Calciomercato Torino, Gustafson-Verona: si va verso un altro prestito

Calciomercato Torino, Gustafson-Verona: si va verso un altro prestito

Focus on / Per Gustafson sempre più probabile la permanenza a Verona

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Una stagione da protagonista con la maglia dell’Hellas Verona, coronata dalla promozione in Serie A, quella di Samuel Gustafson, rientrato a Torino dopo il prestito secco ma di nuovo con le valigie pronte, ancora in direzione Verona (sempre sponda Hellas), a meno di clamorose novità.

RICHIESTE – Le richieste comunque da quando è ritornato a Torino non sono di certo mancate. Il giocatore nella stagione da poco conclusa ha mostrato di saperci fare in Serie B: semplice ed ordinato, in mezzo al campo – giocando spesso da regista puro – ha saputo dare il tempo alla squadra, soddisfacendo sia Grosso che Aglietti. Ottimo per la serie cadetta quindi, categoria dalla quale è partito qualche – timido – sondaggio, ma anche pronto per la Serie A, magari con una neopromossa. Ma chi ha espresso ad oggi la volontà più grande di avere il giocatore è senza dubbio l’Hellas, che sarebbe ben felice di riavere con sé un profilo amato dalla piazza e ben inserito nello spogliatoio.

Torino, il programma UFFICIALE per il ritiro di Bormio: presentazione il 17 luglio

HELLAS – Ed è probabile Gustafson rimanga proprio nel nuovo Hellas Verona, alle prese con la massima serie. Il giocatore è infatti gradito anche al nuovo allenatore Juric, a suo agio con i giocatori tecnici, e potrebbe spingere affinché la società veronese acceleri le trattative coi granata. D’altra parte al Toro lo svedese classe ’95 non avrebbe spazio, e non rispecchia il profilo preferito da Mazzarri nel ruolo di centrale di centrocampo. Il club veronese chiede un altro prestito secco, il Torino è incline ad accettare pur sapendo che non guadagnerebbe nulla dal cartellino, essendo il contratto che lega il giocatore ai granata in scadenza nel 2020 e non essendosi parlato – almeno per ora – di rinnovo. L’Hellas continua a spingere, il Toro a valutare. Ma se i granata accettano, si può chiudere nelle prossime ore.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 mesi fa

    Perché prestito secco?
    Se il giocatore non rientra nei piani di Mazzarri, e il suo contratto scade nel 2020:
    – o prestito oneroso
    – o vendita
    Se l’Hellas Verona lo vuole, e visto che lo ha già avuto gratis x una stagione, adesso lo paga!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ale_gran79 - 2 mesi fa

      Esattamente, non avrebbe alcun senso. Oltretutto, se dovesse fare una buona stagione, il Verona se lo ritroverebbe tra un anno a parametro zero, e il Toro ci avrebbe solo perso.
      Spero sia una fesseria giornalistica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 3 mesi fa

    Piccola riflessione: due anni orsono i nostri prodi per il centrocampo, puntarono su Lukic e Gustafson. Poi ci riprovarono con Meite, giocatore dalle grandi potenzialità, ma probabilmente non animato da quel sacro fuoco che nel calcio odierno fa la differenza. Il Napoli, gran merito, si prese Fabian Ruiz che reputo uno dei migliori centrocampisti attuali, con un’età che gli spalanca un grande avvenire. Mi chiedo se sarebbe stato così arduo “soffiarlo” al Napoli, così come si disse per Berenguer.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SSFT - 3 mesi fa

      Per soffiarlo al Napoli bastava offrire più dei 30 milioni che hanno dato al betis, sperando anche che lui preferisse giocare con noi fuori dalle coppe piuttosto che con il napoli in champions.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. renzocasa6_13587135 - 3 mesi fa

        Esatto 30 milioni di clausola rescissoria… praticamente il costo di Izzo, Meitè, Nkoulu e Berenguer Assieme

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. miele - 3 mesi fa

          Che oggi ne valgono 60, e noi ne abbiamo spesi 30 per Niang e Zaza. So bene che sono discorsi del senno del poi, ma vuol anche dire che se non si vuole rischiare mai con elementi che hanno sicuramente grandi qualità, bisogna affidarsi alle solite scommesse o, come fortunatamente ed opportunamente ha fatto Cairo, a giocatori validi (Sirigu, Nkoulu) che fortunatamente gli altri ci lasciano. Ora, lasciando da parte le polemiche sterili, c’è da sperare nella crescita di OlaAina, Meite, e degli altri giovani, ma un bel colpo su un giocatore già affermato per il centrocampo, non sarebbe male.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. SSFT - 3 mesi fa

            Anche secondo me serve un giocatore già affermato, però al momento non possiamo permetterci di spendere 30 milioni tutti su un giocatore. Anche perché a quelle cifre il napoli ha preso ruiz, ma anche verdi (25), con risultati opposti.

            Mi piace Non mi piace
  3. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

    Prestito oneroso, almeno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy