C’era una svolta…

Prima che sia troppo Tardy / L’analisi di Enrico Tardy alla prima giornata di campionato del Torino

di Enrico Tardy
tardy

Rispetto all’incipit delle fiabe nella nostra storia c’è una “s” in più, il tempo dei fatti è al presente invece che al passato ed il lieto fine è una speranza. Bene, il torello è ripartito con una sconfitta netta e sulla quale si può recriminare poco. Se la partita ha dimostrato che la squadra ha molti problemi tecnico-tattici, le mie riflessioni vanno oltre.
La stagione è ripresa con i tifosi inorriditi dalle ultime venti gare dello scorso campionato e nauseati da una squadra senza nerbo e dignità.Il presidente non vende anche perchè acquirenti non ce ne sono (gli altri hanno americani e cinesi noi i Ciuccariello & friends) e la squadra scesa in campo contro la viola era per 10/11 la stessa dello scorso torneo. Dunque, con cinico realismo, più o meno il quadro della situazione non è mutato. Sulla fascia destra c’è il vuoto, via Aina e Lollo c’è solo Izzo, con Ansaldi (irriconoscibile da tempo) potenziale sostituto. Davanti alla difesa, Rincon recupera qualche pallone, ma non è adatto al ruolo, Berenguer o Verdi son leggeri ed impalpabili.

LEGGI ANCHE: Ground zero

Ma torniamo alla proclamata “svolta”… Il cambio di allenatore ha già dimostrato di essere poco incisivo per questa squadra, l’avvicendamento Mazzarri-Longo che risultati ha portato? Siamo alle solite. Il fatto è che Cairo avrebbe dovuto liberarsi di quasi tutta la rosa dello scorso anno, salvo rare eccezioni visto lo scandaloso percorso di sconfitte e di prestazioni inanellate, ma nessuno vuole saperne – per svariate ragioni – dei nostri Meitè, Rincon, Nkoulou, Zaza, Verdi ecc. e dunque li avremo di nuovo sulle croste tutto l’anno. Denari ne girano pochi, ed è impensabile che calciatori che tanto male hanno fatto in passato solo perchè in panchina c’è Giampaolo o Longo giochino meglio od abbiano un minimo attaccamento alla maglia.

LEGGI ANCHE: Quel che non si vede

Poi se gentilmente qualche esperto di calcio mi sa spiegare il motivo per cui la Fiorentina corresse ad un ritmo doppio rispetto al nostro ed ha pressato tutta la gara, lo ringrazierò. Perché poi noi giriamo palla nove volte su dieci all’indietro, perchè non verticalizziamo, perchè non siamo cattivi e dopo un fallo ci prostriamo e chiediamo mille scuse, perchè abbiamo dei calciatori con lo sguardo assente, perché siamo lenti, perchè?!
Sì, non lo nego, ho ancora parecchio livore legato alla scorsa stagione, non avrei voluto più rivedere questi calciatori ed invece non sarà così. Il Toro è costantemente violato nella sua essenza e nei suoi valori. Ha ragione chi mi dà del pessimista essendo solo la prima gara di campionato, ma io temo che rimanendo troppi fattori immutati rischi di diventare il secondo tempo della stagione appena terminata (fortunatamente il calcio è a volte illogico). Non so cosa accadrà, vedo che le squadre stanno iniziando più o meno come avevano terminato lo scorso torneo, ecco proprio questo è il problema…

LEGGI ANCHE: Diciotto


Avvocato penalista, appassionato di calcio (ha partecipato al corso semestrale di perfezionamento in diritto e giustizia sportiva presso Università di Milano), geneticamente granata, abbonato al Toro da circa trent’anni.

Disclaimer: gli opinionisti ospitati da Toro News esprimono il loro pensiero indipendentemente dalla linea editoriale seguita dalla Redazione del giornale online, il quale da sempre fa del pluralismo e della libera condivisione delle opinioni un proprio tratto distintivo.

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. policano67 - 4 settimane fa

    Un commento ke condivido in larga parte.per gli acquirenti nn saprei visto ke ancora nn ha messo in vendita la societa.questa squadra ad oggi come e composta ripetera lo scorso campionato e in piu ha un mister complicato a cui giustamente la piazza nn dara molto tempo dopo lo skifo dello scorso anno.cairo ancora una volta ha giocato sporco ma la paghera cara stavolta.a noi frega niente se nn riesci a vendere i tanti asini ke hai accumulato.te li porti a milano e gli fai consegna i tuoi giornaletti porta a porta.devi compra gente braua altrimenti vendi la societa.se nn hai da investi vattene.il tuo tempo e finito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. suoladicane - 4 settimane fa

    secondo me il mister primo non ha ancora ben chiaro cosa possano dargli alcuni giocatori giovani (ad es. Lukic che dovrebbe essere il regista naturale in attesa di qualcuno di meglio), secondo deve mettere in vetrina alcuni altri (Izzo, Zaza, Rincon) perchè la società possa venderli; credo che i vero torino fc quest’anno lo vedremo solo dopo il 5 ottobre, non tanto perchè arriverà ciò che serve, ma perchè forse qualcuno che adesso gioca sarà andato via o si accomoderà in panca ed in tribuna
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 4 settimane fa

    Ancora con la puttanata che acquirenti non ve ne sono!!
    Pure la Fiorentina dicevate che nessuno l’avrebbe voluta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. PB53 - 4 settimane fa

    NON ABBIAMO UNA DECENTE STRUTTURA SOCIETERIA E NON L’AVREMO MAI PERCHE’ NON INTERESSA AL PRESIDENTE FACTOTUM ED ONNISCIENTE. GASPERINI AL TORINO NON AVREBBE POTUTO REALIZZARE QUANTO FATTO ALL’ATALANTA, PERCHE’ MANCA DA SEMPRE UN PROGRAMMA, SI VIVE ALLA GIORNATA. L’ESEMPIO E’ IL ROBALDO. SOLO CHIACCHERE E DISTINTIVO E NULL’ALTRO. AMBIZIONE ZERO. INCAPACITA’ DI OPERARE SUL MERCATO. AD OGNI SESSIONE DI MERCATO CI DOBBIAMO SORBIRE LA SOLITA TELENOVELA: TRATTATIVE LUNGHE PER VEDERE POI IL TANTO AGONIATO ACQUISTO SEGUIRE ALTRE OFFERTE A VOLTE MINORI DI QUELLE FATTO DAL NOSTRO PRESIDENTE. CHE SERVE INTESTARDIRSI SU TORREIRA SE E’ AL DI FUORI DELLE POSSIBILITA’ SOCIETARIE, NONOSTANTE LE PROMESSE FATTE A GIANPAOLO, CHE SPERO SI DIMETTA, PRIMA DI FARSI ESONERARE INGIUSTAMENTE, QUANDO AVRA’ CONTEZZA DI NON AVER AVUTO I GIOCATORI PROMESSI IN SEDE DI FIRMA CONTRATTO. E SPIEGHI BENE ALLA STAMPA LE PROMESSE NON MANTENUTE.
    SEMPRE FORZA TORO.
    ETTORE83

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FORZA TORO - 4 settimane fa

    ha ragione,infatti l’unico barlume di ottimismo (un minimo bisogna averlo) che con tempo e pazienza,qualche cosa di buono per riuscire a salvarsi si possa trovare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabrizio - 4 settimane fa

    rispondo alla domanda: perchè abbiamo dei calciatori con lo sguardo assente, perché siamo lenti, perchè?! Di nuovo, molto semplice. Lei giocherebbe in una squadra, o meglio una societa’, senza ambizioni e senza nemmeno lo straccio di un programma chiaro sin dall’inizio di stagione? Purtroppo, come lei ha affermato soldi ce ne sono pochi quindi in mancanza di offerte giochicchiano senza farsi male, non si sa’ mai che una offerta arrivi. Tanto lo stipendio lo prendono lo stesso e sopratutto, con in frottolaio magico, sanno che la colpa e’ sempre dell’allenatore di turno. Oramai dovrebbe essere chiaro a tutti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fabrizio - 4 settimane fa

    beh un motivo per cui “gli altri hanno americani e cinesi noi i Ciuccariello & friends” c’e’. Si chiamano stagioni di una pochezza inaudita. la Fiorentina fino ad un paio di anni fa era sempre in EL, Roma idem, inter e milan pure. NOi? 10, 11, etc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Guevara2019 - 4 settimane fa

    Riprendo il discorso, è partito l’invio…

    Il calvario sarà ancora più insopportabile dell’anno scorso.
    Non ci sono compratori credibili all’orizzonte? Chiediamoci perché è così da quasi cinquant’anni ormai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Guevara2019 - 4 settimane fa

    Tutte le sue impressioni le condivido, manca la corsa, la cattiveria sportiva, non sono granché molti giocatori, ma rendono molto al di sotto delle aspettative perché è da un anno che l’ambiente è allo sbando.
    Faccio gli scongiuri, ma ho la netta impressione che quest’anni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Nero77 - 4 settimane fa

    Oramai è chiaro,Urbanetto punta alla B,l hanno scorso contro tutti i pronostici Moreno ci ha salvati,quest anno per non sbagliare si è affidato a dei tirapiedi esperti in esoneri e retrocessioni.Incassera i soldi della lega,il famoso paracadute,circa 60milioni,svendera mezza rosa e poi si toglierà dalle palle l editore,quelli che della maglia di Meroni si sarà pulito il culo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Toroaddosso - 4 settimane fa

    Possiamo stare quì ore ore e giorni interi ad analizzare questo o quello,quello che non è arrivato in sede dì mercato o quello che è arrivato,il granatismo e la nostra storia, possiamo anche tra noi tifosi mandarci a quel paese perché pensiamo di fare formazioni diverse ecc ecc,ma il vero punto è uno solo ed è Cairo finché questo filibustiere, ignobile uomo,e chi più ne ha più ne metta sarà al vertice del Toro non cambierà mai un cavolo e noi staremo sempre quì a perdere minuti preziosi della nostra vita x fare commenti sul nulla!!! quindi o facciamo in modo serio che lui se ne vada o saremo sempre lo zimbello della serie A…. Cairo VATTENE!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. CiHannoRubatoIlToro - 4 settimane fa

    Riprendiamoci il Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. eurotoro - 4 settimane fa

    Tardy c’era una volta il Toro!!!…la tradizione Granata!..mai si prendevano gli allenatori e gli si faceva scegliere i loro ex giocatori se non consoni alla tradizione di questa maglia!…mai arrivavano gente atteggiata e presuntuosa come(x) svogliata come(x)mollicci come(x) ..voltagabbana come(x)…certo qualche acquisto si toppava ma era subito messo all’angolo da dirigenti e giocatori..giocatori che tanti dalla primavera dopo 1/2 anni di sacrifici in b a fare esperienza poi tornavano a fare i senatori portavoce della tradizione…ok il calcio e’ cambiato..quindi giocatori che sputano l’anima 95 minuti x 38 partite come rincon e belotti oggi leggendo anche qui da alcuni tifosi 2.0 si critica addirittura il loro piede poco raffinato..si capisce chiaramente che qualcosa di granata e’ andato perso x sempre…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. extremoduro - 4 settimane fa

    il prossimo anno in B, quanto ci daranno per Belotti? il futuro è veramente grigio e triste. cairo prepara le valigie perché il prossimo anno farai la fine di juan carlos cobarde!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. claudio sala 68 - 4 settimane fa

    A prescindere dal risultato di domenica, dopo l’annata disastrosa dello scorso anno, serviva una botta di entusiasmo dal mercato ed invece è un mese che ci sorbiamo la solfa Torreira neanche fosse Messi. Non parlerei di svolta, Cairo ha fatto il minimo indispensabile mettendo le figure indispensabili per una società professionistica, dopo le decisioni scriteriate dello scorso anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. extremoduro - 4 settimane fa

    c’era una volta torreira…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. granatasky - 4 settimane fa

    Ricordo amcora i suoi interventi dell’anno scorso, quando giustificava e difendeva l’indifendibile mandrogno, appiccicando responsabilità e colpe a destra e a manca, come una scheggia impazzita.

    E sdesso che ha sbattutto faccia e denti contro il muro, non sarebbe male se “calcasse un po’ la mano” contro l’unico e vero responsabile della distruzione dell’essenza e dei valori del Toro.

    Non trova ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 4 settimane fa

      sei così fissato che non capisci neppure che non è un articolo contro Cairo,se non in parte

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granatasky - 4 settimane fa

        Sei cosi supponente e cieco all’evidenza che nemmeno ti sei accorto che articoli contro il mandrogno come questo, soft e all’acqua di rose, non solo non servono a nulla ma procurano ilarità e grasse risate da parte del “destinatario”.

        Da un Avvocato mi attendo prese di posizione e arringhe più consone e più feroci.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Vecchio61 - 4 settimane fa

    Si un uomo tra le linee uno che dia la palla… a Zaza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bloodyhell - 4 settimane fa

      no, a belotti.o non ti sembra sufficiente?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. granataLondinese - 4 settimane fa

    Ha scritto bene un fratello granata nel weekend, è come se fosse un lungo campionato, un agonia che ci trasciniamo dal campionato precedente, è un campionato lunghissimo che non finisce mai.

    Situazione Dantesca direi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 settimane fa

      Grazie per avermi citato fratello, ma è proprio così! È “la storia infinita” più che “c era una svolta”. Qui nulla cambia e la faccia tosta di chi sostiene il contrario sarebbe da denuncia! Parlo ovviamente di quello che dice “mi do 7…è un nuovo ciclo… sta nascendo un bel progetto”. Ogni domenica che passa questo progetto si svaluta sempre più ed è incredibile che il presidente stesso non ne voglia prendere atto… e domenica si gioca la 40esima e non oso immaginare lo stato d animo di noi tutti!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. bloodyhell - 4 settimane fa

    senza un regista e un uomo che si muova tra le linee,le verticalizzaioni di gioco non potrano mai esserci.è una delle leggi immortali della fisica del calcio. i giocatori giocano male,perchè non ci sono le condizioni per giocare bene. a mio parere non è un problema di impegno. con un regista valido, e giocatori fatti giocare nel loro ruolo sono convinto che le cose andrebbero decisamente meglio. ma arriverà,finalmente, un regista o un uomo che sappia giocare tra le linee?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

    Molte domande, legittime; mille perplessità, giustificate. Ragioni e risposte ce ne sono, ma una su tutte è quella giusta: l’invariante nel disastro passato, presente e futuro si chiama Cairo Urbano, e con questo si dice tutto.
    Se ci vogliamo permettere almeno una digressione, Lei chiede “il motivo per cui la Fiorentina corresse ad un ritmo doppio rispetto al nostro ed ha pressato tutta la gara”. Che corresse a un ritmo doppio è un’impressione, anche i nostri hanno corso, eccome; il fatto è che loro sapevano “come” correre, “dove” correre e “perché”. Il Torino FC ha passato intere stagioni a non far giocare gli avversari, piuttosto che a cercare di giocare e imporre uno straccio di gioco. La nostra è una truppa che somma incapacità e indisciplina tattica: non sanno cosa fare, e di conseguenza il poco che fanno lo fanno male. Al netto di brocchi conclamati come Zaza, e mezzi brocchi come Berenguer e Rincon. Se Giampaolo resisterà sulla panchina, ne avrà almeno per una stagione per tentare di raddrizzare la baracca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 4 settimane fa

      Mazzarri, che non è un genio ma solo uno che conosce il calcio, lo diceva più volte, soprattutto quando si vinceva… “abbiamo corso bene quando era il momento giusto per vincere la partita”, che non vuol affatto dire “corro finché ne ho…”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Maroso - 4 settimane fa

    Indubbiamente, secondo quanto si e visto con la Viola, l ‘analisi di Tardy è pienamente condivisibile. Auspicabile è che la situazione evolva quantomeno con gli innesti ancora non schierati, con una differenza di impostazione di gioco con il nuovo Mister,e l’innesto ulteriore di un altro paio di fondamentali innesti a cui dare le chiavi del gioco.
    Ciao a tutti.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 4 settimane fa

      esatto SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Gallochecanta - 4 settimane fa

    Concordo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy