Toro, UFFICIALE lo staff di Giampaolo: rimangono Di Sarno e Solustri

Toro, UFFICIALE lo staff di Giampaolo: rimangono Di Sarno e Solustri

I cambiamenti / Due conferme tra quelli che saranno i collaboratori del nuovo tecnico granata

di Redazione Toro News
Con un comunicato sul proprio sito, il Toro ha comunicato ufficialmente quello che sarà lo staff tecnico per la stagione 2020/2021. Con l’arrivo di Marco Giampaolo ci saranno tanti cambiamenti, come normale accada con il cambio di allenatore, ma non mancano delle conferme rispetto all’ultima stagione. Rimarranno infatti in granata il preparatore atletico Paolo Solustri ed il preparatore dei portieri Paolo Di Sarno, legati alla società e presenti nello staff tecnico fin dai tempi di Gian Piero Ventura.
DI SEGUITO LO STAFF TECNICO DEL TORO
Allenatore: Marco Giampaolo
Allenatore in seconda: Francesco Conti
Responsabile Preparatori Atletici: Stefano Rapetti
Preparatore Atletico: Samuele Melotto
Preparatore Atletico: Paolo Solustri
Collaboratore Tecnico: Daniele Croce
Collaboratore Tecnico: Salvatore Foti
Collaboratore Tecnico: Fabio Micarelli
Preparatore dei Portieri: Paolo Di Sarno
5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cuore granata 69 - 2 mesi fa

    Ok lo staff,quando i giocatori.Rodriguez ieri sembrava gia’a Torino.che non si cominci a barboneggiare per qualche migliaia di euro se no l’effetto positivo che può portare un nuovo corso lo spegni subito con sti tira e molla di mercato che durano 15 anni targati Cairo.Cavolo 7 giorni al ritiro e siamo sempre alle solite.voglio ma non posso,come inizio non VA BENE.Dopo un annata come quella passata bisognerebbe iniziare a prendere qualcuno per accendere un minimo di speranza,spero di sbagliarmi ma Vagnati avrà un gran da fare per convincere a restare e a far venire i nuovi.solito film insomma.Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granata - 2 mesi fa

    Il nome che è una garanzia è Rapetti. Conosco molto bene la sua filosofia. Solustri è bravo ma da Rapetti ha molto molto molto da imparare. Se la dirigenza in primis e poi i calciatori lo lasceranno lavorare e lo seguiranno, dal punto di vista fisico si vedrà una squadra molto tosta sempre. Rapetti, per dirne una, è stato uno dei primi in Italia a capire l’importanza del riposo, del recupero. A volte, se non si sanno alternare periodi di lavoro intenso al riposo, i giocatori, inspiegabilmente, poi non rendono. Con Mourinho, era normale concedere anche 2 gg di riposo assoluto in settimana per staccare. Quindi ben arrivato e buon lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. aimo.marc_150 - 2 mesi fa

    Ora pensiamo alla squadra o rimandiamo in campo quei 11 bidono inguardabili?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Iv73 - 2 mesi fa

      Undici bidoni inguardabili……..invece quelli nuovi ….rodriguez, kurtic, borini….scarti del milan….e linetty scarto della samp………….questi che sono allora?????
      Mamma mia che tristezza!!!!!….SEMPRE PEGGIO!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        Scusa ma tu Linetty lo definisci scarto in che senso ? Linetty è un signor centrocampista. Non ha grandissima stazza ma ha forza tempra e resistenza. Esce sempre dal campo dopo aver dato tutto. Bravo tecnicamente. Io se lo si prende sono contento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy