Torino ripescato in Europa League? Gli aggiornamenti di giornata

Torino ripescato in Europa League? Gli aggiornamenti di giornata

Diretta TN / Tutte le novità verso il pronunciamento del TAS in diretta

di Redazione Toro News

In questa diretta raccogliamo tutte le ultime novità riguardo la questione Milan e UEFA che interessa il Torino. Siamo in attesa del pronunciamento del TAS sulla questione, che potrebbe arrivare in giornata (GLI AGGIORNAMENTI DI IERI). 


22:30 – Noi di Toro News rinnoviamo l’appuntamento con gli aggiornamenti sulla questione UEFA-Milan-TAS a domattina, rigorosamente in diretta. A domani!

22:09 – Anche oggi sembra essere passato senza aggiornamenti rilevanti contribuendo ad alimentare un clima di grande attesa nell’ambiente Toro e nei tifosi. L’attenzione da parte nostra continua a rimanere alta.

21:32 – Secondo fonti vicine al club rossonero, riportate dall’Ansa, ci sarebbero dei “tempi tecnici” e dei “passaggi” da rispettare davanti al Tas, dove oggi erano in programma due udienze ma non quella tra gli avvocati del Milan e i funzionari della Camera Giudicante. La comunicazione del Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna potrebbe essere quindi ”questione di giorni” e non più di ”ore”, come parso ad inizio settimana.

21:16 – Stando a quanto si legge su Repubblica.it, potrebbe essere più difficile per Milan e UEFA trovare un accordo. Sembra infatti che stiano diventando sempre più preponderanti i paletti imposti dall’UEFA rispetto all’ottimismo che circolava in ambiente Milan. I tempi tecnici per giungere ad un accordo Milan-UEFA ed alla successiva pubblicazione del ‘consent award’ da parte del TAS ci sono ancora, ma potrebbero essere necessari addirittura 15 giorni per completare l’intero iter.

19:11 – Il giornalista de Il Sole 24 ore Marco Bellinazzo, a TMW Radio, ha parlato così della faccenda Milan-UEFA: “Il Milan sta cercando di trovare una soluzione giuridica con la UEFA per avere anche la possibilità di investire. La formula è ancora in fase di studio. Al Milan non conviene iniziare una stagione per poi avere una sanzione a ottobre“.

18:07 – Quella di oggi pare essere stata un’altra giornata interlocutoria, che non ha cambiato però le posizioni del club rossonero e della UEFA in merito alla questione.

17:00 – In caso di sanzione, il Milan può presentare un ricorso al TAS? QUI vi diciamo quando e come ciò è possibile (o meno).

16:30 – In caso di sanzione al Milan, ci sarebbero implicazioni importanti sia per il Torino che per la Roma: QUI vi diciamo quali.

16:00 – A seconda che l’esclusione dall’UEL venga a seguito dalla sanzione o di rinuncia, le implicazioni sono differenti: QUI lo spieghiamo con precisione.

15:30 – Non essendo ancora arrivata una decisione ufficiale da parte del TAS, al momento gli scenari possibili sono tre: QUI li elenchiamo e li definiamo nel dettaglio.

15:00 – Oltre che dal punto di vista sportivo, un ripescaggio dei granata in Europa League porterebbe vantaggi anche da un punto di vista economico: quest’anno infatti i premi legati all’Europa League sono consistenti (QUI LE CIFRE).

14:50 – Stefano Agresti, intervenendo a Radio Sportiva: “I tempi della UEFA sono assurdi, non è normale che ancora Roma e Torino non sappiano quando devono iniziare la loro stagione. I documenti sul Milan sono in mano alla UEFA da tempo, non è normale che non si sia ancora deciso“.

14:30 – E’ attesa per oggi una decisione da parte del TAS sul Milan: in questi giorni uno dei termini ricorrenti è stato deferimento: QUI vi spieghiamo meglio di che si tratta.

11:00 – Per il TAS la decisione non è semplice. E’ la prima volta infatti che vengono presi in esame i conti di un club legati a due trienni differenti e, sopratutto, è la prima volta che un club chiede di poter posticipare il termine del pareggio di bilancio.

10:30 – Sul Corriere dello Sport il titolo è “Il diavolo prega per la conciliazione”. Nelle colonne si legge: “I legali del club stanno cercando un accordo con quelli del Control Body anticipando l’arbitrato del TAS: un anno in più per sanare i conti. Il Milan sarebbe recidivo e perderebbe automaticamente l’Europa”.

10:25 – Il Corriere Torino titola invece: “Europa e caso Milan, la sentenza slitta a oggi”. Nell’articolo di Giampiero Timossi, si legge: “Altre ore d’attesa, ma nessun ritardo. ‘Perché una decisione dovrà essere comunicata entro il
20 giugno’, era quanto trapelava già tre giorni fa dagli uffici di Nyon, sede dell’Uefa. E allora il momento sembra arrivato: sarà oggi il giorno del dentro o fuori. L’attesa non pare abbia cambiato la sostanze delle cose: ad attendere il Milan una sanzione che lo escluderebbe alla prossima Europa League. Non resta che aspettare qualche ora, anche se in realtà il termine ultimo per una variazione delle squadre ammesse ai preliminari scadrà 10 giorni prima la sfida del 25 luglio”.

10:15 – La Stampa titola: In Albania o in Ungheria: il Toro sbircia l’Europa. All’interno del quotidiano torinese si legge: “Occhi su Nyon. Anzi, antenne su Losanna, sede del Tas. È là che si stanno giocando gli ultimi minuti della sfida, infinita, fra il Milan e chi deve pesarne, in appello, i conti fuori dai binari del fair play finanziario. La via d’uscita – rossoneri fuori dall’Europa League e obbligo del pareggio di bilancio posticipato dal 2021 al 2022 o 2023 – attesa per ieri, potrebbe arrivare oggi, o al massimo nelle prossime ore e, al di là dei tecnicismi, dovrebbe mettere tutti d’accordo”.

10:05 – Partiamo dalla lettura dei giornali. Su Tuttosport si legge: “Torino, puoi svegliarti in Europa League”. Nell’articolo si legge:  “La procedura torna all’ipotesi originaria: una conciliazione tra  Milan e Uefa sulla materia
del ricorso rossonero pendente davanti al Tas contro la decisione della Giudicante di Nyon che impone il pareggio di bilancio entro il 2021 pena la squalifica dalle coppe europee. Attesa entro il tardo pomeriggio di ieri, non è arrivata. Il nuovo countdown è spostato a questa mattina”.

10:00 – Il web granata (e non solo) è in fermento per la questione, e non sono mancati memes e commenti ironici (QUI L’APPROFONDIMENTO).

10:00 – Si è svolto ieri il sorteggio del secondo turno di qualificazione all’Europa League 2019/2020: nell’urna c’era la Roma, alla quale subentrerebbe il Torino in caso di esclusione del Milan dalla competizione (QUI GLI APPROFONDIMENTI SUL SORTEGGIO).

10:00 – Nella giornata di ieri, il Milan ha intanto ufficializzato Marco Giampaolo come nuovo allenatore: guiderà i rossoneri dal 1 luglio.

10:00 – In attesa di notizie più certe, vi diamo le risposte a 5 domande frequenti legate alla questione Milan-UEFA (QUI IL NOSTRO APPROFONDIMENTO).

Buongiorno a tutti amici di Toro News. Anche oggi è giorno di attesa per il Torino: il Tas di Losanna potrebbe esprimersi proprio in data odierna sul possibile compromesso con il Milan per porre un punto alle sanzioni sul Fair Play Finanziario: possibile che i rossoneri accettino l’esclusione dall’Europa League 2018/2019. In tal caso, Torino ai preliminari e Roma direttamente ai gironi (QUI L’APPROFONDIMENTO).

32 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rock y Toro - 1 mese fa

    ORA BASTA! Il Torino ripescato dà l’idea di un tonno! Non ci saranno buone notizie per noi, fratelli granata, smettiamo di illuderci! Anche TN ci gioca sulle nostre speranze, con questi articoli, spero facciate come me e smettiate di seguire questa vicenda senza fine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ddavide69 - 1 mese fa

    Hahaha che manica di pagliacci. ce lo diranno il 19 luglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tric - 1 mese fa

    Pare che sulla porta dell’UEFA abbiano apposto un cartello fisso con scritto: “OGGI NON SI DECIDE, DOMANI SI'”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Forza Toro - 1 mese fa

    Questa storia della trattativa è una balla inventata dai giornali di Cairo, Corriere e Gazzetta, nella speranza, vana, di influenzare gli eventi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. sylber68 - 1 mese fa

    Ma basta!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Immer - 1 mese fa

    Peggior presidente della storia un altra tua Vittoria…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 1 mese fa

      Che genio che sei!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Policano - 1 mese fa

    Il Milan sembra la longobarda di Oronzo cana’alla sede del calcio mercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Policano - 1 mese fa

      Questo live?!? Anche

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tifoso Obiettivo - 1 mese fa

    Cazzari!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Marchese del Grillo - 1 mese fa

    Bisogna almeno andare con un paio di kg di arance, però!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Kenyagranata - 1 mese fa

    Il comportamento degli organismi dell’UEFA a tutto sembra,meno che a una cosa seria… veramente comico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mimmo75 - 1 mese fa

    Reda con oggi avete raschiato il barile. Un altro live domani è dura organizzarlo. Che pubblicherete ogni 30 minuti? Idea: si potrebbe approfondire la querelle tra Cairo e Petrachi, sfiorata solo marginalmente fino ad oggi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 1 mese fa

      Ovazione! Siamo proprio al ridicolo. Mai visto nulla del genere, ore e ore di diretta e di parole per commentare l’aria fritta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. MAgo - 1 mese fa

    Secondo me se chiediamo a Platini una soluzione la trova….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Pulster - 1 mese fa

    ed anche oggi decidiamo domani……….forse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Pulster - 1 mese fa

    siamo comunque preparati ad affrontare i preliminari, c’è lo zoccolo duro, quindi si tratterebbe solo di anticipare il ritiro; detto questo gli innesti possono essere fatti in corso d’opera, quindi ci si può sbilanciare con calma più avanti(sicuramente non alla SORIANO/ZAZA); l’attesa rimane comunque snervante e a mio modo di vedere, c’è qualcosa che non mi quadra; ho paura ci saranno sorprese spiacevoli all’orizzonte, non so perchè, ma mi puzza; sicuramente abbiamo meritato al 100% questa qualificazione, agendo in modo pulito e non mafiando come loro! il calcio, come menzionato da qualcun’altro nel sito, non è più uno sport e comanda chi ha più denaro! staremo a vedere, spero di stappare la boccia entro stasera……….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. luke68 - 1 mese fa

    E anche la giornata di oggi definita come deadline e’ ormai trascorsa senza alcun verdetto. Direi che definire tutto cio’ una pagliacciata e’ un insulto ai clowns

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Bucci-ole-ole - 1 mese fa

    solita burocrazia che tratta coi soliti immanicati, sai che novità. comunque finisca è una roba da vomitare bile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. saettadallimite - 1 mese fa

    Se ci sono novità fateci un fischio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. oraepersempre - 1 mese fa

    Comunque vada (e a mio parere rimarremo fregati come al solito), la mancanza di trasparenza da parte delle autorità competenti dimostra nuovamente quanto il calcio oggi abbia smesso di essere uno sport, ma solamente uno strumento in mano di pochi eletti, capaci di far restare impuniti i comportamenti di molti incuranti delle regole.
    Il Toro è una fede, e rimarrà tale per sempre. Ma questo gioco sta incominciando a traballare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 1 mese fa

      La trasparenza è fondamentale nei confronti delle altre parti in causa (Toro e Roma) e son sicuro che l’UEFA li tiene aggiornati all’evolversi della situazione, in tempo reale. Nei confronti di giornalisti e tifosi la trasparenza deve esserci nel momento in cui si arriva a una conclusione, con spiegazioni chiare sul perché e sul come si è giunti ad essa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. oraepersempre - 1 mese fa

        Non so, io credo che la trasparenza, come concetto in sè, non debba fare una distinzione in base al soggetto. La trasparenza è dovuta a tutti i soggetti direttamente o indirettamente interessati. Dirigenza, tifosi, organi federali, ecc. hanno tutti ruoli determinanti nella vita della società. Non chiedo quindi che ci venga riferito ogni singolo spostamento dei commissari Uefa o membri del TAS, vorrei però sapere: TAS, UEFA e Milan stanno veramente discutendo o è una finzione giornalista estiva? Perchè il TAS non si è ancora espresso sul ricorso del Milan di mesi e mesi fa? Come mai la UEFA tende a punire più severamente determinate squadre?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mimmo75 - 1 mese fa

          Il termine trasparenza ha un significato ben preciso: vuol dire rendere pubblico e controllabile un determinato procedimento e non dare aggiornamenti sui contenuti quando questi sono ancora oggetto di discussione. Ad esempio: il VAR, così come lo abbiamo conosciuto, non è trasparente perché fornisce pubblicamente un verdetto finale ma non la motivazione. Quando UEFA e Milan avranno terminato la fase in corso verrà pubblicata una sentenza. Trasparenza vuole che siano indicati i motivi che hanno portato a quella conclusione. Ripeto, le altre società coinvolte sanno benissimo quali sono le questioni sul tavolo e quale potrebbe essere la conclusione. Se l’UEFA esclude già a priori la partecipazione del Milan alla prossima EL, in virtù dei debiti pregressi e dell’attuale peggioramento, avrà già avvisato Roma e Torino. L’oggetto del contendere sarebbe solo l’esatta determinazione dei “compiti a casa” da assegnare ai rossoneri.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rock y Toro - 1 mese fa

      Ma perfino la mafia ha delle regole e le fa rispettare, possibile che all’UFFA (non è un errore) non riescano a castigare sti gatti fradici di milanisti?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Roland78 - 1 mese fa

      Credo tu abbia riassunto quanto ognuno di noi sente. Una passione senza fine in un contesto fasullo. Mi chiedo quanto ancora durerà questo teatro (non è più possibile chiamarlo sport).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. jimmy - 1 mese fa

    Con calma eh!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ddavide69 - 1 mese fa

    Già ieri era quella decisiva ora oggi.
    La settimana scorsa si parlava di fine luglio perché non era stata chiesta la procedura di urgenza..

    E’ stata chiesta questa procedura? Perché altrimenti non si spiegano le ragioni di attendersi una decisione a breve,

    Ma è possibile che sia sempre tutto così difficile???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. RFgranata - 1 mese fa

    Dai cavolo decidete una volta x tutte che non abbiamo tempo da perdere ( comunque visto che 3 acquisti ci servono anche senza EL diamoci da fare)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. miele - 1 mese fa

    Ok: ho capito. Il giorno dopo dell’inizio della fase eliminatoria di EL si saprà se il Milan sarà sanzionato. Il Toro compromettera’ la preparazione ed il mercato perché non saprà quali saranno gli impegni reali e noi ci beccheremo l’ ennesima beffa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 1 mese fa

      Amen!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Policano - 1 mese fa

    Che cine…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy