13, meglio di lui solo Ansaldi (17).

Leggi anche: Primavera, via al campionato: a Volpiano alla scoperta del nuovo Torino di Cottafava

CONDIZIONE FISICA – Nella ripresa cala fisicamente in modo visibile fino alla sostituzione all’87’, quando lascia posto a Vincenzo Millico. Al 60′ rimedia un giallo, si tratta dell’unico giocatore del Torino ad essere ammonito. E’ evidente che non è ancora al top della condizione, però ciò che ha fatto vedere nel corso della partita lascia ben sperare. C’è un problema anche legato al regista, Rincon non è del tutto adatto a ricoprire quel ruolo (leggi qui) e di conseguenza tutta la mediana granata ci rimette in fase offensiva. Se il Toro opererà sul mercato anche le prestazioni di Linetty potrebbero giovarne.

21 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 1 mese fa

    Certo che con tutti i problemi che ha la squadra, mettersi a far le pulci al Gallo che ci ha salvato dalla b insieme a Sirigu, senza avere assist facendo comunque 16 gol e prendendo sette pali, è incredibile. Poi quando qualcuno dice che cade troppo spesso è perché lo atterrano e prende falli importanti e fa prendere gialli importanti. In più aiuta la squadra in tutti i modi. Propio non capisco certi commenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bastone e Carota - 1 mese fa

    Avessimo un vero regista e un vero trequartista, anche solo discreti, vedremmo che Linetty è ancora migliore di quello che è sembrato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxx72 - 1 mese fa

    Sto ragazzo è proprio bravo, il resto sono pippe mentali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Piero Zazzi detto RAVAN - 1 mese fa

    Vagnati accelera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GlennGould - 1 mese fa

    Io faccio solo un’osservazione, per tutto il resto mi esprimerò a mercato chiuso.
    A Firenze, nonostante tutto, e sottolineo tutto, se avessimo giocato con una seconda punta anche solo “normale”, e non con un calciatore semplicemente impresentabile come Zaza, probabilmente il match sarebbe finito diversamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 1 mese fa

      Giusto per aggiungere sul tema, persino Boye avrebbe fatto meglio, non in fase realizzativa ma almeno nei passaggi.

      Sicuramente Millico avrebbe fatto meglio.

      Chissa’ se il Maestro l’ha tenuto fino all’ultimo perche’ spera non capisce o per far vedere l’inutilita’ al Presidente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 mese fa

        Bravo Glenn, quoto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FORZA TORO - 1 mese fa

    Berenguer non si è divorato il gol,cosa guardate?Se fosse capitato al contrario qui si scriverebbes bagliando,”salvati da Sirigu”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 1 mese fa

      mi pareva centrale il tiro, non era facile ma non l’ha angolata

      chiaro che se tiri solo una volta diventa dura

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Messere Granata - 1 mese fa

    Non tutti i giocatori del Torino saranno risolutivi, in compenso quelli che credevamo lo fossero, si sono rivelati due “ciffoni” assoluti e 40 milioni buttati. Verdi e Zaza. Inutili come le vesciche ai piedi. E nessuno li cerca, giustamente. Non potremo mai comprare Lukaku, ma almeno qualcuno che non perda tutti i palloni che capitano dalle sue parti e magari li scambi con un compagno. Durissima così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 1 mese fa

      Verdi e’ entrato e ha perso un pallone pericoloso, gli e’ finito goffamente sul tacco…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. massimo.buff_2491189 - 1 mese fa

    Buongiorno a tutti.
    Vorrei fare un paio di ragionamenti sul Gallo, conscio di tirarmi valanghe di meno.
    Credo che il nostro grande Gallo rappresenti 2 anomalie importantissime per la squadra.
    1/Anomaila tattica. Il Gallo ha una cronica tendenza a coprire la fascia sinistra. Commentato centinaia di volte, si è sempre data responsabilità all’allenatore. Cosa che io non credo, gioca così con Giampaolo e ha giocato così con Longo, Mazzarri e Mihajlovic (il quale a dire il vero aveva provato a correggerlo ma non ne ha avuto il tempo).Questo genera 3 problemi: imbottigliamento sulla fascia sinistra (sabato si trovavano nella metà campo sinistra Ansaldi, Berenguer, Linetty e il Gallo; con Rincon che si avvicinava; con Zaza solo in mezzo a 3; con la corsia destra completamente vuota / stesso film degli anni scorsi); gioco che si ferma lì (se 4 o 5 sono in 10 metri quadri non hai nessuno a cui darla, unica scelta tornare indietro su Bremer o Nkoulou/ ormai una telenovela); quelle rare volte che la palla arriva a Zaza si trova nella posizione per lui sbagliata (e puro mancino e lo rifornisci sul destro / non dimentico i suoi limiti ma andrebbe messo in condizioni di giocare al meglio). Aggiungo che in panca c’è Millico che guarda caso è un altro che si piazza sulla sinistra.
    2/Anomalia atletica. Il Gallo riceve parecchi palloni sulla metà campo, spalle alla porta. Puntualmente: allarga le gambe per coprire, si appoggia al difensore dietro di lui. Puntualmente cade da solo o viene toccato. Quando riceve palla, si vede Zaza partite al centro e poi fermarsi perché la palla non gli arriva.
    Non sono esperto ma inviterei il Gallo a guardare come gioca Lukaku: fisico e ruolo simili ma praticamente non perde mai la palla, la gioca spesso di spina veloce su Lautaro, non cade praticamente mai.
    E inviterei Giampaolo a considerare la corsia destra, sono anni che non vediamo gioco da quella parte, tolti i momenti d’oro di Lollo.

    Il Gallo è un ragazzone solare, bravo,umile, gentile. Il figlio che tutte le mamme vorrebbero. Il calciatore che qualsiasi tifoso di qualsiasi squadra no può non amare.
    Se solo si correggesse un pochino …

    Un saluto da Parigi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 1 mese fa

      Altro che non mi piace, sono spunti interessanti, hai sicuramente ragione.

      Ho letto in qualche articolo (sara’ vero?) che a lui piace cosi’, che giocava persino nella fascia agli inizi.

      Questo non vuol dire che non puo’ cambiare.

      Con Miha (il suo migliore anno come goals fatti, prima dell’infortunio) a me pareva proprio piu’ centrale, aveva Ljacic a sinistra o dietro e Iago a destra.

      Lasciami aggiungere un’altra preoccupazione, mi pare di capire che Gianpaolo prediliga il gioco nel ‘rombo’ a centrocampo, con terzini piuttosto bloccati.

      Ancora una volta, il gallo e’ forte di testa, fatico a capire dal centro come possa buttarla dentro di testa.

      Tanti si lamentano dei falli e delle bastonate che si prende, e’ anche il suo gioco che li provoca, e a dire la verita’ sono un po’ stanco di questo cadere a terra.

      Spero che il nuovo allenatore lo aiuti ad evolvere, giocando appunto al centro e che sia flessibile nel modulo, lasciando svariare il fantasista a sinistra e a destra per prediligere il cross pennellato sulla testa del gallo, perche’ e’ li che da il suo meglio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 1 mese fa

        Scusa, terzino bloccato, cosa intendi ? Perché l’unica cosa che il terzino non potrebbe fare è spostarsi al centro in marcatura sia in basso che in alto. Bloccati mai i terzini, anzi. Devono giocare molto alti, percorrere la fascia anche in ripiego e sono loro che devono servire le punte.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 1 mese fa

      Il Gallo nasce giocatore di fascia sinistra. Fu Iachini a Palermo a spostarlo al centro ma lui ha sempre preferito giocare decentrato. Con Mazzarri è migliorato tantissimo in conduzione ed è per questo motivo che si è allargato , perché riesce a giocare di più rispetto al cercare il contatto frequente come anni prima. Nell’imbottigliamento a sinistra, chi sbaglia movimento sono Berenguer e Rincon. Ansaldi e Linetty devono formare i vertici di un triangolo ( catena ) a sinistra col Gallo. Berenguer deve diventare vertice del triangolo Belotti, Zaza ed appunto Berenguer in avanti. Rincon deve stare dietro Linetty a formare triangoli con Berenguer e Linetty da un lato e Meitè Berenguer ( al centro ) dall’altro. Lukaku ? È molto più grosso di Belotti ed anche più forte in tutti i sensi. Belotti è più generoso , gioca di più per i compagni soprattutto in recupero ma in avanti Lukaku è di un altro livello.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Granata69 - 1 mese fa

    Non ho capito perché in fase di impostazione Linetty andava a piazzarsi sull’esterno sinistro, proprio lungo la linea bianca, di fatto bloccando le salite di Ansaldi. Lo ha fatto diverse volte quindi è una richiesta del tecnico. Facendo così c’è un buco enorme al centro. Mi sembra anche Meite a dx, strani gli interni di centrocampo così larghi. Boh, schemi da gran calcio.
    Anche questo giocare corti i calci di difesa con loro che ci pressavano al limite dell’area grande. Una spacconata ridicola, che se continueremo a fare ci costerà cara più di qualche volta. Sirigu e pure i due centrali non sono certo dei fini palleggiatori e cosi li metti in chiara difficoltà. E poi finisce sempre che la palla arriva al nostro terzino vicino alla bandierina del calcio d’angolo che, in chiara difficoltà, la sparacchia in su.
    Sul fatto che Berenguer si sia divorato il gol mi viene da ridere, l’ha colpita troppo bene invece, se la ciccava avrebbe segnato. Come se il problema fosse Berenguer, provate voi a fare il trequartista e chiedere un triangolo a Zaza che neanche ti viene incontro e anche se lo facesse te la ritorna a cinque metri.
    Questo far giocare Zaza è controproducente se vuoi venderlo perché,se sta fuori, un possibile acquirente può pensare che sia per questioni tattiche e pensare di prenderlo ,ma se lo fai giocare ti sbatte in prima visione TV la sua scarsezza e possibili acquirenti ce li sogniamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 1 mese fa

      Forse le mezze ali stanno larghe perché i terzini nel modulo di Gp sono bloccati per precuazione. Dunque essendoci il trequartista e 2 punte, in fase d’attacco costruito e gli avversari schierati si ottiene una sorta di 414 con le mezzeali che diventano una sorta di attaccanti esterni. Questa è la spiegazione tattica che mi sono dato. Ciao

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata69 - 1 mese fa

        Murru non lo ho bene in mente,ma Rodriguez mi sembra tutto fuorché il prototipo del terzino bloccato. Se ha delle qualità, e le ha, sono certamente offensive e non difensive. Come peraltro quelle di tutti i terzini del 442. Poi c’è quello che difende meglio di altri ovviamente, ma sempre più ali che terzini vecchio stampo. Per questo io la considero difesa a 2 e non a 4. Molto meglio la difesa a 3 a mio avviso. Tre difensori puri invece che due.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. SiculoGranataSempre - 1 mese fa

      Ovviamente intendevo 4 1 5

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. luizmuller - 1 mese fa

      Già l’espressione “divorarsi un gol”, ripetuta a manetta da qualsiasi commentatore, la trovo fastidiosa (“mangiarselo” no? non è abbastanza iperbolico?), quando poi viee usata a sproposito diventa insopportabile. Chi scrive su certe testate forse fa tanta playstation, ma a calcio non ha mai giocato, credono che sia tutto facile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Messere Granata - 1 mese fa

        L’espressione “mangiarsi un goal”, è nata in corrispondenza del primo errore, sotto porta, di Comi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy