Calciomercato, Verdi criptico: “Forza Napoli Sempre”. Il braccio di ferro prosegue

Calciomercato, Verdi criptico: “Forza Napoli Sempre”. Il braccio di ferro prosegue

In entrata / Una soluzione all’impasse può essere trovata dopo Ferragosto

di Redazione Toro News

Un post su Instagram di Simone Verdi ha destato curiosità: “Forza Napoli Sempre“, il testo a corredo di una sua foto in maglia azzurra. In tempo di mercato, normale che si cerchi un segnale o un indizio dietro a ogni gesto, anche il più piccolo. Tuttavia non è una novità che Verdi abbia scelto il Napoli convintamente un anno fa e che non partirebbe via volentieri, ma solo se verrà confermata la mancanza di spazio della scorsa stagione. A questo è inevitabilmente legato il mercato in entrata del Napoli, come noto alla ricerca di almeno un rinforzo importante nel reparto avanzato. Quando e se questo arriverà, allora la strada di Verdi verso l’uscita da Castelvolturno sarà spianata.

IMPASSE – In tal caso, la scelta numero uno del classe 1992 rimane Torino: Mazzarri lo ha notoriamente indicato come prima scelta, uomo ideale per completare il reparto offensivo. Qualità nell’ultimo passaggio e nel calcio da fermo le doti che il tecnico granata cerca. Ma c’è ancora impasse sulla valutazione economica; il Napoli si è mosso di poco dalla valutazione iniziale di 25 milioni, mentre il Torino non si è ancora deciso a piazzare la zampata finale proponendo qualcosa in più di un prestito con diritto di riscatto. Il problema principale è la distanza tra le società e ad oggi non risulta che Cairo e De Laurentiis siano mai stati davvero vicini a un’intesa di massima. Una telenovela. Vedremo se l’impasse potrà essere sbloccata dopo Ferragosto; come noto, verso la fine del mercato ci si viene incontro più facilmente. E il Torino potrebbe decidere di fare un grande sforzo per un unico giocatore, concentrando solo su Verdi (o su una sua eventuale alternativa) il budget per questo calciomercato: Mazzarri ritiene di essere coperto in tutti i ruoli, ma di avere bisogno solo di un uomo di qualità.

PARTECIPA A MAGIC: DIVENTA IL FANTACALCISTA MIGLIORE D’ITALIA!

56 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dattero - 2 settimane fa

    fabrizio,letto anch’io,strepitoso,ironico e realistico articolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Toro forever - 2 settimane fa

    Ragazzi se Verdi pensa che il Toro possa ingoiare queste affermazioni e pretendere 25 milioni restasse al Napoli a me già mi sta sullo stomaco,non vedo questo giocatore da almeno 20 gol,il nostro gallo se lo ciucca!!!!!Perdere tempo con lui non conviene proprio,con quei 25 milioni si possono prendere 2 giocatori altrettanto all’altezza per Mazzarri e il nostro Toro poi sarà lui a decidere.Comunque ragazzi i napoletani insieme al loro presidente da strapazzo possano stare alla larga!!!!Pensiamo alla partita di stasera,speriamo in una larga vitoria!!!!FVCG SEMPRE!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. da sempre Toro - 2 settimane fa

      condivido pienamente il commento di Toro forever e sconsiglio il Toro di investire su Verdi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabrizio - 2 settimane fa

    Trovata su Internet, e che condivido al 100%

    Prendete una squadra di calcio arrivata settima lo scorso anno, fuori dall’Europa, fuori dalla coppa Italia agli ottavi, che per l’ennesima stagione consecutiva, pur avendo disputato sostanzialmente una buona annata, sul campo, alla fine della fiera, ha però fallito ogni obiettivo.

    Più o meno ce l’avete presente?
    Ok…

    Mettiamo che il presidente di questa squadra, a fine campionato si dichiari soddisfatto del lavoro svolto dall’allenatore e dai giocatori, e nel contempo prometta di puntellare la rosa, corta e senza alternative, con almeno 3 innesti mirati.

    Già qui si potrebbe discutere del fatto che una squadra arrivata settima e non prima, seconda o terza, per puntare in alto forse necessiterebbe più di qualche puntellatura, ma lasciamo perdere: restiamo umani.

    Ora, continuate a pensare a questa squadra, che il 26 maggio ha finito il campionato come detto non qualificandosi per nulla, ed immaginate che per due mesi non succeda assolutamente niente…dove per niente si intende il nulla assoluto.
    Datele ancora un pochino di credito e fate passare quasi due mesi e mezzo, così per star sicuri: niente di niente.
    mercato immobile, nuovo direttore sportivo che non è stato nemmeno presentato, stallo completo su tutti i fronti.

    Presso una tifoseria normodotata, cosa succederebbe?
    Come minimo un po’ di fermento, un po’ di agitazione, ci si premurerebbe di domandare spiegazioni a chi di dovere…giusto?

    Al Toro tutto questo non accade.

    Basta una lettera dell’uefa che ti comunica che sei invitato a prendere il posto del Milan per disputare i preliminari di coppa contro degli onesti dopolavoristi, e tutto quanto finisce immediatamente nel dimenticatoio: puff! Evaporato…

    Tre acquisti? No no…guardate che sono due…anzi uno… anzi nemmeno quello: ho trattenuto tutta la squadra (sempre quella arrivata settima eh, fuori da TUTTO)…cosa pretendete?

    Cairo si può permettere di far finta niente, e parlare di rosa numericamente a posto con eventualmente l’aggiunta di una “ciliegina”…
    Di ciliegie ne servirebbe un cesto pieno, ma tutti minimizzano, glissano, fanno spallucce.

    I servi sciocchi plaudono gaudenti, i giornalai hanno ordini di scuderia che sono chiari: il calciomercato deve passare in secondo piano.

    Il tassativo é esaltare chi già c’è, spacciando come presunto fenomeno Berenguer (2 gol a stagione col vento a favore), sostenendo che Zaza sarà il “nuovo acquisto” e santificando praticamente chiunque, persino Lyanco, che quando sente l’aria di Torino improvvisamente si infortuna anche quando si soffia il naso.

    L’allenatore è un tapino che fa legna con quello che ha in casa: ha il coraggio di Leone cane fifone, ed in generale non lo sentiremo mai lamentarsi di Cairo.
    Di tutto il resto, comprese condizioni meteorologiche avverse, recupero di 36 minuti non sufficiente, pantaloncini troppo aderenti, si…ma del suo presidente, no.

    E i tifosi?
    I tifosi del Toro sono una specie di anomalia, una bizzarria della catena evolutiva.

    Attualmente si dividono in grossi tronconi: da una parte ci sono tutta una serie di anziani (o parinot, come si dice in piemontese) dalla lacrima e dalla retorica facile, preoccupati più di apparire “diversi” (non si sa da che cosa, ma comunque “diversi” )e soprattutto di non fallire, perché altrimenti poi nel fine settimana cosa si fa ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 2 settimane fa

      E come si fa a non condividere fabrizio??!!é la realtà dei fatti… Faccio solo un piccolo commento su Mazzarri. Alla fine a lui poco importa perché con il lavoro fatto lo scorso anno la totale mancanza di aiuto da parte della società in questa finestra di mercato un altra panchina la trova senza problemi. Il boccone amaro resterà a noi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 2 settimane fa

        purtropppo hai ragione. Anche se mi piacerebbe essere smentito dai fatti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. miele - 2 settimane fa

      Caro Fabrizio, io ho un’età che mi fa rientrare di fatto nella categoria dei “parinot” che in piemontese, per chi non lo sapesse, significa persona piuttosto avanti con gli anni, un po’ persa nei ricordi e poco propensa ad adeguarsi ai tempi, ma ti assicuro che, per quel che riguarda il Toro, tengo sempre le orecchie ben dritte e non ho mai fatto mancare le mie critiche alla società (Cairo, tanto per essere chiari), quando l’ho ritenuto opportuno. Confesso però, che nei confronti di Berenguer e Zaza, forse per disperazione, visto che non si intravede null’altro all’orizzonte, nutro qualche speranza. Per il resto, non mi resta che congratularmi con te per il tuo pezzo. Ciao, con affetto da un parinot.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 2 settimane fa

        pure io mi avvicino alla “categori”a, che ingloba anche quella dei nostalgici del Torino vero.
        Il punto,secondo me, non sono le distinzioni in categorie, ma i fatti veri della gestione societaria….
        Con affetto
        F.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pinco pallino - 2 settimane fa

    Verdi ? Personalmente, non vedo questo gran campione che ci farebbe fare il salto di qualitá. In carriera cosa ha fatto a parte scaldare la panchina al napule e sei mesi ok al bologna?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marcogol - 2 settimane fa

    Un altro che non esultará se segna al napoli? No grazie qui si viene per la maglia granata o rimanga dov’é

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marcogol - 2 settimane fa

      Esulterá

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. gianTORO - 2 settimane fa

    Se é vero che a Mazzarri basterebbe solo Verdi e che lo ha espressamente richiesto io gli do fiducia. Mi chiedo peró perché allora nn lo prendiamo subito visto che sarebbe a quanto pare l’unico acquisto. Sono certo che Mazzarri abbia valutato che le altre squadre comunque si stanno rafforzando o lo faranno comunque. Parlo di quelle che sono arrivate aopra di noi e subito sotto. Questo significherebbe la possibilità di nn avere aicura conferma di raggiungimento dello stesso risultato dello scorso anno che dovrebbe comunque essere migliorato almeno di una poaizione…se vogliamo volare bassi. Ma voglio credere in Mazzarri perché lo reputo uomo concreto. Dovrá comunque rispondere dei suoi risultati… FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-14086320 - 2 settimane fa

    …rimani a Napoli, nn xké nn ti vorrei ma noi siamo il Toro e nn una vacca qualunque su cui ripiegare quando vieni scaricato!!!
    …la qualitá ha tanti colori non solo Verdi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. drino-san - 2 settimane fa

    Io spero che arrivi il terzino forte, del trequartista chissene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. prawda - 2 settimane fa

    Non comprendo perche’ ci sia sempre qualcuno che senta il bisogno di parlare di bilancio e sparare una raffica di numeri, purtroppo senza averlo mai visto un bilancio e senza nemmeno conoscere come e’ fatto.
    Non si puo’ scrivere che tizio, caio e sempronio costano 40M, si sottrae 10M di cessioni ed abbiamo un passivo di 30M; non si puo’ perche’ significa non avere nemmeno una vaga idea di come sia fatto un bilancio.
    Gli importi degli acquisti non vengono imputati per il loro costo ma vengono ammortizzati, significa che la spesa viene ripartita su piu’ esercizi sulla base della durata contrattuale, esempio acquisto di Zaza per 15M contratto di cinque anni, quota di ammortamento di 3M per cinque esercizi.
    Diverso e’ il caso delle cessioni perche’ queste vengono imputate in bilancio normalmente nell’anno in cui sono effettuate, ma la norma consentirebbe anche di ripartirle su piu’ esercizi, ma soprattutto puo’ generare una plusvalenza o anche una minusvalenza a seconda della differenza tra la cifra di cessione ed il valore ancora da ammortizzare.
    Stesso discorso per quanto riguarda l’eventuale passivo scaturito dai riscatti acquisiti e ceduti che da un numero -6,5M che a bilancio non esiste; anche in questo caso la spesa per Zaza, Nkoulu, Ansaldi e Djidji viene portata in ammortamento mentre le cessioni di Ljajic, Niang e Avelar sono imputate dopo aver detratto gli importi ancora da ammortizzare; significa considerando che Niang ha solo un anno di ammortamento che le cessioni molto probabilmente coprono la quota di ammortamento dei riscatti e probabilmente avanza ancora qualcosina ma vale per il 2019 chiaramente mentre l’ammortamento dei quattro nuovi acquisti sara’ un costo anche per i prossimi anni.
    Per quanto riguarda il FFP i 30M si riferiscono al passivo di bilancio e non al mercato acquisti/cessioni per il quale l’Uefa con l’ultima variazione dello scorso anno consente un deficit massimo di 100M.
    Per quanto riguarda l’eventuale acquisto di Verdi ritengo che se arrivera’, per non gravare sul 2019, sara’ comunque in prestito oneroso con eventuale obbligo o diritto di riscatto e credo che presupporra’ comunque la cessione di Bonifazi che porterebbe una plusvalenza piena visto che non c’e’ quota di ammortamento arrivando dalla primavera anche ci ha giocato per solo un anno; questo perche’ senza plusvalenze il bilancio 2019 sarebbe in passivo visto le entrate ordinarie piu’ o meno coprono le uscite ordinarie ma resta il player trading e quindi la quota di ammortamenti.
    Ovvio e non va dimenticato, che vi sono sempre gli utili dei precedenti bilanci portati a patrimonio netto, dopo il passivo del 2018 sono poco piu’ di 47M, con i quali si potrebbe tranquillamente coprire un eventuale passivo causato dagli ammortamenti di nuovi acquisti, ma su questa eventualita’ sono decisamente poco ottimista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user_13544470 - 2 settimane fa

      ciao prawda,
      non conosco il FFP per come è stato formulato,

      in merito agli acquisti invece ricordiamoci che se è vero che il costo di acquisto è inserito a stato patrimoniale e ammortizzato secondo gli anni di contratto c’è da inserire a costo lo stipendio annuo del calciatore e le eventuali commissioni,

      non avendo visto i precedenti bilanci del torino non ho idea con esattezza come sia la situazione, c’è da dire però che negli scorsi anni spesso abbiamo ottenuto cessioni che ci hanno portato a generare plusvalenze importanti, che a livello economico hanno reso in bilancio l’utile di più alto rispetto all’esercizio ordinario, tantè che quest’anno senza cessioni facciamo fatica a poter spendere certe cifre (a meno di cessione di bonifazi che risulterebbe praticamente tutta a plusvalenza).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 2 settimane fa

        Vero che gli stipendi sono un costo fisso ed infatti ho precisato che stante l’attuale situazione la gestione ordinaria e’ sostanzialmente in equilibrio. Anche perche’ i diritti televisivi aumenteranno, anche senza considerare l’EL; per la stagione 2019/20 va pero’ precisato che questo aumento sara’ imputato solo al 50% dal momento che il Torino ha il bilancio al 31/12, ma soprattutto compensera’ l’aumento degli stipendi causato dai giocatori riscattati che peraltro erano gia’ imputati al 50% nel passato bilancio, per cui per il 2019 oltre a quello dell’anno passato pesera’ l’ulteriore 50%.
        In realta’ se si volessero fare acquisti a patrimonio netto vi sono oltre 47M che consentirebbero di coprire le eventuali perdite determinate da maggiori ammortamenti e dall’aumento dei costi per il personale e questo anche senza plusvalenze.
        Sono quasi certo che la cessione di Bonifazi sia una conseguenza della possibilita’ di imputare praticamente l’intero importo di cessione e soprattutto non solleverebbe particolari rimostranze da parte dei tifosi, anche per l’ottima campagna mediatica messa in atto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bischero - 2 settimane fa

      Tutto giusto a parte niang. Sono 2 bilanci in ammortamento. Non 1.era in prestito ma di proprietà toro. Sui 47 milioni come dici tu non ci spero più. Almeno per altri 2 o 3 anni non verranno toccati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 2 settimane fa

        Niang ha solo un anno di ammortamento perche’ e’ arrivato nel 2017 ma in prestito con obbligo di riscatto, per cui l’acquisto e’ del 2018.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 2 settimane fa

          Giusto. Peró il costo del prestito oneroso é stato pagato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. prawda - 2 settimane fa

            Vero ma restano i bonus che credo fossero facilmente raggiungibili ed inoltre si era scritto di una percentuale sulla futura rivendita. Non cambia che se plusvalenza c’e’ stata, e’ davvero molto modesta.

            Mi piace Non mi piace
  10. miele - 2 settimane fa

    In un mercato (si fa per dire) deprimente, spero che questa informazione sia vera e che Verdi preferisca rimanere a Napoli. Per rinforzare veramente il Toro ci vuole altro. Tutto sommato, in quel ruolo siamo abbastanza coperti, considerato che Zaza potrebbe confermare le buone cose che sta facendo (potenzialmente ne ha tutte le possibilità, se cominciasse a far girare il cervello), Iago e Berenguer non farebbero sicuramente peggio di Verdi. Le risorse che forse erano destinate a Verdi dovrebbero essere impiegate per un forte centrocampista (non penso che Rincon, Lukic e Meite possano garantire il salto di qualità) ed un forte laterale. De Silvestri ed Ansaldi non sono dei fenomeni, pur riconoscendone la grande professionalità e dedizione ed Ola Aina deve ancora confermare le sue indubbie potenzialità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ardi - 2 settimane fa

    https://www.toronews.net/toro/bilancio-torino-2018-diminuiscono-le-plusvalenze-e-il-bilancio-torna-in-rosso/amp/.
    Questo articolo e quello del sole 24 ore dimostrano quanto ci sia realmente in cassa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. toro - 2 settimane fa

    Ma non è mai venuto in mente a nessuno che verso viene solamente se andiamo ai gironi di Europa League?
    E che la trattativa sia già conclusa?
    Certo ora lui non può sbilanciarsi!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Roland78 - 2 settimane fa

    Comunque, per fortuna che c’è l’Europa League, altrimenti i poveri giornalisti di Toronews (e delle altre testate del Toro, suppongo) non saprebbero di che parlare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

    Intanto mentre la ciliegina Verdi dichiara amore eterno al Napoli, la ciliegina Pereyra si è accasata al Brighton. La ciliegina De Paul vuole giocare la Champions e costa un botto, vediamo se alla fine della fiera nel cesto ci rimane almeno qualche nocciolo, così, giusto per sentirne l’odore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. ALEgranataALE - 2 settimane fa

    Tranquilli , non arriva

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-14003131 - 2 settimane fa

    Con tutto rispetto può starsene dove e’. Anche se credo che i giochi siano già fatti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Graziano - 2 settimane fa

    Verdi non mi convince, tanto più a quelle cifre. Piuttosto ne spendo 30 per Berardi oppure si cerca all’estero e si trova di meglio spendendo meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 2 settimane fa

      Berardi proprio no grazie…. Parliamo tanto di unita dello spogliatoio e poi prendiamo berardi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Graziano - 2 settimane fa

        Forse oggi è più maturo di qualche anno fa e qualità ne ha sicuramente molto più di Verdi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-13967438 - 2 settimane fa

    Professionista o no, basta con queste tiritere.
    Dovesse mai tornare, il mio massimo gesto di apprezzamento, solo per rispetto al fatto che sarebbe un tesserato, già ex-tesserato, del Toro, sarebbe quello di ignorarne la presenza fino all’eventuale ultimo giorno di tesseramento.
    Non un applauso, nè un incitamento.
    Basta con le minestre riscaldate.
    In giro c’è di meglio a prezzi più alti, ma anche a prezzi più convenienti.
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Tifoso da Malta - 2 settimane fa

    Simone Verdi preferisce il Napoli.
    Io preferisco giocatori leali verso la nostra maglia.
    Lealta incondizionata come prima scelta.
    Non voglio giocatori che vedo la nosta maglia come la seconda o la terza scelta.
    Simone Verdi… con tutto il rispetto… resta a Napoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 2 settimane fa

      Guarda che è il giornalista a scriverlo eh non è mica la verità…. Come si fa a credere ai giornali al giorno d’oggi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Mestregranata - 2 settimane fa

    Io ho una mia convinzione.Alla società interessa si l Europa ma parteciparvi investendo il minimo. Sa che per avere un cammino più longevo ci vogliono più innesti di valore e costi,ma il gioco non vale la candela.Quindi non mi aspetto chissà chi,forse un unico tassello per completare la squadra.Il bilancio prima di tutto per Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. wally - 2 settimane fa

    certo che ADL l’anno scorso ha pagato Verdi 25 milioni e perderci 5 milioni darebbe fastidio a tutti, il fatto è che forse lo ha pagato troppo.. Secondo me 22/23 sarebbero tanti anche per noi per quel tipo di giocatore e a quel punto preferirei DePaul. In ogni caso bisogna trovare anche una alternativa a DeSilvestri e visto che nessuno lo vuole io cercherei Darmian che tutti conosciamo per serietà e qualità..e per quello che costa non disdegnerei Borja Valero..Ora non mi crocifiggete..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. otto88 - 2 settimane fa

      Condivido tutto quello che hai scritto….aggiungo che la forza della nostra squadra dipende anche dall’equilibrio dello spogliatoio…se il sig. Verdi considera un declassamento lasciare il Napoli per il TORO….meglio che rimanga in campania…a quel punto 1000 volte meglio De Paul…arriverebbe dall’udinese con una “fame” diversa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. otto88 - 2 settimane fa

        Dichiarazioni di Verdi che devono far riflettere….2 milioni all’anno proposti da cairo e posta “forza Napoli per sempre “ !!!! ……bah

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bischero - 2 settimane fa

      Borja Valero ha 38 anni…. Cosa può fare uno a quell età?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. wally - 2 settimane fa

        Borja Valero ha 34 anni..Moretti ne aveva 38 e si è visto cosa faceva…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. dattero - 2 settimane fa

    Privilegio,non dormo più x questa appassionante fiction, carica di tensione, non vedo l’ora che arrivi domani x la prossima puntata. Certo che de Paul ti fa leccare i baffi. Anche vero che un mister che chiede solo gente che gioca in Italia, limita abbastanza e lo vedo anche come un suo limite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

      Beh, ma l’anno scorso se non ricordo male ha fatto giocare e bene Meité, Ola Aina, Djidji e sul finire Bremer, che non erano proprio giocatori abituati al nostro campionato.
      Io credo che riesca a far giocare anche i sassi, volendo. Ovviamente i risultati sono sempre migliori al crescere della qualità degli innesti. Avere giocatori che già conoscono il nostro campionato serve ad aver gente pronta prima eliminando il rischio di “rigetto” nel trapianto dall’estero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. lucagranata - 2 settimane fa

    io sinceramente non capisco cosa ci aspettassimo, e lo dico senza polemica.
    L’altro giorno è emerso che siamo sotto sul mercato di 7 milioni, non abbiamo venduto nessuno , fino ad oggi, Bonifazi incluso(spero vada perchè panchina per tutto il campionato è impensabile).
    Ora, qualcuno conoscendo Cairo pensava che avrebbe preso 3 giocatori importanti a queste condizioni, 3 titolari? per capirci un terzino (10milioni?) un centrocampista (10 milioni?) ed un innalzatore di qualità offensiva?(ottimisticamente 20 milioni?altrimenti ci teniamo i nostri?)? chiudendo quindi il mercto sotto di 50? maddaiiiiiiii
    Si concentrerà su Verdi o simile (ma Verdi in primis richiesto con nome e cognome da Mazzarri e per me giocatore ideale per noi tecnicamente e tatticamente) e vediamo se prende 2 riserve per gli altri 2 ruoli spendendo nulla….a me andrebbe benissimo e significherebbe, al netto della vendita di Bonifazi, chiudere sotto di 30,IL MASSIMO TRA L’ALTRO PERMESSOCI DAL FFP.
    Non è che il settimo posto dello scorso anno ha trasformato Cairo in quello che non è e il Toro in una società con fatturati da Premier….

    Dopo di che, se arriva Verdi abbiamo fatto il mercato perfetto, per noi ovviamente, e , soprattutto, quello richiesto da Mazzarri, che ha una fiducia mostruosa in questa rosa, ed io in lui fino a prova contraria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Follefra Granata - 2 settimane fa

    E con questo articolo balza in testa ai tormentoni:
    1 Verdi
    2 Donsah
    3 Verissimo
    4 Krunic
    Ma solo degli ultimi 5 anni perché Gabionetta è imbattibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. grup_8223689 - 2 settimane fa

      Nooooo dimentichi ghoulam, e in primissima posizione la fideiussione bancaria…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Graziano - 2 settimane fa

        Io ricordo di un’estate intera su Conticchio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Gud_74 - 2 settimane fa

          Barreto?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Policano - 2 settimane fa

      Bjarnason

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. abatta68 - 2 settimane fa

      Castro del Chievo batte persino donsah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

    Che resta da dire?
    Forza Verdi al Napoli!
    Forza De Paul al Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Garnet Bull - 2 settimane fa

    Sono sempre in prima linea quando c’è da sostenere Cairo, ma rispetto a questa situazione sono molto dubbioso…. Questi fantomatici 3 milioni circa che ballano sono davvero una distanza incolmabile? Io penso che un piccolo sforzo da parte di entrambi non sia una perdita di denaro così sanguinosa…. In ogni caso adl pensa di averla vinta? Beh si sbaglia di grosso…. Cairo in queste trattative è il migliore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

      Penso che il problema maggiore sia il 30% sulla futura rivendita.

      Poi, secondo me, 20 mln per Verdi son veramente troppi, ma se Mazzarri…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. iard68 - 2 settimane fa

    Mazzarri è stato chiaro… a lui la rosa sta bene com’è, a meno che si arrivi ai gironi di EL, perchè allora vorrebbe 3 “ricambi in più all’altezza dei titolari”. Società ed allenatore (ed è il secondo, la chiave di questo immobilismo mai visto prima) sono concordi nella decisione di NON modificare gli equilibri di squadra. Peccato, perché secondo me, un trequartista di livello, in grado di aggiungere fantasia, sarebbe servito come il pane. Manca di sicuro anche un terzino, rosa corta o no. Poi continuo a credere che Zaza non sia la spalla ideale per il Gallo. In ogni caso tant’è. Forza Toro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. thranduil1981 - 2 settimane fa

    Beh… saremmo coperti in tutti i reparti? Speriamo solo che il virus inflenzale risparmi allora gli esterni ed il centrocampo. D`altro canto la rosa e` fin troppo lunga x tre competizioni alle quali si partecipa primariamente per passare il tempo e non x vincere. Quattro puntelli, no tre… aspetta, due, un innesto… accontentatevi un po, dopo Ferragosto forse Verdi… ottimo calciomercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 2 settimane fa

      Che palle, commenti come il tuo sono solo delle geremiadi inutili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy