Toro, riduzione dei ricavi e taglio dei costi: cosa aspettarsi dal bilancio 2020

Toro, riduzione dei ricavi e taglio dei costi: cosa aspettarsi dal bilancio 2020

Inchiesta TN – Parte 9 / Il possibile scenario economico-finanziario del Torino al 31 dicembre 2020, data di chiusura del prossimo esercizio

di Nicolò Muggianu

L’INCHIESTA

Bilancio Torino 2019, sorpresa Verdi: ecco quanto è costato davvero

Anche quest’anno, qui su Toro News, si sono analizzate nel dettaglio tutte le principali voci dell’ultimo bilancio ufficiale del Torino FC. Un’analisi che questo giornale porta ormai avanti da sei anni e che si pone come obiettivo quello di dare ai propri lettori una visione il più realistica possibile riguardo alla situazione economico-finanziaria in casa granata.

Dopo otto approfondimenti mirati, in cui si sono toccati tutti i temi principali riguardanti il bilancio 2019, per concludere la nostra inchiesta di carattere economico ci pare doveroso porci una domanda: cosa bisogna aspettarsi dal prossimo bilancio, che si chiuderà il 31 dicembre 2020? Abbiamo provato a rispondere, anche in virtù dell’emergenza economico-sanitaria causata dall’attuale pandemia da Covid-19.

LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2019, le cause della perdita di 13 milioni e i pericoli futuri
LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2019, l’ultimo mercato può essere il paracadute anti-Covid
LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2019, sorpresa Verdi: ecco quanto è costato davvero

LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2019, retroscena Maksimovic: il TAS dà ragione all’Apollon
LEGGI ANCHEBilancio Torino 2019, giovanili: crescono i tesserati, peggiorano i risultati
LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2019, diritti TV: la crescita dal 2013 è costante. E sugli sponsor
LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2019, botteghino in positivo, ma non grazie al campionato
LEGGI ANCHE: Bilancio Torino 2019, monte ingaggi stabile dopo anni di crescita: il trend dal 2013

CONTINUA A LEGGERE

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CUORE GRANATA 44 - 5 mesi fa

    Tracciare oggi un possibile scenario +\- prossimo per Torino fc è,a mio parere,più che altro un esercizio da “Sibilla Cumana”atteso che,com’è auspicabile che sia, nonostante i “lamenti” dei vari personaggi protagonisti della “Lotiteide”, l’attuale stagione non riparta e chissà se si potrà tornare a parlare di calcio giocato a Settembre.Detto questo ipotizzo per il ns. Toro un inevitabile ridimensionamento che consenta a Cairo di galleggiare(magari anche con un prestito bancario) sino a quando la Sua partita,semprechè venga giocata,verrà decisa nelle ovattate stanze di P.zza Affari e dintorni.A mio modo di vedere,nell’attuale contesto nei confronti del quale tutti dovranno misurarsi,parlare di risultati sportivi è alquanto surreale.Penso quindi che Cairo proseguirà e lo considererei,res sic stantibus,il “male minore”a patto che,finalmente prenda in considerazione la necessità di investire parte del risparmio derivante dalla diminuzione dei costi di gestione,per completare “Casa Toro”dotandola di quelle infrastrutture minime indispensabili ad una Società di calcio a livello professionistico e non “dilettantesco”Utopia? Forse sì…in ogni caso vedremo.Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Immer - 5 mesi fa

      Al nostre prode non interessa investire in infrastrutture per il nostro toro deve lasciare terra bruciata il più possibile è li per questo. Altrimenti avrebbe già fatto anche perché la società acquisterebbe valore per un un’eventuale vendita. Mi dispiace

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. NEss - 5 mesi fa

        Non e’ cosi’ semplice.
        Un investimento pluriennale puo’ essere un valore in caso di vendita, come scrivi, ma anche un peso. Esempio stupido. Il Torino costruisce uno stadio da 20 mila posti; un nuovo arrivato vuole costruirne uno da 50mila. Ecco che avere uno stadio non e’ un plus ma un problema per la vendita.

        Io farei un discorso diverso. La crisi economica portera’ probabilmente a tassi di interesse molto bassi e basso costo di manodopera etc. Puo’ essere un buon momento per ‘costruire’ (in senso generale).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Immer - 5 mesi fa

          Certo però un Filadelfia completo è sempre un un’investimento per lo stadio ti potrei dare ragione però io lo considero come unica nostra carta per la sopravvivenza del nostro toro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Paul67 - 5 mesi fa

      V’ Invidio, voi incorreggibili ottimisti, che sperate ancora dopo 15 anni che sto Ciarlatano riporti i nostri colori dove Meritiamo. Beati voi, che ci credete ancora.
      CAIRO GAME OVER. VATTENE.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy