Stevanovic promosso, Verdi quasi

Italia granata / Tra i calciatori del Toro in giro per l’Italia, segnano l’esterno del’Empoli, Bellomo (goal decisivo) e Fumana (doppietta per il Bra). Continua a far bene Pippo Scaglia

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

 

Come in ogni lunedì mattina, torna l’appuntamento con Italia Granata, in cui andiamo a dare un’occhiata al week-end trascorso dai calciatori che il Toro detiene in prestito o comproprietà in giro per lo Stivale. Stevanovic non gioca ma conquista la promozione in matematica in Serie A, e Simone Verdi è sulla buona strada per raggiungerlo, grazie alla vittoria dell’Empoli in cui lui è protagonista. Bene anche Bellomo, Scaglia, Gatto e Cinaglia; torna in campo Sergiu Suciu nella Juve Stabia, non gioca Alfred Gomis per problemi fisici. Vediamo tutto nel dettaglio.

SERIE B

STEVANOVIC – Non deve dannarsi il Palermo, per venire a capo di un Novara allo sbando e conquistare la vittoria di misura che gli serviva per conquistare le Serie A. Alen Stevanovic, però, non vede il campo: problemi fisici per l’esterno serbo, che non si siede neppure in panchina.

VERDI – Assolutamente protagonista, invece, l’esterno in comproprietà tra Toro e Milan, nella vittoria dell’Empoli al Rigamonti di Brescia che consente ai toscani di issarsi a +4 punti sulla terza, compiendo un passo decisivo verso la promozione diretta. Verdi colpisce prima un palo su assist di Tavano e poi, in zona Cesarini, lanciato da Maccarone chiude la partita fissando il risultato sull’1-3. Sicuramente una buona stagione per l’esterno classe 1992, che ha giocato tanto e ha visto il suo valore innalzarsi: sarà interessante scoprire il suo futuro, a giugno.

SUCIU, PARIGINI – Nella ormai derelitta Juve Stabia salutiamo con piacere il ritorno in campo da titolare di Sergiu Suciu nella partita che ha visto le Vespe pareggiare 1-1 in casa col Latina, a sorpresa. Il centrocampista romeno fatica ma resta a galla: ora vedremo se nelle ultime partite riuscirà a dare un minimo di continuità al suo minutaggio. Resta in panchina per tutti i 90 minuti, invece, Vittorio Parigini.

GOMIS, DIOP – Titolare l’attaccante classe 1993 in prestito in Calabria nella sfida tra Crotone e Padova allo Scida. Diop si impegna tanto, riuscendo a dare un buon peso alla sua presenza offensiva, ma si vede annullare un goal che sarebbe stato importantissimo per il suo morale. Al 35′ della ripresa viene poi sostituito da Pettinari. Alfred Gomis, il “Buffon di Crotone”, è invece fermato da un infortunio e non è stato neppure convocato da mister Drago.

COMI – Non entra in campo Gianmario Comi nella sfida interna del suo Lanciano contro il Trapani, finita 2 a 2: mister Baroni gli preferisce Piccolo e Falcinelli. Gli abruzzesi restano pienamente in corsa per i play-off

SCAGLIA, FIAMOZZI – Pokerissimo del Cittadella, che compie un grande passo verso la salvezza battendo 5-1 in casa un Varese allo sbando: trema la panchina di Sottili. Larghi sorrisi invece per Pippo Scaglia: il centrale classe 1992 in prestito all’Euganeo mette in campo un’altra grande prestazione e insieme al suo compagno di reparto Gasparetto non la fa vedere mai o quasi alle punte avversarie. Ora Pippo, che da quando è stato schierato titolare da Foscarini non ha mai più perso il posto, deve finire alla grande il suo campionato per provare a convincere il Toro a riportarlo a casa.
Fatica invece Riccardo Fiamozzi: il terzino destro gioca novanta minuti ma lo stato comatoso della squadra lo mette comprensibilmente in difficoltà.

CHIOSA – Quarta vittoria di fila in trasferta per il Bari di Alberti: Marco Chiosa prova a riemergere da un periodo difficile e disputa qualche minuto, entrando in campo al 38′ della ripresa per dare una mano a difendere il risultato.

SPEROTTO – Il terzino sinistro classe 1992 non scende in campo neppure stavolta, nella partita che vede il Carpi vincere in casa col Pescara. Assolutamente poco proficuo per lui il prestito in Emilia: sarebbe stato forse più opportuna per lui un’esperienza in Lega Pro.

BELLOMO – Fa festa lo Spezia con Nicola Bellomo: i liguri vincono all’ultimo secondo in casa con la Reggina grazie proprio alla rete del talento barese, che dopo essere entrato al 63′ con un sinistro rasoterra a porta sguarnita regala tre punti fondamentali in ottica play-off ai suoi. Dopo un periodo di adattamento Bellomo sta salendo in cattedra regalando goal e assist a ripetizione: Petrachi osserva soddisfatto.

LEGA PRO I

CINAGLIA, MILANI – Bene la Feralpi Salò: i “Leoni del Garda” vincono 0-1 in casa della Reggina e cercano di farsi vedere in zona play-off. Ottimi 90′ per Davide Cinaglia: l’ex centrale della Primavera di Longo sta ritrovando un buon minutaggio dopo un’annata di alti e bassi, che comunque può essere soddisfacente per essere la prima nel professionismo. Entra in camp anche Daniele Milani, anche se solo per una manciata di minuti, subentrando al 43′ della ripresa a Fabris.

GATTO – Naufragio Lumezzane a Savona: i lombardi perdono 4-1 e ora sono terzultimi. Emanuele Gatto, in ogni caso, mette via altri novanta minuti, che hanno visto una partita intensa e combattiva per il centrocampista centrale classe 1994 autore di una stagione da titolare indiscusso al suo primo anno da professionista: sicuramente il Toro farà bene a tenerlo d’occhio.

LEGA PRO II

VITA – Sconfitta immeritata ma indolore per il Monza di Asta in casa del Renate: i brianzoli hanno da tempo chiuso il discorso promozione. Alessio Vita gioca novanta minuti e fa divertire anche stavolta i tifosi del Monza, realizzando un bell’assist per il momentaneo pari si Sinigaglia.

FUMANA, DIARRA – Il Bra chiude il suo cammino nel professionismo con una rocambolesca vittoria in casa del Castiglione per 3-4. Grande doppietta per Giorgio Fumana: il centravanti classe 1994 mette due goal che risollevano il suo morale, dopo una stagione faticosa in una realtà sicuramente non attrezzata per il professionismo.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy