Parma, a centrocampo senza Kucka: occhio all’ex Kurtic

Avversario / Caratteristiche, punti di forza e punti deboli del prossimo avversario del Torino: occhi puntati sul centrocampo

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0
GettyImages-1135243240-min

Ormai manca sempre meno al fischio d’inizio di Torino-Parma, ed è il momento di analizzare l’avversario fino in fondo, per evidenziarne punti di forza, punti deboli e peculiarità di ogni suo reparto: adesso spazio al centrocampo dei ducali.

ROTAZIONI – Il tecnico del Parma, D’Aversa (che a causa della squalifica non siederà in panchina nella gara contro i granata) pare aver trovato, da un paio di gare a questa parte, una sua disposizione “tipica” del centrocampo. Un reparto composto da 3 uomini, che contro Sassuolo e Lazio non sono cambiati: il brasiliano Hernani, l’uruguaiano Brugman e lo sloveno Kurtic. Il centrocampo dei ducali però in queste settimane ha dovuto fare i conti con l’assenza, pesante, di Kulusevski: costretto allo stop a causa di un infortunio muscolare. L’ex Atalanta potrebbe riuscire a scendere in campo contro il Torino, così come Kucka; fermato anche lui da un problema fisico che lo terrà fuori fino ai primi di marzo.

SINGOLI – Probabilmente, dunque, contro il Toro D’Aversa riproporrà lo schema a tre visto nell’ultima uscita contro il Sassuolo, puntando molto su Kurtic in fase di impostazione e su Henani e Brugman in quella di non possesso. Longo dovrà fare attenzione, tra tutti, a Kurtic. Lo sloveno ex Torino, arrivato dalla Spal nel mercato di gennaio, è ancora a secco di goal con la nuova maglia (ne aveva segnati 2 con la maglia dei ferraresi) ma si è dimostrato un elemento pericoloso nel Parma, capace di impostare l’azione e recepire velocemente le indicazioni del tecnico gialloblu. Insomma, un centrocampo che nonostante le tante assenze sarà ben amalgamato. I granata sono avvisati.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torello di Romagna - 8 mesi fa

    Purtroppo hanno reintegrato Gervinho che , per noi , e’ molto peggio ….. quindi
    Bremer a uomo come una volta .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      Per me devono starcene 4 dietro impalati come le colonne del Partenone + un centrocampista davanti a fare filtro e mai e poi mai attaccare in forze, perché con la cacarella e l’imprecisione che abbiamo, come perdi un pallone sulla loro 3/4, sei fottuto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Freddy - 8 mesi fa

    Se si perde sono guai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GranaSiempre - 8 mesi fa

    Domenica sono 3 punti obbligati e basta, senza alcun margine.
    Noi abbiamo recuperato tutti e anche per i grandi numeri dobbiamo tornare a vincere, loro sono una squadra che di sicuro non avrà il coltello tra i denti e soprattutto gli manca mezza squadra.
    Non scherziamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      Anche all’andata gli mancava mezza squadra. Quando hai un gioco organizzato, come l’Atalanta, ti basi poco sui singoli e molto sul collettivo e sugli automatismi. Noi siamo senza gioco, malattia che ci portiamo dietro in maniera cronica da almeno un paio d’anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Freddy - 8 mesi fa

    Che gufi !!! !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Freddy - 8 mesi fa

    Che gufi !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. pupi - 8 mesi fa

    Sarò antisportivo ma io sono arcicontento di queste assenze, poi mettono la riservaccia e ci castiga vista l’assoluta mancanza di un minimo di tenuta difensiva (di squadra intendo e non solo di reparto). Ma io mi domando come si possa non aver neanche tentato di prendere Kucka che pur con i suoi anni ha una forza fisica bestiale, un ottimo tiro, colpo di testa e sapienza tattica. Tutto a poco prezzo. Am par ad sugnàr.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. SiculoGranataSempre - 8 mesi fa

    Abbiamo preso Meité e non Kurtic a suo tempo. Ma sembra abbiamo sbagliato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      Sembra proprio che noi lo si faccia apposta, in maniera chirurgica. Abbiamo proprio il fiuto speciale per prendere ogni volta quelli giusti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Daniele abbiamo perso l'anima - 8 mesi fa

    Certo che il centrocampo titolare del Parma è nettamente superiore al nostro. Bene per le loro due assenze dunque.
    E chissà se in società hanno capito che in mezzo al campo siamo fra i più scarsi della serie A …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 8 mesi fa

      Se l’avessero capito a gennaio avrebbero Preso qualcuno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. NEss - 8 mesi fa

      Ma come mai l’anno scorso con lo stesso centrocampo si sono fatti tanti punti?
      Non credo che la soluzione sia tanto semplice come comprare un giocatore in mezzo al campo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 8 mesi fa

        ..ancora te lo chiedi?..evidente che fu una cavalcata di nervi e fisica ma senza un briciolo di schemi e fase offensiva..alla lunga non vai da nessuna parte se non hai un gioco..una fase offensiva oleata..quando si dice “giocano a memoria”…ero fiducioso di questo nel secondo anno di mazzarri..invece rimasto ancorato nelle sue idee di solo fase difensiva..il tutto gli si e’ ritorto contro appena calati tutti sia a livello fisico che nervoso…del resto se bastasse solo correre e distruggere il gioco altrui non andrebbero sempre le stesse in europa!..a Bergamo l’hanno capito!..stasera tifo la dea..corrono e giocano al calcio..sempre..ogni partita

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy