Calciomercato, Giulini non blinda Joao Pedro: ma il Torino non prenderà parte ad aste

Calciomercato, Giulini non blinda Joao Pedro: ma il Torino non prenderà parte ad aste

Calciomercato / Il Toro tra le aperture indirette del Presidente del Cagliari e le valutazioni da dover fare

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Vagnati ci pensa, il presidente del Cagliari non lo blinda, ma vige la cautela. Con il risultato che quello di Joao Pedro ha tutte le carte in regola per essere uno dei temi caldi del calciomercato granata che sarà, nelle prossime settimane estive.

GIULINI – Non esiste ancora una trattativa vera e propria tra Torino e Cagliari, ma gli occhi del nuovo responsabile dell’area tecnica granata sono puntati sul profilo offensivo brasiliano classe ’92, quest’anno a quota 16 centri in Serie A. Ad aggiungere colore alla cosa contribuiscono le parole del presidente dei sardi, Tommaso Giulini, che ha sostanzialmente dichiarato che, malgrado ci sia l’interesse a mantenerlo in Sardegna, verranno valutate tutte le offerte che perverranno: “Mai dire mai: se arrivassero offerte importanti e se il giocatore volesse cercare nuove sfide…”, ha detto ieri il numero uno dei sardi.

Calciomercato Torino: in attacco piace Joao Pedro del Cagliari

VALUTAZIONI – Detto ciò, però, anche il Toro deve studiare bene le condizioni. La presenza di Joao Pedro sul mercato è sicuramente un’ottima notizia, ma serve capire la portata dell’investimento che farebbe eventualmente accasare il giocatore al Toro. Da valutare (insieme ai parametri economici) sono sia l’età del giocatore (28 anni) che la capacità di ripetersi come goleador, in relazione alle passate stagioni. Oltre al fatto, di vitale importanza, che sarà prima da capire se a sedere sulla panchina del Torino, nella stagione 2020/2021, ci sarà ancora Moreno Longo o un altro allenatore. Siamo solo agli inizi.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14873618 - 1 mese fa

    Longo è un ottimo mister

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bischero - 1 mese fa

    Joao Pedro é un doppione di falque edera e verdi. Al toro se si vuole giocare con un tridente serve un giocatore che calamiti il gioco sulla 3/4 e imposti il gioco da lì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. toro - 1 mese fa

    Xchè non averlo cercato a gennaio invece che Verdi magari si risparmiavano dei soldi ed è sicuramente più utile.se si arrivava con 15-18 milioni cash il Cagliari vacillava di sicuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bertu62 - 1 mese fa

    Base d’asta 20MIo/€uro: non penso proprio che Vagnati e Cairo si lasceranno “abbindolare”.
    Abbiamo avuto in passati Bomber “datati” che poi a conti fatti si sono rivelati ancora prolifici ma non li abbiamo mica STRA-PAGATI!
    Se mai Belotti dovesse andar via (mai dire mai…) allora si potrebbe anche pensare di spendere quei soldi se non anche DI PIU’ ma, proprio perché il passato recente insegna (da Niang a Verdi passando per Zaza..) non è che prendere un “usato sicuro” sia poi così sicuro (vedasi ad es. Piontek, gran “pistolero” al Genoa ma clamorosamente ” a salve” nel Milan…), meglio investire su un giovane…
    Se poi Belotti resterà allora eventualmente si può sempre guardare “in casa” cos’abbiamo: da Millico a Butic, ad esempio, arrivando fino a Belkheir…
    Insomma, non è che PER FORZA si devono buttare tutti gli anni decine di milioni, no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nero77 - 1 mese fa

    Noi abbiamo Verdi..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14873618 - 1 mese fa

    Longo è un ottimo allenatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy