Toro: Rodriguez, Stevanovic, Diop, Vesovic… Almeno uno deve partire

Toro: Rodriguez, Stevanovic, Diop, Vesovic… Almeno uno deve partire

Calciomercato / Per tesserare Bruno Peres, è necessaria la cessione di un extracomunitario all’estero, chi ha più chance di restare in granata è il montenegrino. E su Barusso…

di Redazione Toro News

Guillermo Rodriguez, Alen Stevanovic, Abou Diop, Marko Vesovic: segni particolari, passaporto da extracomunitario. Proprio come il brasiliano Bruno Peres, colpo che il Torino ha già in canna, ma che non può annunciare finché non si libererà una casella, con la cessione all’estero dei quattro già presenti in rosa.

NESSUNO NECESSARIO – Tutti e quattro, peraltro, non fondamentali per il progetto tecnico del Toro che verrà, con il solo Marko Vesovic, fortemente voluto a gennaio da Gianluca Petrachi, che sarà, molto probabilmente, almeno valutato in ritiro da Giampiero Ventura, considerate le poche chances avute finora in campionato, e che, comunque, rappresenterebbe una plusvalenza in quanto prelevato a parametro zero dallo Stella Rossa di Belgrado.

PER RODRIGUEZ RIENTRO IN PATRIA? – Se sul difensore uruguaiano si registra l’interesse del Penarol, destinazione gradita (è il club che ha lanciato il roccioso ex Cesena nel calcio che conta) ma che vorrebbe il giocatore subito e a costo zero, mancano, al momento, pretendenti serie per l’esterno offensivo serbo, reduce da una stagione altalenante a Palermo, sul quale, comunque, resta un po’ di curiosità in vista del ritiro (Giampiero Ventura potrà valutarne eventuali progressi e maturazione, considerato che si tratta, comunque, ancora di un ventitreenne); nonché sull’attaccante senegalese, che, alla prima stagione in Serie B, ha notevolmente deluso le aspettative, passato attraverso le esperienze alla Juve Stabia ed al Crotone, ma senza incidere, nonché senza destare interesse di altre pretendenti.

CARTA BARUSSO, GIA’ GIOCATA – C’è, poi, la carta Ahmed Barusso, che a gennaio il Torino tesserò per questioni meramente burocratiche: il suo ingaggio è servito per fare posto a Josef Martinez, quindi il colpo è già stato giocato, con il ghanese che a Torino non ha mai neppure messo piede. L’ex centrocampista granata è, ora, approdato agli egiziani del Al Ahly, dove lo attende una nuova carriera: manca ancora l’ufficialità dal trasferimento, e formalmente si tratta ancora di un periodo di prova, ma il giocatore sta convincendo la dirigenza locale e a breve potrebbe firmare il proprio contratto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy