Tommasi: “Niente fughe in avanti, sarebbe pericoloso”

Tommasi: “Niente fughe in avanti, sarebbe pericoloso”

Il presidente dell’Aic: “Se la previsione di quarantena resta quella attuale, non ha senso ripartire. Sarebbe troppo rischioso”

di Marco De Rito, @marcoderito
Tommasi

“Non possiamo permetterci fughe in avanti e azzardare atteggiamenti rischiosi che potrebbero diventare boomerang nel caso di positività”, così Damiano Tommasi è intervenuto sul dibattito della ripartenza della Serie A con un’intervista nel Gazzettino del Mezzogiorno.

Il presidente dell’Aic ha poi continuato: “Ad oggi non abbiamo contezza di quali sono le modifiche definitive. Il precedente protocollo era molto rigido e senz’altro complicato soprattutto in assenza di strutture adeguate, ma se la previsione di quarantena resta quella attuale, non ha senso ripartire. Sarebbe troppo rischioso”. 

Vagnati: scommesse o usato sicuro? La filosofia del nuovo ds del Torino

Tommasi poi evidenzia: “Comunque un altro aspetto che è poco considerato è la preoccupazione per chi risulta positivo. Quali possono essere le conseguenze sul singolo? Cosa rischia veramente? Inquadrare bene i rischi aiuterebbe anche a prendere decisioni”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy