Torino, Belotti voto 5.5: cuore indiscutibile, la svolta deve arrivare sotto porta

Torino, Belotti voto 5.5: cuore indiscutibile, la svolta deve arrivare sotto porta

Il Pagellone di Natale di TN / Il Gallo è la miglior punta granata per prestazioni finora, ma deve migliorare molto in zona gol

4 commenti

Il Torino domani ricomincerà ad allenarsi in Sisport in vista della ripresa del campionato, ma è giunto il momento di valutare le prestazioni offerte in questi primi mesi dal reparto offensivo dei granata, che sicuramente hanno deluso le aspettative. Otto reti totali nella prima metà di stagione sono un bottino magrissimo per il pacchetto d’attacco di Ventura, che fatica e non poco a trovare la porta ed ultimamente anche ad offrire apporto alla squadra anche sotto il profilo del gioco; l’attaccante migliore almeno sotto questo profilo è senza ombra di dubbio Andrea Belotti al quale, pur avendo dimostrato di dover migliorare eccome sotto porta, non si può certo criticare l’impegno messo in campo.

Belotti, Torino-Udinese
Belotti deluso sotto la Maratona: la piazza riconosce l’impegno costante del Gallo

TESTA E SUDORE – Dopo essere arrivato sotto la Mole come colpo di mercato estivo per sua stessa volontà di trasferimento alla corte di Ventura (primo passo che gli ha portato da subito l’apprezzamento dei tifosi) l’ex Palermo ha cominciato a lavorare per comprendere schemi e meccanismi richiesti dal nuovo tecnico e superato un breve periodo di apprendistato trascorso in panchina ha scalato le gerarchie trovando sempre più spazio e diventando di fatto un titolare quasi inamovibile del Torino: negli ultimi match giocati il ballottaggio vedeva infatti sfidarsi Maxi Lopez e Quagliarella come spalla del Gallo. In questi primi mesi Belotti è cresciuto e non poco sotto l’aspetto tecnico ed ha compreso a meraviglia i dettami tattici granata: è sicuramente la punta più in forma del Torino e la piazza continua a riconoscergli i propri meriti. Il Gallo è inoltre particolarmente apprezzato dai tifosi per il proprio spirito di sacrificio ed il cuore che mette in campo ogni volta che si trova sul terreno di gioco: suda la maglia e lotta per tre, correndo per tutta la partita e tornando anche in difesa per aiutare in copertura, pressando gli avversari dal primo all’ultimo minuto; aspetti che agli occhi di un pubblico come quello granata non passano certamente inosservati.

belotti
Belotti festeggia per il primo, e finora unico, gol con la maglia del Torino

ISTINTO DA AFFINARE – Il vero limite di Belotti consiste nella lucidità sotto porta: dopo aver sempre lavorato per la squadra ed atteso a lungo il primo gol con la maglia granata, questo è arrivato ed è stato bello ed importante poiché ha sbloccato la difficile partita contro il Bologna; rimane però l’unico sigillo personale del Gallo in questa stagione, nonostante il giocatore abbia avuto sia nei match precedenti che in quelli successivi parecchie occasioni per trovare la via della rete. Bisogna in ogni caso ricordare che si tratta di un giovane che sta vivendo la sua seconda stagione in assoluto nel massimo campionato, e dunque non si può riporre tutto il peso dell’attacco solamente sulle sue spalle; tuttavia è indubbio che da lui ci si aspetta di più in zona gol. Le prestazioni vanno migliorando di partita in partita e l’impegno non può essere messo in discussione, Belotti deve cominciare a segnare per diventare davvero determinante.

Campionato Coppa Italia
Presenze  13  1
Reti  1  0
Minuti giocati  785  64
Cartellini gialli  0  0
Cartellini rossi  0  0
VOTO: 5.5

DI SEGUITO GLI ALTRI PAGELLONI:

PAGELLONE PADELLI

PAGELLONE ICHAZO

PAGELLONE BOVO

PAGELLONE MOLINARO

PAGELLONE VENTURA

PAGELLONE PETRACHI

PAGELLONE ZAPPACOSTA

PAGELLONE GASTON SILVA

PAGELLONE AVELAR

PAGELLONE JANSSON

PAGELLONE GLIK

PAGELLONE VIVES

PAGELLONE BENASSI

PAGELLONE BASELLI

PAGELLONE BRUNO PERES

PAGELLONE SANJIN PRCIC

PAGELLONE QUAGLIARELLA

PAGELLONE MAXI LOPEZ

PAGELLONE MARTINEZ

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nick - 2 anni fa

    5.5 è troppo poco. Vedremo quando arriverà un fantasista degno di nota è lì si valuterà. Andrea si sacrifica molto e solo questo va premiato. L’attaccante deve anche ricevere i palloni e non andarseli a prendere a centrocampo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dbGranata - 2 anni fa

    Incredibile, sono addirittura d’accordo con Papa Urbano. Non dare il 6 all’unico attaccante che si spacca per 90 minuti avanti e indietro per il campo è da… gobbi. Non ci sono altre spiegazioni. Poi la meniamo perché ha segnato un solo gol ma a Vives e compagnia bella che fanno molto lavoro sporco ma non fanno un assist a pagarlo diamo 7-8, dodicimila, non so…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Papa Urbano I - 2 anni fa

    Belotti almeno 6,5…questo sputa sangue in campo…e quando uno con la maglia Granata sputa sangue in campo il 6 lo ha già preso…lavora tanto per la squadra…è dappertutto…ha fatto anche il primo goal…e se gioca così ne farà sicuramente tanti altri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Max63 - 2 anni fa

    Non ci posso credere 5,5 a Belotti! Gioca da solo lá davanti tanto quanto quando c’è Maxi una mano gli dà anche se attualmente è una sorte di cinghialotto (io lo adoro come attaccante) che riesce a giocare 30 minuti, ma quando giochi con la mummia Quagliarella devi giocare per tre. Mettiamoli una punta seria vicino e forse si sfianca di meno e la lucidità la trova.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy