Iunco out, si valutano nuovi acquisti

di Valentino Della Casa

Non si può dire che l’acquisto di Antimo Iunco dal Cittadella sia stato sfortunato. Non si può neanche dire, però, che sia stato un acquisto fortunato. L’attaccante ventiseienne brindisino sta rendendo, infatti, secondo le aspettative, garantendo un buon contributo sottoporta (in 15 gare di campionato, 5 reti segnate, quasi tutte decisive) oltre che un calcio giocato…

di Redazione Toro News

di Valentino Della Casa

Non si può dire che l’acquisto di Antimo Iunco dal Cittadella sia stato sfortunato. Non si può neanche dire, però, che sia stato un acquisto fortunato. L’attaccante ventiseienne brindisino sta rendendo, infatti, secondo le aspettative, garantendo un buon contributo sottoporta (in 15 gare di campionato, 5 reti segnate, quasi tutte decisive) oltre che un calcio giocato a buoni livelli. È di ieri, tuttavia, la notizia di un (ennesimo) infortunio, che dovrà tenere la punta in comproprietà col Chievo fuori dal campo per minimo un mese e mezzo. Una brutta tegola per Lerda, che aveva fatto di Iunco uno dei suoi tasselli principali nel 4-2-3-1 e che dovrà riunciarvi a causa di una brutta ernia.

Ecco che allora il Toro cerca di tutelarsi sul mercato. Ma senza fretta. Sebbene, infatti, il Torino si trova con una pedina fondamentale in meno, in attacco, è altrettanto vero che in casa granata sono convinti di avere già delle ottime alternative, per cui difficilmente (per non dire “senza dubbio”) verrà acquistato un attaccante del valore, o dell’età dell’Antimo granata. Già, l’età, perché il Toro deve fare anche i conti con la famosa lista dei 19 over 21, da compilare a mercato ultimato, e non ha nessuna intenzione -nonostante la catena di infortuni- di escludere da questa un giocatore come Iunco.

Più probabile, dunque, che il Toro cerchi un rinforzo qualitativamente importante, ma molto giovane. Posto che Stevanovic rimarrà in granata (per il fantasista non si considerano offerte, perché si vuole “recuperare” il giocatore in casa, puntando su di lui nel futuro), sono due le alternative che Petrachi sta prendendo in considerazione, qualora decidesse di intervenire sul mercato in quel settore del campo: Forestieri (nome per il quale non abbiamo conferme, ma che insistenti voci di mercato vedono il Toro interessato al giovane ‘90 dell’Udinese) e Varriale (sentito in esclusiva da TN qualche settimana fa, per maggiori informazioni clikkate qui).

Due ragazzi molto promettenti, che potrebbero già far bene al Toro del presente, oltre a quello del futuro. Certo è che difficilmente potranno arrivare nei prossimi giorni: la dirigenza granata ha fatto capire a più riprese di voler valutare bene ogni acquisto, decidendo -qui, come per ogni altro settore del campo- di chiudere trattative solo se miglioreranno sensibilmente la qualità della rosa. Soprattutto per un Toro, ancora più concentrato per gli affari in uscita, che in quelli in entrata.

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy