Suicidio Livorno, col Padova è 3-3

Clamoroso al “Picchi”. Il Livorno, avanti prima 2-0 e poi 3-1 non riesce a battere il Padova e si deve accontentare di un punto nel recupero della ventesima giornata. Ora la panchina di Pillon è sempre più traballante e non è escluso che nelle prossime ore Spinelli possa decidere per l’esonero. La gara si sblocca dopo sedici minuti, con l’autorete di Renzetti, sul tentativo di cross di Surraco….

di Redazione Toro News

Clamoroso al “Picchi”. Il Livorno, avanti prima 2-0 e poi 3-1 non riesce a battere il Padova e si deve accontentare di un punto nel recupero della ventesima giornata. Ora la panchina di Pillon è sempre più traballante e non è escluso che nelle prossime ore Spinelli possa decidere per l’esonero. La gara si sblocca dopo sedici minuti, con l’autorete di Renzetti, sul tentativo di cross di Surraco. Un quarto d’ora più tardi sale in cattedra Tavano, che con un preciso fendente indirizzato sul primo palo batte per la seconda volta Cano. Due a zero è il risultato con cui si va all’intervallo. Nella ripresa, il Padova parte a spron battuto e al 3’ accorcia le distanze con Vantaggiato, che di testa batte imparabilmente Mazzoni, preferito a De Lucia dopo la clamorosa papera di venerdì. Il Livorno subisce il colpo e poco dopo rischia di essere acciuffato sul 2-2, ma Mazzoni questa volta è prontissimo, respingendo con i pugni la conclusione di De Paula. Davanti, inanto, ci pensa il solito Tavano a far respirare i sostenitori amaranto, finalizzando nel migliore dei modi uno splendido tacco volante di Dionisi. Partita che sembra chiusa, ma negli ultimi venti minuti accade l’incredibile, con Ronaldo che segna direttamente su punizione (grosse le responsabilità di Mazzoni, che si fa sorprendere) e Vantaggiato che sigla il definitivo 3-3 in contropiede.

LIVORNO-PADOVA 3-3

 

RETI: pt 16’ aut. Renzetti, 31’ Tavano, st 3’ Vantaggiato (P), 19’ Tavano, 28’ Ronaldo (P), 35’ Vantaggiato (P).

LIVORNO: Mazzoni, Perticone, Miglionico, Knezevic, Lambrughi, Surraco (st 41’ Prutsch), Iori, Luci, Schiattarella (st 41’ Danilevicius), Tavano, Dionisi. All. Pillon.

PADOVA: Cano, Legati, Trevisan, Cesar, Renzetti, Jidayi (pt 35’Ronaldo), Bovo (st 8’ Gallozzi), Cuffa, El Sharaawy, Vantaggiato, De Paula (st 30’ Di Nardo). All. Calori.

Classifica: Siena 44; Atalanta 44; Novara 44; Varese 39; Livorno 35; Reggina 34; Torino 34; Padova 33; Pescara 31; Vicenza 31; Empoli 29; Crotone 28; Grosseto 28; Modena 28; AlbinoLeffe 27; Cittadella 25; Sassuolo 24; Piacenza 22; Portogruaro 22; Ascoli 21; Triestina 22; Frosinone 20.

(foto: Wikipedia.org)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy