Serie A, ora non si scherza più…

Serie A, ora non si scherza più…

La 34° giornata / Tutti in campo nel sabato di Pasqua

di Redazione Toro News

 

Tutti in campo domani, il sabato di Pasqua, per la 34° giornata del campionato di Serie A 2013-2014. Per almeno una giornata il programma sa di calcio di una volta, con quasi tutte le partite alle 15 tranne due. Si gioca per tutti gli obiettivi, vediamo nel dettaglio cosa succederà.

Sabato ore 15

Atalanta – Verona: il primo scontro diretto per l’Europa League: entrambe le squadre sono appaiate a 46 punti, chi perde deve probabilmente abbandonare ogni velleità di piazzamento europeo, mentre un pari serve a poco a entrambe le squadre. Sarà partita vera a Bergamo…

Catania – Sampdoria: i siciliani si giocano le residue speranze di permanenza in Serie A in casa con una Sampdoria tranquilla, senza più nulla da chiedere al campionato. In ogni caso, anche se il gruppo di Pellegrino dovesse raggiungere la vittoria, la salvezza rimarrebbe comunque molto difficile.

Chievo – Sassuolo: partita decisiva per gli emiliani, che non hanno scelta: qualsiasi risultato diverso dalla vittoria sarebbe pressappoco un saluto alla Serie A. Ultima opportunità per impedire al Chievo la fuga per la salvezza: i veneti hanno infatti fatto un passo davvero importante lo scorso weekend con la vittoria all’Ardenza.

Genoa – Cagliari: gli uomini di Gasperini provano a risollevarsi dalla batosta di Torino in casa col Cagliari: i sardi non devono tornare a casa a mani vuote o rischiano di essere risucchiati da chi sta indietro in classifica.

Milan – Livorno: tutte le altre concorrenti per un posto in Europa sono impegnate ad ostacolarsi a vicenda negli scontri diretti di giornate e il Milan di Seedorf non può non approfittarne: il Livorno di Di Carlo però è disperato, e si gioca la stagione. Partita interessante a San Siro.

Parma – Inter: lo scontro diretto del Tardini tra la quarta e la quinta sarà molto influente per la lotta per l’Europa League. A Parma non sarà facile per i nerazzurri, che tuttavia possono contare su un Icardi in forma: ma occhio agli sgambetti dell’avversario-tifoso Cassano…

Udinese – Napoli: i friulani, alla seconda partita in casa consecutiva dopo quella con la Juventus, è sicuramente una delle squadre più facili da affrontare in questo momento poiché non ha obiettivi di classifica, per un Napoli che ormai ha abbandonato l’obiettivo secondo posto. La squadra di Benitez deve comunque mettere la terza piazza al riparo da eventuali attacchi fiorentini.

Sabato ore 18.30

Juventus – Bologna: i bianconeri provano a ipotecare lo Scudetto allo Juventus Stadium. In caso di vittoria, lo scudetto potrebbe essere aggiudicato nella giornata dopo, quando la Roma ospiterà il Milan e i bianconeri andranno a far visita al Sassuolo. Il Bologna si gioca la salvezza ma la partita sembra avere un pronostico chiuso.

Sabato ore 20.45:

Fiorentina – Roma: la Roma non può sbagliare se vuole continuare a sognare uno Scudetto che resta comunque molto difficile. A Firenze però troveranno una squadra agguerrita che non ha ancora rinunciato a inseguire il terzo posto: quello del Franchi del Firenze è sicuramente il match di cartello della giornata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy