E’ ancora gol di Vittorio Parigini. Al Trapani non basta super Lys Gomis

E’ ancora gol di Vittorio Parigini. Al Trapani non basta super Lys Gomis

Italia Granata / Terzo gol consecutivo per il talento di Moncalieri. Grande prestazione di Lys Gomis, sabato da archiviare in fretta per Aramu e Barreca

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

 

L’uomo copertina di Italia Granata di oggi? Tanto per cambiare, Vittorio Parigini, che trascina il Perugia segnando il terzo gol conscutivo e guadagnandosi un rigore. Benissimo, però, anche Lys Gomis, sempre più guardiano autoritario della porta del Trapani nonostante la sconfitta a Bari. Buone prestazioni, in Lega Pro, per Sperotto nel Cosenza e Parodi nell’Ancona, che crescono bene. Torna titolare Verdi nell’Empoli di Sarri che ottiene la seconda vittoria consecutiva; sabato negativo, invece, per Antonio Barreca, che si fa espellere in nel derby Vicenza – Cittadella. All’appello manca Comentale: il suo Como sarà impegnato stasera sul campo del Bassano di Tonino Asta.

SERIE A

VERDI (Empoli) – Torna titolare in Parma – Empoli il trequartista classe 1992, a cui Sarri aveva concesso un periodo di riposo nelle ultime settimane. Buona prova per lui nella gara cha ha visto l’Empoli vincere per 0-2 trovando tre punti salvezza e affondando il Parma. E’ importante il suo lavoro in fase difensiva su Lodi e davanti riesce a entrare da protagonista nell’azione del vantaggio toscano firmato Vecino (Voto: 6,5)

SERIE B

CHIOSA, ALFRED GOMIS (Avellino) – L’Avellino non va oltre lo 0-0 interno col Varese: risultato un p’ deludente per i Lupi, che comunque restano in piena zona Play-Off. Altri novanta minuti per Alfred Gomis e Marco Chiosa. Il portiere resta assolutamente inoperoso per novanta minuti, nel ruolo di spettatore non pagante (Voto: 6), mentre il difensore, ormai diventato un punto fermo della squadra (facilitato anche dall’infortunio dal rivale come marcatore sinistro della difesa a tre, Jherson Vergara) gioca una partita attenta e ordinata, anche se non deve far fronte a chissà quali pericoli (Voto: 6).

LYS GOMIS, ARAMU (Trapani), STEVANOVIC (Bari) – Buona la prima di Davide Nicola, perché il Bari al “San Nicola” vince per 2-1 contro il Trapani di Boscaglia. Convince il portiere classe 1989. Due grandi interventi su Sciaudone e Romizi, diverse ottime uscite, mentre non può nulla sui gol presi. Ormai è un punto di riferimento per i siciliani (Voto: 7). Prestazione incolore, invece, per Mattia Aramu. Ancora titolare come centrocampista centrale, il classe 1995 non regala guizzi importanti e Boscaglia lo tira fuori al 63′ (Voto. 5) Nelle fila dei “Galletti”, a Stevanovic il nuovo tecnico concede i dieci minuti finali, troppo poco per incidere a risultato acquisito (Voto: ng)

PARIGINI (Perugia), DIOP (Ternana) – Novanta minuti per il talento di Moncalieri nell’accesissimo derby umbro tra Perugia e Ternana terminato 2-2, e non potrebbe essere altrimenti, perché sigla di testa il suo terzo gol consecutivo e si guadagna un calcio di rigore poi trasformato da Falcinelli. Parigini cresce esponenzialmente di partita in partita: questa volta mette in mostra senso del gol e furbizia da attaccante vero, e va considerato che ha solo diciott’anni… (Voto: 7,5). Nella Ternana, un altro spezzone per Abou Diop, che entra al 76′ per Viola, ma non riesce a incidere sul risultato (Voto: ng)

BARRECA (Cittadella) – Caldissimo il derby veneto tra Vicenza e Cittadella al “Menti”. I granata di Barreca vanno avanti 0-1 al 11′ grazie a una rete di Minesso, ma poi perdono le staffe nella ripresa: vengono espulsi proprio il terzino di proprietà del Toro (per due falli di gioco comminati con la doppia ammonizione dall’arbitro ) e l’altro ex Toro Sgrigna, e il Vicenza riesce a pareggiare su rigore di Cocco. Prova quindi, questa volta, macchiata dal cartellino rosso al minuto 68 per il talentuoso terzino classe 1995 (Voto: 5), che era stato schierato da Foscarini nell’inusuale posizione di quarto di difesa a destra per l’emergenza, dettata anche dalla squalifica del centrale Pippo Scaglia, il cui cartellino è a metà tra Toro e Cittadella.

SUCIU (Crotone) – Novanta minuti in panchina per Sergiu Suciu in Lanciano – Crotone (1-1). Il centrocampista romeno nell’ultimo mese ha perso terreno nelle gerarchie di mister Drago.

LEGA PRO

IENTILE (Sudtirol) – Bel colpo del Sudtirol, che piega in trasferta la Torres di Sassari per 0-1 (rete di Branca). Gli altoatesini, a cui sembra aver fatto bene l’arrivo di Sormani, si rilanciano in classifica. Neppure in panchina, però, il difensore classe 1995 Andrea Ientile.

GYASI (Pisa) – Ennesima esclusione per l’attaccante classe 1994 Emmanuel Gyasi, che a Pisa non ha trovato la dimensione adatta. I toscani, comunque, hanno perso malamente in casa con la Carrarese e sono stati contestati, scivolando al terzo posto.

SPEROTTO (Cosenza) – Il terzino sinistro classe 1992 invece a Cosenza sta facendo bene. Altri novanta minuti di qualità per lui in Savoia – Cosenza (1-1); con le sue scorribande sulla fascia il giocatore prodotto del vivaio Toro, in comproprietà tra granata e Carpi, è una spina nel fianco della difesa dei padroni di casa (Voto: 7).

PARODI (Ancona) – L’Ancona va KO in casa col Gubbio di Acori (2-4). Novanta minuti di discreta fattura, però, per Luca Parodi, che pian piano si sta conquistando sempre più spazio agli ordini di Cornacchini. Questa volta il classe 1995 è stato utilizzato come esterno di sinistra del 4-2-3-1: non riesce a incidere sul risultato, ma gioca con buona intensità. (Voto: 6) Per la cronaca, due reti per il Gubbio sono state segnate dal regista ex Toro, Massimo Loviso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy