Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Toro, il Milan è una macchina da gol, ma deve superare le assenze e l’ultimo match

BENEVENTO, ITALY - JANUARY 03: Franck Kessie of AC Milan celebrates with team mates after scoring their sides first goal during the Serie A match between Benevento Calcio and AC Milan at Stadio Ciro Vigorito on January 03, 2021 in Benevento, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Focus / Il Milan è in testa alla classifica e segna con continuità, ma le assenze sono tante e la sfida con la Juve può avere lasciato scorie importanti

Redazione Toro News

"Sabato sera, allo Stadio Giuseppe Meazza in San Siro di Milano, si disputerà Milan-Torino, terzo anticipo della 17ª giornata del campionato di calcio di Serie A. I granata troveranno di fronte una squadra che sta superando ogni aspettativa. Il Milan, infatti, si appresta ad affrontare il Torino dall'alto dei suoi 37 punti, frutto di 11 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta, arrivata nell'ultima giornata per opera della Juventus. I rossoneri, inoltre, sono una vera e propria macchina da gol, 35 quelli fatti fino a questo momento. In campionato il Milan va a segno da 38 partite consecutive, risale ad un anno fa, infatti, l'ultima partita di Serie A in cui i rossoneri hanno chiuso un match senza gol: era il 6 Gennaio 2020, Milan-Sampdoria 0-0. Se a tutto questo si aggiunge una buona fase difensiva (19 reti subite finora), non può assolutamente sorprendere l'attuale primo posto in classifica. A +1 sui cugini interisti, +4 sulla Roma terza e +7 sulla Juventus, il Milan di Pioli è legittimato a sognare.

"LE ASSENZE - Il problema più grande in casa Milan, attualmente, sono gli infortuni. Nell'ultima partita, i rossoneri, hanno dovuto affrontare la Juventus senza vari titolari, i quali non recupereranno nemmeno per la sfida con i granata. Partendo proprio da giocatori dell'ideale 11 di Mister Pioli, non si può non parlare di Ibrahimovic, fuori dai giochi dal 22 Novembre 2020, è alle prese con un infortunio al polpaccio rimediato in prossimità del suo rientro nella gara contro il Sassuolo, da lui poi non disputata. L’ariete svedese punta al rientro almeno in panchina per la partita di Coppa Italia di Martedì sempre col Toro. Altri ideali titolari fermi ai box sono Bennacer e Saelemaekers, entrambi alle prese con lesioni muscolari di primo livello e poi Rebic, che così come Krunic è fermo per Covid. A chiudere il cerchio degli infortunati abbiamo Matteo Gabbia che dovrà aspettare ancora un mese per tornare disponibile, per via della terapia contenitiva al legamento crociato. In più si è aggiunto ieri Calhanoglu, per problemi alla caviglia dopo la sfida con la Juventus.

"SCORIE POST-JUVE - La partita di mercoledì sera con la Juventus è stata la prima battuta d'arresto del campionato per Romagnoli e compagni. Una sconfitta non fa mai piacere, specialmente se subita dai rivali bianconeri, ma questa va analizzata tenendo conto di vari fattori. Il Milan aveva molte assenze e per la Juventus quello scontro significava quasi un dentro o fuori per lo scudetto. Queste sono però scusanti solo parziali, perchè l'occasione di staccare una diretta contendente al titolo c'era, e proprio in una sfida importante sono venuti meno due dei migliori giocatori di Pioli: Romagnoli e Theo Hernandez. Bisogna quindi vedere come i rossoneri reagiranno alla sconfitta, a cui non sono stati mai abituati fino ad adesso. Una situazione quindi nuova per il Milan di quest'anno, che, deve ripartire dal Torino per ritrovare certezze.

Potresti esserti perso