La scintilla del cambiamento

Editoriale / La terza rimonta consecutiva è un segnale che non può passare inosservato: qualcosa nella testa del gruppo è scattato

di Nicolò Muggianu

Un indizio è un indizio, due indizi possono essere una coincidenza, ma tre indizi rappresentano una prova. Il “pazzo” Torino di Nicola rimonta ancora, per la terza volta consecutiva, riuscendo a rimettere in piedi un match che sembrava ormai chiuso in casa dell’Atalanta. Da 3-0 a 3-3 come non si vedeva in Serie A dal dicembre 2019, quando fu proprio il Torino di Mazzarri a farsi rimontare dal Verona dopo essere passato in vantaggio di tre reti. Fu proprio quella la prima sliding door della gestione del tecnico di San Vincenzo: il primo indizio, appunto, che contribuì ad aprire una frattura nello spogliatoio granata che deflagrò definitivamente 25 gennaio successivo, nel 0-7 casalingo proprio contro l’Atalanta di Gasperini.

BERGAMO, ITALY – FEBRUARY 06: Federico Bonzzoli of Torino FC celebrates with team mate Andrea Belotti after scoring their side’s third goal during the Serie A match between Atalanta BC and Torino FC at Gewiss Stadium on February 06, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Corsi e ricorsi storici, che in quel caso sancirono la fine dell’era Mazzarri e che oggi rappresentano invece la speranza di una scintilla del cambiamento per il nuovo Torino di Davide Nicola. Significativo, in questi termini, un dato che ben spiega la svolta caratteriale che l’ex tecnico del Genoa sta provando ad apportare alla sua squadra: in 18 partite il Torino di Giampaolo aveva perso 23 punti da situazione di vantaggio, mentre in tre partite quello di Nicola ne ha conquistati tre da situazioni di svantaggio (riuscendo a recuperare un 1-0, un 2-0 e un 3-0). È questo il dato che meglio rappresenta la sterzata caratteriale che il tecnico sta provando a dare a Belotti e compagni, che contro l’Atalanta hanno dimostrato quanto l’unione del gruppo possa fare la differenza anche in situazioni disperate.

BERGAMO, ITALY – FEBRUARY 06: Federico Bonzzoli of Torino FC celebrates after scoring their side’s third goal during the Serie A match between Atalanta BC and Torino FC at Gewiss Stadium on February 06, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

E sarà proprio questo lo spirito da cui dovrà ripartire il Torino, che con il pareggio di ieri non è riuscito comunque a fare passi in avanti rispetto alla zona salvezza. La vittoria dello Spezia in casa del Sassuolo rende infatti ancor più complicata la posizione della compagine granata, attesa da tre settimane di fuoco in ottica salvezza. Da qui al prossimo 26 febbraio, infatti, i granata affronteranno in rapida successione Genoa, Cagliari e Sassuolo in tre scontri che potrebbero fare la differenza tra la vita e la morte per il destino del Torino. Certo, affrontarli con lo spirito visto ieri in campo dal 25′ del primo tempo in poi è già un buon punto di partenza da cui ricominciare.

LE PAGELLE DI ATALANTA-TORINO 3-3

117 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Athletic - 2 settimane fa

    Seppur non abbia ancora vinto, Nicola ha comunque dato una scossa all’ambiente, ha sconfitto la rassegnazione e fatto tornare la voglia di lottare, adesso deve arrivare qualche vittoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maver - 3 settimane fa

    Non capisco perché nelle prossime tre accontentarsi di 7 punti.. ne faremo 9.. Forza TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ciccio76 - 3 settimane fa

    Ci aspettano 17 finali a partire dalle prossime 3 gare dove avremo di fronte squadre si alla portata ma agguerrite come mai. Il Cagliari si è molto rinforzato, Il Genoa gioca a un ritmo indiavolato e pressa forte e il Sassuolo ha sempre le sue individualità. Uscire con almeno 7 punti sarebbe un bel respiro di serie A ma ripeto attenzione dobbiamo confermare i progressi fatti intravedere. Speriamo di recuperare psicologicamente anche Sirigu perché mi sembra un po’ distratto usando un eufemismo , invece per quanto riguarda Zaza il suo posto credo sia la tribuna , indovina 1:partita su 5 e questi giocatori non servono alla salvezza.FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatadellabassa - 3 settimane fa

    Per me questa rimane la peggior squadra del campionato. Si mettono a giocare quando non c’è più niente da perdere. Ma sullo 0-0 e soprattutto quando c’è da vincere a tutti i costi, se la fanno sotto. Vedrete che tremarella sabato con il Genoa. Abbiamo bisogno dei 3 punti: così si va dritti in serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 3 settimane fa

      eh che palle

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. pupi - 3 settimane fa

    Un solo colpo di culo quest’anno, contro il Bologna siamo andati in vantaggio praticamente senza far gol. Ma poi abbiamo pensato bene di fare la cazzata e lasciare Soriano a tu per tu con il portiere. Analizzare i gol presi quest’anno è un incubo, a parte il rendimento di Sirigu (spesso anche jellato da conclusioni “strane” tipo il gol di Ilicic ieri), abbiamo preso una caterva di gol con giocatori avversari completamente soli davanti alla porta. E non erano degli Zaza qualunque. Se ogni partita lasci 3 o 4 occasioni a tu per tu contro il portiere non ne vinci mezza. E’ successo sia contro Benevento, Fiorentina e Atalanta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 settimane fa

      …e non hai citato le 4 palle goal sciupate dallo spezia contro di noi… anche li, sia in contropiede o con azioni manovrate… bisogna concedere molto meno se vogliono portare acasa tre punti in un ora e mezza, piuttosto che in un mese come sta avvenendo ancora adesso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granatadellabassa - 3 settimane fa

      Verissimo. Concediamo palle gol eclatanti. Praticamente li mettiamo davanti alla porta… Leggi i nomi e pensi di avere l’imbarazzo della scelta lì in difesa. E invece fanno a gara a chi fa peggio. Al momento salvo solo Buongiorno e Rodriguez che però hanno giocato pochissimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. mn1963 - 3 settimane fa

    L’Udinese ha vinto passando in vantaggio inizialmente con un autogoal a 5 minuti dalla fine. La classifica inizia a farsi preoccupante. Certo il Toro con tutti i suoi limiti non sa cosa siano i colpi di culo!!! Quest’anno zero!!!! Se non è sfiga questa…. non so più cosa pensare!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. abatta68 - 3 settimane fa

    Ragazzi sarà dura fino alla fine e se non abbiamo un gruppo unito capace di lottare in ogni partita, al pari delle tre squadre che già lo stanno facendo, difficile che si riesca a salvarsi. Anche perché lo spezia vince contro il sassuolo, il Genoa batte il napoli… dovevano essere queste due a unirsi al crotone e invece non è così. Oggi siamo tutto contenti del pari di bergamo ed è giusto così… ma stasera potremmo ritrovarci nella peggiore classifica di sempre, con sempre meno partite alla fine. Le prossime tre partite sono fondamentali… se non portiamo a casa almeno 7 punti le nostre possibilità di salvarci si dimezzano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Torocomesempre - 3 settimane fa

    Aggiungo: meno nomineremo C. meglio sarà. Tanto ora non servirebbe a nulla e poi sono scaramantico.
    Non pensiamo a ciò che sarebbe potuto essere se GP fosse stato licenziato primma e che non è stato. Non serve a nulla.
    Personalmente m’impegno (una specie di voto laico)a ignorare i profeti di sventura e i pessimisti perché “io ricordo il vero Toro, io c’ero, io non credo, io spero di sbagliarmi ma..” Sono ateo totale non credo in macumbe e fatture (a parte quelle dell’urologo del dentista e del meccanico) ma portatori di sfiga no grazie. Anche io “c’ero” ai tempi di Ferrini. Ma oggi preferisco concentrarmi sulla realtà e sul presente.
    Infine: abbiamo trovato un allenatore, vediamo di tenercelo caro, perché mi sa che è l’unico che possa salvarci e magari metterci tutti d’accordo.
    P. S. La classifica? Ieri ho goduto e l’orgasmo non si calcola con la media inglese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 3 settimane fa

      Se non credi, giustamente, a macumbe e fatture, non dovresti nemmeno preoccuparti dei portatori di sfiga proprio perché non possono esistere in base a quello che affermi e che mi trova pienamente d’accordo. Il fatto concreto è non confondere le critiche ragionate, legittime, od i timori sollevati da un anno indecente e dalla classifica preoccupante con il partito preso od i malefici vari. Ora la situazione sta sicuramente migliorando, ma la paura del peggio, visti i recenti trascorsi penso che sia comprensibile, senza scomodare i profeti di sventura.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torocomesempre - 3 settimane fa

        Anche io ho paura. Ma dopo decenni di tifo granata posso dirti che tra noi la retorica del passato e dei “belli e dannati”, oltre alla molto torinese (lo sono anche io almeno per metà) indulgenza all’autocommiserazione e al lamento hanno fatto tanti ma tanti danni. Non quanti Cairo, ne convengo, e di chi lo ha preceduto da Borsano in poi. Quanto ai profeti di sventura… Per carità, un po’d’ironia… O abbiamo perso anche quella?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Toroperduto - 3 settimane fa

      Scusa ma chi ti ha detto che se avessimo mandato via Giampaolo prima avremmo fatto meglio?
      Andiamo avanti a pareggi ne più ne meno che come con Gianpaolo.

      Il Genova ha cambiato ed ha svoltato noi perdonami no.

      Poi se per forza dobbiamo dire che Giampaolo è una merda mentre Nicola è una grande allora va bene diciamolo e siamo primi in classifica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. (El mulo) Carletto - 3 settimane fa

        Con Giampaolo (23 punti persi da situazioni di vantaggio, record europeo) non avremmo mai recuperato partite come quelle di Benevento.
        E a Bergamo sotto 0-3 avremmo preso un’imbarcata e probabilmente sarebbe finita con un altro 7-0 o punteggio simile.
        Basta sentire le dichiarazioni del dopo partita dell’uno e dell’altro.
        GP non ha minimamente inciso sulla mentalità del gruppo in 5 mesi. Nicola ci è riuscito in 4 giorni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toroperduto - 3 settimane fa

          Tre partite tre punti.
          Sta tenendo la media di Giampaolo.
          Vi cambia solo la percezione perché prima ci rimontavano adesso ci rimontano sempre pari sono sempre un punto vale.

          Se ha agito nella mente mi spieghi come è possibile che andiamo sempre in svantaggio?
          Potrei anche dire che è sempre sbagliato l’approccio alla partita visto che ci fanno sempre gol.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Torocomesempre - 3 settimane fa

    Oggi è il giorno dopo. Il giorno in cui guardo la classifica e penso ai punti che ci serviranno per evitare la b. Ancora 24, se la media degli ultimi anni non inganna. In 17 partite. È evidente che serve un’impresa (non un miracolo). La partita di ieri sembrava persa prima ancora di giocarla e invece abbiamo portato a casa un punto,e come l’abbiamo preso dimostra tante cose. Che le tabelle non servono a niente e che il Toro con Nicola sta cambiando. Di certo è un campionato anomalo, data l’assenza del pubblico e la scomparsa del fattore campo. Secondo me la chiave sta proprio qui, nello sfruttare a nostro favore questa anomalia. È vero, è un campionato in cui si segnano un po’ troppe reti, ma a maggior ragione, preso atto che la ns difesa è quel che è, mai come ora è importante segnarne una in più e il ns attacco, anche grazie all’ingresso a centrocampo di Mandragora, ieri si è fatto sentire. Sappiamo essere pericolosi, insomma. E allora io ci credo e non è solo il cuore a dirmelo.
    FORZA TORO SEMPRE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ezio 76 - 3 settimane fa

    Ci auguriamo tutti che che il cambiamento sia iniziato, ma occorre anche guardare in faccia la realtà, e la realtà dice che ieri abbiamo preso tre gol in quasi venti minuti, con la Fiorentina in 9 abbiamo combinato poco. Purtroppo non c’è solo la nota positiva che nelle ultime tre partite abbiamo recuperato il risultato, quindi la squadra sa reagire. Occorre vincere, e non è affatto facile, questo vuol dire segnare, ma soprattutto non vedere più gli errori marchiani in difesa visti sempre in queste tre partite. Questo senza puntare il dito contro Sirigu, Bremer o il Lyanco e Singo di turno. Qui Nicola deve lavorare parecchio, altrimenti tutto sarà inutile e il baratto della B sempre più vicino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 3 settimane fa

      Vero.
      È anche vero che giocare spesso senza portiere, non aiuta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ardi - 3 settimane fa

    Felice per ieri, anche se ad un certo punto ho sperato pure di vincerla, ma pessime due cose: la classifica è ulteriori peggiorata e deve giocare ancora il Parma; il portiere, quest’estate si parlava di Paleari in buon portiere del 92 che per non spendere circa un milione di euro, lo ha preso il Genoa, uno dei migliori della serie b e mi dicono che non sta sfigurando per niente a genova. Averlo avuto, proprio avremmo potuto avere almeno sette punti in più, lui è un esempio, ma molto calzante. Visto che non si è provveduto, ne ha prendere lui ne qualcun’altro ne in estate ne a gennaio, spero cerchino tra gli svincolati, Sirigu, in questo campionato ha la media di gol per tiro del 48% , il migliore, portiere è del verona quasi l’86%. Fate voi la differenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 3 settimane fa

      Paleari non se la cava male perché gioca Perin, per lui 2 partite 3 gol in saccoccia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. abatta68 - 3 settimane fa

    Finalmente l atteggiamento è quello giusto, ma è quello che tutte le squadre anche più scarse di noi hanno da inizio campionato. Il genoa ad esempio è più scarsa di noi di sicuro, ma ad oggi ha 8 punti in più! Noi impieghiamo un mese per fare i punti che gli altri fanno in un ora e mezza. Abbiamo genoa cagliari e sassuolo, almeno 7 punti altrimenti diventerà troppo dura pensare obbligatoriamente le prime 10 del campionato. Ieri abbiamo fatto un bel punti, ma non sarà sempre così. Oggi siamo tutti felici ma la classifica continua ad essere la stessa di GP, se non peggio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. (El mulo) Carletto - 3 settimane fa

      Sono d’accordo, ma io credo che Nicola abbia dato una svolta mentale al gruppo, cosa che né Mazzarri, né Longo, né Giampaolo erano riusciti a dare.
      Quindi voglio essere ottimista, anche se è chiaro che oramai i margini di errore si sono drasticamente ridotti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toroperduto - 3 settimane fa

        Boh.
        Benevento Toro andiamo sotto di 2 gol.
        Toro Fiorentina 10 contro 11 andiamo sotto.
        Atalanta Toro andiamo sotto 3 gol.

        Cazzo svolta mentale devastante!!!

        Occhio perché le prossime se vai sotto non è detto che recuperi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. crocian_786 - 3 settimane fa

    …e comunque sarà pur sempre un pareggio, ma stavolta, contro Gasperini, PER ME VALE UNA VITTORIA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. crocian_786 - 3 settimane fa

    Tutto ok. Sono molto contento anch’io.
    Il problema -al quale è doveroso non metterlo dietro le spalle- è che abbiamo un portiere di serie B a difenderci la porta.
    Poche chiacchiere: ho visto portieri fino a ieri non nominati tali fare parate salvapartite (e pure vittorie) come il portiere della Fiorentina, del Genoa, ecc…
    Da salvarsi so scorso anno anche per merito di Sirigi, a rretrocedere probabilmente anche grazie a Sirigu.
    Il mio non è un pensiero da domenica-mattina, ma una esternazione alla quale anche il mercato (in ottica 2021-2022) non ha saputo -more solito- ativarsi per tempo (come con Nicola non preso a Dicembre).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tommydado - 3 settimane fa

      Bisogna vedere se è un periodo negativo ho uno che rema contro se è il primo caso come penso che sia per la considerazione che ho di lui va sicuramente recuperato perché le sue qualità agonistiche sono indiscutibili e importanti per la squadra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il Giaguaro - 3 settimane fa

      Io ho visto un replay del gol di Bonazzoli dietro la porta di Sirigu… Mentre il ragazzo impazziva di gioia, tutta la squadra gli è corsa intorno, Sirigu non ha fatto il minimo gesto di esultanza!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. crocian_786 - 3 settimane fa

        …dunque mi hai già risposto…cioè è un gran bel casino

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. supafly - 2 settimane fa

        Per un portiere del suo livello (ricordiamoci che è pur sempre un nazionale) dopo aver preso 3 pere a quel modo, non penso che fosse dell’umore di festeggiare, piuttosto di sotterrarsi sotto terra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Gigiotto - 3 settimane fa

    Non credo che con il Sassuolo sia uno scontro diretto…
    Non illudiamoci , perché non abbiamo fatto un granché negli scontri diretti precedenti, speriamo che il vento stia cambiando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Giaguaro 66 - 3 settimane fa

    Ci manca solo più recuperare Sirigu dei due anni passati, spero Nicola riesca nel miracolo. Ha perso la reattività, ieri sul goal di Muriel ed in altre occasioni era davvero evidente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. FuriaGRANATA - 3 settimane fa

    Nicola avanti così.
    Orgoglioso di avere come capitano un uomo come Belotti
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giaguaro 66 - 3 settimane fa

      Un meno uno incomprensibile…boh spero che chi l’ha messo sia un gobbo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toroatene - 3 settimane fa

        Di sicuro un gobbo infiltrato, fratello giaguaro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 3 settimane fa

      Solo lui poteva mettere a tacare gli insulti vergognosi della stampa di scorsa settimana(però nessuno ha detto che a Milenkovic sono dati e confermati due turni) in questo modo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Maurone - 3 settimane fa

        Evidentemente tanto innocente Milenkovic non era. Peraltro il Gallo ha fatto benissimo a ricordare a tutti di non essere ne Chiarugi, ne Inzaghi, ne Giaccherini

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toroatene - 3 settimane fa

          Né allegri

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Rimbaud - 3 settimane fa

    Questo è un pareggio che comunque può far guardare avanti con ottimismo. Considerato anche il “deja-vu” che questa partita presentava. Recuperare 3 gol all’Atalanta e non prenderne altre 4 significa che la squadra ha forti convinzioni di quello che può fare. E’ un segnale importantissimo, anche se i punti sono pochi. Poi per cambiare marcia dobbiamo vincere le prossime. La squadra non è morta e ha comunque dei valori tecnici e mentali importanti. Nicola sta facendo un buon lavoro nella misura in cui credo che il peggior limite di questa squadra fosse mentale. L’innesto di Mandragora ha già cambiato in parte il centrocampo a mio parere, vedere il pallone servito a belotti in occasione del rigore. E anche Rincon ora non è più costretto a magre figure dettate da una posizione non sua.
    E’ presto per giudicare, a Nicola comunque si chiedeva di compattare la squadra attorno all’obiettivo e di lottare senza arrendersi su ogni campo e per ora direi che ci sta riuscendo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Guevara2019 - 3 settimane fa

    Chiunque di noi ha visto la cura Nicola, ieri sul 3 a 0 tempo fa avremmo sbracato.

    Ora però con Genoa e Cagliari devono arrivare i 6 punti, non ci si salva solo pareggiando.

    Mandragora ha dato equilibrio in un centrocampo ed è stato a mio parere un esordio positivo, ora aspettiamo i goal di Sanabria e le chances di salvarsi aumenteranno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. tric - 3 settimane fa

    E’ vero, ora bisogna vincere, ma almeno ci sono i presupposti per farlo. Rimane da recuperare un portiere. Non so cosa succeda a Sirigu: farà vita da atleta o forse no? un crollo così verticale deve avere un motivo. Dai, Nicola, scoprilo. Non escluderei di utilizzare Ujkani (Vania mi terrorizza).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Aca Toro - 3 settimane fa

    Scusate mi sono dimenticato di dire una cosa molto importante …

    ATALANTA SUCA

    buona domenica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 3 settimane fa

      Tre meno da inutili idioti….
      Cairo vattene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pau - 3 settimane fa

      Finalmente qualcuno che la chiama col suo nome e non Dea. ci dev’essere qualcuno che non apprezza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Maurone - 3 settimane fa

    Io sono un vecchio ripetitivo. Mi piace ricordare come in Verona – Torino menzionato Baselli uscì infortunato al 65’ circa sull 1-3. Sarà solo un caso che le tre attuali rimonte siano avvenute dopo che il miglior centrocampista in rosa e’ rientrato? Spero di no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. ForzaToro - 3 settimane fa

    Analizzando le prestazioni e gli episodi avremmo meritato di piu’ nelle ultime 3 partite…ieri il Genoa con 2 tiri in porta ha portato a casa i 3 punti subendo tutta la partita…nel calcio un pizzico di fortuna ci vuole…nella buona sorte ci metto anche le “sviste” arbitrali (rigore assurdo per il Benevento sullo 0a0 e rigore non dato a noi contro la Viola sempre sullo 0a0)…Giampaolo parlava di esorcisti e psicanalisti, quando in verita’ servibbero entrambi per lui per la sua aria spenta, il modulo utilizzato e i cambi che faceva sempre in ritardo…Nicola e’ quello che ci serve (e quello che ci sarebbe servito dall’inizio)…il prossimo ripartirei da Lui…comunque vada…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spiritolibero - 3 settimane fa

      Daccordo con te Togliere subito il Punt e Mes a Nicola e rinnovargli subito il contratto Ricominciare con lui l’anno prossimo comunque vada quest’anno Lui è il migliore di tutti Continuerò a ripeterlo fino alla nausea e farò venire la nausea pure a Cairo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 3 settimane fa

        …Ballardini : Genoa = Nicola : Toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

        Non tarpare le ali e non legare le mani al nostro grande presidente.
        Lui ci vuole bene
        Abbiamo un bel presidente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. spiritolibero - 3 settimane fa

          Visto che da solo non la vuole capire glielo ricorderò continuamente fino a farlo vomitare Non io personalmente glielo dirò ma una persona che lo vede regolarmente e che gli riporterà cosa penso della questione Nicola Fino a farlo svenire

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Toroatene - 3 settimane fa

        Il calcio pane e salame è il calcio da Toro, del Toro . Nicola ci stai riportando ai nostri valori. Dita incrociate per Genoa e Cagliari. 6 punti!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. crocian_786 - 3 settimane fa

      e allora aggiungo pure rigore a 5 dalla fine per il Napoli ieri col Genoa NON DATO!!! che sia già tutto deciso???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Macs - 3 settimane fa

        Se siamo in questa situazione bisogna prendersela con chi va in campo. Persone strapagate che fanno solo capricci. Mi dispiace per quei pochi che ci mettono l’anima con la speranza che a qualcuno di questi parassiti venga voglia di correre. Cairo avrà le sue colpe, ma il contratto dovrebbe essere stipulato in base ai punti conquistati, altrimenti…. Temo facciano danni pure a vendemmiare, ste zecche..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Messere Granata - 3 settimane fa

    Come sempre. Qualcuno vede “scintille” e altri vedono solo dei fiochi “lumini” di arte cineraria. “Ricordati che devi morire!!”. E chi sé lo scorda!! Grazie a chi ci ammonisce di continuare a camminare sui ceci, ma non sulla “moquette”. Troppo comodo. Sul marmo!! Buona Domenica fratelli di tifo, permeata dalla contrizione e dalla espiazione. In fondo essere tifosi del Toro è una vocazione. Anzi, una “Fede”. Niente gioia. Al massimo un po’ di “letizia” per i più speranzosi e ottimisti. Ma poca, neh!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Benzorogranata - 3 settimane fa

      Messere la vita è unica e viaggia tutti i giorni sul filo del rasoio : viverla col sorriso ed ottimismo non è da stolti ma da intelligenti …. o si fa come Berengario ?!!!! …. FT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Messere Granata - 3 settimane fa

        Appunto. Leggere le solite litanie dei catastrofisti è deprimente. Smile, please!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 3 settimane fa

          Anche leggere la realtà degli ultimi 15 anni lo è

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ForzaToro - 3 settimane fa

      Faccio parte del gruppo degli ottimisti e degli amanti della vita…il calcio e’ uno sport e come tale deve essere preso…i problemi sono altri…l’esasperazione nei commenti (che sfocia in rabbia e odio) non la sopporto ne’ qui ne’ allo stadio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. user-15014553 - 3 settimane fa

    Ora tocca vincere …davanti corrono spedite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. mp63 - 3 settimane fa

    Forse cosa manca in difesa è un Moretti. Sembra che tra loro, chiunque giochi, manchi sempre l’intesa. Poi Nicola si doveva ingaggiare a inizio campionato. E’ uno da toro. Non un professore con idee e filosofia di gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 settimane fa

      …prima di tutto manca il centrale piede sx. poi se Rodriguez puo’ farlo a mio parere e’ quello che piu’ si avvicina al grande Emiliano Moretti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Maurone - 3 settimane fa

      Bravo! Umile, spesso al posto giusto al momento giusto, buono stacco di testa. Quanto ci manca? Ma hai visto ieri quanto i nostri “centrali di dx e di sx “ erano fuori posizione sul loro secondo e terzo gol? Cosa ci faceva Izzo su Malinkvsky nel cerchio di centrocampo per farsi poi saltare come un palo? Cosa faceva Bremer in mezzo sempre sul secondo gol? Chi doveva intervenire sulla ribattuta, tutt’altro che buona di Sirigu sul primo tiro di Murial nel 3 gol? Poi diciamo pure che le colpe son di Sirigu, ma su chi doveva coprire tra Muriel, a dx, Malinkvsky treno centrale e Gisens che arriva a sx non marcato da nessuno, che tira di prima colpendolo? E ultima domanda: sempre tutti sicuri che un bel centrale non servisse ne questa estate ne a Gennaio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. pupi - 3 settimane fa

    Nelle ultime 10 partite, compresa CI, ne abbiamo persa una (non conto i rigori in CI). Significa che nelle ultime 9 gare in campionato abbiamo fatto 10 punti, 7 da GP e 3 da Nicola. Tea l’altro le rimonte sono iniziate contro il Verona. Ciò detto a una rimonta si da un’enfasi posittiva maggiore rispetto al fatto di subire la rimonta. Ma c’è una cosa che non cambia: la matematica. Se ogni tanto non si vince con i pareggi, anche contro grandi squadre, risultano inutili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pupi - 3 settimane fa

      Io mi chiedo dove il T9 trovi certe parole?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Toroperduto - 3 settimane fa

      Pupi.
      Fattene una ragione la matematica non piace peccato che sia l’unica che conti come dici tu!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Aca Toro - 3 settimane fa

    l’atteggiamento è completamente diverso … sono certo al 100% che con Nicola dall’inizio sarebbe stata un’ altra storia.Lo dico con tutto lo scetticismo e il terrore di ospitare un longo-like quando è stato fatto il suo nome.

    Nicola è un guerriero che sa dove mettere i giocatori e sa come motivarli a dovere. Mi sembra bene Mandragora anche se ci vuole tempo. Sirigu sta vivendo un annata no evidentemente … spero si riprenda presto.

    Sono veramente curioso di vedere Sanabria accanto al nostro GRANDE INSOSTITUIBILE CAPITANO

    FORZA NICOLA FORZA TORINO TI PUOI SALVARE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

    Io direi che questo è un pareggio che sa, non dico di vittoria, di svolta caratteriale. Continuo a pensare che questa squadra non è eccellente ma nemmeno da questa posizione in classifica, non scherziamo. Le prossime 3 partite diranno davvero chi siamo….Faccio un’appello ai fratelli Granata: Cerchiamo di sostenere Sirigu, probabilmente è in un momento psicologicamente difficile, è capitato a tutti i più grandi portieri del mondo, pensare come ho letto in qualche commento che lo faccia apposta perché vuole andare via è, secondo me, pura follia soprattutto in questo anno in cui si gioca l’Europeo. Per 3 stagioni ci ha salvato letteralmente il culo con una continuità di rendimento pazzesca, non mi sembra carino leggere certe stroncature… Il ruolo del portiere è psicologicamente più delicato e contestandolo non lo aiuteremo di sicuro…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aca Toro - 3 settimane fa

      Mi associo … purtroppo nella foga a volte si scrive senza pensare. Il portiere è da solo con i suo spettri se perde sicurezza in se stesso è la fine

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 3 settimane fa

        Bravi…inconcepibile scrivere insulti ai giocatori della propria squadra del cuore..mi passa la voglia di venire qui a leggere…vabbè facciamo che quando leggo i nomi dei soliti insultati gli dico il – senza leggere e passo avanti!…forza Sirigu ! forza Zaza ! forza Verdi!..forza Toro…sono di nuovo orgoglioso di tutti! questo è il Toro che mi fa pentire di aver disdetto la pay-TV!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fantomen - 3 settimane fa

      Sono d’accordo……per 4 anni ci ha salvato il culo adesso noi dobbiamo sostenerlo e aiutarlo e soprattutto dobbiamo dimenticare il duo Vagnati/cairo fino alla salvezza…….appena raggiunta poi ci scateniamo contro coloro ci hanno messo in questa situazione per incapacità dilettantistiche ……ora uniti veniamo fuori sa questa palude

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Maurone - 3 settimane fa

      Finalmente uno on il cervello, neanche avessimo Yashin in panca e non lo facessimo giocare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Maurone - 3 settimane fa

      Finalmente uno con il cervello e senza pregiudizi. Neanche avessimo Yashin in panca e non lo facessimo giocare. Sirigu sta vivendo un momento no: ma se una difesa lascia per 3 volte in 7 minuti uomo scoperto, prima in centro, poi a sx, poi a dx, il portiere può solo ballare nell’area piccola e rinviare male o dentro la propria porta. Piuttosto chiediamoci come sia possibile che Muriel si trovi senza avversario a meno di 2 metri 2 volte in 2 minuti: in una sbaglia il tiro e pesca esattamente dall altra parte un altro uomo libero senza avversari a 2 metri dalla linea di fondo è a 5 dal palo opposto cui aveva mirato, nell altra tira sul primo palo da 4 metri, Sirigu para ma non trattiene, e Muriel è più rapido di 2, dico 2 difensori. Poi tutti a dire che un centrale forte non serviva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Mestregranata - 3 settimane fa

    Sono felice di constatare che la squadra è viva ed ha voglia di lottare. Ma vedere che le squadre che inseguiamo non perdono colpi ma anzi ottengono risultati contrari alle mie aspettative non mi fa restar sereno.Quindi le prossime partite scontri diretti bisogna vincere e vincere. Vediamo da più stagioni che alla prova del nove noi manchiamo sempre. Voglio gioire le prossime gare e vedere il Toro battere una delle prime pure. Possibile che a noi non deve mai capitare un risultato inaspettato e vederlo fare solo alle altre?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. GlennGould - 3 settimane fa

    Chi si limita a sottolineare che abbiamo fatto solo tre punti in tre partite con Nicola, o scrive solo per fare polemica e destabilizzare volutamente l’ambiente, o capisce di calcio quanto io di baseball.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Benzorogranata - 3 settimane fa

      Applausi : GlennG ari-bentornato …. FT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 3 settimane fa

        ..bravi mi associo anch’io! Qua veramente c’è da pensare ad infiltrati gobbi!..proprio adesso che la squadra sta incarnando i valori Granata qualcuno cerca di destabilizzare?…che? un Toro così al prossimo derby darebbe fastidio?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 #prexit - 3 settimane fa

      Ti stimo, non scrivi mai a vanvera e siccome giù mi hai risposto voglio fare lo stesso con te, sicuro che saprai cogliere il senso di ciò che scrivo. Voglio solo dire, in estrema sintesi, che ormai da quasi due anni le proviamo tutte ma senza riuscire a cavare un ragno dal buco e non certo per colpa degli allenatori di turno. Con Mazzarri il problema era il non gioco (ma i punti arrivavano in qualche modo), è stato preso Longo per incidere sull’aspetto caratteriale e motivazionale ma è andata peggio. E’ stato chiamato Giampaolo per rifondare e dare alla squadra un gioco spumeggiante ma le cose non sono cambiate di una virgola, pur intravedendosi un gioco in embrione, ucciso però sul nascere dalla mancata rivoluzione, assolutamente necessaria. E’ stato chiamato Nicola per cambiare l’inerzia di un campionato che ci vede ormai incapaci di vincere almeno una volta al mese, non dico tanto. E’ sparito subito quell’accenno di gioco manovrato che Giampaolo ha provato a far entrare in testa ai giocatori, lasciando il posto, sicuramente, a una maggiore verve e a un’intensità insolita, ottimi segnali. Ma il problema resta tale e quale a prima: non si vince, a momenti si perde in 11 contro 9, rimontiamo l’Atalanta dopo esserci fatti sbattere per 30 minuti come un tappeto dal balcone. Gira e rigira continuiamo a galleggiare sull’orlo del baratro mentre altre tre partite sono andate via. Non faccio altro che prendere atto di ciò e non riesco a stare sereno. Lungi da me voler destabilizzare l’ambiente, anzi, cerco nel mio piccolo di far tenere i piedi ben saldi a terra perchè, ripeto, sono ormai quasi due anni che viviamo di illusioni effimere. Facciamo passare le prossime tre gare e vediamo quanti punti saremo riusciti a mettere in cascina, se ci stabilizziamo nei 90 minuti senza ritrovarci a ogni partita costretti a rincorrere chicchessia. Stai ben certo che sarò in prima fila a far squillar le trombe, Cairo o non Cairo. E detto per inciso, per me Nicola è assolutamente incolpevole come lo erano Giampaolo, Longo e Mazzarri: la coperta quella è, anche con Sanabria e Mandragora. Forse un pelino più carina ma quella è.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Ciccio Graziani - 3 settimane fa

    La squadra è viva, ora serve qualche vittoria, solo con i pareggi si fa poca strada

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. leggendagranata - 3 settimane fa

    Nicola sta avendo alcuni meriti: la squadra corre per 90′, mentre prima si afflosciava dopo 45′-50′, probabilmente anche perchè non corre più a sproposito; ha riportato finalmente Rincon nel suo ruolo, quello di incontrista/incursore (pensarlo come regista è come se si fosse affidato quel compito a un Gattuso); fa i cambi giusti al momento giusto (esemplare quello Ansaldi/Baselli per Lukic/Murru); non ha paura a mettere in campo qualità (Verdi e Baselli) e ricorre al tridente, che è la formula con cui dai tempi di Longo non si è mai perso. Certo ieri si è avvantaggiato della buona prova di Mandragora. Ma c’ è anche da dire che nei primi 25′ si è visto un film dell’ orrore, con Ilicic che sulla fascia sinistra faceva quel che voleva contro Bremer e Murru. Su entrambi ho più di una perplessità. Comunque, la situazione è ancora molto critica e non è detto che si riesca sempre a recuperare da situazioni di svantaggio. Per salvarsi è necessario che la squadra impari ad andare in vantaggio e a difenderlo fino alla fine. La partita di ieri ha ancora una volta confermato che i problemi del Toro non erano in attacco, dove tutto sommato ce la caviamo, ma in difesa e, soprattutto, a centrocampo, il reparto che finora ci aveva procurato più guai. L’ arrivo di Mandragora e il diverso compito affidato a Rincon potrebbero essere la soluzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 3 settimane fa

      E il rientro di Baselli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. renato (quello vero) - 3 settimane fa

        Aggiungerei anche che ieri la squadra, nel bene e nel male, ha giocato in 11 e non nei soliti 9 o 10. Tolto Linetty, al momento uno dei giocatori più inutili che abbia visto ultimamente, e tolto anche Zaza la squadra comincia finalmente a macinare un po’ di gioco dal centrocampo in su.
        Ha ragione Mimmo quando dice che nonostante tutto siamo sempre nella bagna però bisogna anche ammettere che il carattere visto nell’ultimo mese erano anni che non lo vedevamo.
        Continuo ad essere fiducioso, certo che ogni passo d’ora in poi dovrà essere più “concreto” ma comunque credo ancora ad una rimonta che al momento sembra molto impegnativa…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. bordeauxgranata - 3 settimane fa

    Mi duole dirlo ,perché nonostante l odio per questa società vorrei che ci salviamo, ma credo che sia tardi. Le dirette concorrenti macinano punti, lentamente ma lo fanno, vincono ogni tanto ed eccetto il Crotone non sono squadre scarse, anzi…
    Felice di essere smentito facendo bottino pieno le prossime 2/3, ma la sensazione é che ci siamo rovinati il campionato i primi 3 mesi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aca Toro - 3 settimane fa

      è vero che ci siamo rovinati i primi tre mesi però non è finita finchè non è finita! Si può ancora fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gra67 - 3 settimane fa

      Non era finita ieri sul 3 a 0 come non è finito il campionato!! Siamo solo a metà strada e con un Nicola in più!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Toro_felix - 3 settimane fa

      Scusa io già sono tiepido come tifoso, e tendente a scoraggiarmi, ma tu per che squadra tifi allora? Non sono queste cose da scrivere a mio parere, sarebbe meglio che concretizzassi in altro modo il tuo odio per Cairo (ha tante attività che puoi colpire), che lo sappiamo, sbaglia sempre all’ultima mossa, ma ora ha comprato giocatori necessari, non ha ceduto (per fortuna) Bonazzoli, ha recuperato Baselli…. Pensa se avessimo avuto questa rosa a Settembre.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. puliciclone11 - 3 settimane fa

    E’ chiaro che bisogna attaccarsi ad ogni aspetto positivo e cercare di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno per non cadere nella depressione più cupa. In fondo siamo in una posizione scomoda solo per colpa nostra e di tutte le componenti della società e che a vari livelli l’hanno determinata (in primis la proprietà e dirigenza che non sono state in grado di creare una struttura degna di questo nome). Allo stesso tempo dobbiamo mantenere un certo equilibrio nelle nostre analisi e non possiamo dimenticare che vi sono delle lacune evidenti e che non si può sempre sperare di fare due o più goal per portare a casa quando va bene un punto a fronte di concorrenti che ne incamerano 3. Un giorno o l’altro diventeremo un caso di studio per trattati di psicoanalisi (in primis noi fedeli tifosi) per come si riesca a passare in una frazione di secondo dall’esaltazione alla depressione per attendere sempre la prossima svolta che non arriva mai. Così come non ha una spiegazione logica e razionale il fatto che in campo si facciano cose egregie e in un amen si compiano errori madornali e letali. Dura la vita da tifoso granata ma non la cambierei con nessuna altra squadra. Sempre FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Maurone - 3 settimane fa

      Noi tifosi siamo quanto meno incostanti. Scorrete per piacere i commenti su questo è altri siti sino al 40’ del primo tempo di ieri. Io ho persino letto consigli (sic!,) alla nostra incompetente dirigenza di richiamare Giampaolo cacciando Nicola. Ma è normale?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

    Nicola sta rincompattando la squadra attorno ad un chiaro obiettivo e secondo me anche contro i vertici societari provando a recuperare calciatori che saranno fondamentali in ottica salvezza quali Zaza e N’kolou. È una vecchia tecnica di marketing dei direttori commerciali usata per motivare la forza vendita “i conti li faremo alla fine, raggiungiamo l’obiettivo di fatturato poi ci sediamo tutti insieme faccia a faccia davanti a quelli che scaldano le sedie senza fare nulla”.
    Il cerchio in mezzo al campo è un chiaro segnale “qui ci siamo solo noi, e questa cosa appartiene solo a noi da qui non esce nulla”

    Ribadisco poi una cosa il 4 maggio sarebbe bello non vedere Cairo Comi e Vagnati al colle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. morantony - 3 settimane fa

      con l’inserimento di Sanabria Zaza il campo non lo vedrà più e direi era ora!
      Vanifica tutto quello che passa dalle sue parti, fa una marea di falli in attacco, è egoista e la porta non la vede mai.

      Mai più in campo per favore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

        Non ho le competenze per dirti se hai ragione o meno.
        L’importante è che qualcuno la butti dentro o faccia spazio per chi la butta dentro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Toro_felix - 3 settimane fa

        La mio domanda è, Zaza li ha fatti stancare? Ha tolto peso a Belotti? Se mi dite si, una sua utilità nei 90′ l’ha. Poi arriva Bonazzoli. E speriamo nel nuovo arrivato entro poche partite.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Nero77 - 3 settimane fa

    Per colpa della miopia e dell arroganza della nostra società abbiamo sprecato il girone d andata.Bastava poco,un allenatore pratico,un uomo d ordine a centrocampo ed avremmo evitato tanti patemi.Adesso incrociamo le dita e testa bassa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. AustraliaGranata - 3 settimane fa

    Speriamo veramente di svoltare. Tre rimonte sono un bel segnale (sopratutto questa) ma bisogna tornare a vincere a tutti i costi. Guardavo che per trovare un attacco che ha fatto meglio di noi, bisogna salire fino all`ottavo posto (Sassuolo) ma il vero problema quest`anno sono i troppi goals presi. San Sirigu non fa piu` miracoli (mi rifiuto di credere che lo faccia di proposito ma piuttosto che i due anni da San Sirigu siano stati tra i migliori della sua carriera e ci sta che sia in calo purtroppo…) e chi piu` chi meno, ha delle amnesie che ci costano subito il goal. Ci vuole anche fortuna (l`anno dei 63 punti di Mazzarri ci girava tutto bene e pochi sembrano ricordarselo) quest`anno non ne abbiamo molta. Dai ragazzi che si puo` fare e probabilmete Nicola e` l`allenatore giusto per questa situazione e spero che comunque vada sia riconfermato. FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pacman - 3 settimane fa

      Australia non è vero che nell’anno di Mazzarri ci girava tutto bene, abbiamo subito più forti arbitrali noi che tutte le restanti squadre di serie A messe insieme. Con arbitraggi normali ci saremmo giocato il quarto posto fino alla fine del campionato. Bisogna smetterla di levare meriti sempre a noi stessi: quell’anno la squadra girava alla grande e giocava come doveva giocare per poter ottenere il massimo dei risultati, e ci riusciva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pacman - 3 settimane fa

      Torti arbitrali.. non forti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Mimmo75 #prexit - 3 settimane fa

    Tre rimonte: una contro una neopromossa, una miracolosa e sul filo di lana, in doppia superiorità numerica, contro una squadra sciancata quasi quanto noi e quella di ieri, di valore sicuramente, ma contro una squadra che ha retto fisicamente solo mezz’ora, avendo giocato una gara impegnativa due giorni prima. Questo editoriale fa male al Toro e a tutti i suoi tifosi. Non è il tempo di esaltarsi parlando di scintille. Tre partite, tre punti: con questa media si retrocede. Nicola è stato preso per far punti in fretta, non per costruire dalle fondamenta. Dopo queste prime tre partite, ci fosse stata la scintilla, avremmo dovuto aver raccolto almeno 5 punti, minimo proprio. Siamo a tre, gli stessi raccolti nelle ultime tre partite con Giampaolo. Piantatela di esaltarvi per così poco, lo dico con tutta la passione che ho per il nostro Toro. Riparliamone dopo le prossime tre gare, quando, se avremo raccolto almeno 7 punti, potremo iniziare a respirare con cognizione di causa. Ad oggi, in classifica, siamo messi peggio di quando c’era Giampaolo (e non è che stessimo bene) e tre nostre dirette concorrenti hanno una partita in meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 settimane fa

      Pensieri cinici, spietati, i tuoi.
      Ma anche parzialmente veri. Dati alla mano, totalmente veri.
      Ma un cambiamento c’è stato. Con Gianpaolo le ultime tre partite non le avremmo recuperate, soprattutto quella di ieri.
      E ricordi contro lo Spezia? 80 minuti in superiorità numerica senza fare nulla…
      Ieri sotto tre a zero mi è successa una cosa strana e impensabile fino a un poco tempo prima.
      Ho pensato “non la perdiamo “. Questa non la perdiamo. Non era una sensazione nè una speranza. È che la squadra aveva un altro spirito.
      La squadra tranne Sirigu. Lui è rimasto ancora spento. Mi chiedo perché e fino a quando

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 #prexit - 3 settimane fa

        Ti assicuro che non sono ne cinico ne spietato. Realista. Parliamo delle rimonte come se fossero vittorie, dimenticando che se rimonti è perché ti hanno messo sotto. Non butto a mare il bambino e l’acqua sporca, colgo la positività della reazione e spero che le cose possano andare sempre meglio. Quel che non condivido è l’esaltazione che colgo. Perché c’è differenza tra il rimontare un gol a uno squadrone e i pareggi strappati delle ultime tre partite. Siamo tornati al Toro che se non andava sotto non reagiva. È una coperta corta che tiri da un lato scoprendo l’altro. Molti se la prendono con Sirigu che ha sicuramente sbagliato ieri, però dimenticano che nella prima mezz’ora la Dea ci ha stritolati e il risultato era giustissimo. Dimenticano che due giorni prima la Dea aveva affrontato il Napoli in coppa e che hanno avuto un crollo fisico verticale e le fasce, loro punto di forza, menomate dalle assenza. Bravissimi noi a crederci e a rimontare, chi lo nega? Però se non contestualizziamo come sono arrivate queste rimonte rischiamo di prendere un treno in faccia. Ripeto e concludo: Nicola è stato preso per dare una scossa alla classifica, facendo punti (da contratto dovrà salvarci e tenere una media di almeno 1.4 a partita), non per costruire un gruppo (esiste da 3 anni sto gruppo) o menate del genere buone solo a giustificare le mancate vittorie. Il tempo corre, le gare a disposizione sono diminuite e la nostra classifica resta pericolosissima. La scintilla rischia di farci esplodere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tommydado - 3 settimane fa

          Ma basta sto fallito di Giampaolo è stato per me il più grosso errore di cairo ed è tutto detto …sarà dura salvarsi ma almeno sono sicuro che da qui a fine campionato vedremo partite da toro poi come va va ma almeno uscire dal campo sempre a testa alta forza toro forza ragnarr Nicola

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Ku - 3 settimane fa

          Credo ci vada del sano realismo, enfatizzare tutti a prescindere e sminuirci mi sembra esagerato. Super Atalanta nei primi 25 minuti o polli noi? Primo gol da palla regalata con una punizione a sorpresa assurda, e Sirigu che dorme. Secondo gol Izzo buca anticipo e crea superiorità numerica, Sirigu ancora peggio…..
          E sullo 0-0 girata di Zaza che esce. L’Atalanta bella squadra ma si trova 3-0 limitandosi a tenere il campo e calciando 3 volte nello specchio facendo 2 gol che pochi portieri avrebbero subito. Sirigu ci ha salvato lo scorso anno ma ora siamo onesti, ci sta costando non meno di 10 punti! Ora però ci vuole una svolta, o si retrocede trovando lo spirito Toro e un’identità che però non sono sufficienti dopo i 18 turni di apatia del maestro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. gianni bui - 3 settimane fa

            Infatti dovevamo vincerla noi ieri. Anche nei primi 25′ non mi sembra che ci avessero surclassato. E poi vado controcorrente e dico che Murru mi è piaciuto, avendo fatto dei recuperi non indifferenti

            Mi piace Non mi piace
          2. Tommydado - 3 settimane fa

            Si anche a me è piaciuto Murro …ma devo dire che quando la squadra gira è gioca per vincere tutti i singoli trovano la forza agonistica che ti fa tirare fuori quel qualcosa in più vedasi murro zaza verdi bonazzoli rincon breme tutti risuscitati non dimentichiamo l’azione dell’ultimo gol verdi bonazzoli gol da manuale del calcio

            Mi piace Non mi piace
        3. Giaguaro 66 - 3 settimane fa

          Basta Mimmo sono arrivato a pensare che porti anche sfiga e questo mi dispiace perché in teoria sei lontanamente un tifoso del Toro…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

      Hai ragione Mimmo, adesso con Genoa e Cagliari bisogna vincere, non c’è rimonta che tenga, non c’è pareggio che tenga… solo la vittoria. E poi forse potremmo parlare di svolta e dei meriti di Nicola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toro_felix - 3 settimane fa

        Se vinciamo con il Genoa si va a Superga a piedi partendo da Po ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toro_felix - 3 settimane fa

          DAi sarà un meno per sbaglio o antipatia.

          “quando la squadra gira è gioca per vincere tutti i singoli trovano la forza agonistica che ti fa tirare fuori quel qualcosa in più” non ci credo troppo, perchè allora MEITE’ nel milan dovrebbe fare sfracelli che non ha ancora fatto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Toro_felix - 3 settimane fa

          Francamente voi dei “meno” pensate che vinceremo facile contro il Genoa? La miglior squadra nel periodo? Siete degli invidiabili ottimisti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. subcomandante - 3 settimane fa

      Ma basta cazzo. Ora siamo peggio di quando c’era Giampaolo..quando c’era lui eravamo peggio di quando c’era Longo..e prima eravamo peggio di quando c’era Mazzarri. Basta con sto cazzo di disfattismo di un certo tifoso del toro che ha rotto i cogl. Siamo nella merd ok si sa, Nicola in 3 partite ha cambiato l’atteggiamento cosa doveva fare ? Toccare sulla testa i giocatori e trasformarli in quelli del Liverpool ? Fare 5 punti ? Si, per quello doveva farne 9 ! Ma lasciamolo stare e piuttosto pensiamo a chi è il danno di questa società.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 #prexit - 3 settimane fa

        Forse non è chiaro che non sto criticando Nicola ma proprio la società.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. subcomandante - 3 settimane fa

          Ok allora scusami ho frainteso. Purtroppo la società è “intoccabile” specialmente con gli stadi chiusi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. GlennGould - 3 settimane fa

          Hai uno strano modo, ed uso un eufemismo, di criticare la società.
          Io leggo i tuoi post e leggo disfattismo, anche abbastanza mirato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mimmo75 #prexit - 3 settimane fa

            Spiegati meglio. Ma ti assicuro che il mio non è disfattismo, un qualcosa che non mi appartiene.

            Mi piace Non mi piace
    4. Il_Principe_della_Zolla - 3 settimane fa

      La scintilla del cambiamento: per ora non è cambiato niente, anzi. Il grande liquidatore del Toro è saldamente in cabina di comando, la squadra mostra la stessa schizofrenia degli ultimi 15 mesi, in panchina siamo passati dal teorico del calcio all’assistente sociale ma la musica è sempre quella, in classifica galleggiamo sopra la linea pronti ad affondare al primo allungo di squadre senza capo né cosa come la nostra. Ma a noi basta la scintilla, siamo di bocca buona. Ci vuole ben altro, e già domenica è last call.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. pandaniels - 3 settimane fa

      (Per la precisione, nelle ultime tre Giampaolo ne aveva fatti 2.)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 #prexit - 3 settimane fa

        Tre. La matematica non è un’opinione e le gare di Coppa Italia non hanno punti in palio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. pandaniels - 3 settimane fa

          Mimmo non volgio far polemica, ma nelle ultime 3 di campionato con Giampaolo in panchina: Torino Verona 1-1 Milan Torino 2-0 Torino Spezia 0-0 Totale Punti 2.
          Poi ogni parere è rispettabile pro/contro. Con stima FVCG

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Robertina - 3 settimane fa

      chi parla ancora di Giampaolo non è un vero granata…..

      s p a r i s c i

      SEI DEPRIMENTE!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy