D’Ambrosio, ritorno all’Olimpico da comprimario

Verso Torino – Inter / Il terzino granata, in nerazzurro, non è mai stato protagonista : un monito anche per Cerci?

di Roberto Maccario

 Chi lascia la via vecchia per la nuova sa quel che lascia ma non sa quel che trova. O meglio, lo sa: spesso e volentieri, la panchina.Danilo D’Ambrosio si presenterà all’Olimpico con la maglia dell’Inter, a seguito di una scelta che non si è rivelata così lusinghiera, trasformandolo da protagonista a comprimario.

Partito da Torino nella scorsa sessione di mercato di gennaio, D’Ambrosio è approdato a Milano sponda Inter in cerca di gloria, per trovare però, sotto la guida tecnica di Walter Mazzarri, solo tanta panchina e tanto anonimato.
Il tecnico nerazzurro, nel suo 3-5-2 speculare a quello dei granata, per ora sembra preferirgli a sinistra Dodò e Nagatomo, e a destra Jonathan: tutti buoni giocatori ma non certo dei fenomeni, segno che forse sarebbe stato meglio, a posteriori, rimanere a Torino.
D’Ambrosio all’Inter e Ogbonna alla Juventus non hanno brillato, non sono riusciti ad entusiasmare i rispettivi allenatori e forse hanno anche subito un’involuzione, perdendo la maglia della Nazionale e i mondiali in Brasile (anche se, visto come sono andati, i maligni diranno che per loro è stato un vantaggio).
Chi va via dal Toro e dagli schemi collaudati di Ventura per una grande piazza con tanta concorrenza e tante incognite spesso finisce con lo steccare. Che sia un monito anche per Cerci?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy