Verdi, meriti la Serie A. Scaglia è una certezza

Verdi, meriti la Serie A. Scaglia è una certezza

Italia Granata / L’esterno trascina insieme a Maccarone l’Empoli verso la promozione. Tra gli altri, giocano titolari solo Scaglia, Gomis, Suciu e Milani

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

 

Giornata non positiva per i giovani granata in giro per l’Italia. Esultano solo Simone Verdi e Pippo Scaglia, assoluti protagonisti nei momenti positivi di Empoli e Cittadella. Tra gli altri, giocano solo Sergiu Suciu nella derelitta Juve Stabia e Daniele Milani, nei quarti play-off della Lega Prod che hanno visto la Feralpi Salò capitolare in casa della Pro Vercelli, oltre al solito Alfred Gomis nel Crotone. Vediamo tutto nel dettaglio.

SERIE B

STEVANOVIC, COMI – Passerella alla Favorita per la vincitrice della Serie B 2013-2014, il Palermo di Iachini. Contro il Lanciano finisce 1-1: Alen Stevanovic partecipa alla festa entrando però solo nell’ultimo spezzone del match, sostituendo Pisano al 39′ del secondo tempo. Tra gli abruzzesi, che blindano i play-off, non gioca Gianmario Comi, che resta in panchina per tutti i 90′.

VERDI, GOMIS, DIOP – Altra vittoria chiave per l’Empoli che nell’anticipo di venerdì supera il Crotone per 3-1; ad avvicinare i toscani alla Serie A ci pensano  una doppietta di Maccarone e una bella rete di Simone Verdi negli ultimi minuti. Il trequartista è imprendibile per la difesa calabrese; dopo aver provato a segnare in diverse occasioni, ci riesce alla fine con un bel pallonetto che supera Alfred Gomis. Per il classe 1992, in comproprietà tra Toro e Milan, è il quarto  goal messo a segno in una stagione in cui ha dimostrato di valere la Serie A. Il “Buffon di Crotone”, invece, di proprietà del Toro, al rientro da un infortunio, non è impeccabile in occasione del raddoppio di Maccarone, ma ciò non oscura la sua bellissima stagione. Resta ancora fuori dal match Abou Diop, che purtroppo non vede il campo con sufficiente continuità.

FIAMOZZI, SPEROTTO – Il laterale in comproprietà tra Toro e Varese non partecipa alla sconfitta interna per 0-2 dei compagni contro il Carpi, non essendo stato nemmeno convocato per un infortunio dal tecnico Sottili, che deve subire la quinta sconfitta consecutiva. Nel Carpi resta in panchina Nicolò Sperotto, che non gioca neppure un minuto.

BELLOMO – La sorpresa di questa stagione tra i cadetti, l’Avellino di Rastelli, supera al Partenio lo Spezia di Mangia nello scontro diretto per i play-off. La superiorità dei campani è stata netta per tutta la partita e ai liguri non è bastato l’ingresso in campo di Bellomo. Il centrocampista barese in questo periodo è utilizzato da Mangia come arma dell’ultima mezzora, ma stavolta non riesce a incidere sull’andamento della partita.

CHIOSA, PARIGINI, SUCIU – Due goal su punizione di Galano, oltre a un sigillo di Joao Silva, permettono al Bari di Alberti di superare la derelitta Juve Stabia continuare a inseguire il sogno play-off, reso possibile da un girone di ritorno fantastico. Non gioca nemmeno stavolta, purtroppo, Marco Chiosa, che sta vivendo da comprimario il periodo positivo dei compagni, dopo un’ottima prima parte di stagione. Sergiu Suciu, tra i campani, gioca ancora titolare, ma deve soccombere per la netta supremazia barese. Non prende parte alla trasferta in Puglia dei compagni Vittorio Parigini.

SCAGLIA – Un vero rullo compressore, il Cittadella di Foscarini: 5 vittorie e un pari nelle ultime 6 partite spingono i veneti verso la salvezza. Un periodo che Pippo Scaglia sta vivendo da titolare e protagonista, anche se nella vittoria esterna a Trapani causa il rigore del provvisorio vantaggio siciliano. Il difensore centrale classe 1992 sta dimostrando il suo valore: dopo una prima parte di stagione in Prmavera, una volta arrivata all’Euganeo non ha mai perso il posto da titolare.

LEGA PRO I

GATTO – Il campionato della Lumezzane è già terminato, perché la riforma della Lega Pro ha cancellato play-out e retrocessioni.

CINAGLIA, MILANI – Si arrende la Feralpi Salò nei quarti play-off: i “Leoni del Garda” cadono per 3-0 in casa della Pro Vercelli, sicuramente la principale candidata a un posto in Serie B. Importante presenza da titolare per Daniele Milani: il centrocampista classe 1993 gioca una buona partita, ma deve confrontarsi con un centrocampo vercellese più esperto e più completo. Viene sostituito al 18′ del secondo tempo ma conclude una stagione con più bassi che alti con una presenza da titolare. Resta in panchina a sorpresa, invece, Cinaglia, a cui vengono preferiti Leonarduzzi e Magli per l’ultima partita della stagione.

LEGA PRO II

Già terminati, con esiti opposti, i campionati di Alessio Vita, promosso col suo Monza, e quello di Fumana e Diarra, finiti ultimi col Bra. Vedremo come verrà risolto il futuro di questi tre giovani granata: soprattutto l’esterno del Monza ha dimostrato di essere un lusso per la Seconda Divisione Lega Pro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy