Milan, la difesa: tra la Coppa Italia e il Toro, Gattuso deve gestire le energie

Milan, la difesa: tra la Coppa Italia e il Toro, Gattuso deve gestire le energie

Focus on / Analizziamo gli avversari del Torino, reparto per reparto: tocca alla difesa

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Scontro diretto in ottica Champions domenica all’Olimpico Grande Torino, quando si sfideranno il Torino di Mazzarri ed i rossoneri del Milan di Gattuso. In vista della sfida, analizziamo come di consueto l’avversario dei granata reparto per reparto: oggi tocca alla difesa.

NUMERI – La porta difesa da Donnarumma ha subito, in queste prime 33 giornate di campionato, 31 reti. Questi numeri la rendono la quinta miglior difesa del campionato, due posizioni sotto quella del Toro, che di goal ne ha subiti 29. Sia Mazzarri che Gattuso, dunque, hanno di certo messo la solidità difensiva alla base dei rispettivi progetti. Il goleador della difesa rossonera si è rivelato essere Romagnoli, capitano del Milan, che ha messo a segno nelle 28 gare di Serie A disputate 2 reti; il più presente invece è stato Ricardo Rodriguez, che ha disputato 30 gare.

IMPEGNI – La formazione risentirà, anche in difesa, dell’impegno dei rossoneri nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Lazio, che si disputerà mercoledì. In questa gara a scendere in campo dovrebbero essere Calabria, Musacchio, Romagnoli e Rodriguez. Sarà da vedere se tutti loro recupereranno la condizione al 100%, visto che saranno impegnati mercoledì in una gara che potrebbe dare l’accesso ad una finale di Coppa Italia e domenica in una sfida sentita da entrambe le squadre per via della posta in palio: l’accesso alla prossima Champions League.

ANCORA IN 4 – Le principali alternative, se Gattuso dovesse optare per un turnover, al momento rispondono ai nomi di Andrea Conti a destra e Cristian Zapata al centro. Il Milan dovrebbe partire quindi con un 4-3-3, che potrebbe trasformarsi a partita in corso in un 3-4-2-1 che permetterebbe di esaltare di più le qualità individuali di Conti, che così potrebbe giocare più alto, permettendogli una maggiore spinta offensiva sulla fascia. Al centro della difesa, il trio Romagnoli-Zapata-Rodriguez sembra dare buone garanzie.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 2 mesi fa

    Mi sembra che abbiano diverse opzioni. Noi invece dobbiamo sperare che a nessuno venga nemmeno un raffreddore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. malva - 2 mesi fa

    Il problema è che con la “rosa corta” si arriva a fine stagione coi giocatori contati e affaticati, quindi non so che vantaggio enorme possiamo avere sul milan

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

    Speriamo che vadano ai supplementari

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy