Nazionali, Argentina-Uruguay 2-2: per Laxalt 40′ nella ripresa contro Messi

Nazionali, Argentina-Uruguay 2-2: per Laxalt 40′ nella ripresa contro Messi

Nazionali / Amichevole tutta sudamericana a Tel Aviv. Il granata non è partito tra i titolari

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Appena terminata Argentina-Uruguay, amichevole di lusso tutta sudamericana giocata allo stadio New Bloomfield – tutto esaurito nei suoi 30.000 posti – di Tel Aviv (Israele) sul punteggio di 2-2. Ampio frangente di gara per Laxalt, entrato al 56′ al posto di Cavani.

LA GARA – Le due squadre, praticamente schierate con i titolari, hanno offerto un bello spettacolo ai tifosi accorsi nell’impianto di Tel Aviv, senza risparmiare energie o giocate. Ad aprire le marcature ci pensa al 34′ Edinson Cavani, che – su imbeccata di Luis Suarez – trafigge il portiere argentino Andrada e fa andare i suoi in vantaggio alla fine dei primi 45′ minuti. Nel secondo tempo l’Argentina parte forte, ma i ragazzi di Scaloni non riescono a perforare la difesa uruguaiana fino al 63′, quando Aguero trova il pareggio sul cross di Messi: la felicità dura poco, visto che già al 69′ Suarez trova la rete del nuovo vantaggio uruguaiano su calcio di punizione. Nei minuti di recupero del secondo tempo, la Celeste viene beffata da Messi, che su rigore concesso dal fallo di mano di Caceres pareggia definitivamente i conti. Finisce quindi sul risultato di 2-2 la partita tra le due formazioni, una gara senza esclusioni di colpi nella quale si sono contati anche 4 giocatori (3 uruguaiani ed un argentino) finiti sul taccuino dell’israeliano Reinshreiber, arbitro dell’incontro.

Nazionali, Laxalt sfida l’Argentina di Messi: l’esterno vuole un posto da titolare

LAXALT – Il granata, malgrado i pronostici, è partito dalla panchina. Tabarez gli ha preferito, anche per questa gara, Matias Viña. Il giocatore del Toro si è quindi accomodato in panchina fino al 56′, quando il tecnico ha preferito far entrare in campo Laxalt al posto di Cavani, dovendo l’Uruguay difendersi dagli attacchi argentini, sempre più furiosi nella seconda frazione di gioco. Il granata entra in un momento della gara difficile, per via delle offensive avversarie, ma Laxalt si mostra all’altezza: il giocatore ci mette del suo sventando molti dei possibili rischi per Campaña e bloccando sul nascere svariati tentativi di Messi e Dybala, risultando incolpevole sul momentaneo pareggio di Aguero come sull’azione che ha causato il rigore poi finalizzato da Messi.

AMICHEVOLI, IL TABELLINO DI ARGENTINA-URUGUAY 2-2:

ARGENTINA (4-3-3): Andrada; Saravia, Otamendi, Pezzella, Tagliafico; De Paul (88′ Rodriguez), Paredes (79′ Gonzalez), Acuña (68′ Dominguez); Dybala (74′ Martinez), Messi, Agüero. All: Scaloni.

URUGUAY (4-3-3): Campaña; Caceres, Coates (17′ Gonzalez), Godín, Viña; Torreira, Vecino, Valverde (74′ Bentancur); Lozano (88′ Rodriguez), Cavani (56′ Laxalt), Suárez. All: Tabarez.

ARBITRO: Roi Reinshreiber (ISR)

GOAL: 34′ Cavani (U), 63′ Aguero (A), 69′ Suarez (U), 90’+ Messi (A)

AMMONITI: 39′ Cavani (U); 40′ Paredes (A); 43′ Vecino (U); 53′ Godin (U); 90’+ Gonzalez (A)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy