Lys Gomis e Aramu, due fattori per il Trapani

Lys Gomis e Aramu, due fattori per il Trapani

Italia Granata / In un week-end non esaltante, i due “siciliani” sono diventati punti fermi del Trapani primo in Serie B. Alfred Gomis c’è, benino Parigini, delude Stevanovic

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

In questa puntata di Italia Granata, registriamo un week-end in generale un po’ sottotono per i ragazzi di proprietà del Torino in giro per l’Italia. Verdi partecipa alla disfatta empolese contro il Cagliari, Stevanovic non incide in Varese – Bari, solo pari degli opachi Scaglia e Barreca, ancora tribuna per Comentale e Gyasi e panchina per Ientile. Gli unici a sorridere sono Lys Gomis e Mattia Aramu, ancora titolare nel sorprendente Trapani di Boscaglia che vince in casa della Ternana, e Alfred Gomis, autore di una bella prestazione, che ha aiutato l’Avellino a non perdere pur con due uomini in meno. Anche Parigini tutto sommato non fa male sul campo della Pro Vercelli. Sperando che il turno infrasettimanale porti più fortuna, vediamo tutto nel dettaglio.

SERIE A

VERDI (Empoli) – Passo indietro del trequartista dell’Empoli, che come tutta la squadra delude nello 0-4 inflitto ai toscani al “Castellani” dal Cagliari. Partenza vivace per lui, ma è controllato bene dalla difesa sarda, poi si spegne, gli arrivano pochi palloni e si demoralizza sparendo un po’ dal campo. Sarri lo sostituisce all’intervallo con Pucciarelli, che comunque non ha fatto meglio (Voto: 5,5)

SERIE B

DIOP (Ternana), LYS GOMIS, ARAMU (Trapani) – Quattro squadre in testa alla Serie B. Una è il Trapani di Boscaglia, che sorprende ancora andando a vincere a Terni per 1-2. Per l’ambiente Toro la sfida del “Liberati” era soprattutto tra il padrone di casa Diop e gli ospiti Aramu e Gomis. Partiamo da questi ultimi, usciti vincitori: entrambi si sono ormai conquistati il posto da titolari. Il fantasista classe 1995, da esterno destro del centrocampo a 4, gioca novanta minuti di qualità riuscendo a rendersi pericoloso più volte (Voto: 6,5). Il portiere classe 1989 prende gol sotto le gambe da Ceravolo ma poi si riscatta compiendo due-tre buone parate, l’ultima proprio su un velenoso tentativo di Diop (Voto: 6). L’attaccante senegalese classe 1993 in prestito alla Ternana ultimamente viene sempre inserito nella ripresa. Contro il Trapani è entrato al minuto 80 e in così poco tempo è comunque riuscito a rendersi pericoloso (Voto: 6).

ALFRED GOMIS, CHIOSA (Avellino) – Pareggio giusto tra Avellino e Lanciano, con gli irpini che nonostante due espulsioni giocano una partita gagliarda e riescono a pareggiare il vantaggio abruzzese: 1-1 al “Partenio”. Alfred Gomis c’è: nulla può sul gol ospite ma è efficace su Thiam e Piccolo. Una bella partita, ora è il momento di ritrovare continuità dopo la non esaltante partita di Bari (Voto: 6,5). Panchina questa volta per Chiosa: Rastelli gli preferisce il colombiano milanista, Jherson Vergara.

SUCIU (Crotone), SCAGLIA, BARRECA (Cittadella) – Altro “derby” tra granata in prestito in Crotone – Cittadella, in cui è uscito un 2-2 ricco di emozioni: il veneto Busellato mette il segno “X” al 95′ pareggiando il vantaggio di Ciano. Nel Cittadella, ha bisogno di rifiatare il terzino sinistro Barreca, sempre titolare da quando è arrivato al “Tombolato” e autore sabato di una partita meno vivace del solito (Voto:5,5). Un po’ sotto le attese la prestazione di Scaglia, che ultimamente non dà alla difesa veneta tutta la sicurezza di cui è capace (Voto: 5,5). Nel Crotone, stavolta Sergiu Suciu non è titolare ma entra al 66′ della ripresa: non un gran ingresso in campo il suo, troppa poco determinazione (Voto: 5,5).

STEVANOVIC (Bari) – Un po’ deludente la prova del Bari a Varese, che mette in campo una prestazione non all’altezza delle ultime uscite ed esce sconfitto, 2-1 per i lombardi. Malino Stevanovic, che ha giocato titolare ma è uscito all’intervallo: piuttosto evanescente la sua prova, il serbo sembra non liberarsi dei suoi alti e bassi (Voto: 5)

PARIGINI (Perugia) – Non male la prestazione del talentuoso attaccante del 1996 sul campo della Pro Vercelli, anche se il suo Perugia non riesce ad andare oltre il pari a reti inviolate. Vittorio gioca titolare e nel primo tempo è l’elemento biancorosso più pericoloso, l’unico che riesce a tirare in porta, mancando peraltro una buona occasione al quarto d’ora su assist di Vinicius. Non si può essere sempre al massimo ma la prestazione rimane sufficiente: un colpo ricevuto da un avversario lo costringe a uscire acciaccato al 19′ della ripresa per Falcinelli (Voto: 6).

LEGA PRO

COMENTALE (Como) – Poco spazio in questo periodo per il regista classe 1995: dopo la tribuna nel derby con il Monza ne arriva un’altra, nella partita che il Como vince in casa per 2-0 contro il Renate.

IENTILE (Sudtirol) – Il difensore del 1995 resta in panchina nel match che il Sudtirol perde in casa del Novara. Un passo indietro per gli altoatesini, che non riescono mai a impensierire i piemontesi.

CAPELLO (Lumezzane) – Non convocato per Lumezzane – Pro Patria il difensore centrale ex Primavera Toro. Per la cronaca, il match finisce 2-2: i rossoblù sono pienamente invischiati in zona retrocessione.

GYASI (Pisa) – Con una bella prestazione, il Pisa sbanca l’Aquila per 1-4 e conquista tre punti importanti soprattutto per il morale dopo le ultime uscite non proprio esaltanti. L’attaccante esterno del Torino, purtroppo, anche questa volta non è neppure in tribuna: un avvio di stagione sicuramente deludente sotto il profilo del minutaggio per lui.

PARODI (Ancona) – Entra solo nell’ultimo quarto d’ora Luca Parodi a San Marino. Troppo poco tempo per incidere: mister Cornacchini lo considera un giocatore importante ma non abbastanza, al momento, per partire titolare (Voto: ng)

SPEROTTO (Cosenza) – Il terzino sinistro classe 1992 in comproprietà tra Torino e Carpi ma in prestito nel Cosenza torna in campo dopo un lungo infortunio, subentrando a metà secondo tempo ad Arrigoni. Da salutare positivamente il suo rientro in campo: prima di infortunarsi, era praticamente sempre titolare tra le fila dei calabresi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy