L’unico Torino in grado di vincere un derby? Gli Allievi Lega Pro…

L’unico Torino in grado di vincere un derby? Gli Allievi Lega Pro…

Giovanili, il bilancio del girone di andata dei classe 1999 / La formazione di Mezzano è solida e su una difesa super ha costruito una buona classifica: solo una sconfitta in campionato

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Sconfitta cocente per la Prima Squadra, due sconfitte di misura per la Primavera in Campionato e in Coppa Italia, KO per gli Allievi Nazionali, niente da fare neppure per i Giovanissimi Professionisti. Il bilancio del Torino nei derby della Mole contro la Juventus giocati in questa prima parte della stagione 2014-2015 è sicuramente non esaltante. L’unico sorriso? Arriva dagli Allievi Lega Pro: i classe 1999, allenati da Luca Mezzano, sono stati gli unici nel Torino a poter dire di avere sconfitto la Juventus: è successo il 19 ottobre scorso. 1-0 per il Toro, rete decisiva di Alessandro Iacuaniello

I NUMERI – La classifica del Girone A del Campionato Allievi Lega Pro, campionato creato per le società di Lega Pro che possono schierare ragazzi del 1998 ma aperto anche allo società di A e B che impiegano i propri gruppi del 1999, vede il Torino terzo in classifica a quota 24 punti in 13 partite, a undici punti dalla corazzata Novara e a due punti dal Monza, mentre la Juventus sta un punto sotto. Una bella classifica, in un campionato affrontato con un gruppo sottoleva, frutto di 6 vittorie, 6 pari e una sconfitta (alla prima giornata, contro il super Novara). Per quanto riguarda le reti, sono 9 quelle subite (di cui 5 sempre contro il Novara: la seconda difesa del Girone) e solo 12 quelle fatte (il terzultimo attacco del campionato). Sulla solidità difensiva, insomma, i ragazzi di Mezzano hanno costruito la loro classifica, mentre bisognerà lavorare sull’impianto di gioco e sulla finalizzazione.

I GIOCATORI – Se la fase difensiva è così buona, merita una citazione la linea difensiva titolare della squadra di Mezzano: difesa a quattro, composta da Fiordaliso, Maiello, Buongiorno e Valerio, che difende la porta di Coppola. A centrocampo ha fatto benissimo il mediano Drovetti, mentre si attende con impazienza il raggiungimento della miglior forma da parte di Tuttisanti, potenzialmente il più talentuoso della squadra. Davanti, i leader sono il trequartista Sottil (figlio d’arte che assomiglia molto al padre Andrea in quanto a tratti somatici, ma non come giocatore, trattandosi di un trequartista brevilineo e non con un fisico da corazziere) e il centravanti ex Pavia Iacuaniello, autore di diversi gol pesanti, da cui ci si aspettano grandi cosi in futuro.

PROSSIMI IMPEGNI – I 1999 del Torino saranno impegnati, prima del ritorno del campionato, nel Torneo “Beppe Viola” sul campo dell’Atletico Torino. Poi, l’11 gennaio, primo appuntamento del girone di ritorno, ci sarà lo scontro col Novara in casa, in cui i granata proveranno a vendicare il pesante 5-0 subito all’andata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy