Torino: nubi sul futuro di Padelli

Torino: nubi sul futuro di Padelli

Calciomercato / Le Coppe come spartiacque. Gillet rinnova

di Manolo Chirico, @ManoloChirico

Gillet e Padelli: dualismo tra i pali, dualismo anche dietro la scrivania. Proprio lì, dove si firmano i contratti.  L’estremo difensore belga, dopo un periodo non felice, ha ritrovato il miglior smalto e con esso anche il posto da titolare tra i pali in campionato.

Il suo è un ruolo diverso dagli altri che impone delle gerarchie: per uno che ritrova il posto in campo, ce n’è necessariamente un altro che lo perde definitivamente (o quasi). È il caso del compagno di reparto – e di stanza durante alcuni ritiri – Daniele Padelli. Il bello tra i granata, dopo un paio di galeotti errori, è sparito dai radar, rilegato a giocare solo con il turnover europeo. Da una partita a settimana, a volte anche di più, ad una ogni quindici giorni.

Un assetto ribaltato rispetto all’inizio della stagione, ma fino a questo momento ”non ancora definitivo”. Proprio come ha lasciato intendere lo stesso Ventura che scioglierà ogni riserva in merito, soltanto dopo la gara contro il Copenaghen. Con o senza il passaggio del turno, il tecnico dovrebbe scegliere chi sarà l’unico e solo numero uno granata e chi, invece, il suo secondo.

Una situazione che apre pertanto a possibili scenari di mercato, con Gillet che viaggia come un treno verso il rinnovo e Padelli (il cui contratto è stato esteso nei mesi scorsi sino al 2017) che potrebbe anche valutare altre ‘possibilità d’impiego’. Nessuno dei due accetterebbe la panchina, anzi. Entrambi hanno una mentalità competitiva, entrambi vogliono giocare. 

Certo un Toro capace di andare avanti a lungo in Europa League e in Coppa Italia, impegnato quindi su tre fronti per tutto l’anno, cambierebbe radicalmente le carte in tavola. Diversamente, con il solo impegno in campionato, la ‘convivenza’ potrebbe interrompersi. Proprio in tal senso i risultati nelle Coppe faranno la differenza, fungeranno da spartiacque. In uno scenario in cui per Gillet c’è un rinnovo all’orizzonte, mentre per Padelli iniziano ad addensarsi le nubi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy