Zappacosta racconta il passaggio al Chelsea: “Quelle chiamate di Conte e Petrachi…”

Il terzino racconta: “Alle 8 del mattino mi chiamò Petrachi. Il direttore mi disse di fare le valige e correre a Londra, che il giorno stesso si chiudeva il mercato”

di Marco De Rito, @marcoderito

Dettagli interessanti, sul trasferimento dal Torino al Chelsea, emergono dall’intervista di Davide Zappacosta alla Gazzetta dello Sport di quest’oggi. L’ex granata ha rilasciato un intervista a 360° al quotidiano sportivo ed ha rivelato: “Mi chiamò Conte il 30 agosto alle 23.30. Mi chiese se fossi disponibile a rimettermi in gioco al Chelsea, la mia risposta, ovviamente, fu sì. Lui mi disse che ci saremo sentiti il giorno dopo”. 

Il giorno dopo il telefono squillò, non era l’ex allenatore della Juventus ma la telefonata proveniva da sponda Torino: “Alle 8 del mattino mi chiamò Petrachi. Il direttore mi disse di fare le valige e correre a Londra, che il giorno stesso si chiudeva il mercato”. 

Italy v Sweden - FIFA 2018 World Cup Qualifier Play-Off: Second Leg

Il terzino dedica anche un commento alla sfida di oggi tra Manchester United e Chelsea. A Wembley le due formazioni si giocheranno l’FA Cup e Zappacosta ritroverà il compagno azzurro, nonché ex Toro, Matteo Darmian: “Lo conosco bene, anche da avversario, sono contento di ritrovarlo. Abbiamo condiviso bei momenti in Nazionale”.

 

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luke90 - 3 anni fa

    No .. fregare .. frega .. perché se è vero (ormai bisogna prendere tutto con le dovute cautele) allora qualche piccolo dubbio sorge sul fatto che la società lo sapeva da tempo (come alcuni erano certissimi) che Zappa se ne sarebbe andato e allora, da tempo, poteva sostituirlo degnamente (ma lo ha fatto, per fortuna, anche in pochissime ore … magari lo avessero fatto anni prima)…
    Qui c’è chi ci ha montato un caso… dopo che Belotti non era stato ceduto.
    Adesso, si può contestare la società per non avergli tarpato le ali.
    Come avevamo le parole di Benassi, adesso abbiamo le parole di Zappa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 3 anni fa

      Io sono uno di quelli che dice che era ceduto da almeno una settimana e continuo a pensarlo anche se adesso si è passato dal saperlo una ora prima ad un giorno prima.

      Semplicemente è impensabile che una SPA (vedasi squadra di calcio) qualsiasi ma il Chelsea in particolare compri a casaccio il giorno prima, al di la di pseudo infortuni last minute.

      Quindi chi vuole credere alla marmotta che fa il cioccolato continui pure ma che sia successo tutto sul momento, in un corridoio dell’Hotel alla chiusura del mercato è la ipotesi piú irreale possibile.

      Ovviamente come su tutto ci si divide, tra chi ragiona e prova a capire cosa c’é dietro e chi si beve tutto quello che viene detto da questa societá che a parole dice una cosa e nei fatti fa sempre altro!

      Per fortuna siamo arrivati al mercato in cui il bluff si manifesterá lampante a tutti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luke90 - 3 anni fa

        Non vedo il motivo per cui Zappa dovesse raccontare questa vicenda oggi… a chi fregherebbe come ql.no dice… invece penso che a te faccia piacere pensare solo a tutto ciò che possa avvalorare le tue tesi (troppo comodo )… pur di essere contro… se Conte lo ha cercato il 30/08 …qual’è il problema.? Ah .. già Cairo…
        probabilmente non è vero che Maksi disertava gli allenamenti, che a Benassi nessuno abbia detto che era la terza scelta, che D’Ambrosio si è rifiutato di rinnovare ecc. ecc. .. è che la terra è rotonda .. se fa piacere…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maraton - 3 anni fa

          @Luke90 – ciao.
          lascia perdere, nemmeno di fronte all’evidenza (dichiarazione del diretto interessato) riescono ad avere l’intelligenza di dire: HO DETTO UNA PUTTANATANA!!! invece insistono perchè la loro è l’ipotesi più plausibile!!! c’è da chiedersi se certi elementi siano pagati e quanto (e da chi) per andar per forum vari ad inondarli di “ipotesi probabili” “ragionamenti” (quali?) perchè “loro” non “bevono tutto” ma probabilmente quello che scelgono di bere deve avere un’altissima gradazione alcoolica visto che sovente i commenti sono fatti con il copia/incolla e hanno una percezione a dir poco distorta della realtà 😉

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 3 anni fa

    Ma chi se ne frega ormai di Zappa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13799950 - 3 anni fa

    chi se ne frega. … Ansaldi è una spanna sopra Zappa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 3 anni fa

      A parte che é una cosa soggettiva dire che uno sia meglio di un altro, quello che e oggettivo invece è che uno è sano mentre l’altro è sempre rotto e rimane il fatto che uno ha un certo valore ed era nostro mentre l’altro vale decisamente meno ed è in prestito.

      Detto questo, posso essere d’accordo che Zappa quei soldi non li valeva ed era da vendere, ma se si inizia una politica di giovani italiani promettenti e appena arrivano offerte si vende, beh allora significa che si punta solo a fare utili con plusvalenze e non si hanno obiettivi sportivi.

      Ah giá quelli sportivi erano dell’allenatore di prima, bene allora niente, buon mercato di vendita di gente decente e acquisto di scarponi anche quest’anno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. silviot64 - 3 anni fa

        Giustissimo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Shimada - 3 anni fa

    Mamma mia che intrigo, redazione! Ma vaff…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy