Scaglia e Säumel, no al Frosinone

La pista che ieri aveva subito un’improvvisa accelerazione per Scaglia e Säumel al Frosinone sembra essersi raffreddata altrettanto improvvisamente nella giornata di oggi. I ciociari, attivissimi nel mercato di riparazione per cercare di allontanare lo spettro della retrocessione, avevano dato una scadenza rigida di non oltre due giorni dall’offerta, che risale a Domenica scorsa. E, per entrambi i casi, la risposta potrebbe essere…

di Redazione Toro News

La pista che ieri aveva subito un’improvvisa accelerazione per Scaglia e Säumel al Frosinone sembra essersi raffreddata altrettanto improvvisamente nella giornata di oggi. I ciociari, attivissimi nel mercato di riparazione per cercare di allontanare lo spettro della retrocessione, avevano dato una scadenza rigida di non oltre due giorni dall’offerta, che risale a Domenica scorsa. E, per entrambi i casi, la risposta potrebbe essere negativa.

Per l’austriaco torna di moda, infatti, la Serie B tedesca, dove approderà nel giro dei prossimi giorni (se rifiuterà la squadra che già in precedenza aveva insistentemente corteggiato Loviso) a parametro 0, rescindendo il contratto con il Toro. Per Scaglia, invece, il discorso è leggermente più complicato: l’ex Brescia vorrebbe ancora potersi giocare le sue carte a Torino -pur essendo sceso all’ultimo posto nell’ordine di preferenze di Lerda, senza dimenticare che arriveranno un esterno mancino e uno destro- prendendosi ancora ulteriori 24 ore per decidere. Frosinone, vista anche la classifica, non alletta particolarmente il ragazzo (che vedrebbe garantito lo stesso stipendio percepito in granata) e, con ogni probabilità, Petrachi dovrà cercare un’altra soluzione. E liberare un posto per quell’esterno destro (D’Alessandro?) di cui si parla tanto negli ultimi giorni.

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy