Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

PREPARTITA

Thiago Motta pre Spezia-Torino: “Granata aggressivi, noi dovremo attaccare”

FLORENCE, ITALY - OCTOBER 31: Thiago Motta manager of Spezia Calcio gestures during the Serie A match between ACF Fiorentina and Spezia Calcio at Stadio Artemio Franchi on October 31, 2021 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Le parole del tecnico dello Spezia nel giorno della vigilia della gara con il Torino

Redazione Toro News

Alla vigilia della sfida tra lo Spezia di Thiago Motta e il Torino di Juric - calcio d'inizio sabato 6 novembre alle 15:00 - il tecnico degli aquilotti ha presentato così la gara contro i granata: "Loro vivono un buon momento, amano cercare il duello e giocare sull’uomo. Sanno essere aggressivi e noi dobbiamo imparare ad affrontare questo tipo di partita. Ce ne saranno tante altre di avversarie così. A noi il compito di difenderci e attaccare assieme".

Il tecnico della squadra ligure ha poi rivolto parole di sicurezza nei confronti della sua squadra, dopo la delusione della trasferta contro la Fiorentina: "Non mi è piaciuto l’atteggiamento. Dopo la partitaero pensieroso e volevo aspettare di rivederla. Poi l’ho fatto e penso che non siamo scesi in campo. Al di là della qualità della Fiorentina, potevamo fare molto meglio di quanto fatto. Mi aspetto un’altra partita domani. Da tutti i punti di vista. Sono sicuro che vedremo un altro approccio da parte dello Spezia. Giocare fa sempre bene, non penso saremo stanchi. I giocatori sanno dal primo giorno cosa chiedo e in questa settimana abbiamo rinforzato i concetti: ognuno deve dare il massimo". 

 LA SPEZIA, ITALY - SEPTEMBER 25: Thiago Motta manager of Spezia Calcio gestures during the Serie A match between Spezia Calcio and AC Milan at Stadio Alberto Picco on September 25, 2021 in La Spezia, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Nel corso della conferenza, il tecnico dello Spezia ha poi parlato di Salcedo e Strelec, che nelle ultime gare erano rientrati nelle scelte dell'allenatore: "Io li vedo bene. Vedo Strelec che lavora, attacca e difende, partecipa alla partita per 90 minuti. Al di là delle singole situazioni che si verificano in campo e delle volte in cui è riuscito a risolvere con un passaggio, li vedo molto arrivi per il gruppo. Salcedo è arrivato tardi ed è dovuto passare dalla Primavera perché non si era ancora adattato a ciò che volevamo, ma dopo si è allenato bene. Si sono meritati entrambi di giocare". Oltre ai due giocatori, il tecnico ligure spende parole anche sul rientrato Sala: "E’ una possibilità. Si è allenato bene. Non ho ancora deciso l’undici, ma questa possibilità c’è".

In conclusione, si è parlato poi dell'atmosfera generale che si sta vivendo all'interno dello spogliatoio, in un ambiente che ora è ricco di insoddisfazione considerando anche che lo Spezia ad oggi ha subito 26 gol: "Il fatto di prendere tanti gol è un elemento che può dare queste sensazioni. Per me non abbiamo ottenuto tutti i punti che avremmo meritato fino ad oggi. Se non prendi reti, un punto almeno lo porti a casa. Noi dobbiamo attaccare gli avversari e cercare di metterli in difficoltà".

tutte le notizie di